Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

maur

Utenti
  • Content count

    3,580
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,785 Guru

2 Followers

About maur

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. maur

    Cagliari - Juventus 1-3, commenti post partita

    Per fare il salto di qualità dobbiamo indovinare l'ultimo e il penultimo passaggio nelle ripartenze, segneremmo caterve di gol anestetizzando le amnesie difensive. Emblematico il passaggio di Rabiot a centro area con 4 juventini che venivano a rimorchio da soli, e nel primo tempo su tutti i cross a rimorchio di Kulusevski non c'era mai nessuno.
  2. Se non ha dietro una società che vuole prenderlo il Bosman di turno non va da nessuna parte, al massimo può chiedere di essere svincolato e restare fermo. Se tutti rispettano le regole, le regole funzionano; credo che abbiano come riferimento le leghe americane in cui il Commissioner ha poteri amplissimi come garante degli interessi collettivi.
  3. Il messaggio mi sembra chiaro: giocheremo come all'andata, il discorso della pazienza significa proprio questo. Passaggi interminabili e pochi tiri in porta, nella speranza di non regalare palloni sanguinosi ai loro attaccanti. A questo proposito mi preoccupa molto Arthur, che sabato non era assolutamente in condizioni di giocare, basteranno 3 giorni in più a renderlo presentabile? La mia sensazione è che prenderemo un gol, come contro Ajax e Lione, perciò non ci resta che puntare al 3-1, altro che pazienza.
  4. Non ce n'è uno che faccia due cose buone consecutive, se indovinano la prima sbagliano inevitabilmente la seconda.
  5. Mah, ho visto la Under per la prima volta perché ero incuriosito dai vostri commenti alle partite precedenti: delusione totale. Non c'è nessuno che sappia giocare al calcio, 9 volte su 10 fanno la scelta sbagliata, hanno perso quasi tutti i duelli individuali e la squadra avversaria mi sembrava anche meglio allenata nel senso che sono visti scambi ben eseguiti tra i loro giocatori mentre i nostri sembrano andare ognuno per conto suo. Quelli che sanno dribblare dribblano fino allo sfinimento e perdono la palla, quelli che sanno calciare scompaiono per interi quarti d'ora, quelli che dovrebbero segnare inciampano sul pallone. Spero di aver semplicemente scelto la partita sbagliata.
  6. È un po' il problema di fondo, questo. Ogni anno cambia la vincitrice della CL e ogni anno cambia il nostro riferimento, quindi saremo sempre degli sfigati perdenti. Se ricordi l'anno scorso i paragoni erano col Liverpool di Klopp e quindi bisognava aprire un ciclo, adesso, dato che il Liverpool rischia di andare nella neonata Conference League, è il Bayern e ricostruire non va più bene. Ma se Mbappe avesse segnato le occasioni avute in finale il modello sarebbe stato il PSG. Tafazzi al confronto è un dilettante.
  7. Ho capito, a te interessa diventare come l'Arsenal, a me no, a me interessa continuare ad essere la Juve, nel bene e nel male. Visto la Lazio? Bella partita, gioco verticale, passaggi indovinati ma finora zero occasioni create, sotto 2-0 e altre possibilità per l'Inter in contropiede. Se non hai i giocatori più forti andare all'attacco è come suicidarsi
  8. Prima vorrei capire il perchè di tutte queste critiche dopo la partita col Napoli. Se tu parli di progetto, di gioco europeo, di identità, la partita col Napoli è stata vinta: abbiamo giocato un calcio offensivo, fatto pressing sin dall'inizio, altissimo nel secondo tempo, tenuto la palla praticamente sempre. Cosa è andato male, allora? Il risultato, ovviamente, ma se a te il risultato momentaneo non interessa, allora perchè giudichi negativa la prestazione? Abbiamo dei difetti, e allora? Chi non ne ha? Abbiamo un allenatore nuovo che sta cercando di imparare e di competere allo stesso tempo, più progetto di così!!!! Se lo buttano a mare a fine stagione potrai lamentarti, ma partendo dai tuoi presupposti adesso non ne avresti ancora il diritto. Per quanto riguarda il resto, Borussia e Arsenal sono squadre con un bilancio simile al nostro, come anche l'Atletico, perciò credo che non ci sia molta scelta: o Atletico oppure Arsenal. Difficile che 8 squadre più facoltose di te sbaglino stagione tutte e 8 facendoti diventare il più forte. Molto più probabile riuscire a competere con altre armi, diverse dalle loro, come Chelsea, Inter, Atletico e la stessa Juve insegnano. Quello che io vedo, mediamente, su questo forum, è l'incapacità di accettare una posizione subordinata, l'incapacità di vivere il calcio senza il sogno. Pochi sono disposti a prendere atto che non siamo noi i più forti in Europa e che non lo saremo mai finché le cose non cambiano sostanzialmente, e che quindi la speranza di vittoria è legata a situazioni episodiche e particolari che possano premiare, come già è successo, una squadra tosta e fortunata. Noi questo dobbiamo essere, tosti, sperando che una volta prima o poi riusciamo ad essere anche fortunati.
  9. Però i punti li abbiamo persi con la Juve iniziale, idea pericolosa e vincente, squadra pericolosa e perdente. Aver capito che non si andava da nessuna parte in quel modo per mancanza di interpreti adatti è secondo me prova di intelligenza da parte del tecnico; se arriveranno i giocatori giusti si potrà riproporre ma, a dire la verità, contro il Napoli abbiamo giocato, entrambe le volte, con l'approccio iniziale. A me sembra che solo contro Inter e Roma sia stato scelto un altro tipo di atteggiamento, vediamo come va in Coppa e nel resto del campionato. Per quanto riguarda i punti da 1 a 4, sia pure con qualche distinguo, sono sostanzialmente d'accordo.
  10. Però nel post precedente avevi detto che la Juve è sempre uguale a se stessa nonostante cambino i tempi, i dirigenti e i giocatori: più marchio di fabbrica di così. Il nostro marchio di fabbrica è ben definito ed è riassunto dalla scritta sulla maglia, i vari tentativi di deroga, da Maifredi a Sarri, sono naufragati clamorosamente. Rimaniamo così, è meglio. Se vuoi un riferimento internazionale siamo come l'Atletico Madrid, facciamo un tipo di calcio contrario a quello delle big europee perché come l'Atletico ha potuto permettersi un Suarez 33enne mentre il Barca lo ha preso a 27 anni, così noi ci possiamo permettere, rischiando la bancarotta, un Ronaldo 33enne mentre il Real lo ha preso a 25 anni. Fino a che la situazione è questa anche il nostro ruolo è questo. Chiaro, alcune cose si potevano fare meglio, alcune scelte sono state sbagliate, ma non dobbiamo perdere di vista la nostra dimensione e pensare di diventare come il Bayern o il Real senza avere i giocatori che hanno loro, è casomai molto più facile diventare come l'Arsenal e il Borussia. Detto ciò abbiamo un allenatore esordiente e se Klopp per te è un riferimento allora devi tenere in conto il fatto che Klopp ci ha messo 3 anni per costruire il Liverpool, frequentando nel frattempo i campi a volte sconosciuti dell'Europa League e perdendo anche lui la solita finale col Siviglia. Forse al tifoso juventino, tra i tanti difetti, va aggiunto anche quello di essere frettoloso.
  11. Si, infatti qualche settimana fa avevo proposto di allenarsi solo sulla conduzione del contropiede, o della transizione se vogliamo essere più moderni. Che manchi l'uomo da ultimo passaggio è un fatto e va accettato, che ogni ripartenza veloce venga vanificata da scelte sbagliate ed errori tecnici è invece inaccettabile.
  12. Contro una squadra chiusissima difficile costruire palle gol pulite. Se poi sbagliamo sistematicamente la rifinitura è ancora più aleatorio, questo è l'aspetto in cui dobbiamo necessariamente migliorare. Comunque da una mezza dozzina di occasioni sporche almeno un gol in genere si tira fuori.
  13. Che è la stessa cosa che ha detto Conte dopo il 2-1 di San Siro, che abbiamo vinto in pratica senza mai tirare in porta.. La partita l'abbiamo dominata, il risultato è frutto della scarsa lucidità davanti, queste cose succederanno sempre, gli episodi fanno il risultato. È più importante secondo me la prestazione positiva, stiamo diventando una squadra vera. Abbiamo difetti, come li hanno tutti, ma siamo migliorati moltissimo da ottobre ad oggi.
  14. Guarda, secondo me Berna ha sovvertito anche le leggi della statistica perché è statisticamente impossibile sbagliare sempre, non ci riusciresti neanche facendolo di proposito. Detto questo non è certo la presenza o l'assenza di Bernardeschi a decidere le sorti di una partita. Abbiamo di nuovo deciso noi come giocare, abbiamo fatto molta pressione alta senza subire le imbarcate abituali di inizio stagione, abbiamo avuto diverse occasioni per segnare senza concederne nessuna. Questa stagione è altalenante per tutti, troveremo altre giornate come questa ma tra la partita di oggi e quella persa contro l'Inter c'è un abisso.
  15. Secondo me possiamo puntare alla semifinale, la squadra adesso è bella quadrata.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.