Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

29 MAGGIO 1985

Utenti
  • Content count

    6,191
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    24

29 MAGGIO 1985 last won the day on November 4 2020

29 MAGGIO 1985 had the most liked content!

Community Reputation

17,146 Guru

About 29 MAGGIO 1985

  • Rank
    Capitano
  • Birthday July 3

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Provenienza
    DAL SUD DEL NORD
  • Interessi
    JUVENTUS - Sport in generale -
    Materie Umanistiche - Storia -
    Roma-Parigi-Assisi-Lago di Garda -
    Dialogo e Confronto -

Recent Profile Visitors

270,433 profile views
  1. Caro Amico, anche Tu, ahimè, sei " caduto " nella .. METISTOFELICA TRAPPOLA .. ordita dal fratello bianconero " Francisco22 : sei la nona " vittima " del suo " esperimento " ! ..... Se vuoi, a pag. 14 di questo topic, tutti " raggruppati " in un'unico post, troverai gli altri 8 " martiri " : insieme ai " nickname " di tali utenti scorgerai anche il mio accorato scritto ( che ora qui vado a riproporre ) di vicinanza e consolazione nei loro confronti per essere imprudentemente ed inconsapevolmente incorsi in tale subdola disavventura ! ..... papale .... papale ... " rispolvero " ... quanto segue ... Cari Amici, mi sbaglierò, ma l'utente che ha avuto l'ardire di concepire e divulgare " urbi et orbi " tale distorto e torbido pensiero, con ogni probabilità, seppur sotto mentite spoglie, ha inteso mettere in atto una sorta di " sondaggio .. socio/calcistico " propedeutico a valutare e stimare in termini di " ribrezzo assoluto " quale è .. e/o .. potrebbe essere il " Livello di Tolleranza " che un amante del " Giuoco del Calcio " ( in questo caso specifico caso i " destinatari " di tale abnorme provocazione sono i supporters bianconeri ) sarebbe in grado di " umanamente tollerare .... prima di esplodere " Insomma, diciamo le cose come stanno : trattasi di un " esperimento/test " degno di un " Premio Nobel " Per la serie : " Vediamo l'effetto che fa ... lui ha lanciato l'amo, e qualcuno, ahimè, ha abboccato .... Anche perchè, se così non fosse, ciò starebbe a significare che l' " Amico / Utente " in questione, purtroppo, dovrebbe essere sottoposto ad " immediata e profonda rieducazione " onde evitare che possa nuovamente smarrire il contatto con la realtà ... e soprattutto ... che torni al più presto a ritrovare la " RETTA VIA " .. ca va sans dire .. quella a ... " TINTE BIANCONERE " ....  ( P. S. - tutto ciò, ovviamente, per replicare a presunta " Goliardia " ... con ... verace " Goliardia " ..... ) Buona Notte, Stefano !
  2. Grazie a te : sei veramente troppo gentile ! Tuttavia, essendo io perfettamente conscio dei miei limiti, pur apprezzando ciò che ha scritto, non per falsa modestia, ma bensì, perchè accompagnato dalla consapevolezza di chi non ha i titoli per ergersi a dotto ed illuminato " cantore " delle storiche ed infinite vicissitudini che, fin dal lontano 1897 , in una sorta di perpetua ed inarrestabile sublimazione, hanno via via contribuito ad elevare la JUVENTUS F.C. al ruolo di vera e propria " INEGUAGLIATA LEGGENDA " del variegato e poliedrico " PANORAMA CALCISTICO MONDIALE ", devo altresì riconoscere che, al di là dei miei reali/presunti meriti, non merito, assoluatmente non merito, tanta pregiata considerazione ! E' però, altresì vero che, il fatto che in questo forum ci sia ancora qualcuno che, ( una sparuta ma encomiabile minoranza ) oltre che con il " presente "", ama nutrire il proprio cuore, la propria anima e la propria mente di ... " Atmosfere - Pagine - - Avventure - a - Tinte Bianconere " che risalgono ai tempi in cui il pallone era di vero cuoio, ( le cui robuste cuciture andavano " accarezzate ed ammorbidite " con grasso di bue e che, soprattutto, non cambiava direzione ad ogni refolo di vento così come accade con quelli in uso da diversi anni a questa parte ) non lo nego, mi onora e mi gratifica, e ciò, al di là di qualche delusione per lo scarso riscontro,al di sopra di tutto mi spinge a proseguire in queste mie saltuarie " incursioni a ritroso nel tempo nella " PERPETUA ED ENCICLOPEDICA STORIA DELLA JUVENTUS F.C. 1897 " . Cordialmente, Stefano !
  3. ...... anche al sottoscritto, seppur per poco, la JUVENTUS del 1949/50 è " sfuggita " .. ma .. come ha sempre ribadito GIAMPIERO BONIPERTI, e come più e più volte mi confermò il mio " Mentore Bianconero ", e cioè, mio padre, quella Grandissima Squadra è stata una delle Più Forti in Assoluto ( se non la " più forte " in assoluto -Boniperti lo ha ribadito spesso e volentieri .. e se lo dice lui .... ) della Gloriosa Storia Bianconera ...... ai Tempi di Haller & Altafini, che ricordo con stima ed affetto, di " biada bianconera " ne avevo già assimilata in quantità industriali .... Buona notte, Stefano !
  4. ....... vero Amico, tutte situazioni che, sebbene all'epoca fossi ancora un " giovincello " di belle speranze, ricordo come se fosse ieri : oltre alle " 10.000 Lire " ... come tu le hai definite ... " lenzuolo " .... c'erano anche le " 5.OOO Lire " .... " lenzuolo " .... ......... e poi, soprattutto, c'erano ...... Juventus: Viola, Manente, Bertucelli, Mari, Parola, Piccinini, Muccinelli, Martino, Boniperti, John Hansen, Praest ..... ed il Vero .. Genuino .. Coinvolgente ... " GIUOCO DEL CALCIO " ... CHE ... NON AVEVA ANCORA VENDUTO L'ANIMA AL ... " DIO DENARO " .... Serena Notte, Stefano !
  5. Carissimo Gianfranco, Buongiorno ! Come noterai, e com'è ormai ( quasi ) sempre mia certificata ed acclarata consuetudine, sono a citare i tuoi pregevoli e dotti messaggi quando, in pratica, i topic da me proposti si stanno ormai avviando verso l'inevitabile ed ovvio " trasloco " in un'altra sezione di " VS " ( di norma vengono inseriti nella, definiamola così, " sottosezione " di .... JU&ME ... nota come " RICORDI IN BIANCONERO " ) E per quale ragione da un po' di tempo a questa parte mi affido a questa insolita " prassi " che, me ne rendo perfettamente conto, alla tua mente potrebbe anche apparire come una sorta di ( e mai così sarà ) più o meno velata mancanza di rispetto nei confronti dei tuoi sapienti pensieri,delle tue mai banali analisi, e soprattutto, della tua persona ? Semplice, anzi, semplicissimo : perchè per me, quando le mie escursioni a " tinte bianconere " a ritroso nel tempo in quella che è la " Leggenda Juventina ", giungono al loro naturale " The End " in quello che è il Forum Principale di " VS ", il " mettere in calce " una pregevolissima e raffinata " Firma d' Autore " come quella di " Gianfranco ", ovviamente da Lecco, oltre che un non scritto " dovere ", è anche, ma soprattutto , un " Onore ed un Piacere " . Onde per cui, se vuoi e sei puoi, in fondo a pag.2 troverai una sorta di " chiamata alle armi " ( menzioni ) rivolta ad alcuni - Amici/Utenti - che mi hanno onorato della loro presenza in questo topic : TU, NON CI SEI, MA CIO' NON E' DOVUTO A CAUSA DI UNA MIA DIMENTICANZA ( anche se, come " diversamente giovane ", qualunque sia l'ambito di riferimento, spesso mi accade di incorrere in " amnesie " ) MA BENSI' TRATTASI DI UNA MIA SCELTA VOLUTA E PONDERATA PER LE RAGIONI A CUI HO FATTO ACCENNO APPENA QUI SOPRA ! INSOMMA, IL TUTTO PER LA SERIE : " VOGLIO CHIUDERE IN BELLEZZA ", E CHI, MEGLIO DI TE, AVREBBE POTUTO OFFRIRMI QUESTA OPPORTUNITA' ? The last but not the least : ho assai apprezzato e condiviso tutto ciò che hai scritto, come peraltro, sempre accade ! Buona Domenica a te ed alla tua famiglia, Stefano !
  6. Io e la mia famiglia, sotto ogni aspetto, siamo molto molto " sensibili "nei confronti di tutto ciò che, in maniera più o meno diretta, ha a che fare con questa infame vicenda. Seppur in maniera virtuale, ti porgo il mio sostegno e la mia sincera vicinanza : è dura, molto molto dura, ma in molti, anzi, in troppi, non l'hanno ancora capito ! Come ebbe ad esternare qualcuno di cui al momento non rammento il nome, PRIMA O POI ... TORNERA' A SORGERE IL SOLE .... sperèm ! Cordialmente, Stefano !
  7. - Due sono stati gli arbitri svedesi che hanno arbitrato la Juventus in Coppa dei Campioni e Champions, ed il cui cognome, almeno per ciò che concerne la pronuncia a cui ricorriamo noi " Italici/Latini ", lascerebbe presupporre che si tratti di un caso di " Omonimia " ( tra l'altro, da ciò che mi par d'intuire, oltre alle " bionde ", da quelle parti tale cognome dev'essere piuttosto comune, un po' come il nostro " Rossi " ). ma così non è : c'è una " J " di troppo alla quale, ahimè, in questo caso, va attribuita un' accezione .. " IPERNEGATIVA " .. perchè è quella che è insita nel cognome di quell'indegno ed ignominioso .. ERIJKSSON .. che, con malcelato dolo,indirizzò la Semifinale di Ritorno della Coppa dei Campioni del 1977/78 tra BRUGES vs JUVENTUS del 12/04/1978 ed a cui ho fatto accenno in precedenza ! - L'altro, invece, è .. ERIKSSON .. ottimo arbitro che per ben " 5 " volte ha diretto match della JUVENTUS in CHAMPIONS : 1) 05/12/2012 : SHAKHTAR DONETSK - JUVENTUS 0-1 2) 27/11/2013 : JUVENTUS - COPENAGHEN 3-1 3) 13/05/2015 : REAL MADRID - JUVENTUS 1-1 ( ... CHE NOTTE ... QUELLA NOTTE ... ) 4) 30/09/2015 : JUVENTUS - SIVIGLIA 2-0 5) 16/03/2016 : BAYERN MONACO - JUVENTUS 4-2 ( .... SPAZZALA .... EVRA .... SPAZZALAAAAAAAAAAAAAAAAAA ..... ) - No, no, Caro Amico, hai per perfettamente ragione : con quel, come tu l'hai definito", " cavolo di fuorigioco ", in quel match di andata di semifinale di Coppa dei Campioni ( che io ho vissuto in prima persona sugli spalti del Comunale in compagnia di una cinquantina di iscritti allo " Juve Club " da me fondato e gestito per circa 30 anni ) tutto ti passava dalla testa tranne che il " sorridere ". Fu una" nottata " assai complicata che andò ben al di là di quelle che erano le ovvie e scontate difficoltà psicologiche-fisiche- tecniche alle quali, di norma, si va incontro quando sei ad un passo dal raggiungere la " Finale ". - Sulla " vicenda " ... Derby County ... come ti ho già accennato in precedenza, non so quando, ma prima o poi, sperando di non emulare i tempi delle celeberrime " Calende Greche ", non appena si verranno a creare determinate condizioni, a Dio piacendo, cercherò di elaborare una sorta di ( modesto ) " Pamphlet " in merito .... Buona Notte, e soprattutto, Buona Domenica ( anche perchè, se essa sarà " buona " per te, di concerto, e per le note ragioni, in una sorta di metaforica " proprietà transitiva ", lo sarà anche per me) - Stefano !
  8. Carissimi, voi ben sapete quanto io vi apprezzi e stimi .. ma .. se una proposta del genere dovesse veramente essere formulata e/o anche solo ipotizzata nei confronti di qualsivoglia componente dello " Staff di Vs ", temo ... fortissimamente temo... che il vostro " Nobile ", ma nel contempo, " Ardito " intento, ahimè, potrebbe ritorcersi contro di voi, e le severissime sanzioni alle quali rischiereste di andare incontro, al confronto, sarebbero in grado di far apparire le " CELEBERRIME .. CRUENTE .. INIQUE SENTENZE DELL' INFAUSTO E MALEFICO " TRIBUNALE DELL' INQUISIZIONE " alla stessa stregua di una piacevole e corroborante ..... " GITA FUORI PORTA " .... Onde per cui, " IN CAMERA .. .. CARITATIS " , oltre ad avervi messo all'erta ( meglio, molto meglio è prevenire invece di curare ) e confidando nel fatto che tutti voi, senza indugio alcuno, abbandoniate al più presto tale insano e pericoloso intento ( del quale, peraltro, sentitamente vi Ringrazio ) devo altresì .. .. confessarvi che, oltre che per la vostra di " salute ", temo altresì per la mia di salute .... : sono un pavido ed un pusillanime ( evidentemente nel mio DNA ci deve essere qualche cromosoma " rossonerazzurro- granata-giallorosso-azzurro vesuviano-violaceofiorentino ) e non vorrei che i responsabili di VS potessero pensare che l'improvvido e sconsiderato "mandante " di tale .. IRRICEVIBILE RICHIESTA .. sia proprio il sottoscritto ... Mi raccomando : OMERTA' ASSOLUTA ... ed ... ACQUA IN BOCCA ... ( al massimo ... se proprio l'acqua non vi aggrada ... è concessa un po' di " gassosa ": quella con " 3S ".. non come l'attuale con " 2Z + 1S " ... quella che, per generazioni di " diversamente giovani " come il sottoscritto, rappresentò l' inseparabile e piacevolissimo " Doping " sia in ambito Sportivo, che in quello Scolastico ) " Uomo avvisato .... mezzo salvato " P.S. - stavolta non mi firmo neanche, ci sono troppi occhi indiscreti in giro ...e mi raccomando: noi non ci siamo mai visti nè conosciuti, sia nella vita reale che in quella " virtuale " .... qualsiasi cosa accada voi negate .. negate ..ed ancora negate ... e se gli eventi non dovessero essere a voi favorevoli ( l'importante è che siano favorevoli per il sottoscritto .. lo so, sono un infame ) non preoccupatevi : ogni sera, prima di beatamente .. .. addormentarmi, una " prece " per voi ( una sola che valga per tutti voi ... 3 preghiere sarebbero veramente troppo ... lo so, sono cinico ed insensibile ) non la farò mai mancare ....
  9. Ed io, Caro Amico, ci tengo a ribadire ed a confermare che sei veramente una persona " assai a modo " nei confronti della quale, da sempre, nutro incondizionata, profonda, acclarata " Stima " . Buona giornata, Stefano !
  10. Grazie per aver manifestato il tuo apprezzamento ! Compatibilmente con la situazione sanitaria in atto, Auguro a te e famiglia un sereno Anno Nuovo, Stefano !
  11. Grazie a te per aver accolto il mio invito ! Serena Notte, Stefano ! Probabilmente lo avrai già visto, ma anche e soprattutto per i nostri comuni amici bianconeri, propongo il video del match da te citato : purtroppo mancano l' Audio " .. ed il gol di Menichelli allo scadere del match : ..... neve a bordocampo ...terreno di gioco pesantissimo, e nonostante che per la Juve quello non fu di certo un Campionato da tramandare ai posteri, come si evince dalle immagini, il Comunale ribolliva di "purissima passione Bianconera ! Nel breve " resoconto " si notano " 2 assenze " : il 4° gol di Menichelli proprio allo scadere .... e .... l' " Audio " .. e/o ... " Sonoro " che dir si voglia ! L' esultanza dei fotografi e dei raccattapalle ai gol della Juve è la più genuina e significativa testimonianza di come, fin dal lontano 1897, la " VECCHIA SIGNORA " e tutti coloro che l'hanno avuta, l'hanno e per sempre l'avranno a cuore, grazie alla loro medesima ed indefessa " Vicinanza ed Unità d'Intenti ", hanno potuto .. possono .. e per sempre potranno confermare e ribadire che, così come riporta il Sito Ufficiale della F.I.F.A., " LA JUVENTUS F.C. E' UN CLUB CALCISTICO CHE NON HA EGUALI AL MONDO " . Grazie per il tuo graditissimo " Viaggio a ritroso nel Tempo " in quello che era il semplice .. genuino .. ma empaticamente assai " caloroso e coinvolgente " Giuoco del Calcio ". Buona Notte, Stefano ! ...... beato te che sei ancora una " ragazzino " : ne vedrai delle " belle " a tinte bianconere, che al sottoscritto saranno precluse ..... casomai, se non è troppo disturbo, quando gioirai ... ricordati di gioire un po' anche per me .... Serena Notte, Stefano ! ...... Carissimo, diciamo che " L'impegno " di ieri, anzi, visto l'orario, dell'altro ieri sera, è stato " onorato ed assolto alla meglio " : speriamo che molti altri ne seguano sulla medesima " lunghezza d'onda " .... Alla prossima, Buona Notte, Stefano ! Caro @MASSIMO1983 ... se continui ad elogiarmi ben al di là del reale spessore di quelli che tu ritieni essere in miei presunti meriti, andrà veramente a finire che, prima o poi, smarrirai la " retta via " ... ed assai arduo sarai poi il ( vano ) tentativo per ritrovarla .... Io sono solo un'atavico .. semplice .. appassionato amante della " Vecchia Signora " .... niente di più - niente di meno ..... Ciò non toglie che io non possa e non debba esimermi dal nuovamente Ringraziarti : sei troppo gentile ! Cordialmente, Stefano ! più che altro, Amico mio, anche tra molti di coloro che si professano " supporters bianconeri ", la " memoria " di ciò che ha rappresentato e rappresenta la " JUVENTUS " nel Panorama Calcistico Mondiale, troppo spesso risulta essere " assai labile " ed i veri propri " deliri ", che nulla, ma proprio nulla hanno a che fare con una sana/costruttiva, e perchè no, giusta e severa critica/analisi, al primo " inciampo " della squadra a iosa si riproducono solo ed esclusivamente per il gusto di poter poi affermare .. " IO L'AVEVO DETTO ... L'E' TUTTO SBAGLIATO ... L'E' TUTTO DA RIFARE " .... ahimè ..... " Mala Tempora Currunt " Serena Notte, Stefano !
  12. ..... Caro Amico, 30 milioni di care e vecchie " LIRE " circolanti in quegli anni ..... erano .. " SOLDI " .. tantissimi .. " SOLDI " .. di cui in pochi, anzi, pochissimi, potevano disporre sul loro " C/C " Stefano !
  13. Grazie a te per aver apprezzato e per aver lasciato il tuo gradito contributo ! Compatibilmente con la " snervante " situazione pandemica in atto, Auguro a te e famiglia un Sereno Anno Nuovo, Stefano !
  14. ..... se è per quello, manca anche un' ammonizione a Kessie che, a pochi minuti dal termine, ha fermato ... anzi ... ha parato un pallone al limite della nostra area ... parata che, con il Milan tutto sbilanciato in avanti, ha impedito una nostra ripartenza che avrebbe potuto portare la Juve a mettere a segno il 4° gol ( è vero, mancava poco alla fine, ma costoro, proprio in dirittura d'arrivo, da un po' di tempo a questa parte ne hanno raddrizzate più d'una )
  15. Cari Amici, @OmarSivori50 @Fabiuski @MATTEO1973 ...... poichè " ogni promessa è debito " , e rifacendomi al " P.S. "del mio post precedente ..... " P.S. - volendo, vi è anche un'altra versione, diciamo, a " tinte bianconere " : devo fare delle " verifiche " , e se sarà il caso, in seguito la proporrò ! " ...... sono ora a proporvi un'altra ipotetica versione di quella sorta di " guazzabuglio " che fu la scelta della Società Bianconera per stabilire colui che avrebbe dovuto essere l'allenatore che avrebbe dovuto sedere sulla " panchina bianconera " nella stagione calcistica 1969/70 ! ....... Anche in questo caso non vi è " certezza alcuna " circa l'esatto ed attendibile succedersi degli eventi che avrebbero poi indirizzato i dirigenti bianconeri ad optare per una soluzione e/o per un'altra : l'unica cosa certa fu l'addio ad Heriberto Herrera ! La Juventus F.C., in quegli anni, anni in cui la Famiglia Agnelli parve essere piuttosto defilata rispetto a quelle che avrebbero dovuto essere le necessità e le priorità da soddisfare per riportare il Club Bianconero al " Nobile Rango Calcistico " insito nel suo " DNA ", era stata affidata all' Ingegnere VITTORE CATELLA ..... ( tratto da " Archvio Gazzetta " del 18 Giugno 2000 - a firma - Forcolin Paolo ) Si è spento a 90 anni l' uomo che guidò la società bianconera dal 1962 al 1971. Vinse uno scudetto La Juve piange Catella, il presidente che sapeva volare Si è spento a 90 anni l' uomo che guidò la società bianconera dal 1962 al ' 71. Vinse uno scudetto TORINO - Aveva compiuto 90 anni tre giorni fa. Era ricoverato in ospedale da qualche tempo e, ieri mattina alle 5.30, un' improvvisa emorragia allo stomaco ha portato via per sempre Vittore Catella. Presidente della Juve per 10 anni, dal 1962 al ' 71, l' ingegner Catella è stato un uomo che ha profondamente segnato la storia del club bianconero. Sportivo vero, Catella era un bravissimo pilota, al punto da diventare collaudatore di professione alla Fiat. E fu proprio lui a far volare il primo aereo a reazione costruito in Italia: era il 1952 e Catella collaudò il Fiat G80. Si mise anche in politica e fu eletto deputato. Ma la carica cui teneva di più, da tifoso doc, era quella di presidente della Juve. Incarico gravoso, perché gli impegni di parlamentare non gli concedevano troppo tempo. Erano poi anni difficili: la Juve doveva cambiar pelle dopo le stagioni dorate di Charles, Sivori, Boniperti. Non solo: Catella si trovò nella condizione ingrata di dover praticamente rifondare la squadra senza fare grandi spese, visto il particolare momento socio-politico del Paese. Eppure in quegli anni di grande splendore per Inter e Milan, la Juve di Catella riuscì a ritagliarsi spazi importanti. Era la Juve dell' allenatore brasiliano Amaral, di Salvadore e di Anzolin, di Siciliano e di Miranda, dal tiro micidiale. E poi Del Sol, Nenè, Da Costa e Bercellino. E poi, campionato 64/65, ecco Heriberto Herrera: ai suoi ordini uomini di spicco come Combin e Cinesinho, Gori e Menichelli. Alla sua prima stagione regala a Catella una coppa Italia che arriva dopo il successo in finale contro l' Inter. E' solo un antipasto. Nel 66/67, all' ultima giornata, ecco arrivare lo scudetto, bello quanto inatteso: l' Inter perde a Mantova per una storica papera del portiere Sarti e la Juve si cuce sulle maglie lo scudetto numero 13. E' il 13 luglio ' 71 quando Vittore Catella lascia la presidenza a Giampiero Boniperti. Da quel momento, sarà solo un tifoso e non perderà una partita fino a 87 anni suonati. L' ultimo addio martedì a Torino, alla chiesa della Crocetta (11.45). ....... ed a REMO GIORDANETTI ....... ( tratto da " Il Pallone Racconta " del 17 Aprile 2020 ) Oltre mezzo secolo di calcio, sempre a respirare aria juventina – scrive Fabio Vergnano nel 1986 su “La storia della Juventus” di Perucca, Romeo e Colombero – Remo Giordanetti merita senza dubbio il Premio fedeltà ed un ricordo particolare nella storia della Juventus. Qualche dato significativo: socio dal 1929, consigliere dal 1948, vicepresidente dal 1958. È senza dubbio il dirigente calcistico italiano più decorato. Ha vinto tutto: campionati e coppe, in Italia ed all’estero. Davanti a lui sono sfilate intere generazioni di calciatori, presidenti ed allenatori. La sua memoria è lucida, della Juventus potrebbe scrivere una storia tutta sua. Giordanetti è un perfetto uomo-Juventus e forse proprio per questo è rimasto tanti anni ai vertici della società. Modesto, riservato, ha uno stile bonipertiano, preferisce restare nell’ombra, lasciando che siano gli altri a parlare. Eppure è stato ed è tuttora un dirigente di primo piano. Consigliere di Lega nel 1958, quindi consigliere federale, da alcuni anni Giordanetti non ha più cariche ufficiali, ma spesso rappresenta Boniperti alle riunioni tra società. Nella Juventus, oltreché vicepresidente, è anche responsabile del settore giovanile, carica che ricopre con autentica passione. Fino a qualche anno fa dedicava gran parte del suo tempo alla Juventus. Ora la sua giornata è tutta bianconera, da quando il lavoro non lo obbliga più a restare lontano dalla sede sociale. In quasi tutte le trasferte è vicino al presidente, con la sua presenza ancora giovanile e soprattutto carica di entusiasmo. Guarda il calcio con gli occhi di chi sa tutto ed ha visto tutto. Un calcio che si è profondamente trasformato nelle sue strutture, che lascia sempre meno spazio al sentimento ed all’improvvisazione. «Una volta i giocatori erano trattati dai dirigenti», ricorda amaramente Giordanettí «e tra galantuomini gli accordi erano facili». Già, bei tempi, in cui si viveva un calcio meno assillante, con impegni meno incalzanti. Bastava un allenamento alla settimana e poi via, in campo per la partita. Per lunghi anni, durante la presidenza dei fratelli Agnelli e poi con Catella, Giordanetti si è occupato della campagna acquisti juventina. Erano noti i suoi silenzi, le su risposte evasive, diciamo pure le sue bugie dette per depistare i curiosi. Ci vorrebbero colonne di testo per ricordare tutte le vicende che hanno costellato i suoi lunghi anni di dirigenza. Giordanetti su tutti ricorda, con grande rammarico, gli acquisti sfumati di Meroni e Riva. Il primo era già bianconero, ma una sollevazione del popolo granata fece sfumare tutto; il secondo veniva trattato puntualmente ogni anno, con un rituale scontato, che si sapeva non sarebbe servito a nulla, perché Riva da Cagliari non si voleva muovere. E Benito Sarti? Divenne juventino per caso: l’obiettivo di partenza era Bernasconi, poi le trattative con i dirigenti liguri portarono all’acquisto del biondo terzino. Giordanetti trattò personalmente l’ingaggio di Nestor Combin, segnalato alla Juventus da Giulio Cappelli. Andò a prelevare il giocatore a Lione in gran segreto, ma al suo arrivo a Porta Nuova si trovò davanti í giornalisti. Ma tornando indietro negli anni, Giordanetti ama ricordare altri due nomi prestigiosi per la storia della Juventus. Fu lui a caldeggiare l’acquisto di Muccinelli, giovane ala della Biellese, che si presentò al presidente Dusio in calzoncini corti come uno scolaretto e fu ancora Giordanetti ad accompagnare aTorino, quarant’anni fa, un certo Giampiero Boniperti, attaccante del Momo, che si presentò al provino a suon di gol e venne messo subito in squadra a furor di popolo. E le delusioni? Mezzo secolo di calcio non può aver riservato solo momenti piacevoli. La Juve, carica di scudetti e di coppe, ha attraversato anni bui. Ricorda Giordanetti: «Si partiva sapendo già che la stagione non avrebbe portato nulla di buono. Siamo sempre stati e siamo realisti, noi della Juve» - Foto tratta da " Officina Canfari " : VITTORE CATELLA - GIANNI & UMBERTO AGNELLI - Foto tratte da " Officina Canfari " : REMO GIORDANETTI - GIAMPIERO BONIPERTI - ed inoltre, una compagnia di persone che, nelle mansioni di propria competenza, con volontà ed indefesso impegno, sempre e comunque, ed al meglio delle loro capacità, onorarono il ruolo che venne a loro assegnato dal Club Bianconero ! - Compreso l'allenatore PAULO AMARAL ,anche se, in questo caso, doveroso sarebbe, da parte mia, il dover aprire un apposito " capitolo " a parte ! In buona sostanza, assai labile è il " confine " temporale tra la volontà e/o il desiderio dei responsabili del CLUB BIANCONERO di affidare la " Gestione Tecnica " della squadra ad ALLISON .. e/o .. LUIS CARNIGLIA ! Dal susseguirsi di alcuni eventi sembrerebbe che , ma qui il " condizionale " è più che mai d'obbligo, la " prima opzione " sia stata quella che perorava la " causa " dell'allenatore Argentino, opzione che però pareva poter essere vanificata per via di un grave infortunio di cui era rimasto CARNIGLIA ! Tratto da .. " L PALLONE RACCONTA " ... che, a sua volta, riprende un articolo tratta da " LA STAMPA " 19 Giugno 1969, a firma di BRUNO BERNARDI .... Il nuovo trainer della Juventus, Luis Carniglia, è da ieri sera a Torino. È giunto a Roma nelle prime ore del pomeriggio proveniente da Buenos Aires, due ore più tardi è ripartito proseguendo per la nostra città. I timori che si nutrivano sulle sue condizioni fisiche, dopo il pauroso incidente stradale in cui rimase coinvolto nel mese di aprile, sono stati fugati dallo stesso Carniglia. Con passo agile il trainer è sceso dall’aereo, si è avvicinato al gruppo dei giornalisti che l’attendevano insieme con il vice presidente bianco-nero Giordanetti e il segretario del club Amerio. Li ha salutati con uno smagliante sorriso anche se appariva un po’ affaticato per le 16 ore complessive di volo. «Sono veramente felice di essere tornato in questo magnifico paese – ha dichiarato – dove ho vissuto una parte importante della mia vita calcistica. Il destino stava per giocarmi un brutto scherzo, ho rischiato la vita in un incidente. È un miracolo se ora sono qui a raccontarvi come è andata. La mia auto, sulla quale viaggiavo alla periferia di Buenos Aires, è andata quasi completamente distrutta nell’urto con un autocarro. Ho riportato la frattura di due costole e di una clavicola, un ematoma al polmone. Sono stati giorni terribili. Ma adesso voglio dimenticare tutto. Ho avuto la fortuna di riacquistare interamente la mia efficienza fisica. Sono pronto a lavorare per dare alla Juventus e ai suoi appassionati la squadra che è nei loro desideri in grado di competere con le «milanesi» e gli altri squadroni del campionato. Sono tranquillo, fiducioso e ottimista». Quali giocatori bianconeri conosce meglio? «Haller ha disputato tre campionati con me quando eravamo al Bologna – ha risposto Carniglia –, nel primo dei quali è stato formidabile. Se riuscirò a ricondurre Haller sul suo standard normale di gioco, già avremo fatto un grosso passo avanti. Considero Helmut una grande mezz’ala. Poi ritroverò Leonardi e Menichelli che già ebbi alle mie dipendenze quando guidavo la Roma e Giuliano Sarti che allenai nella Fiorentina. Ma oltre a questi giocatori so che la Juventus ha nelle sue file nomi di prestigio come Anastasi, che vidi segnare un gran goal in Nazionale contro la Jugoslavia, Salvadore, Castano, Del Sol, per non parlare dei nuovi acquisti Vieri, un giocatore di classe che deve raggiungere un rendimento più continuo, e Morini». Carniglia ha dimostrato di essere perfettamente al corrente sulla situazione del nostro football: «Una volta alla settimana – ha spiegato – la televisione argentina trasmette partite del campionato che si disputa in Italia. Anche dai giornali ho potuto seguire i vari incontri. Con mio figlio avevo scommesso che avrebbe vinto lo scudetto il Milan, mentre lui aveva pronosticato la Fiorentina». Non pensa che, avendo ora a disposizione una formazione forte come quella juventina, avrà quasi un «obbligo morale» di vincere lo scudetto? La domanda ha creato un leggero imbarazzo nel trainer argentino, ma Carniglia si è subito ripreso: «Dovrò prima rendermi personalmente conto della situazione della squadra. Ma i giocatori ci sono, i risultati non potranno mancare. Lo scudetto non si può preventivare. Finora, in Italia, non l’ho mai vinto. Sono arrivato tre volte secondo: una con la Fiorentina, dietro la Juventus di Sivori, Charles e Boniperti, due con il Bologna». Le verrà affidata una squadra che da cinque stagioni applica il medesimo schema e le cui caratteristiche sono il gioco collettivo e lo spirito agonistico. Ritiene difficile mutare la mentalità dei calciatori adattandola alle sue teorie? «La combattività non è una qualità essenziale nel football. Se schieriamo 11 corridori formeremo una squadra di rugby. Il calcio è semplice, non bisogna complicarlo. Prima di tutto pretendo dai giocatori il massimo rendimento, e a loro chiedo di giocare bene, non per raccogliere individualmente l’applauso, ma nell’interesse della squadra. Non soffoco l’estro a chi lo possiede: le doti tecniche del singolo al servizio dell’intero complesso. Per avere una grande squadra ci vogliono due o tre assi al posto giusto. Gli altri debbono amalgamarsi con essi». Lei conosce Heriberto e i suoi sistemi di allenamento? «Heriberto Herrera l’ho incontrato un paio di volte. Ma non mi interessa il passato. Io pretendo soprattutto la massima disciplina e l’ordine senza i quali non si possono raggiungere traguardi importanti, ma con una certa elasticità. Altro elemento essenziale è la condizione fisica degli atleti. Penso che un giocatore che abbia superato i 25 anni ha bisogno di mantenere sempre in piena efficienza la sua condizione atletica effettuando, qualche volta, anche due allenamenti al giorno. Non posso cambiarlo dal punto di vista tecnico. Mentre è chiaro che si dovrà rivedere l’impostazione della squadra. Secondo le mie teorie, quando si è in possesso della palla bisogna attaccare tutti con la massima decisione, pronti però a ripiegare se vengono avanti gli avversari. In sostanza gli undici che scendono in campo devono saper formare un complesso omogeneo. Ho lasciato l’Independiente – ha spiegato Carniglia – perché sono abituato a lavorare con serietà. Ho trovato delle difficoltà nell’ambiente, sia fra i giocatori sia fra i dirigenti. Così mi sono dimesso. Avevo ricevuto anche altre proposte da clubs argentini. Ma ho preferito attendere gli sviluppi di alcune trattative con società italiane. Tornare in Italia è stato sempre il mio sogno da quando lasciai circa nove mesi fa il vostro paese. Ora mi si prospetta addirittura di guidare una grossa squadra come la Juventus. Mancano solo alcuni dettagli per la firma del contratto. I miei figli hanno appreso la notizia con gioia. Luis Cesare desidera laurearsi in ingegneria in Italia, la ragazza invece – ha detto sorridendo – ha interessi di carattere sentimentale». Oggi Carniglia sottoscriverà il contratto biennale sulla base (si dice) di 35-40 milioni all’anno. Probabilmente si incontrerà con Heriberto Herrera per lo «scambio delle consegne» e prenderà un primo contatto con i giocatori. Nei prossimi giorni, Carniglia si recherà a Genova e Bologna, per affari privati. 〰.〰.〰 Invece la Juve faticherà tantissimo. La squadra è troppo sbilanciata: Furino e Del Sol devono farsi in otto per tappare i buchi lasciati dagli “anarchici” Bob Vieri e Haller. Le 4 sconfitte nelle prime 8 giornate (fra le quali il derby), i soli 6 punti in classifica e il distacco di 8 lunghezze dal Cagliari, fanno sì che il presidente Catella decida di esonerare il Carniglia prima che diventi problematico raddrizzare la situazione. I bianconeri sono affidati a Ercole Rabitti, responsabile del settore giovanile, che pian piano ricostruisce il morale della truppa. Nel mercato di riparazione viene acquistato Antonello Cuccureddu, che subito diventa un punto fermo della compagine juventina. Vieri è spesso relegato in panchina, Haller comincia a far vedere di che pasta (e di che classe) è fatto. Inizia la riscossa: la Juve risale la classifica, fermandosi tuttavia al 3° posto finale, alle spalle del Cagliari di Gigi Riva e dell’Inter. Don Luis farà le valigie e in Italia non ne sentiremo più parlare. Dunque, ricapitolando : A ) L'articolo di cui sopra è di circa 20 giorni dopo la " trasferta " di ALLISON sotto la " MOLE " B ) Da ciò che è emerso par di capire che il primo ad essere contattato fu proprio LUIS CARNIGLIA, poi accadde l'imprevisto e grave incidente e ....FORSE ... la Juve, non avendo certezza alcuna circa la più o meno precoce e valida " ripresa fisica " dell'Argentino, escogitò un cosiddetto " PIANO - B - ", ergo, l'Inglese ALLISON , anche perchè i tempi " stringevano assai " e qualcuno doveva comunque essere collocato sulla panchina bianconera ! C ) ALLISON era ormai dato per certo: poi, invece, probabilmente grazie alle " buone notizie " che arrivavano dall'Argentina circa le quasi ormai ristabilite e buone condizioni di salute di CARNIGLIA, la Società Bianconera decise di abbandonare la " pista tecnica " d'oltre manica .... o forse, chissà, fu lo stesso ALLISON ad accantonare la proposta juventina in quanto aveva già intuito che, di lì a breve, avrebbe potuto realizzare quello che era il vero sogno della sua vita, e cioè, quello di, finalmente allenare da solo il " City ": quella " co-conduzione " insieme a JOE MERCER per lui era ormai diventata una vera e propria fonte di " frustrazione " (anche perchè, Mr. ALLISON, oltre ad essere piuttosto stravagante, aveva in dote un " caratterino " non proprio dei più concilianti ... neanche nei confronti di sè stesso .... ma qui bisognerebbe addentrarsi nel suo " personale vissuto " ... ma ritengo giusto e doveroso passare oltre ) D ) Riguardo a ciò che ho evidenziato in viola, trattasi di un refuso comune a moltissime fonti, compresa quella a cui, in prima battuta, mi sono affidato anch'io nella stesura del post di apertura di questo topic, e mi riferisco alla " Storia della Juventus di Perrucca-Romeo-Colombero " - " refuso " a cui ho posto rimedio cancellando ciò che non era corretto ed inserendo i dati statistici esatti : Le 4 sconfitte nelle prime 8 giornate (fra le quali il derby) - non so neanch'io il perchè, ma c'era qualcosa che non mi tornava ..... ho sbirciato di qui e di là ma non riuscivo ad addivenire ad una soluzione , a qualcosa di concreto che dipanasse i miei dubbi : alla fine, dopo aver ricomposto i " vari puzzle " delle PRIME 8 GIORNATE del CAMPIONATO 1969/70 , sono riuscito a ristabilire l'ESATTA CRONOLOGIA di quell' Avvio di Stagione da parte della Nostra JUVENTUS : - 1a Giornata - 14/9/69 - Juventus vs Palermo 4 - 1 - Allenatore Carniglia - 2a Giornata - 21/9/69 - Verona vs Juventus 1-0 - """"""""""""""""""""""""""""""""""" - 3a Giornata - 28/9/69 - Juventus vs Bologna 1-1 - """"""""""""""""""""""""""""""""""" - 4a Giornata -05/10/69- Sampdoria vs Juventus 0-0- """""""""""""""""""""""""""""""""" - 5a Giornata - 12/10/69- Juventus vs Torino 1-2 - """""""""""""""""""""""""""""""""" - 6a Giornata - 19/10/69- .Vicenza vs Juventus 1-0 - Allenatore Carniglia - Ultima partita in Campionato alla guida della Juventus - 7a Giornata - 26/10/69- Juventus vs Inter 2-1 - Allenatore RABITTI - 8a Giornata - 09/11/69 - Napoli vs Juventus 1-0 - Allenatore RABITTI - RICAPITOLANDO : 6 PARTITE con CARNIGLIA : 1 VITTORIA - 2 PAREGGI - 3 SCONFITTE - ( dalla 1a alla 6a giornata ) 2 PARTITE con RABITTI : 1 VITTORIA - 1 SCONFITTA ( 7a & 8a giornata )- ( in seguito, con Rabitti in panchina, la Juve fece molto molto bene, arrivando fin a contendere il Titolo di Campione d'Italia al Cagliari di Gigi Riva ) - L'ULTIMA PARTITA DI CARNIGLIA ALLA GUIDA DELLA JUVENTUS, IN REALTA', NON FU QUELLA CONTRO IL VICENZA, MA BENSI', SI TRATTO' DI UN MATCH DI " COPPA ITALIA " CONTRO IL " FOGGIA " ! FU DISPUTATO ALLO STADIO " FLAMINIO " DI ROMA A CAUSA DI UN " REGOLAMENTO " DI QUELL' EDIZIONE DI TALE TROFEO CHE .. DEFINIRE "ASTRUSO & CERVELLOTICO " .. E' UN VERO E PROPRIO EUFEMISMO ! IL MATCH SI GIOCO' IL 22/10/1969 - LA JUVE PREVALSE PER 2-1 ......MA ... IL BELLO e/o IL BRUTTO DI QUELL' INCONTRO (dipende dai punti di vista ) STA NEL FATTO CHE LUIS CARNIGLIA ERA STATO UFFICIALMENTE ESONERATO DAL CLUB BIANCONERO IL GIORNO PRIMA ! ( a puro titolo informativo, il cammino della Juve in quella Edizione della Coppa Italia, si interruppe nei " Quarti di Finale " - Avversario un ostico, e nel contempo, assai valido qual'era l'ottimo BOLOGNA di quegli anni ! Dopo due pareggi per 0-0, fu necessario uno spareggio che si disputò a Como : i Felsinei prevalsero per 1-0 ... e alla fine vinsero anche la COPPA ) Ed infine, sperando di farvi cosa gradita, vi propongo il seguente video ....... ( Grazie a Gobbo Maltese ) 26 OTTOBRE 1969 - JUVENTUS vs INTER - 2-1 - E' LA PRIMA PARTITA DI RABITTI ALLA GUIDA DELLA JUVENTUS - ( RABITTI & BIZZOTTO - UN ONORE PER LA NOSTRA JUVE AVERLI AVUTI TRA LE NOSTRE FILA - UN' IMMENSA FORTUNA PER TUTTI I NOSTRI GIOVANI " ASPIRANTI CALCIATORI " AVERLI AVUTI COME " MAESTRI ", SIA PER CIO' CHE CONCERNE IL " TERRENO DI GIOCO ", SIA PER CIO' CHE RIGUARDA LA " VITA " IN SENSO LATO ) NELL'INTERVALLO DELLA PARTITA C'E' UNA BREVE INTERVISTA DEL GRANDE " BEPPE BARLETTI " ALL' AVVOCATO, LE CUI RISPOSTE, LO CONFESSO, HANNO INGENERATO IN ME UN SENTIMENTO A META' STRADA TRA " IL DOLCE & L'AMARO " ! Non perdetelo, ne vale assolutamente la pena ... ed anche le immagini della partita meritano d'essere viste ed apprezzate ! Siamo partiti con la " A " di Allison .... e abbiamo finito con la " A " dell' Avvocato ! Cordiali Saluti, Stefano ! P. S. : Carissimi ...... @NaneVecchina ........ @DoctorBianconero86 ...... @Tarmako78 .... @Roby76MJ ....... @the coach .... @italiauno61 .... @Dallas Cowboys ..... @ronny80 ...... @MASSIMO1983 ..... @Capitan_Furia .... @Ken Parker 21 ........ scusate il disturbo, ma, vista e considerata la vostra innata propensione ad apprezzare tutto ciò che rimanda alla " Storia della Vecchia Signora " in senso lato , mi permetto di proporre anche a voi il post di cui sopra, frutto di una " promessa " da me formulata nei confronti di altri utenti che, in precedenza, mi hanno onorato della loro presenza in questo topic ! Qualora non vi interessasse, cestinate e/o passate pure oltre : la mia STIMA nei vostri confronti, sempre e comunque, resterà tale e quale a prima ... ci mancherebbe : siete delle vere e proprie " Perle Bianconere "
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.