Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Bauscione

Utenti
  • Numero contenuti

    219
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

20 Neutrale

Su Bauscione

  • Titolo utente
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Inter
  • Sesso
    Uomo

Visite recenti

367 visite nel profilo
  1. Guarda, sono rientrato due volte dopo due pause medio-lunghe. In questo forum ci sono tanti utenti con cui è piacevole scambiare opinioni, ma altri per cui la rivalità sportiva con l’Inter (giusta) sconfina in termini ed espressioni troppo volgari per la mia visione del calcio. Non mi riferisco a cose lette in questo topic ma in altri. Visto che non riesco ad ignorare del tutto e che sono ospite, preferisco fare io un passo indietro. Tutto qua, auguro agli utenti di VS un buon proseguimento.
  2. Rispondo ad entrambi. Mi sembra un po’ ingeneroso il discorso che fate. L’Inter sono anni che deve fare i conti (giustamente) col settlement agreement, e questo ha limitato molto la sua crescita o almeno l’ha rallentata. Vi concentrate sulle cessioni, ma la possibilità di prendere solo giocatori in prestito con ddr e l’impossibilità di riscattare quelli buoni oltre un certo limite (vedi Cancelo) dove la mettiamo? La verità è che, nonostante qualche colpo sbagliato (che ci sta, nessuno è infallibile), la società ha fatto un grande lavoro considerando tutti i paletti che aveva. Brozovic, Perisic, Skriniar (soprattutto), de Vrij sono grandi colpi, che ci hanno permesso di avere una rosa di tutto rispetto pur venendo da anni di costante monitoraggio della UEFA. Adesso che il fatturato sta crescendo, e arriveranno ogni anno i soldi della Champions, potremo permetterci di fare cose diverse. L’arrivo di Marotta servirà anche a razionalizzare le risorse, ma è un chiaro segnale che il progetto è consistente (tradotto, la proprietà ha i soldi per sostenere la crescita del club). La Juventus resta di un altro pianeta ma dopo ci saremo noi. E nonostante la rivalità esasperata di alcuni dovete farvene una ragione. Scusate se mi sono dilungato, saluto il forum. È stato un piacere confrontarmi con voi.
  3. Il mio nickname è un semplice riferimento ad un soprannome storico della tifoseria interista, un po’ come il vostro “gobbo”. Nonché una citazione breriana.
  4. Scusa ma di cosa stai parlando? Se parte Icardi non mi metto a piangere, e secondo me sotto sotto nemmeno la società. L’anno scorso non mi sembra che i club europei abbiano fatto la corsa per pagare la clausola, quindi se Icardi non ha offerte concrete in mano (e secondo me non ce l’ha) non tratta sicuramente da una posizione di forza. Ammesso lo ripeto che l’Inter voglia trattenerlo a tutti i costi.
  5. In ogni caso è sempre un piacere poter esprimere la propria opinione (tutto ciò che ho detto lo è) e parlare tranquillamente di calcio in un forum rivale. Ancora saluti.
  6. Ti assicuro che ti sbagli. Mai nemmeno pensata una cosa del genere, ti stai confondendo con un altro.
  7. Allora mettiamola così: quantomeno sono al tavolo delle trattative con pari dignità. Con questo saluto il forum.
  8. No, anzi. Dopo quella data chi lo vuole deve trattare con l’Inter, che potrebbe opporsi davanti a qualsiasi cifra. La via più facile per andarsene, qualora ci fosse un club disposto a pagarla, è la clausola. Ma appunto dicevo: 110 mln sarebbero un bel consolarsi nel caso. L’Inter ha tutto l’interesse ad adeguare il contratto per non avere un giocatore scontento, ma di certo non tratta da una posizione di debolezza.
  9. La clausola è valida solo per l’estero e dall’1 al 15 luglio di ogni estate.
  10. Forse a scadenza, non con un contratto fino al 2021. Icardi non ha alcun interesse a forzare la mano (ammesso che esista un’offerta reale) per andar via. Non può certo giocar male di proposito o minacciare di fermarsi nella fase cruciale e ascendente della sua carriera. D’altro canto 110 mln nel caso qualcuno decida di pagare la sua clausola sono un bel consolarsi. Non parliamo di 60 mln o di una cifra enormemente inferiore al valore di mercato del giocatore; di conseguenza l’Inter non ha fretta di rivedere il contratto e la clausola. Lo farà coi suoi tempi e alle sue condizioni.
  11. Basta guardare i fatturati e le proprietà. L’Inter è l’unica degna rivale della Juventus, tra qualche anno scalzerà il Napoli come seconda forza mentre i bianconeri restano ancora molto davanti. Del resto la scelta di Marotta è un chiaro indizio su quali siano le prospettive della concorrenza della Juve. Paragonare le situazioni delle milanesi è scorretto (il Milan non ha ancora una vera proprietà, è ancora in una fase di transizione), Napoli e Roma hanno fatto bene in questi anni ma non hanno la caratura storica ed economica per competere in prospettiva con Juventus e Inter. Basta pensare all’ingaggio che viene a prendere uno come Godin.
  12. Posto che Icardi non andrà mai alla Juventus (quel treno è già passato), in questa trattativa è senza dubbio l’Inter ad avere il coltello dalla parte del manco: Icardi ha un regolare contratto firmato fino al 2021. L’unico modo di andar via è portare i 110 milioni di clausola. Ora, Icardi ha un club disposto a pagare questa cifra e accontentare lui? Bene, lo porti. Credo che con 110 mln l’Inter possa “consolarsi” più che degnamente. Se l’offerta reale non c’è, rinnova/adegua alle condizioni dell’Inter. Che in questi anni ha l’enorme merito di aver tenuto il compenso di Icardi a livelli “accettabili”.
  13. Bauscione

    Juventus - Inter 1-0, commenti post partita

    Complimenti per la vittoria. Non una grande partita ma avete fatto comunque qualcosa in più per vincerla. Per entrambe è molto più importante la gara di Champions, tanto la Juventus vincerà il campionato a mani basse indipendentemente da oggi, mentre l’Inter arriverà tra le prime 4.
  14. Capello è un personaggio sopra la media per quanto riguarda il mondo del calcio. Queste parole ne sono la conferma. Condivido tutto: l’appello alla pacificazione (le cose che contano nella vita sono altre), le ambizioni di Suning, il fatto che avete chiuso il campionato quando è stato annunciato Ronaldo. Ps: non intendo fare polemica, è solo il mio pensiero.
  15. Eppure ha il doppio delle Champions League di Pirlo e le stesse di Xavi, tutte vinte da protagonista. Gli manca il titolo mondiale ma fare una finale con la Croazia assomiglia molto a vincerlo con l’Italia o con la Spagna.
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.