Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

maur

Utenti
  • Content count

    1,965
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,492 Eccellente

1 Follower

About maur

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Il problema è proprio questo: non sta scritto da nessuna parte che siamo al 60-70%, è solo una tua valutazione/speranza. I fatti reali dicono invece che nelle ultime 7 partite c'è stata una notevole involuzione rispetto alle settimane precedenti e nessuno sa se questa involuzione si fermerà attestandosi sulle posizioni attuali, se continueremo a peggiorare o se torneremo al livello di ottobre e ancora più in alto. Se ci pensi siamo passati da: "abbiamo dominato l'Inter a ottobre chissà cosa faremo a febbraio" a "creiamo tante palle gol ma segniamo poco" a "l'azione del gol è stata bellissima", si però è anche stata la prima al 67'. Dove sta scritto che questa tendenza verrà invertita? Lo speriamo tutti, ovviamente, ma mi sembra sia definitivamente tramontata l'idea che Allegri è un fesso e Sarri ce lo dimostrerà, così come mi sembra tramontata la paura del Sarri integralista incapace di modificare i suoi preconcetti e inadatto per ottenere risultati da Juve. Il che, secondo me, dimostra che le guerre di religione calcistiche, per quanto dialetticamente appassionanti, sono sostanzialmente inutili e concettualmente sbagliate, proprio come quelle vere.
  2. maur

    Juventus - Milan 1-0, commenti post partita

    Veramente i risultati parlavano anche per Conte e per Allegri, da quel punto di vista non è cambiato assolutamente niente. E' che qualcuno si era illuso che l'arrivo di Sarri, tramite imposizione delle mani sull'intera rosa riunita nello spogliatoio, avrebbe trasformato la Juve in una replica del Real Madrid di Di Stefano o, alla peggio, dell'Ajax di Crujff. Bene, finora non è successo, però rimaniamo in fiduciosa attesa. Il discorso è un altro, in realtà: noi siamo tifosi e guardiamo le partite. Possiamo individuare i difetti, quello sì, ma dovremmo accuratamente astenerci dal proporre soluzioni e, se proprio dobbiamo, evitare perlomeno di spacciarle come assoluta certezza di miglioramento. Possiamo e dobbiamo avere delle preferenze, certo, come no! Uno può dire io Allegri o Conte o Sarri non lo sopporto più, mi va bene chiunque altro al suo posto. L'importante è che poi non si voglia convincere il forum che quel chiunque altro è meglio anche se la realtà dice che è uguale a quello di prima.
  3. maur

    Juventus - Milan 1-0, commenti post partita

    Vabbé ma così fai il risultatista, basta andare sul Televideo per sapere che la Juve prende pochi gol. E' esattamente come gli anni scorsi, no? Si guardava la Juve in TV e si storceva il naso perché lo spettacolo non era appagante, però poi il Televideo diceva che avevamo vinto ed eravamo primi in classifica. Adesso è lo stesso, si guarda la partita, si vede la difesa ballerina ma poi il Televideo dice che è la migliore. Per quanto riguarda il fatto di giocare in maniera diversa sono d'accordo con te: ci proviamo. Ma non ci riusciamo, o meglio, in quest'ultimo filotto di 7 partite non ci siamo riusciti. E' vero che facciamo cose diverse, ma le facciamo allo stesso ritmo, con gli stessi errori tecnici e sostanzialmente con la stessa efficacia di prima. E vinciamo quasi sempre di misura, come prima. La rivoluzione copernicana che tutti ci aspettavamo con Sarri non c'è stata, finora. Se il motivo è il clima di Torino, le scelte di mercato, la storia centenaria di efficientismo della Juventus, la vicinanza delle Alpi o qualche altro astruso pretesto, questo può essere oggetto di discussione ma finora, e sottolineo finora perché non ho la sfera di cristallo, siamo più o meno come a novembre dell'anno scorso, da entrambi i punti di vista, qualità del gioco e risultati.
  4. maur

    Juventus - Milan 1-0, commenti post partita

    Non è una questione di numeri ma di sensazioni. In attacco si ha la sensazione che qualcosa di buono possa succedere anche se poi non succede, così come in difesa si ha spesso la sensazione che gli altri possano segnare, anche se poi non segnano. In effetti dobbiamo affidarci alle sensazioni se vogliamo trovare qualcosa di diverso dagli anni scorsi perché i numeri sono simili in modo impressionante: gol fatti, subiti, possesso di palla, velocità di circolazione della palla, punti e risultati in genere. In questo filotto di 7 partite se fossi andato su Marte e tornato da poco, avrei giurato che l'allenatore fosse ancora Allegri. Forse solo l'assenza di Manzo avrebbe potuto farmi venire qualche dubbio 😎
  5. maur

    Juventus - Milan 1-0, commenti post partita

    Beh ma 2-3 azioni spettacolari a partita le abbiamo sempre fatte anche con Allegri e Conte, anche nei momenti più bui (tranne il finale di stagione dell'anno scorso, veramente ingiustificabile). Io direi che è il momento di fare una tregua sulle guerre di religione, ormai è evidente che cambiare un allenatore gestore con un allenatore teorico serve a poco se i giocatori sono gli stessi, piano piano si torna a masticare sempre la stessa roba. Allegri insisteva fino allo sfinimento sui terzini e il cross per Manzo e Ronaldo, Sarri è fissato con gli sfondamenti centrali ma in tutti e due i casi la palla viaggia a ritmi da oratorio e gli errori tecnici dei singoli sono esagerati per il livello a cui vogliamo competere. E, bada bene, non è un problema di singoli; in queste sette partite hanno giocato tutti e, tranne Cuadrado e Bonucci più i pochi minuti di Costa, tutti gli altri chi più chi meno hanno lasciato a desiderare. Tregua fino a che le cose non cambiano, perchè se non cambiano tutti quelli che hanno sparato a zero su Allegri dovranno ammettere di aver sbagliato e tutti quelli che paventavano una squadra più bella ma meno efficace con Sarri dovranno ricredersi. Vediamo come va a primavera ma per il momento, secondo me, l'unica chiave di lettura è gattopardesca: tutto cambi affinché niente cambi. 😊
  6. maur

    Juventus - Milan 1-0, commenti post partita

    Altroché se era così! Non te lo ricordi il 3-5-1-1 con Marchisio seconda punta? Anzi, possiamo dire che la mentalità difensivista è iniziata proprio quando Conte decise di passare definitivamente alla difesa a 3 con 2 terzini di supporto (Licht e Asa); da lì non siamo più tornati indietro. Invece di dare patenti di incapacità a destra e a manca non conviene considerare il fatto che 2 allenatori diversi tra di loro come mentalità e carattere hanno scelto di puntare tutto sulla fase difensiva? Probabilmente hanno deciso che quello era il modo migliore di vincere le partite in base alla rosa e alle caratteristiche dei giocatori. E Sarri sembra avviato sulla stessa strada: dopo Lecce, quando si aprì il dibattito sui tanti gol mangiati, le occasioni da rete sono diventate sempre di meno, il ritmo è sceso ai livelli degli anni scorsi e gli errori tecnici dei singoli sono tornati a farci avvelenare. In compenso la fase difensiva, pur mostrando qualche miglioramento, non è al livello delle Juventus precedenti. I punti comunque arrivano lo stesso, per fortuna, ma come evolverà la stagione? Sarà veramente colpa degli impegni ravvicinati, con cui peraltro una rosa di trentenni dovrebbe aver imparato a convivere, oppure stiamo tornando inesorabilmente al calcio rimasticato di prima senza avere una difesa all'altezza di prima?
  7. maur

    Il pre-partita di VecchiaSignora: Juventus-Milan

    Aggiungi che mercoledì è andato in tribuna e non è cambiato niente.
  8. Ma lo sai che forse hai ragione!!! Tenendo conto che i 2 centrocampisti, senza Allan, sono Ruiz e Zelinsky direi che la squadra è sbilanciatissima. E allora il problema è che segnano poco, con una squadra votata all'attacco devi fare 3-4 gol a partita, per ammortizzare quelli che probabilmente sei destinato a subire. Invece, per qualche motivo strano, la palla non entra e partite stradominate dal punto di vista delle occasioni, come le ultime 2, non le vinci. Un modulo con un maggior equilibrio, oltre a restituire ad Insigne e Callejon più lucidità vicino alla porta grazie alla minor copertura richiesta, potrebbe portare molti più punti.
  9. Non è la fissa per il trequartista, è lo stesso problema che aveva Allegri: Dybala. A detta di Sarri il 4-3-3 presuppone Higuain e solo Higuain come centravanti, mentre, sempre secondo lui, il 4-3-1-2 restituisce alla Joya la possibilità di giocare al centro dell'attacco in quanto la sua tendenza a scivolare a destra può essere compensata dall'inserimento centrale del rifinitore. Ora, può darsi che Sarri sbagli di grosso le valutazioni, però il joystick in mano ce l'ha lui e finché non cambierà vedute dovremo venire a patti con questa sua visione della squadra.
  10. Lamentarsi per una palla uscita a centrocampo a metà primo tempo è da perdenti cronici, serve solo a perpetuare il malvezzo di trovare alibi. Inoltre che la palla sia uscita nettamente lo hanno deciso a Sky con la prospettiva asimmetrca moltiplicata per il coseno di pi greco mezzi. Il segnalinee a tre metri di distanza ha detto che era buono, chissà chi avrà ragione?. La Roma ha giocato alla pari ed ha perso per un episodio a un minuto dalla fine, punto. In Europa capita, e anche in campionato, a volte. Il girone non è affatto compromesso, tirarsi su le maniche e prendere i 4 punti che mancano. Non ce l'ho con te, sia chiaro, ma ho visto l'inizio della trasmissione post gara e ho spento disgustato.
  11. Però tutte le grandi squadre fanno così solo in Inghilterra è diverso ma possono succedere cose positive come per il Liverpool o il Manchester city o negative come il Manchester united e l'Arsenal. Se hai un allenatore manager ti prendi il buono e il cattivo. In tutto il resto del mondo segnatamente Real Bayern Barcellona la squadra la fanno i dirigenti. Poi gli allenatori si giudicano dai risultati non dal gioco che fanno. Sono le basi del calcio professionistico, solo qui noi spacchiamo il capello in quattro pur vincendo.
  12. Il che non è detto che sia una cosa positiva. Cerco di spiegarmi meglio; il "manifesto" di Allegri era: "Io organizzo una fase difensiva impenetrabile e poi davanti ci pensano i singoli" Il "manifesto" di Sarri sembra essere: "Io voglio tritare la partita e l'avversario". Ora io non ho dubbi che il possesso di palla medio si svolga adesso più vicino alla porta avversaria e i passaggi tra i difensori siano diminuiti, ma discutere di questo è un po' come discutere del sesso degli angeli. La realtà è che la squadra gioca sottoritmo come prima e produce poche pallegol come prima, quindi la macinazione auspicata da Sarri è molto più teorica che pratica; in compenso la fase difensiva mi sembra peggiorata in modo sostanziale e quella sensazione di impermeabilità se ne è andata. Insomma pochi miglioramenti davanti e molti peggioramenti dietro rispetto alla media dei 5 anni di Allegri. Detto questo bisogna necessariamente aggiungere 2 cose: 1. Allegri aveva fatto il suo tempo, gli ultimi 6 mesi della sua gestione sono stati pessimi, era perfino difficile credere a quello che vedevamo 2. Sarri è al lavoro da poco, quindi si tratta di giudizi parziali, sperabilmente modificabili nel tempo.
  13. Aspetta un attimo. Anche per il nostro rigore di Lecce l'arbitro è andato all'OFR, eppure sembrerebbe una situazione decisamente oggettiva, no? Alla fine possiamo forse concludere che il VAR non sconfessa mai il direttore di gara. Quando ritiene che abbia sbagliato lo chiama al confronto tramite l'OFR. Nel caso del fuorigioco è diverso, sia perchè è tutto affidato alla tecnologia (a meno che non giochi l'Inter 🙄) e sia perchè eventualmente ad essere sconfessato è il segnalinee.
  14. Si, ma quante volte a partita sarebbe costretto ad andarci? E' proprio questo uno dei motivi per cui si sono irrigiditi sulle chiamate da parte del VAR, credo. E poi, concettualmente, non è possibile farsi influenzare dallo stadio nella decisione di andare a vedere il monitor; l'episodio è stato visto e valutato dall'arbitro, c'è il VAR che lo conforta dicendo che l'azione è comunque dubbia e non ha commesso un errore clamoroso, perchè dovrebbe andare a rivederlo? C'è il rischio di far decidere l'OFR dalle proteste del pubblico sugli spalti e da quelle dei giocatori in campo: inaccettabile. Sono d'accordo sul resto del tuo post però, pensaci un attimo ... Quando un Ente o un'Azienda intendono far sapere qualcosa, in genere rilasciano un comunicato stampa; è compito dei giornalisti spiegare alla gente normale il significato di quel comunicato. Convocare una conferenza stampa per dire le cose direttamente al mondo è un evento eccezionale, non la normalità. Alla luce di ciò ritengo che le colpe di Nicchi and co. siano infinitamente minori di quella banda di cialtroni iscritta all'albo dei giornalisti sportivi e di tutti gli altri sciacalli che, pur non essendo iscritti, contribuiscono professionalmente alla circolazione delle informazioni. Data la delicatezza dell'argomento dovrebbero dedicargli ore di trasmissione, se volessero veramente abbassare i toni della polemica, ma se lo scopo è esattamente l'opposto si guardano bene dal farlo .... e tutto torna.
  15. Si, in effetti sembra essere così. Per i fuori gioco ci pensano direttamente dal video, l'arbitro viene chiamato a vedere solo se ha fatto una grossa cazzzata oppure non ha visto l'episodio per niente. Secondo me è meglio così ma le polemiche ci saranno sempre, soprattutto perchè vogliono che ci siano. Forse solo facendo come il tennis, dando una chiamata o due ad ogni allenatore, le cose potrebbero migliorare. Però, supponiamo che Ancelotti avesse la possibilità di mandare l'arbitro al monitor, Orsato va, guarda e dice che è fallo di LLorente oppure che è fallo doppio mantenendo la sua decisione: che succede? I Napolisti accettano o dicono che è prevenuto perché neanche guardando il video ha concesso il rigore?
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.