Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sign in to follow this  
marcomazzoli87

Luna Rossa vince la Prada cup e sfida New Zealand per la conquista della Coppa America

Recommended Posts

3 ore fa, effe1986 ha scritto:

Dopo la prima giornata abbiamo la prova che ETNZ si può battere. 1 a 1. 

Go Luna Rossa. 

essere competitivi con vento sostenuto è un ottima notizia

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, Chiellozzo ha scritto:

essere competitivi con vento sostenuto è un ottima notizia

 

Ho rivisto le regate. 

La partenza è sempre decisiva, ma solo perché questi equipaggi e queste barche rasentano la perfezione. 

 

Permettetemi di dire però che pensare di avere 3 persone che su barche che vanno a 20/30/40/50 nodi che una continuazione vanno da un lato all'altro della barca è una follia. Soprattutto considerando che l'equipaggio di ETNZ è affossato nel pozzetto. 

Si sono visti un paio di scivoloni clamorosi che in caso di pioggia o onda possono diventare veramente pericolosi. 

Tanto di cappello a Luna Rossa che ha deciso, fin dal primo momento, di far muovere solo il randista. 

 

Potrebbe essere una chiave decisiva, visto l'equilibrio... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, effe1986 ha scritto:

Ho rivisto le regate. 

La partenza è sempre decisiva, ma solo perché questi equipaggi e queste barche rasentano la perfezione. 

 

Permettetemi di dire però che pensare di avere 3 persone che su barche che vanno a 20/30/40/50 nodi che una continuazione vanno da un lato all'altro della barca è una follia. Soprattutto considerando che l'equipaggio di ETNZ è affossato nel pozzetto. 

Si sono visti un paio di scivoloni clamorosi che in caso di pioggia o onda possono diventare veramente pericolosi. 

Tanto di cappello a Luna Rossa che ha deciso, fin dal primo momento, di far muovere solo il randista. 

 

Potrebbe essere una chiave decisiva, visto l'equilibrio... 

non lo so, i kiwi sono tutto meno che sprovveduti quindi se lo fanno c'è un perchè, le due barche sono veramente tanto diverse io spero che i nostri facciano tesoro dell'ultima bolina e mai più vadano a cercare il vento quando hanno 400m di vantaggio invece di marcare .ghgh

 

già non aver perso 7-0 è un passo avanti rispetto al passato cmq

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, Chiellozzo said:

non lo so, i kiwi sono tutto meno che sprovveduti quindi se lo fanno c'è un perchè, le due barche sono veramente tanto diverse io spero che i nostri facciano tesoro dell'ultima bolina e mai più vadano a cercare il vento quando hanno 400m di vantaggio invece di marcare .ghgh

 

già non aver perso 7-0 è un passo avanti rispetto al passato cmq

L'ultima poppa, intendi?
Nell'ultima bolina abbiamo preso quei 400m di vantaggio che poi in buona parte ci hanno recuperato nell'ultimo tratto di poppa 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Chiellozzo ha scritto:

non lo so, i kiwi sono tutto meno che sprovveduti quindi se lo fanno c'è un perchè, le due barche sono veramente tanto diverse io spero che i nostri facciano tesoro dell'ultima bolina e mai più vadano a cercare il vento quando hanno 400m di vantaggio invece di marcare .ghgh

 

già non aver perso 7-0 è un passo avanti rispetto al passato cmq

Insomma, i kiwi sono stati grandi innovatori ma nel corso degli anni hanno anche portato soluzioni azzardate che sono state dannose. 

Qualcuno ricorda la Hula? 

 

E nel caso in particolare poi, forse sono rimasti ancorati al vecchio modo di fare vela con gente che va da una parte all'altra... Intanto ieri burling ha preso uno scivolone e ha rischiato di farsi male.

 

Con questi mostri di velocità Luna Rossa ha avuto una intuizione geniale. Uno si muove e tutto il resto dell'equipaggio sta fermo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto Checco Bruni è il primo timoniere non anglosassone a vincere una regata di America's Cup in 170 anni di storia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sfida più equilibrata di quanto quasi tutti pensavano.. si decide praticamente tutto alla partenza, a meno di errori clamorosi o salti di vento (nei campi di regata scelti però molto rari), avendo Spithill e Bruni in questo senso si può sperare.. Qualche errore da correggere in tutte e due le regate, nella prima cercata la penalità che poi non è arrivata e ha compromesso la regata, nella seconda in completo controllo la follia di Sibello con la JK sull’ultimo lato di bolina ha davvero rischiato di mandare a monte tutto..

comunque si prospetta una sfida che manco nei sogni più reconditi.. forza luna rossa!!

ps: un bagno di umiltà a bordo di terehutai non farebbe male..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nelle prossime giornate prevista bonaccia. 

Siamo al limite tra il non poter disputare le regate e le condizioni favorevoli sulla carta a luna rossa. Incrociamo le dita. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, PR20 ha scritto:

L'ultima poppa, intendi?
Nell'ultima bolina abbiamo preso quei 400m di vantaggio che poi in buona parte ci hanno recuperato nell'ultimo tratto di poppa 

 li hanno mollati senza motivo al giro della penultima boa, una follia da non ripetere

15 ore fa, effe1986 ha scritto:

Intanto Checco Bruni è il primo timoniere non anglosassone a vincere una regata di America's Cup in 170 anni di storia. 

mezzo timoniere in realtà .ghgh

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours ago, Viollo said:

Sfida più equilibrata di quanto quasi tutti pensavano.. si decide praticamente tutto alla partenza, a meno di errori clamorosi o salti di vento (nei campi di regata scelti però molto rari), avendo Spithill e Bruni in questo senso si può sperare.. Qualche errore da correggere in tutte e due le regate, nella prima cercata la penalità che poi non è arrivata e ha compromesso la regata, nella seconda in completo controllo la follia di Sibello con la JK sull’ultimo lato di bolina ha davvero rischiato di mandare a monte tutto..

comunque si prospetta una sfida che manco nei sogni più reconditi.. forza luna rossa!!

ps: un bagno di umiltà a bordo di terehutai non farebbe male..

Vero pero' bisogna vedere se qualcuna delle due squadre ha qualche arma segreta che non ha ancora tirato fuori in modo da farlo quando e' troppo tardi per l'altra squadra per porvi rimedio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, PR20 ha scritto:

Vero pero' bisogna vedere se qualcuna delle due squadre ha qualche arma segreta che non ha ancora tirato fuori in modo da farlo quando e' troppo tardi per l'altra squadra per porvi rimedio.

A questo proposito, stanotte è dato pochissimo vento, quasi bonaccia.. regata al limite del regolamento (6,5 nodi minimo).. se si dovesse disputare, potrebbe essere l’occasione per vedere il Code Zero di TNZ anche se continuò a dubitare che siano stati reali test quelli che hanno fatto i giorni scorsi.. secondo me erano mosse più per destabilizzare LRPP.. quindi non lo vedremo mai.. ma chissà!

 

Tirando le somme delle prime regate, la buona notizia è che la barca c’è, ce la possiamo giocare (con evidenti i limiti e i punti di forza di entrambe le barche, terehutai più veloce ma penalizzata in manovra, dove deve poggiare di più rispetto a luna rossa in fase di virata per non cadere dai foils)

la brutta è che in teoria i neozelandesi sono arrugginiti, quindi facile che migliorino via via con le regate.. e già adesso è stata una battaglia all’ultimo sangue.. quindi LRPP è obbligata a mettere fieno in cascina nelle prossime regate

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, PR20 ha scritto:

Vero pero' bisogna vedere se qualcuna delle due squadre ha qualche arma segreta che non ha ancora tirato fuori in modo da farlo quando e' troppo tardi per l'altra squadra per porvi rimedio.

Nessuna arma segreta può essere tirata fuori. Dopo il declaration day la barca non può essere modificata. 

L'unica cosa che possono toccare sono le vele. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, effe1986 said:

Nessuna arma segreta può essere tirata fuori. Dopo il declaration day la barca non può essere modificata. 

L'unica cosa che possono toccare sono le vele. 

Cioe' non possono fare miglioramenti come quelli che ha fatto LR prima della sfida con Ineos?

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, PR20 ha scritto:

Cioe' non possono fare miglioramenti come quelli che ha fatto LR prima della sfida con Ineos?

No. Il primo marzo, giorno del declaration day, i due sindacati hanno esposto la barca alla giuria che ha segnato dimensioni di ogni singolo componente. 

Possono essere cambiate solo le vele, anche tra una regata e l'altra. 

 

Anche durante i vari roud della prada Cup valeva la stessa regola. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

2 a 2, un'altra giornata in parità. Peccato, perchè dopo la prima vittoria Luna Rossa poteva dare una mazzata importante a ETNZ.

Però pare che nella seconda regata ci sia stato un problema ai foil che ha portato problemi nelle manovre e ha fatto dilatare il vantaggio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fino ad oggi ha sempre vinto chi è entrato a sinistra sul campo di regata. 

I kiwi hanno il vantaggio di poter entrare nel campo di regata a sinistra una volta in più... Tocca a Spithill sparigliare le carte! 

 

Più li rendiamo non sicuri di vincere, più finiranno nel vicolo della paura. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avanti barboni chi si è svegliato a guardarla in diretta?? 😬😬😬

comunque altre 2 regate combattute.. previsioni sulla superiorità di luna rossa con poco vento direi confutata..

La differenza tra la prima e la seconda regata sta tutto nella partenza, molto simili le due partenze ma a differenza della prima, dove LRPP ha tenuto botta a Te Rehutai e quindi alla prima virata ha messo nei rifiuti i neozelandesi, nella seconda i kiwi erano più veloci, e prima della prima virata è riuscita a mettere nei rifiuti gli italiani che sono stati costretti ad andarsene, manovra che gli ha fatto perdere metri.. ci si è messa anche una manovra sbagliata alla fine del primo lato di poppa, dove LRPP ha perso un’infinità di metri in un nanosecondo.. segno che con un vento così debole non ti puoi davvero permettere sbavature.. si riparte più o meno da dove eravamo prima di stamattina! Dai che sarà una battaglia spettacolare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due temi:

Meglio aver commesso l'errore oggi, in una regata che già stavi perdendo, che in una in cui eri avanti. 

Sono sicuro che faranno tesoro degli errori commessi. 

 

Per quanto riguarda le partenze invece chi parte mure a sinistra (a differenza dei vecchi monoscafi dove chi partiva con mure a dritta avendo diritto di rotta poteva sempre far bene) dovendo fare una manovra in meno per arrivare sulla linea di partenza è sempre avvantaggiato. 

 

Qualcuno si deve inventare qualcosa, altrimenti si arriverà alla 13 esima regata (dove sarà new zealand a partire mure a sinistra). Speriamo che non siano i neozelandesi a farlo... Qui ci vuole Jimmy Spithill al meglio della forma. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, effe1986 ha scritto:

Due temi:

Meglio aver commesso l'errore oggi, in una regata che già stavi perdendo, che in una in cui eri avanti. 

Sono sicuro che faranno tesoro degli errori commessi. 

 

Per quanto riguarda le partenze invece chi parte mure a sinistra (a differenza dei vecchi monoscafi dove chi partiva con mure a dritta avendo diritto di rotta poteva sempre far bene) dovendo fare una manovra in meno per arrivare sulla linea di partenza è sempre avvantaggiato. 

 

Qualcuno si deve inventare qualcosa, altrimenti si arriverà alla 13 esima regata (dove sarà new zealand a partire mure a sinistra). Speriamo che non siano i neozelandesi a farlo... Qui ci vuole Jimmy Spithill al meglio della forma. 

D’accordissimo sulla prima parte.. per fortuna l’errore è stato commesso in una regata già compromessa a meno di errori clamorosi di TNZ..

per la seconda, ora che il livello di allerta COVID è sceso a 1, potrebbero utilizzare anche altri campi di regata dove sono più presenti i salti di vento dovuti alla posizione (più vicino alla costa).. quindi qualcosa potrebbe cambiare e la partenza non essere più così decisiva (sempre decisiva, ma con qualche spiraglio di sorpasso)..

Comunque TNZ pelo sullo stomaco a dislocare in partenza con LRPP in push.. li secondo me hanno vinto la partenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Viollo ha scritto:

D’accordissimo sulla prima parte.. per fortuna l’errore è stato commesso in una regata già compromessa a meno di errori clamorosi di TNZ..

per la seconda, ora che il livello di allerta COVID è sceso a 1, potrebbero utilizzare anche altri campi di regata dove sono più presenti i salti di vento dovuti alla posizione (più vicino alla costa).. quindi qualcosa potrebbe cambiare e la partenza non essere più così decisiva (sempre decisiva, ma con qualche spiraglio di sorpasso)..

Comunque TNZ pelo sullo stomaco a dislocare in partenza con LRPP in push.. li secondo me hanno vinto la partenza

Si infatti, bella partenza. 

Aspettiamo allora di vedere cosa succederà nei prossimi giorni e incrociamo le dita. 

Sento che questo può essere l'anno giusto, se non si vince a sto giro credo che l'Italia non riuscirà mai a portare a casa questo trofeo, soprattutto ora che la tecnologia non la fa ancora da padrone in maniera totale. 

Al prossimo giro Ineos e gli americani, e Alinghi metteranno in campo budget monstre. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ancora una giornata di parità.

A sto giro c'è il rammarico perchè luna rossa aveva vinto per la prima volta partendo mure a dritta, ma nella seconda regata partendo mure a sinistra purtroppo è incappata in un salto di vento (ad essere onesti come era successo a ETNZ nella prima) e la serie è tornata in parità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

regate viste. ETNZ è nettamente più veloce, quando parte davanti è irraggiungibile e prendere il largo, quando è dietro resta attaccato. 

 

Essere arrivati, con queste premesse, al 3 a 3  al giocarsi la coppa America è un miracolo. e la cosa bella è che è ancora tutto aperto, sempre favoriti i Neo Zelandesi, ma onore a Luna Rossa che con un pacchetto inferiore sta tenendo i giochi aperti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.