Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

gypsyola

Utenti
  • Content count

    185
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

155 Buona

1 Follower

About gypsyola

  • Rank
    Esordiente
  • Birthday 08/18/1972

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Oltre a quel gol di san siro e quello dello scorso anno anche, che avvenne sotto di me, ed oltre a quelli in champions e ai momenti di gioia contro il Napoli, io ricorderò sempre l'opera d'arte cui ho assistito contro la Roma allo Stadium. Ero in laterale ovest dalla parte della Sud, primo anello, tipo fila 5, quindi poco sopra il livello del campo. Vidi l'azione svilupparsi davanti a me, Khedira che gli passa la palla, lui che la addomestica portandosi in avanti e a un certo punto ha un guizzo e diventa lampo, salta De Rossi e piazza un tiro pazzesco che finisce in rete. La cosa più vicina ad un dipinto futurista che abbia mai visto in vita mia. Arte. (e goduria!)
  2. gypsyola

    McKennie positivo al Covid-19, Juve in isolamento fiduciario

    E' il sistema che vuole giocarli i campionati. Immagina un direttore d'azienda che debba bloccare la produzione per 9 mesi...Solo una comprovata impossibilità porterà lo stop totale. E certamente è una possibilità, purtroppo.
  3. Paradossalmente è proprio questo l'anno dove i play off potrebbero favorire la Juve. Un cantiere aperto all'inizio, perderemo punti probabilmente, ma certamente ci qualificheremmo per i play off. A quel punto la squadra sarà rodata...ed avrà più chances di vincere gli scontri diretti. Altro che Maalox stavolta.. sarebbero tutti in suicide watch. Immagina se fosse l'Inter a essere prima alla fine della regular season, e poi la Juve vincesse i play off 🤣
  4. gypsyola

    Perché sono bianconero

    Mio zio Gianni studiava a Torino. Lui era gobbo per via di Sivori Charles e Boniperti che lo avevano fatto sognare da bambino. A Torino, 1976/77/78 ecc, andava al comunale e si era radicalizzato 😅. Quando tornava per le feste giocava con me bambino a casa della nonna con la pallina da tennis e i nomi della sua radiocronaca erano i nomi della Juventus. Ogni volta che segnava era "Bettega in rete! Ha segnato la Juventus". È cominciata così per me. Mio padre milanista, mio nonno interista ma per me ci sono sempre e solo stati il bianco e nero. Bettega è un nome che per me fa il paio con Goldrake e Fonzie tanto è radicato nella mia cosmogonia. Un paio d'anni fà l'ho incontrato in piazza San Carlo e non ho avuto il coraggio di salutarlo, quel pudore che si riserva agli dei me lo ha impedito. La mia fede ha poi assunto tutt'altra consapevolezza proprio nell'etica della sconfitta: il 1982/83 è stata la stagione in cui ho sviluppato quella resilienza che è propria della nostra fede (cfr foto del profilo, prima della finale con l'Amburgo). A 10 anni. Altro che "ci piace vincere facile".
  5. Che tutti dovrebbero essere in grado di capire senza che nessuno glielo spieghi. Ma nessuno ha evidenziato durante le maratone tv e sui fiumi di inchiostro buttati.
  6. Secondo me hai colto in pieno il nocciolo della questione, della ragione per cui il Napoli non poteva giocare la partita, e dell'atteggiamento di Agnelli e della Juve fin dalla prima sera, in cui - con zelo poco usuale, devo dire - la società ha chiarito che sarebbe scesa in campo. Mi permetto di aggiungere un commento di un lettore di Repubblica che ho letto stamane, e che va nella stessa direzione (la sottolineatura è mia): "Insomma, come al solito finirà a tarallucci e vino. Mezza Serie A ha avuto dei positivi, ha rispettato il protocollo e tutto è andato come doveva andare, il Milan ha giocato, il Genoa, l'Atalanta, ecc. Il Napoli invece VIOLA il protocollo, fa quello che gli pare per giorni, poi si rende conto di averla fatta grossa e chiama gli amici della ASL per bloccarli e non rischiare penalizzazioni più severe (se violi il protocollo e questa condotta comporta il contagio di altri tesserati - vedi giocatori Juve - la pena può arrivare fino alla retrocessione)."
  7. È esattamente quello che ho pensato ascoltandolo. Non c'è niente da fare: siamo antropologicamente diversi da quelli lì, per dirla educatamente.
  8. Salve Mi dispiace non aver risposto alla chiamata, ero occupato al lavoro. Volevo comunicarvi la mia volontà di disdire il mio abbonamento digitale. La ragione è la furiosa campagna di diffamazione che la vostra testata sta conducendo nei confronti di Juventus FC, attraverso una modalità basata su titoli click-baits e articoli che affermano il contrario, correlati da supposizioni e mezze-parole che a me appaiono in completa malafede. Il fatto che io sia juventino è solo marginale. È il vostro modus operandi che trovo contrario alla deontologia che dovrebbe contraddistinguervi. L'articolo della Sig.ra Sarzanini in particolare, apparso ieri giovedì 24 settembre, è una accozzaglia di sospetti forzati davanti all'evidenza finora emersa e, paradossalmente, riportata nell'articolo stesso: quella che accomuna l'operato di Juventus a qualsiasi azienda che voglia legittimanente impiegare un cittadino da regolarizzare burocraticamente. Non posso continuare a contribuire economicamente a queste strategie, e mi chiedo chi le informi, se sia solo la necessità di attrarre la curiosità pelosa dei tanti haters (losers) che il club annovera, o certa vicinanza (geografica e non) ad ambienti rivali che sul campo sono incapaci di competere da tempo. Attendo conferma della disdetta dell'abbonamento. La mia decisione è irreversibile. Cordialmente
  9. L'articolo della Sarzanini stamane l'ho segnalato a Juventus prima di cancellare il mio abbonamento alla testata. Sconcertante.
  10. Bettega, Causio, Zoff, Platini, Cabrini, Scirea, Del Piero, Nedved, Vidal, Dybala. Come detto da altri 10 sono troppo pochi. Questo è il mio empireo. Menzione extra per Pirlo, Zidane, Marchisio, Montero, Laudrup, e..Morata. Ho amato moltissimo Alvaruccio, e per me quel gol in finale a Berlino rimane il momento più magico vissuto in questi ultimi anni. Ps ho amato moltissimo, alla follia, anche Boniek, anche se non si può dire.
  11. Ragazzi qui si esaminano una molteplicità di ragioni, ma a me pare che il problema principale sia stata l'inadeguatezza di Sarri sul campo. Dico, la finale di Coppa Italia ce la siamo scordata? 90 minuti di Sarriball (di questo parliamo: 90 minuti di assedio ottuso e cocciuto sulla trequarti avversaria, contro un avversario che aveva capito tutto e ti ha fatto capire in 10 minuti che di là non passi...). Gente come Ronaldo, Costa, Dybala, Cuadrado, gente che in contropiede ti può fare danni enormi, tenuta per 90 minuti a fare tiki-taka ai limiti dell'area avversaria nonostante l'evidente difficoltà ad entrare. Ero solo io quella sera ad aver capito come andava a finire dopo una ventina di minuti? Come fa un allenatore a quei livelli a mancare totalmente di astuzia? Come fa a non capire che per passare contro quelli lì, in quel momento, li devi allungare? Come fai ad avere 60 anni, allenare la Juventus e passare 90 minuti in balia del disegno del Napoli di Gattuso? (con tutto il rispetto (molto) che ho per Rino, che quella sera ha fatto un capolavoro perchè l'avversario gli ha permesso di farlo...) Per me il problema di Sarri è che si è rivelato inadeguato a questi livelli. Incapace di gestire uno spogliatoio di livello (dico anche in senso di anzianità), incapace di leggere le partite, incapace di trovare soluzioni efficaci. Quella partita contro il Napoli lo ha esposto senza appello: lo ha fatto il Sarriball, altro che. Solo che col Sarriball non vinci nulla. Disclaimer: il parere espresso qui è frutto di uno che non ha mai giocato a pallone se non nel cortile dietro casa e che di spogliatoi conosce solo quelli della palestra, quindi è potenzialmente altamente fallace!
  12. Articolo già pronto in canna e pubblicato pochi minuti dopo il fischio finale. Ho scritto due parole d'amore al giornalista su Twitter, ricordandogli per chi scrive ("una fanzine interista"), compatendolo per l'ossessione con la Juve e ricordandogli di Banega, di Coutinho, di Perisic...
  13. Grazie mille Francesco, veramente. Fino alla fine!
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.