Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'video'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2018-2019
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendari

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    End


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    End


Gruppo


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Trovato 972 risultati

  1. *36allori*

    Immagini e video divertenti - leggere il primo post

    Rinnovo il topic delle immagini divertenti, so che già vi mancava Però ci anche sono alcune importanti modifiche sul regolamento del topic. Detto questo si può partire
  2. *36allori*

    In Ascolto - La VoStra musica

    Buona musica a tutti
  3. Cristiano Ronaldo è deciso a lasciare il Real Madrid per vestire la maglia della Juventus e battere ogni tipo di record anche in Italia. La volontà di CR7 è molto più che un dettaglio: pesa come un macigno nella trattativa. Il suo super agente Jorge Mendes, da mercoledì notte in missione nella capitale spagnola con l’obiettivo di sbloccare l’operazione, nelle ultime 24 ore lo ha ribadito a più riprese alla dirigenza dei campioni d’Europa. Il messaggio è arrivato forte e chiaro alle orecchie del potentissimo presidente madridista. Florentino Perez, a meno di clamorosi colpi di coda, è sempre più orientato ad accontentare il cinque volte Pallone d’oro. I segnali positivi si moltiplicano e dagli ambienti madridisti filtra la sensazione che le parti siano pronte a dirsi addio dopo 9 anni di trionfi. Ma non è escluso che per arrivare alla fumata bianca possa servire qualche sforzo economico supplementare da parte della Juventus. Mendes è in pressing sul Real Madrid a cui ha fatto presente l’offerta della Juventus da 100 milioni di euro. Ossia la cifra prevista dal gentlemen’s agreement pattuito a gennaio e valido soltanto per alcune squadre. La Juventus è tra queste: le escluse dall’accordo sono le spagnole, le big inglesi e il Paris Saint-Germain, per le quali la clausola è da un miliardo. Fonte: Tuttosport Persone vicine alla Casa Blanca descrivono il presidente come un leone in gabbia perché, dopo la vittoria della tredicesima Coppa dei Campioni/ Champions League, non pensava di trovarsi in una situazione del genere ovvero con Zidane che lo abbandona, con la Federazione che lo bacchetta per il “furto” di Lopetegui e con il suo giocatore più importante, che peraltro sarebbe anche il migliore al mondo, deciso ad andarsene. A Madrid ieri è stata una giornata calda, anzi torrida. Ovunque si parlava della “cessione del secolo” e dell'errore “più grande che il Real potrebbe fare”. Tifosi critici sulle radio, sul web e intorno al Bernabeu dove i giornalisti speravano di intercettare Don Florentino, che non si è fatto vedere. Negli uffici del club e in quelli dell'azienda di Perez, la Acs in avenida de Pio XII, però, da due giorni i colloqui sono fitti. Perché oltre a trovare un sostituto di grandissimo spessore per CR7 (sempre che non riesca a frenarlo con un colpo di teatro), c’è da dare una risposta ai tifosi e soprattutto ai soci del club che mugugnano per la situazione che si è creata con il Pallone d’Oro. Non a tutti è piaciuta la politica portata avanti sul rinnovo del contratto del portoghese (non è stato accontentato) e la frattura creata con il suo entourage. Perdere Cristiano senza avere un sostituto all’altezza può costare caro a Perez. Molto caro. Fonte: Il Corriere dello Sport Cristiano-Real: con l’addio pure i dispetti Juve sempre più vicina all’affare del secolo Un passo indietro (decisivo) con il Real e due avanti (decisi) verso la Juve: CR7 ha fatto il suo, ora il grande affare entra nel vivo. Nella missione madrilena Jorge Mendes ha confermato che Cristiano Ronaldo intende voltar pagina dopo nove anni e, nonostante manchi ancora il semaforo verde madridista, le quotazioni bianconere sono schizzate in poche ore. Tanto che la temperatura nel mondo juventino è salita immediatamente, dando forza alle voci più disparate. Invece dal quartier generale blanco è arrivato un indizio pesante: nella foto delle maglie della nuova stagione non c’era Cristiano. Ma anche le frasi del suo agente a Record hanno puntellato le speranze: «Se accadrà sarà una nuova tappa e una nuova sfida della brillante carriera di Cristiano Nella liturgia blanca non si sottovaluti l’assenza del numero uno del club. Florentino s’è scansato, saltando il vertice del prevedibile addio, atto più o meno finale di una crisi aperta ufficialmente a gennaio. In quel meeting il presidente s’impegnò a liberare CR7 per appena 100 milioni, in mancanza di un accordo per il rinnovo. Mercoledì notte Mendes ha ribadito che resta l’idea di andar via e in definitiva ciò può andar bene al club. Anzi, il Real e i media vicini sono preoccupati di enfatizzare le «colpe» di Cristiano e di scaricare su di lui la responsabilità del divorzio. Fonte: La Gazzetta dello Sport Sempre più vicino. Cristiano Ronaldo fa un altro passo verso la Juve. Il vertice di Madrid tra Jorge Mendes, agente del portoghese, e José Angel Sanchez, braccio destro di Florentino Perez, si è concluso con la definitiva rottura tra CR7 e il Real. Mendes non dà certezze («Se lasciasse i blancos, sarebbe per una nuova sfida, la nuova tappa di una carriera straordinaria. Al Real sarà sempre grato» dice a Record), ma non s’intravvedono margini per ricucire e rinnovare il contratto. Perez, che dopo aver esternato il suo disappunto per la gestione della vicenda da parte del calciatore e del suo entourage ha disertato l’incontro, pretende che Ronaldo si assuma pubblicamente la responsabilità di un addio doloroso in sé e per i riflessi che propaga, accrescendo il senso di smobilitazione già diffuso dalle dimissioni di Zinedine Zidane e indebolendo la figura del presidente. Non solo. Non si accontenta, a questo punto, dei 100 milioni di euro stanziati dalla Juventus, ma ne pretende 150. E anche trattando, secondo i suoi più stretti collaboratori, non ne accetterebbe meno di 130. L’impuntatura, di primo acchito, appare un ostacolo imprevisto e scivoloso, in realtà chi segue la vicenda da vicino legge segnali diversi: con l’addio ormai scontato, con il Psg inerte e con il Manchester United dietro la Juve nelle gerarchie, si registra un nuovo passo in avanti. Il progetto tecnico bianconero, esteso verso orizzonti prestigiosi (si parla di un ruolo da testimonial Ferrari) è stato evidentemente più convincente della nostalgia per i Red Devils e delle seduzioni milionarie dello sceicco Nasser Al-Khelaifi. Dopo aver raggiunto, lavorando sottotraccia, un’intesa di massima con Mendes - decisivi i ripetuti colloqui a margine dell’operazione Cancelo - per un quadriennale da 30 milioni a stagione, l’ad Beppe Marotta e il ds Fabio Paratici si preparano quindi a trattare con Perez partendo da nuove basi. Fonte: La Stampa Topic in aggiornamento...
  4. Vi lascio questo bellissimo servizio della TV uruguayana sulla vita di Don Rodrigo. È in spagnolo, ma ci sono tante immagini di un Bentancur ancora più giovane, del paese nel quale è cresciuto, etc. Il servizio parla anche della madre, scomparsa quando Rodrigo era molto piccolo (colpisce il parallelismo con Dybala). Di fatto, il numero 30 da lui indossato è la data di nascita della mamma. Io non conoscevo questo particolare, e credo sia utile per capire la personalità e la sicurezza che Bentancur trasmette in campo, pur essendo ancora molto giovane. Spero veramente che questo Mondiale sia quello della consacrazione di questo "campione della vita". PS: scusate il mio italiano. L'ho imparato, inizialmente, leggendo le notizie sulla Juve. Non è la mia prima lingua, ma spero si capisca.
  5. "Ho detto di no al Real Madrid perché avevo già un impegno con la Juventus": Massimiliano Allegri ha confermato il gran rifiuto alla Casa Bianca in occasione del "Mr Allegri Junior Camp", quarta edizione del camp che organizza nella sua città, Livorno, per 140 bambini (il ricavato andrà in beneficenza). E’ in vacanza, Mister Allegri, ma è già carico per la prossima stagione. Lo confermano le sue parole, rilasciate al microfono di Claudio Zuliani su Juventus Tv, a margine dell’annuale Camp da lui organizzato a Livorno. «Adesso godiamoci le vacanze, poi ripartiamo concentrati per un’altra grande stagione – spiega – L’obiettivo, come sempre, è arrivare a marzo in tutte le competizioni. Abbiamo un ottavo Scudetto consecutivo da vincere, e c’è da fare bene in Coppa Italia e Champions League». Parola d’ordine: «Alzare l’asticella, e migliorare continuamente noi stessi. D’altra parte, per vincere lo Scudetto e per fare bene in Coppa Italia dovremo affrontare avversari che sono sempre più agguerriti, come il Napoli, che ha fatto tornare Ancelotti in Italia, la Roma, la Lazio, l’Inter e il Milan. E anche in Europa il livello è cresciuto». A proposito di Europa: «La Champions League non è e non deve essere un’ossessione. Però anche la prossima stagione vogliamo andare in fondo, un passo alla volta, facendo il meglio possibile». Allegri conferma il suo legame ai colori bianconeri: «Ho parlato con il Presidente, e ho detto che non me ne sarei andato. Sono felicissimo di restare alla Juventus, e per questo motivo ho detto cortesemente di no al Real Madrid». Infine, a un giorno dal via a Mondiali: «Un grande in bocca al lupo ai bianconeri che la giocheranno: che vinca il migliore. Per quel che riguarda noi, sarà una novità e una curiosità: andremo in tournée con tutti gli italiani!». Juventus.com Da Livorno parla Massimiliano Allegri durante un campo per i bambini a Livorno. Il tecnico della Juventus parla a Sky Sport 24. "I ragazzi sono stati bravi dopo la partita persa in casa contro il Napoli, arrivando in fondo nel migliore dei modi, giocando una gara importante poi subito dopo contro l'Inter. Io al Real Madrid? Diciamo che ho detto sì alla Juventus. Ho parlato con il Presidente Perez, ma era giusto che rimanessi alla Juventus perché era una decisione presa, rispettando quel che avevo detto senza prendere in considerazione altro. Però ringrazio Perez che mi ha dato questa possibilità. Il Chelsea? La decisione di restare alla Juventus era stata presa, ho ringraziato chi mi ha cercato. Il primo a sapere se dovrò andare via sarà Agnelli e, viceversa, dovrò saperlo per forza... Sono rimasto perché il progetto Juventus si rinnova ogni volta, diventa sempre competitiva. E' tra le migliori al mondo, sempre tra le migliori d'Europa e sono contento di farlo con Agnelli, Marotta, Paratici, Nedved: siamo ambiziosi e il Presidente ancora di più. La Champions? Negli ultimi undici anni hanno vinto quattro volte il Real e quattro il Barcellona, Messi e Ronaldo si sono divisi il titolo di capocannoniere e il Pallone d'Oro. Siamo stati gli unici a eliminare il Real negli ultimi quattro anni. Era difficile vincere, per vincere le finali serve fortuna, magari il prossimo sarà l'anno buono. Il Mondiale? Abbiamo parte della Nazionale italiana a Vinovo, gli altri si divertiranno e tanti sono favoriti. Dybala? Paulo ha fatto tanto alla Juventus, è cresciuto tanto, ha avuto un momento di transizione a metà stagione, pagando i paragoni con Messi. E' un giocatore straordinario, importante, può diventare migliore di quello che è facendo quel che sa fare e non immedesimandosi nel migliore al mondo con Ronaldo. Higuain via? La Juventus ha una grande forza, accontentare chi vuole andare via. Alla base di tutto è la solidità del club. Far restare i giocatori controvoglia è dannoso. Aspettiamo, vediamo, coi Mondiali il mercato si sviluppa post. Vedremo dal 9 luglio in poi. Adesso, dopo i festeggiamenti, ricarichiamo le batterie. C'è tempo per farlo, ci saranno squadre agguerrite per batterci in Italia. Ci mancherà Sarri ma in Italia abbiamo ritrovato un vincente come Ancelotti. Poi l'Inter, con Spalletti che si nasconde e fa l'attore... E' talmente bravo e lotterà per il titolo. Ci sarà la Roma, poi il Milan e dipenderà dal mercato che farà e la Lazio che è sempre fastidiosa. Cancelo? L'anno scorso all'Inter ha fatto bene. Spalletti lo ha migliorato molto ma credo che sia un giocatore del Valencia. Nomi mercato? Io trovo la squadra il 9 e di solito trovo buoni giocatori. Nuovi record? Quando finisce la stagione dobbiamo riazzerare. Poi le motivazioni le danno le altre che vogliono batterci, dovremo combattere respingendo colpo su colpo pericoli e insidie. Dobbiamo arrivare a marzo dentro a tutte e tre le competizioni e da lì inizia una nuova stagione". TMW
  6. ROSA UNDER 15 JUVENTUS ('03) - CAMPIONATO UNDER 15 SERIE A e B 2017/2018 Giocatore Ruolo Data di Nascita Nazionalità Alla Juve dal Presenze Gol Basso Palmiero Giandomenico P 18/07/2003 Italia 2017 (agosto) 3 (3) -1 Oliveto Nicolas P 11/01/2003 Italia 2014 (agosto) 6 (6) -8 Palano Matteo P 12/01/2004 Italia 2011 (-) - (-) - Dall’Olio Ilian D 22/12/2003 Italia 2013 (agosto) - (-) - Fiumanò Filippo D 23/02/2003 Italia 2011 (-) 2 (-) - Giorcelli Nicolò D 29/01/2003 Italia 2011 (-) 5 (3) - Lucchesi Lorenzo D 09/05/2003 Italia 2017 (agosto) 8 (8) 1 Mauro William D 20/05/2003 Italia 2011 (-) 2 (1) - Mele Flavio D 07/01/2003 Italia 2011 (-) 1 (-) - Palazzo Roberto D 28/07/2003 Italia 2014 (agosto) 6 (5) - Saio Pietro D 04/08/2003 Italia 2012 (-) 9 (7) - Savona Nicolò D 19/03/2003 Italia 2011 (-) 8 (2) - Andreano Matteo C 25/01/2003 Italia 2014 (agosto) 5 (2) - Andretta Marco C 06/12/2003 Italia 2011 (-) - (-) - Bevilacqua Leonardo C 10/03/2003 Italia 2016 (agosto) 7 (5) 5 Infuso Christian C 08/11/2003 Italia 2012 (-) - (-) - Miretti Fabio C 03/08/2003 Italia 2011 (-) 9 (9) 5 Mulazzi Gabriele C 01/04/2003 Italia 2014 (agosto) 8 (8) - Pisapia Luciano C 24/02/2003 Italia 2017 (agosto) 8 (7) 1 Salducco Valentino C 29/08/2003 Italia 2011 (-) 8 (7) - Bonetti Andrea A 08/08/2003 Italia 2014 (agosto) 9 (9) 6 Ferraris Andrea A 22/02/2003 Italia 2011 (-) 9 (5) 2 Giorgi Giovanni A 31/05/2003 Italia 2017 (agosto) 8 (5) 3 Lofrano Stefano A 09/06/2003 Italia 2012 (-) 5 (-) - Petronelli Lorenzo A 20/01/2003 Italia 2017 (agosto) 9 (7) 2 Rastrelli Nicola A 08/09/2003 Italia 2013 (-) 2 (-) - Allenatore: Riccardo Bovo Preparatore Atletico: Francesco Lucia Allenatore Portieri: Fabrizio Capodici
  7. ROSA UNDER 17 JUVENTUS ('01) - CAMPIONATO UNDER17 SERIE A e B 2017/2018 Giocatore Ruolo Data di Nascita Nazionalità Alla Juve dal Presenze Gol Colombo Edoardo P 24/01/2001 San Marino / Italia 2017 (agosto) - (-) - Dadone Filippo P 07/07/2001 Italia 2012 (agosto) - (-) - Siano Alessandro P 28/04/2001 Italia 2010 (agosto) 8 (8) -4 Adamoli Andrea D 26/02/2001 Italia 2016 (agosto) 8 (7) 1 Angileri Antony D 27/03/2001 Italia 2017 (agosto) 6 (5) - Bandeira Da Fonseca Rafael Alexandre D 31/01/2001 Portogallo 2017 (agosto) 6 (6) - Boloca Gabriele D 31/03/2001 Romania / Italia 2009 (agosto) 7 (6) - Gozzi Iweru Paolo C 25/04/2001 Italia 2012 (gennaio) 7 (7) - Pinelli Matteo D 03/01/2001 Italia 2014 (agosto) 7 (1) 1 Riccio Alessandro D 06/02/2002 Italia 2016 (agosto) 1 (-) - Vergnano Alessandro A 06/01/2001 Italia 2012 (agosto) 3 (-) - Zanellato Luca D 01/02/2001 Italia 2014 (agosto) 3 (-) - Francofonte Nicolò C 01/01/2001 Italia 2016 (agosto) 8 (7) - Leone Giuseppe C 05/05/2001 Italia 2009 (agosto) 7 (7) 1 Mazzone Luciano C 18/01/2001 Italia 2014 (agosto) 8 (6) - Penner Nicolas C 19/06/2001 Repubblica Ceca 2017 (agosto) 7 (7) - Pinto Paolo A 01/05/2001 Italia 2015 (agosto) 4 (-) - Tongya Heubang Franco C 13/03/2002 Italia 2010 (agosto) 4 (3) - Volpatto Andrea C 14/01/2001 Italia 2013 (agosto) 1 (-) - De Panfilis Luca A 18/08/2001 Italia 2015 (agosto) 1 (-) - Diallo Ibrahima A 10/05/2001 Guinea 2015 (agosto) 5 (1) 1 Fagioli Nicolò A 12/02/2001 Italia 2015 (agosto) 6 (6) 3 Petrelli Elia A 15/08/2001 Italia 2016 (agosto) 8 (8) 6 Ramadan Ammar A 29/01/2001 Siria 2016 (agosto) 2 (1) 1 Sterrantino Carmine A 12/03/2002 Italia 2015 (agosto) 4 (2) 2 Allenatore: Francesco Pedone Collaboratore: Mauro Briano Preparatore Atletico: Ivan Teoli Allenatore Portieri: Davide Micillo
  8. ROSA UNDER 16 JUVENTUS ('02) - CAMPIONATO UNDER16 SERIE A e B 2017/2018 Giocatore Ruolo Data di Nascita Nazionalità Alla Juve dal Presenze Gol Garofani Giovanni P 20/10/2002 Italia 2016 (agosto) 6 (6) -6 Girelli Giulio P 09/04/2002 Italia 2014 (agosto) 3 (3) -2 Raina Marco P 25/05/2002 Italia 2016 (agosto) - (-) - Boffano Paolo D 05/03/2002 Italia 2014 (agosto) 4 (1) - Lamanna Francesco D 11/01/2002 Italia 2013 (agosto) 8 (8) 2 Mosagna Claudio D 23/01/2002 Italia 2014 (agosto) 8 (6) 1 Pittavino Andrea D 01/01/2002 Italia 2013 (agosto) 6 (1) - Riccio Alessandro D 06/02/2002 Italia 2016 (agosto) 5 (4) - Spina Raffaele D 07/01/2002 Italia 2016 (agosto) 7 (7) - Vercellone Simone C 07/08/2002 Italia 2011 (agosto) - (-) - Verduci Giuseppe D 04/01/2002 Italia 2012 (agosto) 9 (9) - Abou Teher Franck C 21/07/2002 Costa d'Avorio 2017 (agosto) 9 (9) 5 Brentan Michael C 16/04/2002 Italia 2016 (agosto) 8 (7) - De Marzo Lorenzo C 11/01/2002 Italia 2016 (agosto) 5 (2) - H’maidat Rachad C 23/02/2002 Marocco 2017 (agosto) 3 (-) - Mulazzi Gabriele C 01/04/2003 Italia 2014 (agosto) 1 (-) - Poletti Amedeo C 22/04/2002 Italia 2013 (agosto) 2 (-) - Sekulov Nikola C 18/02/2002 Macedonia 2016 (agosto) 7 (4) - Spitale Alessandro C 14/04/2002 Italia 2010 (agosto) 7 (6) 2 Tongya Heubang Franco C 13/03/2002 Italia 2010 (agosto) 5 (5) 4 Zanchetta Federico C 23/03/2002 Italia 2013 (agosto) 7 (5) 1 Cavallo Carlo A 27/03/2002 Italia 2016 (agosto) 9 (7) 3 Diop Nar Gade A 02/07/2002 Senegal 2013 (agosto) - (-) - Fontana Manuel A 29/05/2002 Italia 2012 (agosto) 6 (-) - Poppa Nicolò A 01/08/2002 Italia 2012 (gennaio) 7 (4) 2 Salducco Valentino C 29/08/2003 Italia 2011 (-) 1 (-) - Sterrantino Carmine A 12/03/2002 Italia 2015 (agosto) 6 (6) 3 Allenatore: Simone Barone Preparatore Atletico: Alessandro Giacosa Allenatore Portieri: Stefano Baroncini
  9. paolo65

    [Highlights] Juventus - Verona: 2 - 1 (2017/2018)

    TUTTI IN PIEDI PER QUESTI RAGAZZI!!!!
  10. CAMPIONI D'ITALIA PER LA 36° VOLTA. IO NON MI STANCO MAI... ED ORA TESTA AL 37°!!!!!
  11. Chi non riconosce (Juventini compresi) la grandezza di quello che stanno facendo questi ragazzi non merita di parlare di calcio. L'odio viscerale, il livore, l'invidia la lasciamo agli scribacchini demansionati ed a tutti quelli che popolano la terra del niente!
  12. paolo65

    [Highlights] Juventus - Bologna: 3 - 1 (2017/2018)

    In questo momento della stagione facciamo fatica ma, è proprio vero, NON MOLLIAMO MAI!!
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.