Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

gypsyola

Utenti
  • Content count

    100
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

69 Buona

About gypsyola

  • Rank
    Esordiente
  • Birthday 08/18/1972

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Immagina se al buon Bonini si fosse chiesto di fare il Tardelli. Non lo ricorderemmo con tanto affetto. Se all'ottimo Matuidi si chiede di fare il Pogba invece che fare il Matuidi...sai cosa voglio dire. Con le dovute differenze, è un po' come si fosse chiesto al buon Padoin, che il Padoin lo faceva benissimo, di fare il Pirlo invece. Ehm. Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  2. Immagino significhi "eccezionale", almeno lui (ed il nostro amico, ed io stesso) lo utilizzava così, esempio (tipico di mio padre) "hai fatto un'amatriciana a quel biondo Iddio". Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  3. Anche mio padre utilizzava spesso quella espressione, nella versione ancora più arcaica "Al biondo Iddio"! Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  4. E quello che stoppa una palla di petto mentre corre in avanti ed in una nanosecondo scarica una fucilata nella porta del Milan.. calcio classico, gesti con tutti i crismi dell'eternità. Questo è uno dei talenti più puri arrivati a Torino da sempre, uno che giocava la palla con una leggiadra e destrezza rara oltre a vedere la porta come pochi. Che qualcosa non abbia funzionato a lungo andare certo è evidente. Ho le mie idee a riguardo. Nel mio lavoro, io sono uno che vive per il fiuto dell'affare e la botta di adrenalina che mi da un contratto firmato alle mie condizioni. É come segnare un gol ogni volta. È la mia motivazione, molto più forte delle commissioni che quel contratto genererà. Se il mio capo in azienda mi mette a fare amministrazione magari li per li mi adeguo, ma mi sento sprecato, le motivazioni vengono a mancare, si innesta un circolo vizioso negativo di cui la mia performance certamente risentirà. Si lo so, Dybala ha il privilegio di indossare una maglia gloriosa e guadagnare somme fuori dal comune per cui il paragone si ferma qui. Ma pur sempre di un ragazzo innamorato di un gioco si tratta. E a 25 anni è difficile gestire i problemi e le crisi d'identità, che si sia milionari o no. Spero che resti e che possa ritrovare la gioia di giocare come vuole e come sa, magari con un nuovo tecnico che lo aiuti ad imparare a usare anche il piede destro. Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  5. gypsyola

    Chi tra gli "ex" inserireste nella formazione di oggi?

    Gianluca Vialli. [emoji173] Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  6. gypsyola

    Cosa significa per voi tifare Juve?

    Io sono del '72, ed il mio tifo per la Juve è, al contrario di chi tifa contro e non potrà mai capire, radicato nell'etica della sconfitta. Pur essendolo dai primi anni della mia vita per via di mio zio che a Torino ci viveva e che andava al comunale a vedere e tifare la Juve del primo Trap, la mia prima vera stagione da gobbo marcio è stata l'82/83, sull'onda euforica del mondiale vinto da quegli uomini d'altri tempi che, per me, erano come un misto tra famigliari e dei. In quella mia prima stagione da tifoso arrivammo secondi in un campionato che tutti davano per vinto prima ancora di iniziare, perdemmo un derby che avevamo già vinto in modo rocambolesco, perdemmo la finale di Coppa dei Campioni che, a detta di tutti, avevamo già vinto prima di giocare. Quello nella foto del mio profilo sono io quella sera, prima della partita. Quella è stata la prima volta che ho pianto per la Juve, ma dopo quel pianto ero pronto per altre avventure, ancora più affamato di Juve, ancora più febbrile di tifo. E come per tanti di voi, la Juve per me trascende il calcio. E' un assurda utopia sociale, è l'aristocrazia più alta che sposa e pratica i valori operai e proletari (perchè la Juve di "mediocre", nel senso etimologico del termine, non ha nulla!), è simbolo di eccelsa eleganza e sfacciato pragmatismo, è fame di successo perseguito solo ed unicamente attraverso l'etica del lavoro. La Juve è una delle influenze più grandi nel modo in cui vivo ed ho vissuto la mia vita, è una lezione di vita, nella vittoria, nella sconfitta. E, non da sottovalutare, la Juve è l'unica famiglia allargata che riconosco. Il pensiero e l'azione di massa non ha mai fatto per me, tranne che in questo preciso ambito qui, dove so di stare a parlare a miei fratelli e a mie sorelle. Certamente con la bandiera bianconera ci sarò seppellito.
  7. Che la terra ti sia lieve fratello. Riposa in pace...e condoglianze sincere e sentite alla famiglia. Che tristezza. Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  8. Probabilmente non il peggiore ma certamente quello che ho "sofferto" di più (complice il peccato originale di Ranieri): Poulsen. Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  9. Ne sanno ne sanno...E' pura malafede. Trucchetti per sviare dal riconoscimento delle proprie (ed altrui) responsabilità. Su quel primo gol hanno fatto una commedia degli errori (orrori?)..Malcuit, Meret, e poi dulcis in fundo Zielinski che toglie la testa in barriera. Altro che VAR.
  10. E la più virtuosa. Inviato dal mio SM-N960F utilizzando Tapatalk
  11. Ogni volta che riguardo questo video ne traggo ispirazione, ispirazione umana e professionale dico, e la traggo da Allegri. Arrivare così sul tuo nuovo posto di lavoro e fare quello che ha fatto Allegri dovrebbe chiudere la bocca a tutti sulla sua presunta inadeguatezza a guidare la Juventus. E scrive uno che ha pianto quando è andato via Conte, e che è inorridito quando è stato annunciato Allegri, e che resta critico di alcune sue scelte in questi anni con noi. Ma ciò non toglie che questo sia un para* con 2 cosi così sotto, e che abbia meriti importanti oltre quei (pochi) limiti che in tanti abbiamo visto in questi anni. La Juve rende grandi quelli che non lo erano e siamo d'accordo, ma senza una predisposizione ad esser grandi finisci come un Ferrara o un Maifredi. Io sono uno di quelli che avrebbe voluto vederlo andar via dopo Cardiff e ancor più, seppure a fine stagione, dopo il 3-0 in casa col Real lo scorso anno (la partita quasi perfetta a Madrid tra l'altro me la aspettavo, ma immaginavo anche che non sarebbe bastata). Posso solo sperare che abbia imparato dai suoi errori, e siccome ho stima di lui a livello umano, ci voglio credere. Poi venga chi deve venire, ho una fiducia cieca in AA.
  12. Beh allora siamo in due No carissimo non sentirti un cretino, è il servizio che è confusionario! Ma grazie per la dritta, verrà utile in futuro.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.