Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

TubeAlloy

Utenti
  • Numero contenuti

    27
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

77 Buona

Su TubeAlloy

  • Titolo utente
    Pulcino

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  1. TubeAlloy

    La Stampa: "La Juventus come antidoto al populismo"

    Apprezzo le letture profonde di chi intravvede nell'articolo di Rocca un riferimento politico o sociale ben diretto e a suo modo fazioso. Ma in tempi in cui si legge che la Juventus è la rappresentazione del male di questa nazione, lasciatemi dire che lo giudico positivamente.
  2. Un ricordo per Andrea. Poco prima della diagnosi, fu accusato da parte della tifoseria di scarso impegno e di vita sregolata. Poi le cure, la speranza, la ricaduta, la morte. Sono passati 23 anni, esattamente l'età di Andrea quando ci lasciò.
  3. In fin dei conti, abbiamo battuto il Tottenham, che aveva vinto il girone davanti al Real...
  4. Io invece non capisco come ci si possa sentire infastiditi o irrigidirsi di fronte a discussioni come queste, che aiutano a capire aspetti non del tutto ovvii dell'argomento che dovrebbe unirci (la passione per il calcio e, nello specifico, per la Juventus). Comunque si è pur sempre liberi, letto il titolo della discussione, di non aprirla e di non leggerla. Come faccio io quando intuisco che si tratta della solita sequela di insulti o di accuse senza né capo ne coda a dirigenza, allenatore, calciatori. Che è giusto criticare quando lo meritano, ma se possibile sulla base di qualche pensiero minimamente razionale, e non spinti da cieca rabbia o nera delusione. Quando non da altro, verrebbe da pensare,
  5. Quando si diagnostica in un atleta un problema che rende necessaria la revoca dell'idoneità agonistica, le normative prevedono che il medico sportivo comunichi immediatamente l'esito alla società di appartenenza, alla federazione sportiva, all'ASL, nel rispetto della privacy (non viene segnalata la natura del problema). I medici della Juventus hanno sicuramente comunicato la non idoneità ai medici cechi; la decisione di farlo giocare comunque agli europei è loro responsabilità. Riguardo alle tempistiche (venti giorni di "attesa" prima che emergesse il problema), credo che la Juventus abbia voluto: a) garantire al ragazzo un periodo di ferie senza stress ulteriori b) ricontrollare la situazione clinica dopo tale periodo, proprio nell'ottica della "patologia passeggera" di cui si parla c) prendere tempo per discutere il da farsi con la Sampdoria e i rappresentanti legali del calciatore. Il comunicato non poteva essere differente. Qualsiasi cenno alla presunta patologia o alla prognosi sarebbe stata violazione della privacy. Spiace per tutti coloro che non aspettano altro che spalare fango sulla società, ma il comportamento è stato perfetto. Se Schick si fosse fermato ad ottobre... o peggio se si fosse accasciato in campo: cosa avrebbero detti questi sciacalli (che si spacciano anche per tifosi bianconeri)?
  6. E' stata scelta una struttura terza (non Juventus, non Sampdoria), per definire una diagnosi e una prognosi. Si parla di un problema "transitorio" che "potrebbe risolversi in 20-30 gg"... Quindi non una valvulopatia, non una ipertrofia miocardica, non un'aritmia come WPW, o Brugada. Ovviamente non un'ischemia, data la giovane età. Viene da pensare ad una miocardite, o miopericardite. Che il più delle volte passano e via, ma in alcuni casi possono persistere a lungo e recidivare, o addirittura evolvere in miocardiopatie dilatative. Tutte supposizioni, ma scrivo tutto ciò per sottolineare che il "passa in 20-30 giorni" è una speranza, un auspicio. Ma non è detto. PS: prima che qualcuno dica che qui tutti si improvvisano medici: io lo sono.
  7. C'è chi è pessimista, chi è sconfortato, chi vuole spararla più grossa, chi l'ha letto sul web, ecc. Massima fiducia nel professionista, noto e competente. Quello che umilmente dico - da addetto ai lavori - è che ogni caso fa storia a sé. La statistica - sia quella più ottimistica che quella più pessimistica - possono dare un'idea generale. Ma le variabili sono tante e a noi sconosciute. Una sola cosa conta: forza Marko!
  8. Anch'io sono del mestiere. Ti ringrazio. Speriamo bene. Marko è uno dei giovani in cui più ho creduto. Per certi versi, è stato l'acquisto estivo che più mi ha entusiasmato.
  9. Attenzione. Un conto è una lesione meniscale e stop. Si guarisce in fretta e le conseguenze funzionali sono limitate e, semmai, più spalmate nel tempo (superfici cartilaginee articolari femorale e tibiale più esposte a stress). Un altra cosa è una lesione meniscale associata ad una legamentosa, specie del crociato che è il pivot stabilizzatore di tutta l'articolazione. Il rischio di complicanze a breve-medio termine è incrementato poiché il neolegamento deve stabilizzare un ginocchio in cui viene a mancare un ammortizzatore naturale, che contribuisce a renderlo più resistente alle sollecitazioni. Quindi, non si scherza, non è una bazzecola. Nulla di simile a quanto accade ad Alvise Zago (qualcuno forse lo ricorda), che si distrusse la capsula articolare, e la cui carriera praticamente finì. Ma era una cosa più grave ed erano altri tempi. Inoltre, ci sono particolari determinanti che non conosciamo (menisco: lesione parziale? asportazione totale o parziale, come ultimamente si tende a fare? lesione del LCA all'inserzione ossea o in altro punto? ecc). Il tempo ci dirà come andranno le cose. Il medico croato, anche se forse faceva riferimento a casistiche non più attuali, non ha detto una castroneria.
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.