Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'raiola'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2018-2019
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendari

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    End


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    End


Gruppo


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Trovato 16 risultati

  1. Pogba e Mourinho sono sempre più distanti. L'ultimo strappo dopo all'invito-richiesta dell'allenatore a rientrare un po' prima dalle ferie post Mondiale il francesce ha risposto con una grande festa a Los Angeles con amici e parenti, per poi traferirsi nella Polinesia francese e da lì a postare video e fotografie estremamente vacanziere. Non sono solo le migliaia di chilometri a dividere il tecnico e il suo centrocampista, perchè nei corridoi del mercato si mormora da tempo che l'attrito tra i due è vicino ai livelli di guardia. Così dopo l'ennesimo strappo di un'estate in cui Pogba ha apertamente ammesso che giocherebbe volentieri altrove e ha messaggiato i suoi ex compagni juventini auspicando un suo ritorno, i dirigenti bianconeri continuano a stare in agguato. Al ritorno di Pogba ci hanno lavorato già prima dell'operazione Cristiano Ronaldo, perchè allegri aveva esplicitamente chiesto un centrocampista con le sue caratteristiche. Raiola ha tessuto silenziosamente la sua tela, ma in questo momento manca la condizione necessaria per l'assalto bianconero: la cessione di Pjanic, indispensabile per finanziare l'operazione Pogba e dare e per fare spazio al francese nell'affollato centrocampo di Allegri. Pjanic da parte sua ha cambiato procuratore scegliendo Ramadani che da tre settimane lavora per lui, parlando con i principali club europei con il silenzio assenso di Marotta, che tuttavia, ha posto un paletto: 100 milionid i offerta per prendere in considerazione l'affare. Ma restano due settimane di trattative; il mercato internazionale sembra essersi scaldato solo negli ultimi giorni, la Juventus è pronta: da una parte rimbalzano voci su Milinkovic, senza riscontro concreto ma decisamente insistenti, dall'altra c'è il ritorno di Pogba, difficile da mettere insieme, ma forte dalla volontà del giocatore. Fonte: Tuttosport
  2. Squadra che vince non si cambia. Lo sa anche Mino Raiola, che insieme alla Juve vince sempre, specialmente quando c’è da individuare la piazza giusta per aiutare i talenti della propria scuderia a consacrarsi. Un esempio per tutti: Paul Pogba. Allora Raiola ci riprova. Con la Juve nelle scorse settimane ha approfondito il discorso legato a Matthjis de Ligt ad esempio: il difensore centrale dell’Ajax è stato accompagnato anche in Continassa a visitare le nuove strutture bianconere, il profilo piace ma la trattativa non è ancor a decollata tra c osti e concorrenza. Ed in questi giorni Raiola ha riaperto i canali diretti dall’Olanda parlando con la dirigenza bianconera di Hirving Lozano, l’attaccante esterno del Psv Eindhoven gi à tra i grandi protagonisti del Mondiale grazie al gol con cui il suo Messico ha steso la Germania. A quasi 23 anni (li compirà il 30 luglio), il tempo per Lozano di lasciare l’Olanda è arrivato, Raiola è al lavoro mentre il Psv aspetta le offerte sparando una prima valutazione già superiore ai 30 milioni di euro, sfregandosi già le mani immaginando un’asta internazionale dopo le nuove magie mondiali del talento messicano, che in questa stagione aveva già totalizzato la bellezza di 17 gol e 11 assist nelle 29 presenze collezionate in Eredivisie. Il Psv è pronto a fare cassa, mentre Raiola prima di tutto valuta i suo canali privilegiati: a cominciare dalla Juve, appunto. E mentre dal Messico rimbalzano voci che parlano di contatti già avviati anche con la famiglia di Lozano, in questo momento i bianconeri valutano la situazione e prendono tempo, aspettando di capire come possano svilupparsi le altre manovre in uscita nel reparto offensivo. Contatti ci sono già stati anche con Real Madrid e Barcellona («C’è stato un contatto col Barça, al momento non è chiaro cosa succederà. Fonte: Il Corriere di Torino
  3. Raiola è stato loquace assai sui suoi assistiti, ieri a Napoli, dove è stato premiato come manager nell’evento Football Leader. Interrogato su Gigio Donnarumma e su Mario Balotelli, non si è tirato indietro. Arrivato al nodo Paul Pogba, però, l’agente non ha aperto bocca, limitandosi a spalancare le braccia. Perché, se Pogba-Juventus deve essere, allora è decisamente meglio viaggiare a fari spenti e lascia re ad altri il palcoscenico. Come allo stesso francese, per esempio, che una settimana fa aveva squarciato il velo sul suo rapporto con Mourinho al MU: «Giocatore e allenatore non devono essere per forza i migliori amici. Mi ha messo in panchina, io ho risposto dando il massimo sul campo. Comunque è stato importante per la mia crescita dal punto di vista della leadership. Sarò del Manchester United anche la prossima stagione? Il contratto dice così, ma non si può mai essere sicuri di nulla». E in queste parole sta provando a inserirsi la Juventus, per impostare un’operazione che, ancora un paio di mesi fa, sarebbe apparsa folle. Pogba ha un contratto fino al 2021 con un ingaggio di oltre 13 milioni di euro lordi, che possono salire a 20 con i diritti di immagine. Senza dimenticare che lo United, nel 2016, ha speso 105 milioni di euro per averlo dalla Juventus: 72 per il cartellino e 33 per le sontuose commissioni di Raiola. Cifre importanti anche per un club che sta bene come quello bianconero. E su questo si innesta la strategia della Juventus, che ha nell’agente il primo possibile alleato. E il fatto che Pogba, non ha mai dimenticato gli anni in bianconero. L’operazione è complicata, per l’impatto economico appena accennato, ma avrebbe risvolti mediatici e tecnici non indifferenti: mediatici, per la portata mondiale del giocatore, e tecnici, per quello che potrebbe dare alla Juve soprattutto nell’ottica dell’ennesimo attacco alla Champions League. Un ultimo aspetto da non sottovalutare è rappresentato dai buoni rapporti che intercorrono tra i due club. Quelli tra Juventus e Manchester United sono cordiali e corretti. In virtù di questo si può studiare per rendere Pogba qualcosa in più di una semplice ipotesi di lavoro. Fonte: Tuttosport
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.