Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sign in to follow this  
AllenIverson

Viareggio Cup 2016 | Il cammino trionfale della Juventus Primavera: resoconti, tabellini, foto, video

Recommended Posts

ViareggioCup.jpg

 

GRUPPO A - Girone 3

[14 03 16] Juventus - Deportivo Camioneros 2-0 | (Vadalá (2)) | Cronaca, Tabellino e Video Intervista | Foto-Gallery

[16 03 16] Juventus - Crotone 1-0 | (Kastanos) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Intervista | Foto-Gallery

[19 03 16] Juventus - L.I.A.C. New York 6-0 | (Clemenza (2) - Pozzebon - Morselli - Vadalá - Tamba M'Pinda) | Cronaca e Tabellino | Foto-Gallery

 

 

slMNKPL.png

 

 

Ottavi di Finale

[23 03 16] Juventus - Milan 4-0 | (Pozzebon - Bove - Di Massimo - Morselli) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Intervista a Mr.Grosso | Foto-Gallery

 

 

Quarti di Finale

[25 03 16] Juventus - Bologna 3-1 | (Didiba (2) - Di Massimo) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights | Foto-Gallery

 

 

SemiFinale

[28 03 16] Spezia - Juventus 4-5 d.c.r. (2-2 d.t.r.) | (Lirola) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery

 

Finale

[30 03 16] Juventus - Palermo 3-2 | (Kastanos - Vadalá - Di Massimo) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Premiazione | Foto-Gallery

 

 

 

12898162_1575699529409341_1830177822967752763_o.jpg

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - 1ª Giornata: JUVENTUS - DEPORTIVO CAMIONEROS 2-0

[Lunedì 14 Marzo 2016, ore 15.00]

 

Una doppietta argentina per battere i nostri avversari… argentini. È tutta qui la sintesi dell’esordio dei bianconeri alla Viareggio Cup 2016, che vincono 2-0 contro la formazione del Deportivo Camioneros. Decidono, si diceva, due gol argentini: quelli di Guido Vadalà, che nel primo quarto d’ora della ripresa, di fatto, decide una partita non facile.

Ma andiamo per ordine: i bianconeri scendono in campo allo stadio “Masini” di Santa Croce sull’Arno contro una squadra decisa a dare battaglia: ne esce una prima frazione combattuta, a tratti dura e comunque molto spezzettata nelle fasi di gioco.Le emozioni bianconere sono poche, ed è anzi la formazione argentina ad andare vicina al gol a fine primo tempo con una conclusione di Agurar da buona posizione, che termina a lato.

Nella ripresa, però, i bianconeri mettono in campo l’accelerazione necessaria a portare a casa il match: dopo soli 3 minuti gran tiro di Pozzebon che si stampa sul palo: sulla ribattuta, il tap-in vincente è di Guido Vadalà e la Juve è avanti. Il raddoppio arriva dopo soli 9 minuti: protagonista ancora Pozzebon, steso in area da Piriz (espulso). Alla trasformazione va ancora Vadalà, che segna la sua seconda rete personale. L’uno-due è micidiale per gli argentini, che non riescono a organizzare una risposta. È anzi la Juve ad andare vicina alla terza rete con Beruatto, prima della mezz’ora. Il match si incattivisce un po’, tanto che a fine partita, il Deportivo concluderà la partita in otto uomini.

L’inizio di Viareggio Cup è comunque buono per i ragazzi di Grosso, attesi mercoledì dalla partita contro il Crotone e sabato dalla sfida contro il L.i.a.c. New York.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS : Del Favero; Beruatto (71' Zappa), Parodi, Severin (62' Coccolo), Vogliacco (41' Eleuteri); Didiba, Kastanos, Toure (71' Bove); Di Massimo (49' Dieye), Vadalá, Pozzebon (62' Tamba M’Pinda)

A disp.: Vitali, Blanco Moreno, Macek, Clemenza, Morselli, Lirola, Cassata

All. Fabio Grosso

 

D.CAMIONEROS : Segovia; Piriz, Borches, Duarte, Argartaraz (60' Puchetta); Juarez, Barberan (66' Rosas), Agurar (66' Villalba), Sotelo (80' Rodriguez); Zaiazar (60' Tunas), Moyano (60' Singer)

A disp.: Gerez, Gutierrez, Chamorro, Maldonado

All. Prieto

 

Marcatori: 43' e 51' ® Vadalá (J)

Ammoniti: 8' Piriz (DC), 26' Beruatto (J), 34' Agurar (DC), 41' Vadalá (J), 53' Argartaraz (DC), 56' Borches (DC), 58' Zaiazar (DC), 59' Sotelo (DC), 68' Toure (J), 80'+5' Tunas (DC)

Espulsi: 50' Piriz (DC), 80'+2' Juarez (DC), 80'+7' Borches (DC) per doppia ammonizione

 

FOTO-GALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - 2ª Giornata: JUVENTUS - CROTONE 1-0

[Mercoledì 16 Marzo 2016, ore 15.00]

 

Tre gol fatti, due subiti, sei punti e ottavi di finale conquistati. Non si può dire sia iniziata male la spedizione a Viareggio dei bianconeri, che dopo il successo contro il Deportivo Camioneros regalano il bis, questa volta contro il Crotone. L’episodio che di fatto decide il match arriva subito, dopo soli sei minuti: azione in solitaria di Cassata, che offre un pallone invitante a Kastanos il quale, con il sinistro, infila sul primo palo il portiere del Crotone. La squadra calabrese è comunque decisa a giocarsi tutte le sue carte, e va vicina al pareggio pochi minuti dopo la rete bianconera: è bravo Del Favero nella circostanza a chiudere la porta a Pupa, che si era involato verso di lui. Nonostante il vantaggio bianconero la partita resta equilibrata, il Crotone non molla, tenta la via del pareggio sia nel primo che nel secondo tempo (a metà ripresa decisivo un salvataggio sulla linea di Lirola su conclusione di Faiello). Ma la nostra retroguardia regge bene e la Juve porta a casa tre punti che le permettono di accedere agli ottavi di finale. C’è però ancora un match da giocare: quello di sabato, contro il Liac New York.

«Sono soddisfatto per il risultato – il commento di Mister Grosso a fine partita – abbiamo fatto vedere alcune cose buone, ma altre su cui ancora dobbiamo migliorare, perché la Juve ha il compito di onorare al massimo ogni impegno».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS : Del Favero (15' s.t. Vitali); Blanco Moreno, Vogliacco (27' s.t. Parodi), Lirola, Severin (6' s.t. Zappa); Cassata, Macek (15' s.t. Didiba), Tamba M’Pinda (6' s.t. Toure); Kastanos (27' s.t. Morselli); Dieye (15' s.t. Eleuteri), Vadalà

A disp.: Coccolo, Beruatto, Bove, Di Massimo, Consol

All. Fabio Grosso

 

CROTONE : Tabokas; Faiello (40' s.t. Federico), Riggio, Cuomo, Nicoletti; Pupa (35' Galli), Cimino (1' s.t. Lima Brito), Potrone (22' s.t. Fiorentino); Tripicchio (35' s.t. Drago), Konikas (1' s.t. Colacchio), Otranto-Godano (22' s.t. Dubickas)

A disp.: Viscovo, Mbaye, Serleti, Lombardo, Aggiorno, Pettinato

All. Parisi

 

Marcatori: 6' p.t. Kastanos (J)

Ammoniti: 10' p.t. Cuomo (C ), 19' p.t. Tamba M’Pinda (J), 23' p.t. Cassata (J), 26' p.t. Cimino (C ), 31' s.t. Toure (J), 37' s.t. Lima Brito (C )

 

FOTO-GALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - 3ª Giornata: JUVENTUS - L.I.A.C. NEW YORK 6-0

[sabato 19 Marzo 2016, ore 15.00]

 

Tre su tre. Non poteva andare meglio la fase a gironi della Viareggio Cup per la Primavera di Fabio Grosso, che oggi ha battuto anche il L.i.a.c. New York con un netto sei a zero. Va detto, la Juve era già agli ottavi e il New York già fuori dalla competizione, ma il match di oggi era importante da un lato per incrementare la differenza reti, dall'altro per dimostrare a sè stessi e agli avversari di essere sempre "sul pezzo".

E così è stato: tre reti nel primo tempo, altrettante nella ripresa, per una vittoria che lancia le ambizioni dei nostri ragazzi in chiave ottavi di finale. Protagonisti, su tutti, Clemenza e Pozzebon, che nella prima frazione costruiscono tutte le azioni chiave. Dopo soli sette minuti è Pozzebon a conquistare un calcio di rigore che Clemenza, autore del passaggio smarcante nell'occasione dell'azione, trasforma. Poco dopo la mezzora sono ancora i due, Pozzebon prima e Clemenza poi, a chiudere in sostanza il match con le reti del due e del tre a zero, in rapida successione. Nella ripresa, invece, sugli scudi Morselli (rete del 4-0), Vadalà, che si procura e trasforma il rigore del 5-0 e che, pochi minuti prima della fine, è autore dell'azione che permette a Tamba M’Pinda, al primo gol in bianconero, di trovare la rete finale. Adesso per i bianconeri tre giorni di riposo: appuntamento a mercoledì per gli ottavi di finale!

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS : Vitali (8' s.t. Consol); Eleuteri, Vogliacco, Severin (8' s.t. Coccolo), Beruatto; Bove, Clemenza (8' s.t. Didiba), Tamba M’Pinda; Di Massimo (8' s.t. Vadalá), Pozzebon, Dieye (8' s.t. Morselli)

A disp.: -

All. Fabio Grosso

 

L.I.A.C. NEW YORK: Blassetti (40' s.t. Caruso), Sanna, Calabia, Acampora, Selca (40' s.t. Pauvlounis), Pomella, Manetti, Llamosa (1' s.t. Gabrielli (29' s.t. Mastrorilli)),Von Giebel, Yacar (40' s.t. Mazzella), Vuktilaj.

A disp.: Gavaris, Diallo, Vilardi, Allah Morad, Stemma

All. Spatola

 

Marcatori: 7' p.t. ® e 37' p.t. Clemenza (J), 34' p.t. Pozzebon (J), 12' s.t. Morselli (J), 23' s.t. ® Vadalá, 35' s.t. Tamba M'Pinda (J)

Ammoniti: 7' s.t. Beruatto (J), 27' s.t. Vogliacco (J)

 

FOTO-GALLERY

 

 

Cd7STMpWIAQmJkw.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - Ottavi di Finale: JUVENTUS - MILAN 4-0

[Mercoledì 23 Marzo 2016, ore 15.00]

 

Iniziamo… dalla fine, con una frase di Mister Fabio Grosso dopo il triplice fischio: «Vogliamo fare bene in questo torneo, continuiamo a guardare avanti».

Che la Juventus sia intenzionata a fare bene nella Viareggio Cup lo testimonia il suo ruolino di marcia, in crescendo continuo, caratterizzato da quattro vittorie in quattro partite. Logico che il successo più importante finora sia proprio quello portato a casa contro il Milan, oggi pomeriggio: perché è il primo in un match a eliminazione diretta, perché vale i quarti di finale e perché è un quattro a zero contro un avversario di prestigio.

Un avversario che, a dispetto dello score finale, è sceso in campo deciso a dare battaglia. A conferma di questo c’è la traversa colpita da Casiraghi dopo 12 minuti, complice la deviazione di Del Favero, decisiva.

Dopo questo episodio, però, c’è solo Juve: i bianconeri passano al 21’: una bella azione di Vadalà libera Lirola al cross, sul quale si avventa Pozzebon che sblocca la partita. Ancora l’argentino protagonista dieci minuti dopo, con un traversone dalla destra, per la deviazione decisiva di Bove in area di rigore. È il due a zero con cui si concludono le ostilità nel primo tempo.

Nella ripresa ci si attende la reazione del Milan, ma è ancora la Juve a passare per due volte: prima con Di Massimo (29’), che si presenta a tu per tu con il portiere milanista e lo trafigge, e poi ancora, al 42’, con Morselli, che sfrutta una bella azione di Cassata e sigla il poker per i bianconeri.

«Ci aspetta un bel finale di stagione, siamo contenti e vogliamo fare sempre meglio. Le gare non sono mai semplici e anche oggi abbiamo sofferto più di quanto mi aspettassi – le parole del Mister - Abbiamo ancora aspetti del nostro gioco su cui lavorare, ma continuiamo a guardare avanti, disputando partite sempre più belle e crescendo nel gioco»

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Blanco Moreno (1' s.t. Severin), Parodi, Lirola, Zappa (14' s.t. Coccolo); Cassata, Clemenza (14' s.t. Toure), Macek (20' s.t. Tamba M’Pinda); Bove (27' s.t. Didiba); Pozzebon (14' s.t. Di Massimo), Vadalá (27' s.t. Morselli)

A disp.: Vitali, Eleuteri, Dieye, Consol

All. Fabio Grosso

 

MILAN: Plizzari; Turano (25' s.t. Piacentini), Mondonico (25' s.t. Hamadi), Bordi, Zucchetti (7' s.t. Llamas); Mastalli, Gamarra (1' s.t. Zanellato), El Hilali; Crociata; Casiraghi (1' s.t. Bianchimano), Cutrone

A disp.: Livieri, Cancelli, Spinelli, Careccia, Maldini, Malberti, Llamas, Hadziosmanovic, Iudica, La Ferrara

All. Brocchi

 

Marcatori: 21' p.t. Pozzebon (J), 31' p.t. Bove (J), 29' s.t. Di Massimo (J), 80'+1' s.t. Morselli (J)

Ammoniti: 17' p.t. Gamarra (M), 35' p.t. Pozzebon (J), 4' s.t. Mondonico (M)

 

FOTO-GALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - Quarti di Finale: JUVENTUS - BOLOGNA 3-1

[Venerdì 25 Marzo 2016, ore 14.00]

 

La Juve stacca il biglietto per le semifinali della Viareggio Cup, con la doppietta di Didiba nel primo tempo e con la punizione di Di Massimo nel secondo, che mette al sicuro il risultato dal ritorno del Bologna, in rete in avvio di ripresa con Souare.

La partenza è al fulmicotone i bianconeri passano in vantaggio dopo appena tre minuti: Lirola, autore di un'ottima gara, sfonda sulla destra e dal fondo pennella per la testa di Didiba che sovrasta in elevazione il diretto avversario e piazza in rete il gol del vantaggio. La reazione rossoblu non è veemente, ma produce comunque una punizione di Rizzo, respinta da Del Favero, e il colpo di testa di Persano che colpisce la base esterna del palo. La gara è equilibrata, ma la Juve dà la sensazione, quando attacca, di poter essere più pericolosa. Una sensazione che trova conferma al 44' quando, in pieno recupero, ancora Didiba approfitta di un'uscita avventata di Sarr e,ancora di testa, piazza in rete il 2-0.

La ripresa si apre con un Bologna più convinto e con il pregevole pallonetto di Souare che beffa Del Favero quasi dal limite e riapre la partita. Il portiere bianconero si rifà poco dopo alzando sulla traversa un'insidiosa punizione di Rizzo, ma adesso sono i rossoblu a fare la gara. Beruatto salva su un insidioso traversone di Tabacchi dalla sinistra. La Juve però resiste e nel miglior momento degli emiliani fa valere la propria classe: Di Massimo calcia una punizione perfetta e indovina l'angolino alla sinistra di Sarr, fissando il punteggio sul 3-1 e chiudendo la gara.

I ragazzi di Grosso raggiungono così le semifinali, dove, lunedì 28 marzo, incontreranno lo Spezia che ha suoerato 2-1 il Torino nei quarti. «Complimenti al Bologna, che ha giocato una bella gara – il commento del tecnico bianconero dopo il fischio finale - Da parte nostra l'atteggiamento per lunghi tratti è stato quello giusto, ma sappiamo e possiamo fare meglio».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS : Del Favero; Parodi, Severin (11' s.t. Beruatto), Coccolo, Lirola; Macek (11' s.t. Bove), Toure (32' p.t. Tamba M'Pinda), Didiba, Cassata (11' s.t. Pozzebon); Di Massimo (32' s.t. Eleuteri), Morselli (32' s.t. Dieye)

A disp.: Vitali, Consol, Zappa, Blanco Moreno, Vadalá, Vogliacco

All. Fabio Grosso

 

BOLOGNA : Sarr; Tazza, Goh (31' s.t. Frabotta), Italo (1' s.t. Cestaro), Rizzo, Menarini (37' s.t. Ghini), Coulibaly (31' s.t. Trovade), Silvestro (1' s.t. Souare), Saporetti (26' s.t. Colli), Tabacchi, Persano (1' s.t. Pattarello)

A disp.: Ravaglia, Gulinatti, El Kaouakibi, Ndiaye Pape

All. Colucci

 

Marcatori: 4' p.t. e 43’ p.t. Didiba (J), 6' s.t. Souare (B), 17' s.t. Di Massimo (J)

Ammoniti: Cassata (J), 33’ p.t. Menarini (B), 16’ s.t. Di Massimo (J), 28’ s.t. Goh (B), 34’ s.t. Tazza (B), 40’ s.t. Trovade (B)

 

FOTO-GALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - SemiFinale: SPEZIA - JUVENTUS 4-5 d.c.r. (2-2 d.t.r.)

[Lunedì 28 Marzo 2016, ore 17.00]

 

Una cosa è certa: la Primavera, al Viareggio, andrà fino in fondo. I bianconeri disputeranno infatti mercoledì l’atto finale della Viareggio Cup contro il Palermo, mercoledì alle 15 a Viareggio, grazie alla vittoria ai calci di rigore in semifinale contro lo Spezia. Per i bianconeri, che hanno vinto il torneo 8 volte, sarà la quattordicesima finale.

Ma andiamo per ordine: è un match dalle emozioni altalenanti quello del “Picco” di La Spezia: nel primo tempo è la squadra di casa a creare più di un grattacapo a Del Favero, anche se in verità l’occasione più clamorosa arriva al 13’ sui piedi di Vadalà, che solo davanti al portiere spezzino trova solo l’esterno della rete. Quando sembra che si debba andare al riposo con il punteggio di 0-0, passa lo Spezia, su azione di contropiede: Okereke taglia l’area da sinistra, sul pallone arriva Filipovic che insacca da pochi passi. Uno a zero.

Nella ripresa la Juve reagisce in modo veemente, e nel giro di pochi minuti opera un grande sorpasso. Prima, al 13’, Lirola riceve sul secondo pallo un bel taglio di Beruatto e calcia in rete da distanza ravvicinata. Poi, cinque minuti dopo, ancora Lirola protagonista con un cross da destra, che Schiattarella devia nella sua porta. La Juve, operato il sorpasso, tenta di opporsi agli ultimi tentativi dello Spezia, che riesce a pareggiare proprio in pieno recupero, con un gol di tacco da calcio d’angolo di Maggiore.

Si va ai rigori, e anche in questo caso la sfida mantiene un incredibile equilibrio: nonostante i primi tre rigori dei bianconeri (di Bove, Morselli e Blanco Moreno) vengano respinti dal portiere dello Spezia, la Juve resta lì, porta la sfida a oltranza e all’ultima serie opera il sorpasso: Del Favero si oppone a Badiali, e Severin segna il penalty decisivo: la Juve è in finale.

«Una partita strana, a tratti abbiamo fatto quello che sappiamo fare, in molte fasi della partita però siamo stati tesi e contratti, ma siamo ragazzi, ci sta – così Mister Grosso a fine partita - Ci meritiamo questa finale, siamo molto contenti: il nostro obiettivo è la crescita di un gruppo di ragazzi con grande qualità, ma adesso vogliamo andare avanti e concludere al meglio questo torneo».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

SPEZIA : Saloni; Terminello, Barbato, Schiattarella; Candela, Antezza [C], Badiali, Paljk (25' s.t. Demofonti), Maggiore; Filipovic (30' s.t. Faiola), Okereke

A disp.: Fontana, Correa, Loho, Grieco, Demofonti, Cecchetti, Mosti, Tardo, Pacagnini, Cito, Sanchez, Ferri, Maione

All. Fabio Gallo

 

JUVENTUS : Del Favero; Blanco Moreno [C], Severin, Lirola, Zappa (10' s.t. Beruatto); Bove, Cassata (10' s.t. Toure (25' s.t. Tamba M'Pinda)), Macek (25' s.t. Didiba); Di Massimo (10' s.t. Morselli), Pozzebon (38' s.t. Kastanos), Vadalá (38' s.t. Dieye)

A disp.: Vitali, Consol, Eleuteri, Coccolo, Vogliacco, Parodi,

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 40' p.t. Filipovic (S), 13' s.t. Lirola (J), 19' s.t. autogol Schiattarella (S), 40'+5' Maggiore (S)

Ammoniti: 20' p.t. Severin (J), 16' s.t. Filipovic (S), 31' s.t. Didiba (J)

Espulsi: 23' s.t. Antezza (S) per un pugno ai danni di Vadalá, 46' s.t. Vogliacco (J) dalla panchina

 

FOTO-GALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viareggio Cup 2016 - Finale: JUVENTUS - PALERMO 3-2

[Mercoledì 30 Marzo 2016, ore 15.00]

 

Dopo 4 anni, la Viareggio Cup torna a essere bianconera. La Juve vince grazie a una bella prova della Primavera, che batte 3-2 il Palermo nell’atto finale del prestigioso torneo giovanile e mette in bacheca la sua nona coppa (un primato, condiviso con il Milan).

La vittoria arriva al termine di un match difficile e molto combattuto: nel primo tempo parte bene, anzi benissimo la Juve, che dimostra fin da subito di volere sfruttare le vie laterali nella sua azione. Proprio da destra, sull’asse Macek-Kastanos, arriva la rete del giocatore cipriota, che controlla in area un cross da destra, dribbla il difensore che lo sta marcando e trafigge il portiere palermitano. Siamo al minuto 15, ma i fuochi d’artificio del primo tempo devono ancora arrivare. Al 28’ il Palermo pareggia con La Gumina, che sfrutta una respinta di Del Favero e segna. La partita, si diceva, si accende, e nel giro di 4 minuti arrivano ben due calci di rigore: il primo è a favore della Juve, conquistato da Macek e trasformato perfettamente da Vadalà al 33’. Il Palermo, però, trova ancora la via del pareggio con La Gumina (doppietta per lui), ancora dal dischetto, al minuto 37.

Si va al riposo con un risultato di parità e un equilibrio che non si sblocca per buona parte della ripresa. I ritmi si abbassano, la Juve mantiene prevalenza nel possesso palla, ma è il Palermo a impegnare Del Favero, pronto e reattivo in più di un’occasione, specialmente sulle conclusioni di Bonfiglio.

Proprio quando i calci di rigore sembrano vicini, a quattro minuti dal 40’, arriva l’episodio decisivo dell’intero torneo: Di Massimo conquista e trasforma un calcio di rigore, e regala ai bianconeri un’altra gioia in questa stagione straordinaria, che vede la Juve prima in classifica in Campionato e finalista in Tim Cup (appuntamento il 7 aprile allo Juventus Stadium per la gara di andata) contro l’Inter.

Anche di questo parla a fine partita Mister Fabio Grosso: «Sono contento per i ragazzi, nuove sfide ci attendono, ma siamo un gruppo di grande qualità», spiega. Quanto a oggi: «Sapevamo non sarebbe stato semplice, il Palermo ha dimostrato grandi doti, ma questo successo lo abbiamo costruito, meritato, voluto». Finale con dedica: «Un pensiero va ai ragazzi che si sono infortunati in questa stagione, Muratore e Clemenza». Di più non riesce a dire, il nostro Mister, perché viene sommerso dalla gioia della squadra, che celebra un successo splendido e meritatissimo.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS : Del Favero; Blanco Moreno, Coccolo, Lirola, Severin; Bove (26' s.t. Didiba), Cassata, Macek (26' s.t. Di Massimo); Kastanos; Morselli (16' s.t. Toure), Vadalá

A disp.: Vitali, Eleuteri, Zappa, Pozzebon, Beruatto, Dieye, Parodi, Tamba M'Pinda, Consol

All. Fabio Grosso

 

PALERMO : Marson; Punzi (26' s.t. Toscano), Maddaloni, Tafa, Giuliano, Lo Faso, Ferchichi, La Gumina, Santoro, Costantino (36’ s.t. Grillo), Dalia (1' s.t. Bonfiglio)

A disp.: Di Cara, Palmisano, Plescia, Pirrello, Pane, Gattabria, Tramonte, Maniscalchi, Formisano, Di Franco

All. Giovanni Bosi

 

Marcatori: 15' p.t. Kastanos (J), 29' p.t. e 36' p.t. ® La Gumina (P), 33' p.t. ® Vadalá (J), 36' s.t. ® Di Massimo (J)

Ammoniti: 1’ s.t. Macek (J), 16’ s.t. La Gumina (P), 29’ s.t. Cassata (J), 38’ s.t. Bonfiglio (P)

Note: Angoli 6-6. Recupero 0' p.t. e 3' s.t.

 

FOTO-GALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.