Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Vendetta Bianconera

Utenti
  • Content count

    1,235
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4,122 Guru

About Vendetta Bianconera

  • Rank
    Juventino torinese
  • Birthday 08/23/1991

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Caselle Torinese

Contatti

  • Sito web
    http://

Recent Profile Visitors

16,895 profile views
  1. post fantastico ( anche se poi finisce per andare nella direzione "volemose bene" nei riguardi del toro e perde un po' l'intento iniziale). Secondo me bisogna sottolineare di più il fatto che l'uscita di Dick fu catastrofica per le finanze e l'esistenza stessa della Juve. Il Toro è un club nato dopo, nato male, nato con il dna del livore e per di più ci stava facendo scomparire. Non ci può essere "rispetto" per un club del genere da parte juventina. In generale aggiungo che è un post molto difficile da capire e da far digerire al 90% dei ragliatori del forum, privi di senso della storia e delle origini. E soprattutto difficile per tutti gli italiani che stanno sotto Genova. Capisco che la Juve sia diventata nazionale dagli anni 30' e qui sul forum non sono amati i campanilismi di chi tifa la squadra della propria città. Ma esagerando in questo, si finisce per dimenticare l'identità e l'appartenenza di un club e ciò contribuisce anche ad indirizzare ( secondo me negativamente) il modo di tifare e di analizzare la storia di un club. Volenti o nolenti, la Juve è di Torino ( con la mentalità che le è propria) e noi piemontesi e torinesi la tifiamo primariamente per questo.
  2. perchè non vi dimettete ora? Dai subito, così la finite di rompere i maroni
  3. anche se, assurdamente, fosse così? io tifo la juve a prescindere dalle vittorie e non mi importa di quanto sia grande o meno e se è sopravvalutata o meno. E' tutto qui il punto fondamentale. E poi la storia del calcio non è monolitica, è fatta per essere riscritta, anche in poco tempo. Anche il paris saint germain può vincere 3 coppe in 5 anni. Quindi chi vivrà vedrà, senza dover guardare per forza al passato
  4. Vendetta Bianconera

    16 maggio 1982: arriva la seconda stella

    scusami ma postare un fermo immagine del genere è ridicolo. Ho visto il video e dal vivo fu una cosa ridicola, un corpo a corpo di 1 secondo senza fallo. Non era assolutamente rigore
  5. ANSA) - ROMA, 24 APR - "Stiamo seguitando a prenderci in giro finché qualcuno non ci dice che è uscito un vaccino e siamo tutti sereni. Invece di dire ricominciare questo è meglio rimboccarci le maniche per fare un grande campionato l'anno prossimo". Così il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, oggi a "Un Giorno da Pecora", su Rai Radio1, sulla possibilità di ripartire con la Serie A. "Ad esempio, se un calciatore contrae il virus, cosa facciamo, lo mandiamo in quarantena, o viene trattato come se fosse infortunato? - si chiede Ferrero -. E poi come si fa a pretendere che i calciatori che hanno fatto quarantena vadano poi in ritiro in un albergo altri 30 giorni? Mica stanno ai domiciliari. Sarò felice di riprendere il campionato quando ci daranno delle assicurazioni e si faranno delle proposte accettabili". Sulla ripartenza ipotizzata per il 4 maggio, Ferrero frena: "Sarà l'11 o il 18, quello è l'orientamento. E il campionato se poi inizia bisogna fare due o tre partite a settimana, devi giocare ad agosto. Poi devi dare un po' di vacanza ai ragazzi, per iniziare il nuovo campionato ad ottobre? E gli Europei a giugno? La coperta è corta". (ANSA).
  6. @TuttoMercatoWeb 2min UFFICIALE: Olanda, Eredivisie 19/20 conclusa. Non ci sarà un campione né retrocessioni
  7. l mondo del calcio, probabilmente, si attendeva più chiarezza dall'incontro tra Figc e Governo ma il ministro dello Sport ha preso tempo anche perché restano alcuni dubbi. Si va verso la ripresa degli allenamenti individuali il 4 maggio mentre per quelli collettivi si potrebbe dover attendere fino al 18 maggio. Di conseguenza si sposterebbe anche la data dell'ipotetica ripresa del campionato: il 6 o 13 giugno. Il vero problema è che il Governo non ha ancora parlato di partite, limitandosi agli allenamenti. E i club vogliono vederci chiaro: che senso avrebbe riprendere gli allenamenti senza la prospettiva di un campionato da giocare? I dubbi del comitato medico-scientifico restano quelli del contatto tra giocatori e c'è pure la paura che il pallone stesso possa essere veicolo di contagio: per questo la ripresa degli allenamenti potrebbero essere una sorta di test per capire l'evoluzione dell'attività sportiva e successivamente decidere sulle partite. Allo stesso tempo la Lega Serie A vorrebbe però avere la certezza della ripresa del campionato prima di iniziare gli allenamenti per questioni legate agli stipendi dei giocatori. Una situazione ancora ingarbugliata con sullo sfondo il problema più grande: cosa succederebbe in caso di calciatore positivo? Si isola solo il diretto interessato? O si deve mettere in quarantena l'intera squadra (creando di fatto il precedente per uno stop definitivo)? Se entro il 4 maggio, o al più tardi il 18, verranno sciolti questi dubbi, la Serie A potrebbe partire il 6 o il 13 giugno con la prospettiva di finire entro il 31 luglio e dedicare agosto alle coppe europee. Se si andasse oltre il 18 maggio allora tornerebbero di moda la soluzione playoff o la ripartenza dopo l'estate con l'allineamento del campionato successivo all'anno solare. SportMediaset
  8. "Da parte dei calciatori - ha proseguito Tommasi - la richiesta che è stata fatta è quella di far ripartire il calcio quando tutti i cittadini potranno disporre di tamponi e test, non ci deve essere una corsia preferenziale per la categoria". (ANSA). Direi che i calciatori si dimostrano più responsabili e saggi di tifosi, moderatori di forum e vertici del calcio 😀
  9. l'unica cosa che spacca Gravina sono le palle, parlando un'ora sì e l'altra pure. E chi passa il tempo a commentare certe cose è più ridicolo di lui
  10. a mio parere, l'unica cosa che forse si riuscirebbe a fare sarebbero le coppe europee, viste le poche partite che si possono concentrare anche in pochi giorni ( e non sarebbe neanche male, anche se finirebbero per essere un torneo di preparazione estiva). Coppe europee ad agosto e campionati che finiscono ora
  11. Il campionato di Serie A ripartirà? E’ la domanda che si fanno milioni di tifosi, al momento sembra difficile che prima della fine di maggio-inizio giugno si possa ricominciare a giocare vista l’emergenza sanitaria attuale. Per completare il campionato mancano dodici giornate e quattro recuperi, quindi servirebbero tredici date che tradotto in termini logistici significa di fatto un mese e mezzo. Cominciando il 20 di maggio si finirebbe ai primi di luglio e così via. Ma se tutto questo non dovesse essere possibile, la Figc sta già studiando un piano per cercare di stilare la classifica finale nella maniera più oggettiva possibile e senza scatenare una estate di ricorsi che, come detto dal presidente Gabriele Gravina, sarebbe “mortificante”. Come riportato dal “Corriere della Sera” l’intenzione dei vertici di Via Allegri sarebbe quella di assegnare tre punti a tutte le venti squadre per ogni partita ancora da giocare, ma di non assegnare lo scudetto alla Juventus. In Champions League andrebbero Juventus, Lazio, Inter e Atalanta. Mentre in Europa League Roma e Napoli, ai preliminari della seconda manifestazione europea ci andrebbe il Verona per differenza reti rispetto al Parma. Infine in Serie B scenderebbero due squadre: Spal e Brescia, visto che dalla Serie B potrebbero salire solamente Benevento e Crotone in quanto la terza, da regolamento, viene decisa dai play-off che, seguendo questa ipotesi, non si potrebbero tenere. COME SAREBBE LA CLASSIFICA FINALE CON QUESTO CRITERIO Juventus 99 (Champions League) Lazio 98 (Champions League) Inter 93 (Champions League) Atalanta 87 (Champions League) Roma 81 (Europa League) Napoli 75 (Europa League) Verona 74 (Preliminari Europa League per differenza reti) Parma 74 Milan 72 Sassuolo 71 Cagliari 71 Bologna 70 Fiorentina 66 Torino 66 Sampdoria 65 Udinese 64 Genoa 61 Lecce 61 Spal 54 (retrocesso in Serie B) Brescia 52 (retrocesso in Serie B) sportface.it
  12. TUTTOmercatoWEB @TuttoMercatoWeb · 2min Napoli, ADL non molla: la stagione va finita. Con il netto rifiuto dei playoff
  13. RTL 102.5 @rtl1025 · 6min Sospese amichevoli nazionali di giugno. Decisione presa nella riunione fra la #Uefa e segretari generali delle 55 federazioni per fare spazio ai calendari dei campionati nazionali, della #Champions e dell'#EuropaLeague. Intenzione disputare luglio e agosto le coppe europee.
  14. può piacervi o no, potete riconoscerlo come vostro o no ma esiste un regolamento chiaro:se finisce il campionato domani la juve è campione
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.