Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Search the Community

Showing results for tags 'chievo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2018-2019
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendars

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Found 14 results

  1. JUVENTUS (4-3-3): Perin; De Sciglio, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Khedira, Emre Can, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo
  2. Più ombre che luci nella direzione di Fabrizio Pasqua, che comunque arbitra con la giusta personalità una partita che si complica con l'andare dei minuti. I bianconeri lamentano due interventi da rigore della difesa del Chievo nel primo tempo al 9' Cacciatore sgambetta da dietro Cancelo che viene sbilanciato e caccia a lato da un'ottima posizione. Ma il contatto non è considerato evidente, perciò basta un "silent check" perchè il Var Mazzoleni suggerisce a Pasqua di non tornare sui suoi passi. Decisione che lascia perpessi. Al 36', poco prima che il Chievo pareggi, ancora Cacciatore cintura Cuadrado in area di rigore. Pasqua lascia proseguire senza tentennamenti, ritendendo il contatto veniale. Decisione più comprensibile della precedente, anche se resta qualche dubbio. Nel primo tempo manca anche un giallo a Dybala che colpisce intenzionalmente con il braccio. Nella ripresa, da cartellino arancione l'entrata di Radovanovic su Ronaldo: Pasqua lo ammonisce. Al 9' Giaccherini anticipa Cancelo che lo atterra: rigore solare. Al 17' Bernardeschi e Hetemaj si beccano, lo juventino appoggia la mano sul mento del finlandese, che esagera nel totolarsi a terra. Pasqua si limita a redarguirli. Al 42', l'episodio più controverso dellla partita; Mandzukic segna il gol del 3-2 (la palla oltrepassa nettamente la linea), ma nello sviluppo di un'azione viziata da un precedente tocco con il braccio di Ronaldo, Pasqua decide saggiamente di rivedere le immagini e fischiare la punizione al Chievo. Poi il 3-2 di Bernardeschi: quello buono. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  3. Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can, Pjanic; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Ronaldo.
  4. Szczesny 6 De Sciglio 6 ( Di lui si erano perse le tracce a dicembre, ma stava scaldando il piede da un po'. Protegge la sua zona, attacca di più con il Chievo monco di un uomo) Barzagli 7 Benatia 7 ( Preciso, sveglio, sul pezzo, anche se di fronte non ha bomber conclamati) Asamoah 6 Khedira 7 ( Lo stabilizzatore della mediana è tornato anche a fare il bomber: quanta rabbia scaricata con quel destro sul primo palo) Pjanic 7 Sturaro 5,5 (Allegri lo piazza a centrocampo e gli chiede di verticalizzare, lui evita limitandosi a un lavoro di onesta copertura e incursioni poco convinte) Douglas Costa 7 Mandzukic 6 Higuain 6,5 (Quasi due mesi senza segnare e un'altra serata di generosità (tanta) e concretezza (poca). Per Beppe Marotta «gli attaccanti si valutano anche con i gol»: eccola qua, la capocciata vincente e con standing ovation incorporata all'uscita dal campo. Ma con Allegri è meglio chiarirsi in fretta: l'avranno già fatto.) Bernardeschi 7 Lichtsteiner s.v Bentancur s.v Allegri 6,5 Tuttosport Szczesny 6 De Sciglio 5,5 Barzagli 6 Benatia 6,5 Asamoah 6,5 Khedira 6,5 (Primo tempo: un quasi assist, un tiro facile e due colpi che spazzano. Poi, la stecca che edifica lo 0-1 e apre la scatola Chievo) Pjanic 6 Sturaro 5 Douglas Costa 6,5 (È la pedina più elettrica di un primo tempo sconsolante. Poi va a sinistra e da lì offre uno zuccherino a Mandzo. E l’assist a Higuain: lode) Mandzukic 6 Higuain 6 Bernardeschi 6,5 Lichtsteiner 6 Bentancur s.v Allegri 6 (Squadra pesante, annodata, senza intensità e con lente verticalizzazioni. Costa e Berna rianimano. Tradotto: vittoria brutta, tosta e cattiva) La Gazzetta dello Sport La Stampa Il Corriere della Sera La Repubblica Il Giornale Libero
  5. Fino al 32’ era stata una partita tranquilla: poi l’ammonizione a Higuain che chiede il giallo per Dainelli, e le due a Bastien che danno una prima svolta alla partita. Definire ingenuo il belga è riduttivo: il primo giallo arriva per un intervento irruento su Asamoah, il secondo è un’inutile trattenuta ancora sul ghanese (anche lui ammonito in precedenza per aver saltato con il gomito sulla nuca di Cacciatore) sotto gli occhi di Maresca. Che nella ripresa espelle anche lo stesso Cacciatore: il difensore, dopo un colpo di testa nell’area juventina bloccato da Szczesny, resta a terra e, visto l’ingresso dei medici gialloblù (che non arriveranno comunque a soccorrerlo), sarebbe tenuto a uscire dal campo e rientrare solo dopo l’ok dell’arbitro. Correndo fuori dopo essere stato invitato a uscire, Cacciatore mima il gesto delle manette (ripetuto due volte), che nel 2010 costò tre giornate di squalifica a Mourinho: il guardalinee Giallatini lo segnala a Maresca. Che si limita ad applicare il regolamento, punendo con il cartellino rosso il gesto offensivo e plateale di Cacciatore. Le manette di Mou... ...e quelle di Cacciatore. Fonte: La Gazzetta dello Sport Il recupero azzerato Ma la differenza reti In condizioni normali, tra l’espulsione di Cacciatore, i cambi e le perdite di tempo, il recupero giusto nella ripresa di Chievo-Juve sarebbe stato di 5’ o 6’. Maresca, invece, ha fischiato la fine al 90’ esatto, nonostante avesse inizialmente indicato 5’ di recupero ai suoi collaboratori. Cosa è successo? Probabilmente Maresca ha comunicato con il quarto uomo Chiffi pochi istanti prima del gol di Higuain che all’88’ ha chiuso la partita. A quel punto, visto il vantaggio di due gol e di due uomini della Juve, Maresca ha cambiato idea (Chiffi non ha alzato il tabellone luminoso) senza aver interpellato Allegri («Non so che dire, l’arbitro ha fischiato e sono andato via») e Maran («Non mi sono reso conto di niente, ero arrabbiato per altre cose»). A prescindere da come sia maturata, la decisione di Maresca resta discutibile: la differenza reti, infatti, è la seconda discriminante in caso di arrivoapari punti dopo lo scontro diretto. Semplificando, se Juve e Napoli chiudessero a pari punti e se allo Stadium Sarri vincesse 1-0, lo scudetto sarebbe assegnato in base alla differenza reti (al momento +37 Juve, +32 Napoli). Magari a gennaio non ci si pensa, ma giocando per 5’ in 11 contro9si può provare a migliorare la differenza reti. La Gazzetta dello Sport
  6. Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanic, Sturaro; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic;
  7. Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Benatia, Alex Sandro; Sturaro, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic;
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.