Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

29 MAGGIO 1985

Utenti
  • Content count

    5,927
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    23

29 MAGGIO 1985 last won the day on May 28

29 MAGGIO 1985 had the most liked content!

Community Reputation

16,706 Guru

About 29 MAGGIO 1985

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Provenienza
    DAL SUD DEL NORD
  • Interessi
    JUVENTUS - Sport in generale -
    Materie Umanistiche - Storia -
    Roma-Parigi-Assisi-Lago di Garda -
    Dialogo e Confronto -

Recent Profile Visitors

267,802 profile views
  1. Amico, non lo nego, pur apprezzando il tuo cortese invito, senza volerlo, mi hai messo in difficoltà : " QUAL'E' STATO IL PIU' GRANDE ALLENATORE DELLA JUVE ? " . Facile a scriversi .. assai arduo da stabilire ! Per ciò che mi concerne, per il mio modo d'intendere e di ragionar di calcio, per il mio vissuto, per ciò che mi è stato narrato, per ciò che ho appreso di persona nel corso del mio lungo cammino affianco della " Vecchia Signora ", una domanda del genere è un vero e proprio " nodo gordiano " molto molto improbo ed ostico da dipanare ! Quali sono e/o dovrebbero essere gli eventuali " parametri " e conseguenziali " varianti " da prendere in considerazione ? Vale il postulato : " I MIGLIORI SONO STATI COLORO CHE NEL CORSO DELLA LORO ESPERIENZA JUVENTINA HANNO VINTO DI PIU' " Che poi, sbirciando qui e là tra i vari messaggi, mi par di notare che sono anche tra i più " rimproverati ", e mi riferisco a Trapattoni e Lippi, per non essere riusciti a capitalizzare al meglio, tradotto, " Vincere " la tale Coppa dei Campioni e/o Champions che dir si voglia, quasi che, il fatto che si giunga in Finale ti dia la quasi assoluta certezza di poter portare a casa l'ambito Trofeo ! Certo, più di un rimpianto, ancora al giorno d'oggi, evocano in me foschi e tristi pensieri, però, cosa vuoi che ti dica, anche questo, ahimè, fa parte del gioco : la Storia insegna che innumerevoli, e qualunque sia stato l'ambito di riferimento, sono stati i casi in cui Davide ha avuto la meglio su Golia ! Che poi, a pensarci bene, e dato per scontato che la Juve di Atene fosse nettamente favorita, l'Amburgo di quegli anni non era di certo una squadra a cui appioppare il termine di " scarsa e/o squadretta " : nel 1981/82 - vince il Campionato Tedesco nel 1981/82 - arriva in Finale di Coppa Uefa ( persa contro gli Svedesi del Goteborg ) nel 1982/83 -.vince il Campionato Tedesco nel 1982/83 - vince la Coppa di Campioni ( ) Per non parlare della Finale persa contro le " nostre riserve " ... leggi .... BORUSSIA DORTMUND e/o quella di Manchester contro il Milan, con un Lippi che, a causa della mancanza di Nedved, andò in totale " cortocircuito " Ma tutto ciò non toglie che, sia Trapattoni, che godette della qualificatissima " assistenza " di Boniperti .. e scusa se è poco, che Lippi, meritano un plauso incondizionato per ciò che hanno saputo realizzare nella loro veste di " Guida Tecnica " del Club Bianconero ! Però, ripeto e ribadisco, almeno per ciò che mi concerne, è assai più semplice formulare una " seppur ipotetica "classifica inerente quale e/o quali siano stati i calciatori che hanno onorato al meglio le mansioni a loro affidate sul terreno di gioco, che stilare una graduatoria che sia oggettiva ed obiettiva riguardo " limiti e capacità " del singolo allenatore ! La Juventus esiste dal 1897 ed innumerevoli sono stati gli allenatori che si sono succeduti alla guida del Club Bianconero, anche se, fino agli inizi degli anni 20, questa mansione era ancora lungi dall'essere, più o meno, codificata come l'intendiamo adesso ! Il primo in assoluto fu l'Ungherese JENO KAROLY, dal 1923 al mese di di Luglio del 1926 quando, purtroppo, a soli 40 anni, venne a mancare per un attacco cardiaco ! Il Campionato non era ancora finito ed al suo posto subentrò un altro Ungherese, JOZSEF VIOLAK, il quale era alla Juve anche nella veste di calciatore sin dal 1924 ! La Juve vinse il suo 2° Scudetto che, com'è giusto e doveroso che sia, va attribuito sia a KAROLY che a VIOLAK ! E da lì si è giunti ai giorni nostri .. e cioè a ...ANDREA PIRLO ! E da allora infinite sono le vicissitudini che hanno vergato e contrassegnato il " Giuoco del Calcio ", e con esse, le fortune e le sfortune del tale o talaltro allenatore ! Immaginiamo quanti cambiamenti ... quante situazioni ... quante scelte, felici o meno, hanno altresì contrassegnato il percorso dei vari allenatori, a cominciare dalle innumerevoli tattiche/modalità di gioco a cominciare dalla " Piramide di Cambridge "- il " Metodo - o modulo a - W " / il " Sistema Inglese " - o modulo a - " WM " / e tutte le varianti : il " Metodo all'Italiana " - il " Catenaccio " - oppure la " Zona - Brasiliana " - la " Diagonal - Uruguagia " - il cosiddetto " Calcio Totale Olandese " .... per non parlare dell'imprescindibile fattore " fortuna " che, al di là delle tue doti tecniche, fa sì che tu ti possa trovare al posto giusto nel momento giusto ! Ed anche nella nostra " JUVENTUS " , inutile negarlo, per un motivo o per l'altro, di periodi non proprio fausti ce ne sono stati ... e piaccia o non piaccia ... far di necessità virtù, diventava quasi una regola non scritta, specie quando la " Famiglia ", leggi Agnelli, aveva altre priorità ! Anche se, rammento come se fosse adesso, che un giorno lessì che Gianni Agnelli, a cavallo tra la fine degli anni 40 ed i primi anni 50, ebbe a dichiarare che, in una squadra, ciò che più contava in assoluto, erano i giocatori .. e che gli allenatori, più che altro, dovevano essere percepiti come coloro che avevano il compito di preservarne la forma fisica ! E comunque, esulando da quello che è " l'incipit " di questo topic ( e cioè, " Qual'è stato per voi l'allenatore migliore della Juve " ) , ne cito 3 che non hanno goduto di una " grancassa di risonanza " : - HERIBERTO HERRERA - Giunto alla Juve nel 1964 vi restò fino al 1969 - non erano di certo gli anni migliori per chi aveva a cuore la " Vecchia Signora "- con a disposizione una " squadra discreta " , ma non certa piena di fenomeni ( uno, in realtà c'era, Omar Sivori, ma i due, per usare un eufemismo, non si amarono neanche un po' - un pensiero è d'obbligo anche per il grande Salvadore - ) mise insieme .... - COPPA ITALIA 1965 - in Finale contro la Grande INTER - Roma - Stadio Olimpico - 1-0 per la Juve ( ero sugli spalti : goduria immensa ) - FINALE di COPPA DELLE FIERE - 1965 - al COMUNALE di TORINO contro gli Ungheresi del FERENCVAROS- 1-0 per i Magiari- ( Sivori non venne schierato in campo ... ci fosse stato, probabilmente, quella Coppa ora sarebbe allo " JUVENTUS - MUSEUM " - fino ad allora, la Juve aveva into solo la Coppa delle Alpi nel 1963 ) - CAMPIONATO 1966/67 - SCUDETTO - ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO DA " CARDIOPALMA " - INTER SCONFITTA A MANTOVA - JUVE CHE VINCE AL COMUNALE CONTRO LA LAZIO - E SORPASSA I NERAZZURRI IN CLASSIFICA ( GODURIA NON QUANTIFICABILE ) - COPPA DEI CAMPIONI 1967/68 - PER LA PRIMA VOLTA LA JUVENTUS RAGGIUNGE LA SEMIFINALE DI COPPA DEI CAMPIONI - AVVERSARIO UN IMMENSO BENFICA ( quello di EUSEBIO - COLUNUA - TORRES ecc.ecc. ) - ELIMINATI CON ONORE ! - HERIBERTO HERRERA ed il suo " MOVIMIENTO " : VERO E PROPRIO PRECURSORE DEL " CALCIO TOTALE OLANDESE " - - A PARTE LA VICENDA "SIVORI " ( ai tempi non la presi affatto bene ) LO RICORDO CON AFFETTO ! - DINO ZOFF - dopo aver vinto una COPPA ITALIA ed una COPPA UEFA , venne liquidato come un " vecchio scarpone " - modo d'agire che non mi garbò affatto - DIDIER DESCHAMPS : assurda, ingiusta, inelegante, la maniera in cui venne " liquidato " dopo che aveva riportato la NOSTRA JUVE DALL'INFERNO AL PARADISO ...... in quale squallido anfratto venne celato il cosiddetto " STILE JUVE " ? Ai posteri l'ardua sentenza ! Buona serata, Stefano !
  2. ... se è per questo, anche HERIBERTO HERRERA, dal 1964 al 1969 alla Juve, passò ai nerazzurri, ma anche lui, come TRAPATTONI e LIPPI, NON NASCE JUVENTINO, anche se, entrambi, se " sollecitati ", hanno sempre ringraziato il Club Bianconero per l'opportunità che era stata loro offerta ! La tifoseria bianconera, che li ha sempre rispettati a prescindere, non ha mai patito più di tanto il loro passaggio ai nerazzurri ..e .. detto tra noi, non vi era ragione alcuna perchè ciò avvenisse ! Assai diverso " l'affaire " ANTONIO CONTE : egli ha sempre dato da intendere, sia nella veste di calciatore, che di allenatore, che la JUVENTUS l'aveva cucita nel cuore e che senza di essa sembrava mancargli l'ossigeno ( peraltro, qualche avvisaglia, c'era già stata nel 2007 quando la Juve perse in casa 2-3 con lo Spezia e ciò provocò la retrocessione dell'Arezzo, da lui allenato, in " SERIE C " ) ... ma, in seguito, ha ampiamente dimostrato di che " MISERA PASTA " è fatto l' UOMO ( anche perchè, quando Conte arrivò al Club Bianconero, nella veste di allenatore era ancora un SIGNOR NESSUNO : dovrebbe genuflettersi ogni volta che fa accenno alla Juve in quanto gli venne offerta " UN'IMMENSA OPPORTUNITA' " , che peraltro, gli va riconosciuto, seppe sfruttare al meglio, ma se ciò non fosse avvenuto, non è scritto e certificato da nessuna parte che, l' " Allenatore Conte ", a prescindere da quella che è stata la sua esperienza bianconera, avrebbe sicuramente goduto di tante opportunità da parte di Club collocabili nella fascia " medio/alta " ! Addirittura, accettò " l'invito " da parte di coloro che l'avevano spedito in Tribuna per diversi mesi sottoponendolo a " PUBBLICO LUDIBRIO " : ovviamente mi riferisco ai responsabili della FIGC ! Video presentazione di Antonio Conte quale nuovo CT della NAZIONALE AZZURRA : MINUTO 36 ... QUANDO " L'IPOCRISIA " RAGGIUNGE, ANZI, VA OLTRE QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE IL SUO APICE ....... ..... " QUANTI SONO PER LEI GLI SCUDETTI VINTI DALLA JUVENTUS ? " ...... risposta : " IO CONTO SOLO QUELLI CHE HO VINTO IO : 5 DA CALCIATORE - 3 DA ALLENATORE " " L'UOMO - MASCHERATO - SI ERA FINALMENTE TOLTO LA MASCHERA " : da allora .. ci ho messo sopra una .. .. Croce
  3. ...... DINO ZOFF .... 1 COPPA ITALIA ... & .... 1 COPPA UEFA : mi sembra giusto e doveroso dare a Dino ciò che è di Dino ....
  4. ... perdonami, riguardo a ciò che del tuo post ho evidenziato in rosso mi sembra giusto e doveroso specificare che non si trattava di " FINALE di COPPA UEFA " ma bensì di " FINALE di COPPA delle FIERE " : ultima edizione di quella Coppa che, l'anno successivo, venne sostituita dalla " COPPA UEFA " ! Si trattò di una finale con una partita di andata e una di ritorno ! La prima partita di Finale, che si svolse al Comunale, venne sospesa all'inizio del secondo tempo a causa di un vero e proprio nubifragio che rese il terreno di gioco alla stregua di una torbida ed immensa piscina, e nel contempo, inzuppò completamente i tifosi sugli spalti ( ed io ero tra costoro ) alla stessa guisa di un morbido biscottino in una tazza di latte/tè ! Il risultato era fermo sullo " 0 - 0 " ma, rammento come se fosse adesso, su quella vera e propria palude , il grande FRANCO CAUSIO, dall'alto della sua IMMENSA CLASSE, riuscì a mettere in atto tali splendide giocate che, definire " soprannaturali ", è un vero e proprio eufemismo : sperando di non essere irriverente, in alcuni frangenti sembrò quasi emulare, seppure in chiave calcistica, la celeberrima " passeggiata " di Gesù sulle acque del lago di Tiberiade ! La partita si svolse nella sera del 26 Maggio 1971, ma essa fu preceduta da un infausto ed ingiusto evento : da poche ore era venuto a mancare lo sfortunatissimo e mai dimenticato ...... ARMANDO PICCHI .. su espressa richiesta della Famiglia Picchi, la dirigenza Juventina non informò i giocatori della grave perdita . I Familiari presero questa decisione al fine di evitare che, i calciatori juventini, a poche ore dall'inizio del match, a causa di inevitabile sconforto, entrassero in campo senza il supporto della necessaria concentrazione . La Società Bianconera ritenne opportuno rispettare e condividere tale nobile richiesta ! Il 28 Maggio la partita venne nuovamente disputata e terminò sul risultato di 2-2 : al ritorno in Inghilterra finì 1-1 .. e .. ahimè, pur non avendo mai perso neanche un incontro nel corso di quella competizione, per " 1 gol " in più in trasferta, la Coppa andò agli Inglesi ! Quella Juve era un'ottima squadra - Spinosi - Salvadore- Marchetti-Furino-Morini-Haller-Capello-Causio-Anastasi-Bettega - .. ma .. aveva un "Tallone d'Achille ", e cioè, accadimento del tutto inusuale nella Storia delle Juventus, tra le sue fila aveva 2 portieri non proprio all'altezza : TANCREDI ( non quello della Roma ) - discreto, ma niente i più - .... PILONI , un gran fisico, Boniperti nutriva grosse aspettative nei suoi confronti, ma, tirando le somme, le premesse non vennero mantenute anche perchè, dopo l'unica stagione di Carmignani, alla Juve arrivò un certo ... DINO ZOFF ... Nella Finale di andata, in porta giocò Piloni, in Inghilterra, Tancredi ! C'è altresì da rammentare che , seppur tollerata, la COPPA delle FIERE, nata ad " inviti " e riservata a Club la cui Sede era in città Europee in cui si svolgevano " Manifestazioni Fieristiche " di alto livello ( ... per Torino .. era il celeberrimo " Salone dell'Automobile" . Tuttavia, col passar degli anni, questo " imput " iniziale andò via via smarrendosi . A quella Coppa, in seguito, presero parte anche squadre la cui residenza nulla aveva a che fare con " Fiere & affini ". Questa Coppa,, con il trascorrere del tempo, dalle " Istituzioni Calcistiche " venne sempre più " tollerata ", anche se, in realtà, ESSA NON FU MAI UFFICIALMENTE RICONOSCIUTA DALL' UEFA ) La Juventus disputò un'altra Finale di Coppa delle Fiere : 1965 - Finale in un'unica partita al Comunale di Torino - contro gli ungheresi del Ferencavaros - purtroppo i magiari si imposero per 1 - 0 - E se, a HERIBERTO HERRERA, va comunque RICONOSCIUTO il merito di aver portato i Bianconeri in Finale, è altresì vero che, la " rottura " con Omar Sivori, (non venne schierato nello spareggio decisivo nelle semifinali contro l'Atletico di Madrid .. e neppure in finale) con ogni probabilità impedì alla Juve di vincere quel trofeo, anche perchè, inutile negarlo, a causa di quella triste vicenda, l'atmosfera che si respirava negli spogliatoi era tutt'altro che serena e non aiutava di certo sotto l'aspetto della concentrazione/determinazione ! Serena notte, Stefano !
  5. 29 MAGGIO 1985

    Stile Juve

    Amico, perdonami, ma accostare il vocabolo " pacatezza" al mitico GIAMPIERO BONIPERTI, sia in campo, che nel ruolo di Presidente, è un vero e proprio ossimoro . Boniperti tutto è stato tranne che un giocatore/dirigente " pacato " : egli ha sempre avuto una" ferrea determinazione " .... i " ribelli ", come accadde con ROSSI - GENTILE - TARDELLI - dopo il Mondiale del 1982 - ( pretendevano un cospicuo aumento del loro ingaggio in quanto erano diventati CAMPIONI del MONDO ) - li spediva direttamente in Tribuna per un po' di tempo a " riflettere " per ritrovare la " retta via " . E lo stesso accadde al termine del Campionato 1975/76, quello letteralmente regalato al Torino : ultima giornata di Campionato .. TORINO-CESENA .. PERUGIA-JUVENTUS .. il Toro ha 1 punto di vantaggio sui bianconeri ( la Juve aveva, ormai, quasi vinto il Campionato, ma, incredibilmente, mise insieme 3 sconfitte di fila .. a Cesena ..Derby .. a San Siro contro l'Inter .... e tutto il vantaggio andò in fumo ) alla fine dei canonici 90 minuti " TORINO-CESENA 1-1- " .... " PERUGIA - JUVENTUS 1-0 " .... la squadra bianconera entrò in campo senza la giusta determinazione dando per scontata la vittoria del Toro vs Cesena .... ed a causa di quello sconsiderato atteggiamento venne gettata al vento l'opportunità di disputare un CLAMOROSO ED EPICO " DERBY - SPAREGGIO " PER IL TITOLO DI CAMPIONE D'ITALIA ! Affermare che Boniperti non la prese affatto bene, è un vero e proprio eufemismo ! Quando giunse il momento di " ridiscutere " l'ingaggio, sulla sua scrivania mise in bella vista una fotografia della squadra che era scesa in campo a Perugia ... ed ad ogni giocatore che entrava nel suo ufficio, dandogli del Lei e chiedendo " Nome e Cognome ", chiedeva ove egli avesse trascorso la tal Domenica pomeriggio ( ogni riferimento al match di Perugia era fortissimamente voluto ) .... capita l'antifona, con la " coda tra le gambe ", uno alla volta, tutti i giocatori lasciavano lo studio senza pretesa economica alcuna ... anzi, salutando e ringraziando ! Diciamo che, Boniperti, specie nella pubblica veste di dirigente ( anche perchè, in quella di calciatore, sapeva farsi rispettare, eccome se sapeva farsi rispettare, senza bisogno di supporto alcuno da parte di chicchessia ) ha sempre millantato un'apparente pacatezza .. e lo faceva con Stile, ma dentro di sè, per salvaguardare e proteggere quello che lui riteneva essere il bene più prezioso in assoluto .. e cioè ... IL BUON NOME DELLA " VECCHIA SIGNORA ", avvertiva un frenetico e perenne " tourbillion " di contrastanti emozioni e sentimenti ! E molti altri aneddoti ci sarebbero da narrare ... anche perchè .... non dimentichiamolo mai ... GIAMPIERO BONIPERTI ... e la ... JUVENTUS F.C.1897 ... sono sempre stati ... e per sempre saranno ... UN UNICO CORPO ... UN'UNICA ANIMA ... ca a sans dire .... " A TINTE .. .. BIANCONERE " Stefano !
  6. 29 MAGGIO 1985

    Stile Juve

    Caro Amico, nella COPPA UEFA del 1976/77 la Juve non incontro il Bruges : ciò avvenne nella stagione successiva, in Coppa dei Campioni, nelle semifinali ! All'andata la Juve vinse 1-0 , mentre, al ritorno, fu sconfitta per 2-0 ! Fu un " VERO e PROPRIO SCANDALO " .... uno degli arbitraggi piu' SCANDALOSI a cui abbia mai assistito : Arbitro lo svedese ULF ERIKSSON .... NE COMBINO' DI TUTTI I COLORI ... IN MANIERA PRODITORIA ED INFAME NEI CONFRONTI DELLA JUVENTUS - SI GIUNSE AI SUPPLEMENTARI , OVE RESTAMMO IN 10 PER ESPULSIONE DI GENTILE A CAUSA DI UN SECONDO ED ASSURO CARTELLINO GIALLO NEI CONFRONTI DI GENTILE ... ED A POCHISSIMI MINUTI DAL TERMINE NON SANZIONO' UN " RIGORE NETTISSIMO " - CLAMOROSO FALLO AI DANNI DI CABRINI IN PIENA AREA - A FAVORE DELLA JUVE - IL TUTTO ACCOMPAGNATO DA PALESE ATTEGGIAMENTO " PROVOCATORIO " NEI CONFRONTI DEI NOSTRI GIOCATORI - DOPO L'EPISODIO AI DANNI DI CABRINI ... BONIMBA ... INFURIATO PER CIO' CHE DI INFAME STAVA ACCADENDO, SI DIRESSE VERSO LO " PSEUDO DIRETTORE DI GARA " PER COLPIRLO CON UN GANCIO ... ALL'ULTIMO SECONDO RIUSCI' A CONTROLLARE IL SUO ISTINTO ... MA MAI COME IN QUELL'OCCASIONE, E NON MI COMPIACCIO NELLO SCRIVERLO, SAREBBE STATA COSA BUONA E GIUSTA ! SE AVESSIMO REALIZZATO QUEL SACROSANTO PENALTY SAREMMO ANDATI A DISPUTARE IN QUEL DI WEMBLEY LA FINALE CONTRO IL LIVERPOOL ! LO GIURO, QUELLA MALEDETTA SERATA, NON L'HO ANCORA DIGERITA ADESSO ! E tornando alla COPPA UEFA 1976/77 , ANTONIO CABRINI esordì in coppa il 2 Marzo 1977 ... in .... - MAGDEBURGO - JUVENTUS 1- 3 / QUARTI DI FINALE / SUBENTRANDO AL 24° DEL " SECONDO TEMPO " AL POSTO DI BETTEGA ...... per poi " replicare " il ...... 16 Marzo 1977 ... in .... - JUVENTUS - MAGDEBURGO 1-0 / SUBENTRANDO AL 15° DEL " SECONDO TEMPO " AL POSTO DI MORINI Cordialissimi saluti, Stefano ! -
  7. 29 MAGGIO 1985

    Stile Juve

    Amico, buongiorno ! - Concordo con te per ciò che concerne BONIPERTI .. e .. GIANNI AGNELLI , anche se, seppur attraverso modalità diverse, il fratello UMBERTO non gli fu da meno, anzi .... - E hai fatto bene , anzi, benissimo a citare ALESSANDRELLI : un vero ed elegante signore sotto ogni punto di vista, oltre che, juventino nel DNA ! Goditi questi video, ne vale veramente la pena ( nel !° video - all'inizio del filmato, fa accenno allo " STILE JUVE " ) ... in questo video, invece, narra la vicenda legata a quel FAMOSO ... JUVENTUS - AVELLINO 3-3 ... che ancora oggi, povero lui, tutti gli rammentano .... ..... GIANCARLO ALESSANDRELLI .... A SUO MODO ...... " UN MITO BIANCONERO " ..... - MENTRE, PER CIO' CHE CONCERNE CIO' CHE HAI SCRITTO RIGUARDO " BENDTENER ", PER CIO' CHE CONCERNE LO " STILE " , in senso lato, e non solo per quel che concerne l'abbigliamento, NUTRO PIU' DI UN DUBBIO ...... ( tratto da Wikipedia ) Nel gennaio 2008, all'epoca all'Arsenal, fu protagonista di una rissa col compagno di squadra Emmanuel Adebayor, che non ebbe conseguenze disciplinari.[34] Nel dicembre 2011, quando militava nel Sunderland, Bendtner e il compagno di squadra Lee Cattermole furono arrestati dalle autorità britanniche per aver recato danni a diverse auto a Newcastle upon Tyne.[35] Durante l'incontro valido per la fase a gironi del gruppo B di Euro 2012 contro il Portogallo (2-3), Bendtner realizzò una doppietta ed esultò mostrando le mutande recanti una pubblicità a una nota azienda di bookmakers; l'UEFA lo squalificò per una partita ufficiale e lo condannò a una multa di € 100.000.[36] Il 5 marzo 2013, durante il periodo alla Juventus, essendo indisponibile per infortunio chiese un permesso al club e tornò in patria: pochi giorni dopo fu trovato in stato di ebbrezza a Copenaghen mentre guidava contromano, facendosi ritirare la patente per tre anni[14] e ricevendo una sanzione pecuniaria di 842.000 corone (all'incirca € 114.000).[13] Di conseguenza fu escluso anche dalla Nazionale danese per sei mesi.[37] Successivamente fu multato anche dall'Arsenal[38] per aver molestato un tassista a Copenaghen in stato di ubriachezza.[39] Nel 2018 è stato arrestato a Copenaghen per aver rotto la mascella ad un altro tassista nel settembre precedente.[2] In un'intervista del 2020 Bendtner, ora 32enne e svincolato, ha ammesso di aver avuto problemi di gioco, di droga e alcol che hanno minato la sua carriera: “Una sera ero troppo ubriaco per sedermi a un tavolo. Ho sprecato 400.000 sterline in 90 minuti al casinò, soldi che non avevo, il mio conto ero scoperto. Sarei andato in bancarotta senza un po’ di fortuna. Riesco, barcollando, ad arrivare in bagno, a versarmi dell’acqua in faccia. Cerco un bancomat e prendo altri 33.000 euro per continuare a giocare". - Per carità, scagli la prima pietra, a cominciare dal sottoscritto, chi nella sua vita non ha mai sbagliato, ma, da ciò che narrano le cronache, mi par d'intuire che per il danese ciò sia stata una " REGOLA AUREA ", con accezione negativa, della sua esistenza .... magari, al giorno d'oggi, e gli auguro che così sia, ha ritrovato la " retta via " .... sperèm ..... Buona giornata, Stefano ! P.S. - qualora tu non li abbia ancora visti , GODITI I VIDEO DI ALESSANDRELLI ( che già proposi tempo fa ) NE VALE ASSOLUTAMENTE LA PENA ....
  8. 29 MAGGIO 1985

    Stile Juve

    ... Carissimo, Antonio Cabrini, nella sua prima stagione alla Juve , mise insieme insieme 9 presenze : - 7 in Campionato - 2 in COPPA UEFA - nessuna in Coppa Italia ! Serena notte, Stefano !
  9. 29 MAGGIO 1985

    Stile Juve

    - Ho trovato questo piacevole articolo di Guido Vaciago - del 14 Settembre 2012 ! SEP 14 Juve, la dura legge del look. La Società ha inviato sms ai nuovi prima delle visite per ricordare stile e sobrietà «No infradito, no magliette strane, no jeans stracciati, no piercing. Vestiti e look sobri». Il messaggio è arrivato sui cellulari dei nuovi giocatori della Juventus alla vigilia delle visite mediche: un caldo invito a seguire quello che una volta si chiamava stile Juve e sembra essere tornato di gran moda, idea vintage, per altro assai apprezzabile. Perché si sa che un calciatore libero di scegliere dal proprio armadio può fare danni e proprio alla Juventus ne sanno qualcosa. Dalle infradito - completate da bermuda fosforescenti e meches bionde - di un Legrottaglie ante conversione, (la grisaglia di Giraudo non si riprese mai più da quella mattinata alla Sisport), fino alla maglietta con nudità femminili che aveva reso un filo imbarazzante lo sbarco di Elia all'aeroporto di Caselle (e i più maligni aggiungerebbero che, in fondo, era solo l'inizio). Quest'anno, quindi, si è preferito evitare rischi e, soprattutto, reintrodurre quel codice non scritto che rappresentava le fondamenta del bon ton bonipertiano. YMCA Perché, in fondo, il look con il quale ti presenti alle visite è un dettaglio (anche considerato il fatto che finirai per farti fotografare mentre corri su un tappeto avvolto da una ridicola retina che manco i Village People...), ma un dettaglio significativo, visto che quelle foto faranno il giro del mondo e il primo impatto con il popolo juventino è rappresentato proprio da quegli scatti. E l'immagine è importante: nel calcio sovraesposto di oggi, in un cui il direttore marketing conta almeno quanto un terzino destro, fornirne una brutta può anche provocare un problema economico. Il marchio della Juventus ha, infatti, una sua sacralità, che si può vendere bene agli sponsor. Ma se il nuovo acquisto mi si presenta conciato come un rapper a bordo piscina, la sacralità un po' si scalfisce. PEZZATURA Insomma, Boniperti lo faceva in nome del buon gusto, oggi c'è qualche motivo in più, ma nella Juve di Marotta si rinnova l'ottima (ottima davvero, soprattutto di questi tempi) abitudine alla sobrietà che, in fondo, è la spina dorsale morale della stessa città dove i calciatori sbarcano per firmare con la Juventus. E a sto giro, effettivamente, i neoacquisti si sono presentati per nulla stravaganti. Isla ha sfoggiato una camicia jeans giovane, ma non eccessiva. Asamoah ha optato per una t-shirt nera, attillata sì, ma misurata (chi lo conosce assicura che poteva stupire con effetti speciali). E Bendtner è forse stato più realista del re, sfoggiando un look vagamente intellettuale con dolcevita blu sotto giacca grigia: il che, alla fine di agosto, ha fatto alzare più di un sopracciglio. Ma il ragazzo va capito: veniva direttamente da Copenaghen e nell'estate danese non si mettono i condizionatori a manetta. E va per altro apprezzato il fatto che è stato fedele all'input societario a costo di un'ascella pezzatissima a fine giornata. Dicono, comunque, che Nicklas sia un appassionato di moda italiana e sempre molto elegante (è anche l'ideatore di una linea di gioielli che vende via Internet), insomma una sicurezza. IL NODO Anche se una volta superata la giornata delle visite mediche è tutta una discesa per la questione del look. Come nell'esercito, una volta entrati si viene forniti di tutto e la truppa Juventus ha un vestito per ogni situazione: al di là della maglia da gioco e della tuta per scaldarsi o allenarsi, c'è la polo estiva, i jeans per il tempo libero in ritiro, la camicia, la divisa ufficiale (che viene sempre griffata da uno stilista che stipula regolare contratto) e perfino il cappotto. Nulla è lasciato al caso e tutto viene scritto sulle lavagnette elettroniche di Vinovo, che i giocatori consultano prima di entrare nello spogliatoio. C'è scritto tutto: l'orario del prossimo allenamento o quello del ritrovo per la successiva trasferta e, in quel caso, è specificato anche l'abbigliamento. Esempio: partenza pullman per lo stadio ore 18.00, polo e tuta oppure partenza per aeroporto ore 9.00 divisa con cravatta. Già, la cravatta: qualche anno fa gli stilisti canadesi che fornivano le divise avevano optato per una già annodata che si legava tipo collarino, si dice particolarmente apprezzato da chi aveva qualche problema a fare il nodo. Quest'anno c'è una cravatta tradizionale e tanti clic sui video di youtube che insegnano come annodarla. Fonte: Tuttosport (articolo a firma di Guido Vaciago) ...... comunque, come Lui, nessuno .... per la serie THE WINNER OF STYLE IS ...... ..... QUELLA " T-SHIRT " CON GENTILI RAPPRESENTANTI DELL' EMISFERO FEMMINILE PROPOSTE URBI ET ORBI " COMME FACETTE MAMMETA " FU UN COLPO DI " CLASSE " GENIALE ..... ...... MASSIMA ESPRESSIONE DEL PIU' BECERO E BUZZURRO " TRASH " ...... ....... e tornando seri ..... in quanto a " STILE " ..... sia nella veste di GIOCATORE .. che di .... PRESIDENTE ..... come LUI ...... nessuno .... GIAMPIERO BONIPERTI : E' STATO ... E' .... E PER SEMPRE SARA' ..... LA JUVENTUS F.C.1897 ! IL GOL AL 1° POSTO E' DA " CINETECA " ! GAETANO SCIREA .. & .. ROBERTO BETTEGA SONO QUELLI CHE, PER LE PIU' SVARIATE RAGIONI, A PIENO TITOLO MERITANO D'ESSERE A LUI ACCOSTATI ! E MOLTI ALTRI CE NE SAREBBERO DA CITARE A COMINCIARE DA FURINO - CHIELLINI - PER PROSEGUIRE IN UN VIAGGIO A RITROSO NEL TEMPO FINO A QUELLA " CELEBRE E GLORIOSA PANCHINA " SITA IN C.SO RE UMBERTO A TORINO .... ecc . ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. .... SINO ALL' INFINITO ........ E DI GIANNI & UMBERTO ... CHE DIRE .... SE NON CHE, SENZA DI LORO, LA NOSTRA JUVENTUS NON SAREBBE QUELLA CHE E' ATTUALMENTE ... E CIOE' .... UN CLUB CALCISTICO, MA NON SOLO UN CLUB CALCISTICO, PERCHE' LA " VECCHIA SIGNORA " E' DI PIU' MOLTO DI PIU', CHE HA IN DOTE UN AMMALIANTE FASCINO CHE NESSUNA SQUADRA AL MONDO PUO' VANTARE !
  10. ....... articolo un po' " contorto ", ma ciò che più importa è che alla fin fine il Pipita abbia per sempre la " Vecchia Signora " in un angolo del suo cuore ..... cosa che peraltro farò anch'io nei suoi confronti in quanto egli ha lasciato indelebili ricordi che nessuno, anche i " contras " di professione, potrà mai cancellare ....
  11. ...... 10 cm ? Amico, forse volevi scrivere .... 10 mm ... e poi e poi ... forse anche di meno ...... ammesso e non concesso che il " frame " partorito per prendere quella decisione, dopo lungo e tribolato travaglio ( basta un " micromillesimo " di secondo in più e/o in meno per indirizzare la decisione in una direzione o nell'altra) non sia stato, ahimè, erroneamente stimato nel modo più congruo e/o fermato ad arte
  12. 29 MAGGIO 1985

    Lettera dell'azionista Andrea Danubi al presidente Agnelli

    ......... " ma .. dai ... era il Crotone ... ma noi siamo la Juve .. perchè dovremmo lamentarci ? " ( come se i " punti " lasciati a Crotone, alla fine dei conti, avessero un " peso specifico " inferiore rispetto a quelli che sono in ballo contro squadre di media/alta classifica ... anzi, alla fin fine, e ciò accaduto non so quante volte, essi risultano essere decisivi per l'assegnazione dello scudetto ) SONO CERTO, COSI' COME SONO CERTO DEL QUOTIDIANO SORGERE DEL SOLE, CHE, SE FOSSE AVVENUTO IL CONTRARIO , ANCORA OGGI, TUTTI GLI JUVENTINI, PER EVITARE IL PUBBLICO LUDIBRIO, DOVREBBERO ESSERE CHIUSI IN CASA ED ISOLATI DAL MONDO .. ALTRO CHE LA " QUARANTENA " A CUI, AHIME', IN TROPPI SONO SOTTOPOSTI A CAUSA DELLO STRAMALEDETTO COVID ...... ...... oppure , nella mattinata di un giorno in cui, alla sera, si deve disputare una partita a caso , chessò, un " NAPOLI - JUVE ", decidiamo di non presentarci perchè , senza peraltro non aver alcun motivo per farlo e fregandocene delle " REGOLE STABILITE IN PRECEDENZA ED ACCETTATE DA TUTTI CLUB, un paio di nostri giocatori hanno ...hanno ... hanno, vediamo un po' cosa c'inventiamo, " la diarrea .. e la nausea - post partum ", (sì, perchè, gli juventini, è notorio, sono capaci di tutto,anche di partorire ) .. COSA DITE ? Al Napoli hanno dato la sconfitta per 3-0 ed -1 punto in classifica - vero, peccato però, che TUTTI I MEDIA,NESSUNO ESCLUSO, .. PRIMA - DURANTE - DOPO QUESTA VERA E PROPRIA " FARSA IN SALSA VESUVIANA " HANNO SOSTENUTO - SOSTENGONO - E SOSTERRANNO IL CLUB PARTENOPEO AFFINCHE' IL MATCH VENGA IN SEGUITO DISPUTATO ! QUESTA, DA SEMPRE, E' L'ARIA,PERENNEMENTE AL CONTRARIO, CHE " TIRA " IN QUESTO IPOCRITA E FALSO PAESE NEI CONFRONTI DELLA " VECCHIA SIGNORA " ! OGNI TANTO, INVECE, IL FARSI SENTIRE, PICCHIANDO I PUGNI SULLE APPOSITE E DEPUTATE " SCRIVANIE " SAREBBE COSA BUONA & GIUSTA ..ANZI ..DOVEROSA ! Ma finchè c'è qualcuno che, ahimè, AI PIANI ALTI DELLA SOCIETA', come è accaduto non molto tempo fa, INCREDIBILE MA VERO, spingeva e perorava la causa " PRO - MORATTI NELLA VESTE DI PRESIDENTE DELLA F.I.G.C. "( pensiero assurdo e contronatura, specie se generato in ambito societario juventino ) mi fa supporre che ciò non avverrà mai ! OLTRE ALLO " STILE " ... SE NECESSARIO ...BISOGNA ... ASSOLUTAMENTE BISOGNA ... RICORRERE ANCHE ALL' USO DELLO " STILETTO " . P.S. - fresca .. fresca .. di giornata : Spadafora: "Non so se finirà il campionato. CR7 si sente al di sopra di tutto" .... da sempre " assediati " da ogni angolo .... altro che .... " Fort Alamo " ... il nostro è un assedio .. " in aeternum "
  13. 29 MAGGIO 1985

    Due anni senza un terzino sinistro di riserva

    ....... VERY SIMPLE .... .......
  14. 29 MAGGIO 1985

    Due anni senza un terzino sinistro di riserva

    Sandro, a pieno titolo, è stato " Titolare " nelle prime due stagioni alla Juve ( in particolar modo nella seconda) poi è diventato " nè carne .. nè pesce ", onde per cui, salvo che egli non ritrovi la " retta via ", al momento, la " Riserva " l'abbiamo, ed è proprio lui: ciò che attualmente veramente manca, è un " Titolare " come .. .. Dio comanda ... ..... la cessione di Spinazzola un errore clamoroso ( il suo sostituto ... Plusvalenza ... non è mai entrato in campo ) ...... Frabotta, bravino, ma ancora assai acerbo ...
  15. 29 MAGGIO 1985

    Crotone - Juventus 1-1, commenti post partita

    ...... sorry .... ma le mie obsolete sinapsi cerebrali sono ormai in " cortocircuito " : a cosa ti riferisci esattamente ? Anche perchè, di " stupidate ", ne son certo, ne ho già dette e scritte tante ....
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.