Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sign in to follow this  
Del Platini

Uscito il nuovo album dei Simple Minds, "Walk Between Worlds"

Recommended Posts

Chi di voi ricorda i Simple Minds?

un grande gruppo del rock stile anni 80, accomunato spesso agli U2, con i quali però avevano poco a che fare,

a parte il genere "rock da stadio" del periodo 83-91, e l'epicità del modo di cantare di Kerr similare a Bono, i Simple Minds

avevano un bagaglio musicale piu colto nel primi anni, con album rock-elettronico-sperimentali e poco venduti, su tutti Life in Day del 1979,

conobbero il successo sia di critica che pubblico in UK, con New Gold Dream, poi nel 1983 Sparkle in the Rain, stile U2, con il produttore

Steve Lillywhite che produsse alcuni lavori di U2 all'epoca.

 

Ma il rifiuto di Billy Idol di cantare Don't You nel 1985, fu la loro fortuna commerciale. Hit mondiale e successo mondiale.

Con una canzone opposta al loro genere, e fu tradimento per i primi fans, ma ne conquistarono altri...

 

Nel 1986 con Once Upon a Time , album sempre pop ma piu rock e ballabile, rispetto a Don't you, altri successi e soldi, e riempivano gli stadi,

ma era comunque un album da voto 6, commerciale si, ma rispettabile , ben fatto e orecchiabile, specie le tastiere di Mc Neill.

 

Nel 1989 vollero "copiare" gli U2 anche nell'impegno sociale e politico, e fecero un album pop-rock ma non commerciale,

Street Fighting Years, dai testi impegnati, e sonorità rock del passato, pochissima elettronica, zero ritmi dance.

Fu però l'ultimo loro album buono e superiore artisticamente al precedente, ma con meno vendite.

 

Nel 1991 uscì Real Life, ma, a parte la title track, e i due singoli da hit , non offriva granchè. Anche se a posteriori potrebbe sembrare

un discreto album, ma solo perchè la media della musica pop-rock anni 2000 è peggioratissima, che anche quel lavoro sembra chissà cosa....

 

Poi da li fino al 2014 i Simple Minds persero anche il successo commerciale. Dimenticati.

Eppure hanno fatto altri CD, ma senza mordente, a parte qualche singolo come hypnotized, home, the rockets, il resto era senza cuore.

 

Nel 2014 al'improvviso, da "vecchi" primi segni di risveglio, con Big Music, ma nessun successo commerciale, ma la critica

dopo 30 anni fu bonaria.

 

E l'ultimo CD  appena uscito, almeno a livello pop-rock, segna il loro risveglio almeno artistico, ma anche come vendite pare,

stia andando meglio degli ultimi 20 anni. Direi che dal 1991 in poi è il loro lavoro migliore, o meno peggiore per chi non li apprezza.

 

Tutte le 8 tracce sono orecchiabili o quasi, mordenti, prodotte bene, suonate bene, anche l'orchestra c'è a tratti.

Si sente il cuore finalmente. si sente che sono canzoni "dal cuore" e non "tanto per farle". Sia che piaccia o non piaccia,

si sente comunque ad un orecchio obiettivo, ne di parte ne contro, che c'è capacità di suono e idee in questo album.

 

Certo non stiamo parlando di Beethoveen, o di Robert Wyatt o dei King Crimson , sia chiaro, si parla a livello pop, ma con la P maiuscola stavolta.

Di questi tempi non è poco

 

A me piace Summer come orecchiabilità e vitalità,

ma come strumentazione Walk Between Worlds, che però non è stata scelta come singolo.

Il singolo scelto è Magic, quello piu vicino alle sonorità piu attuali fra i giovani

Share this post


Link to post
Share on other sites

Li seguo sempre con piacere. Ho amato tantissimo Graffiti Soul (dove ci sono perle come Light Travels, Kiss&Fly, This Is It,...) e apprezzato molto Big Music 4 anni fa (ancora adesso quando mi capita di sentire Kill Or Cure in macchina alzo sempre il volume e me la godo per bene). Walk Between Worlds mi ha lasciato invece una sensazione un po' di "si ok, la solita ottima forma, ma a questo giro poca sostanza". Produzione ottima, atmosfere corpose e alienanti, ma alla fine non trovo nessun brano capace di resistere alla prova del tempo, niente di particolarmente ficcante, incisivo. Resta un ottimo esercizio di stile di una grandissima band che a mio avviso ha fatto un giro a vuoto

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, MrLuca ha scritto:

Li seguo sempre con piacere. Ho amato tantissimo Graffiti Soul (dove ci sono perle come Light Travels, Kiss&Fly, This Is It,...) e apprezzato molto Big Music 4 anni fa (ancora adesso quando mi capita di sentire Kill Or Cure in macchina alzo sempre il volume e me la godo per bene). Walk Between Worlds mi ha lasciato invece una sensazione un po' di "si ok, la solita ottima forma, ma a questo giro poca sostanza". Produzione ottima, atmosfere corpose e alienanti, ma alla fine non trovo nessun brano capace di resistere alla prova del tempo, niente di particolarmente ficcante, incisivo. Resta un ottimo esercizio di stile di una grandissima band che a mio avviso ha fatto un giro a vuoto

Non hai mai sentito i loro dischi degli anni 79-89 ? Quanti anni hai?

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Del Platini ha scritto:

Non hai mai sentito i loro dischi degli anni 79-89 ? Quanti anni hai?

Certo che li conosco, ma visto che si stava parlando degli ultimi mi sono limitato a quelli :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.