Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

baggio18

Utenti
  • Content count

    10,131
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

baggio18 last won the day on November 27 2018

baggio18 had the most liked content!

Community Reputation

11,659 Guru

About baggio18

  • Rank
    mistico happelliano "sotto tutti i punti di vista"
  • Birthday August 8

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Provenienza
    Lega Nazionale Dilettanti reg. Abruzzo

Recent Profile Visitors

47,384 profile views
  1. calcetto e calcio sono due sport molto diversi...a calcetto conta molto la schematicita di gioco e la velocità...nel senso che puoi benissimo trascorrere un'intera partita a ripetere la stessa giocata. Questo perché il calcetto è uno sport più immediato e con più densità..cioè c'è uno spazio ristretto con tanti giocatori dentro..i movimenti sono più corti e brevi ed è più facile o meglio più probabile che quello che provi ti riesce in partita. Per non parlare poi del basket da cui tu provieni che è uno sport che si gioca con le mani ed è molto più preciso. Nel calcio invece c'è più imprevedibilita' ed è uno sport nettamente più situazionale. Il calcetto è più facile da giocare rispetto al calcio. Metti un giocatore di calcetto al campo grande... difficilmente se la cava come se metti un giocatore di calcio a 11 a giocare a futsal. Comunque il tuo discorso è chiaro, se sei scarso tecnicamente è normale che devi puntare a migliorare la tecnica di base individuale. E se tu dici miglioro il piede debole così gioco meglio è chiaro che sia così ma vale per tutti.. anche Dybala se migliora col dx diventa un giocatore migliore.
  2. il 90% delle capacità calcistiche sono mentali. Tecnica o atletismo non sono nulla se non accompagnate da , chiamiamola così, intelligenza calcistica..ma racchiude tante cose in sé. Se ti senti migliorato tecnicamente bene, ma questo è perché hai fatto pratica ripetendo il gesto tecnico, ma la tecnica applicata al contesto è un'altra cosa. E quella si allena solo in situazioni "simili" alla partita o comunque sovrapponibili a essa. La maggioranza degli allenatori propone esercitazioni situazionali che stimolano la comprensione del gioco e l'abitudine a leggere le situazioni soprattutto a livello di cognitivita, percezione , elaborazione delle informazioni e decisione da prendere..il gesto tecnico è l'ultima cosa che fai ed è il risultato finale. I grandi giocatori secondo me non sono tanto quelli bravi a fare le cose ma a farle perché è la cosa migliore da fare. I campioni anticipano il tempo di gioco....cioè prevedono come si sviluppa l'azione e si comportano di conseguenza. Le tue capacità di giocare a calcio le migliorerai solo giocando...cioè dopo 10-20 partite magari contro gli stessi amici o giocando assieme agli stessi amici, perché imparerai a conoscere il gioco e a stare in campo non tanto coi piedi ma soprattutto con la testa.
  3. noti miglioramenti perché sei partito praticamente da zero. Detto in termini assoluti. Questo lavoro che fai tu si fa coi bambini...coi grandi ha poco senso, anzi già dopo una certa fascia di età (diciamo dai 10 anni in poi) si lavora più sulla tecnica applicata (in un contesto collettivo) che in quella individuale a sé stante. Questo perché fino a una certa fascia di età i bambini non possiedono la concezione di squadra e gruppo ma pensano a giocare con la palla individualmente. I giocatori professionisti migliorano tecnicamente anche da "grandi" ma le basi della tecnica te la dà l'esperienza da piccolo. Si migliora più che altro in quale dettaglio (per esempio l'uso del piede debole) o comunque nella tecnica applicata in partita. Se tu provi a fare una partita coi tuoi amici ti sentirai più 'bravo' ma riscontrerai comunque delle difficoltà nel gioco in sé per sé e nella tecnica applicata e nella comprensione del gioco, questo avviene solo giocando e allenandosi in gruppo. La tecnica certamente si migliora sempre ma tu hai notato passi avanti perché sei partito dalle tue capacità iniziali che erano scarse ed hai notato subito miglioramenti. I dettagli invece si migliorano più difficilmente e con più tempo o addirittura mai.
  4. Ti va di partecipare ad una chat su telegram? Siamo alcuni utenti dell'angolo.

     

    Che ne dici?

     

    Se si mi serve il tuo contatto telegram (quello con la chiocciola) che lo do all'admin e ti faccio inserire.

     

    Il tuo

  5. considera che gioca nella stessa mattonella di Dybala più o meno...cmq come riserva ci sta tutta.. italiano e bravo ragazzo
  6. oggi abbiamo deciso coi giocatori e dirigenti della mia squadra che i soldi delle "multe" (per i ritardi, "punizioni" ...di solito ci si va a cena a fine anno), i contributi degli sponsor di quest'anno, ecc...li diamo tutti all'ospedale.
  7. per me è poco veloce e esplosivo per fare l'esterno, cioè mi pare più un profilo aerobico. Può fare la mezzala dx ad alti livelli non tanto l'esterno a mio parere.
  8. smarcarsi sul corto la prerogativa di Sarri..non è necessario fare movimenti ampi Mi sembra un classico giocatore spagnoleggiante con le caratteristiche del gioco di posizione... molto tecnico..rapido..gioco a due tocchi...
  9. beh è tutto congelato ed è difficile prevedere il mercato o cosa si farà, perché dipenderà tutto da come andrà la situazione mondiale Penso che un po' tutte le società, cmq, tireranno la cinghia, perché con le competizioni bloccate mancheranno un bel po' di introiti
  10. è un giocatore sarriano
  11. secondo me vendere costa è difficile, anche a poco, non so quale a squadra potrebbe interessare investire su un giocatore del genere.
  12. sono un fuoriclasse epocale e un grandissimo giocatore dal grande spessore tecnico che giocano insieme...ma come facevano notare giustamente altri (compreso chi li allena) le coppie assortite sono altre.. perché si entra in un discorso di compatibilità e di intesa mentale che poche coppie possiedono.
  13. Ho detto che il 90 % delle persone si fa l'idea di una notizia leggendo semplicemente il titolo, non che sia stupida, e che i giornalisti fanno informazione considerando questo. Agnelli questo lo doveva sapere e doveva evitare uscite che potevano essere equivocate dai giornalisti Poi si può essere d'accordo o no con agnelli ma non è quello il punto della questione.
  14. siamo nell epoca dei flash dello Smart e dei social, nell'epoca degli Adani ritenuti maestri di calcio, del giornalismo spicciolo e senza impegno Pagine di giornali su internet titolano "schiaffo di agnelli all'Atalanta", purtroppo sono gli strascichi del modo di fare giornalismo nel mondo di oggi dove si cerca la polemica e di attirare click con un titolo. Questo agnelli lo doveva prevedere proprio perché è una persona di livello superiore agli altri, cioè bastava stare un po' più attento. Ma Capisco anche che nel mondo attuale sia difficile dire qualcosa senza che venga interpretata a piacere dai Media.
  15. il 90% delle persone e degli appassionati non ha letto/visto tutta l'intervista ma legge la notizia riportata da fonti giornalistiche, il discorso di agnelli è assolutamente condivisibile ma qui non si tratta di essere analfabeti funzionali o altro. Bisogna solo rendersi conto che i giornalisti ricamano su tutto quel che dici per creare notizie ad hoc per creare polemiche e tensioni soprattutto in casa nostra, quindi ad agnelli bastava semplicemente non fare esempi pratici e non nominare nessuno per evitare di alzare un polverone, cosa altamente prevedibile. Quindi un conto è il pensiero generale un conto è fare un discorso specifico su una squadra, agnelli doveva prevedere che i giornalisti avrebbero ricostruito una notizia su un'unica frase di un discorso più profondo.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.