Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

vieilledame

Utenti
  • Content count

    28
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

16 Neutrale

About vieilledame

  • Rank
    Pulcino

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  1. "a voi piacciono i numerini, 4 3 3, 3 4 3, le robe, le cose...." "l'importante è giocare bene tecnicamente" "il calcio è molto semplice, bisogna passarsi la palla a quelli con la stessa maglia" (multi cit.) peccato che poi arriva un empoli qualsiasi (senza scomodare l'ajax) che i numerini li usa bene scambiandosi la palla con le idee chiare e occupando bene gli spazi, nonostante la conclamata inferiorità tecnica, e noi si va in crisi comunque, visto che si parla di numeri, non ho la pretesa di fare l'allenatore ma il modulo più adatto finchè c'è Dybala a occhio mi parrebbe il 4-2-3-1. Con paulo in un ruolo simile a quello che ha pellegrini (lorenzo) nella roma, un po' di cucitura e un po' di finalizzazione. Nei due a cc a quel punto servirebbe un gran recuperatore di palloni (che non abbiamo) ma le accoppiate benta/mc kennie (al 100% di condizione) e arthur/locatelli mi sembrano le uniche coppie sensate. Imprescindibile l'aiuto degli esterni alti in fase difensiva, ma ho l'impressione che cuadrado sia l'unico a saperlo fare utilmente, al momento, senza regalare punizioni sanguinose o farsi saltare come un birillo. Ma il punto è che in questo momento tutta la squadra deve salire di condizione atletica e mentale e mettere più intensità, anche se ci manca una manovra fluida e organizzata (che con Allegri in panchina è come aspettare Godot). Finchè c'è gente che cammina osservando cosa fa l'avversario a 8 metri da lui, scopriremo prestissimo quante altre partite si possono perdere in malo modo...
  2. vieilledame

    Spezia - Juventus 2-3, commenti post partita

    Mamma mia. Allegri continua a non capirci niente, purtroppo tutti i (pesanti) limiti del suo calcio già evidenti nel passato ora vengono amplificati dal minor livello della rosa. Atleticamente e come intensità nei 90' e fluidità di manovra ci mangiano in testa tutti. Se il massimo sforzo produce la juve vista stasera (e nulla per il momento mi fa sperare in un cambiamento) ci asfalta pure il toro di Juric...
  3. vieilledame

    Perché rinunciamo a giocare quando andiamo in vantaggio?

    mi sembra tutto piuttosto evidente. La splendida idea di calcio del livornese è quella di difendersi con le due linee piantate entro il limite della nostra area, dopodichè Morata e gli esterni di centrocampo possono solo cercare lo strappo stile caccia alla lepre.... lo provi una, due, quattro, cinque volte, alla ottava non ne hanno più. Nel primo tempo alex sandro, morata e pochi altri lo hanno fatto, nel secondo tempo abbiamo finito per rintanarci (complice anche quella maledetta concezione tutta allegriana che l' 1-0 è un risultato perfetto). Quanto a Dybala, si sapeva che il suo ruolo sarebbe tornato ad essere il "taglia e cuci" a centrocampo, perchè per prendere d'infilata l'avversario quando sei cosi rintanato servono per forza visione di gioco e aperture precise a scavalcare la prima pressione.... qualità che ha solo lui in questa rosa. Togli lui e Cuadrado e puoi mandare il portiere avversario a bersi un the caldo.... Non era mica un vezzo inutile di Sarri o di Pirlo quello di alzare sta * di linea di difesa (il primo addirittura osava chiedere che tenessero i piedi piantati sulla linea di centrocampo, prima di essere masticato e rigettato dallo spogliatoio)... ora invece c'è uno che pensa di aver perso perchè non ha infoltito ancora di più l'area, difesa di Fort Apache stile Chelsea di Di Matteo. Peccato che non abbiamo un Drogba, però.
  4. vieilledame

    Juventus - Milan 1-1, commenti post partita

    La strada per la salvezza è ancora lunga...
  5. vieilledame

    Il pre-partita di VecchiaSignora: Juventus-Milan

    Recuperati the sciglio e l' ex 33.... sono più sollevato.
  6. vieilledame

    Napoli - Juventus 2-1, commenti post partita

    Non c'è dubbio. Ma io non sono un tecnico e vi chiedo: cosa * ci faceva un attaccante 21enne nella sua area piccola, nonostante altri OTTO compagni fossero a difendere su palla inattiva (vs 5 napoletani)? Nella nazionale di Mancini, giusto per fare un paragone fresco, sarebbe stato li o fuori dell'area pronto a far salire la squadra? E di chi è l'idea di intasare l'area per 80/90esimi con le due linee schiacciate negli ultimi 20 metri e il solo morata a combattere contro i mulini a vento e una prateria di 70 metri da fare, al punto da venire sistematicamente triplicato? Vogliamo sgombrare il campo da qualche dubbio e ammettere che avevamo lo stesso, identico approccio nella precedente gestione allegriana, sia contro le "pari" grado ma perfino contro le neopromosse? La differenza però è che all'epoca c'era la qualità e l'esperienza in porta, a centrocampo e sugli esterni (ve lo ricordate tutti dani alves in CL, vero? tanto per fare un esempio) Con quelle juve aveva gli elementi per reggere anche gli assedi prolungati e andare a risolvere la partita di ripartenza e puro estro individuale, spesso anche immeritatamente e senza sfruttare realmente le differenze enormi di qualità rispetto alle avversarie. Con questa juve ne ha forse giusto due o tre, e questa sera erano a casa. Credo che mai come quest'anno sia indispensabile un apporto dell'allenatore in termini di organizzazione e di mentalità con il materiale umano che ha. Non credo che molti, persino tra i suoi estimatori, lo reputino adatto a questo compito, arroccato com'è sulla sua idea di calcio.... oltretutto quando si sente accerchiato inizia a sclerare con colleghi e giornalisti, altro film già visto l'ultimo suo anno prima dell'esonero e che si sta già ripetendo. Ma naturalmente spero per la Juve che saprà smentirci, altrimenti qui tra un po' ci troviamo come obbiettivo giocarci la salvezza tranquilla contro la sampdoria di quagliarella e l' udinese di pussetto.
  7. Esattamente. Forse qui un po' di persone hanno dimenticato perchè lo si era mandato via. Al netto delle assenze, partita e cambi di stasera che rispecchiano perfettamente il pensiero allegriano: giocata per non prenderle e poi qualcosa davanti succederà.... solo che quando non hai (più) i singoli della prima juve allegriana, le perdi lo stesso e in 90' passati a ridosso della tua area, capita che i gol te li fai pure da solo.
  8. Mi sembra abbastanza evidente un nuovo corso, probabilmente avviato con l'ingresso di Arrivabene e qualche paletto in più messo dalla proprietà (leggi: il cugino). Su un fronte, lavorano per portare a realtà la Superleague 2.0 (e la montagna di soldi che porterebbe con sè) sapendo già che la cosa potrebbe richiedere ancora anni, anche se prima o poi la uefa dovrà mettersi ad un tavolo a contrattare. Sull'altro fronte, l'esigenza di arrivarci vivi alla Superleague, senza impegnarsi anche le mutande con fondi speculativi. Il solo modo per arrivarci per qualsiasi squadra di serie A è essere il penultimo gradino per giovani talenti, quelli che compri a poco, meglio se sul mercato interno, e lasci partire quando le squadre dell'ultimo gradino ti portano carriole di soldi. Un'atalanta un po' più in grande. La dimensione del Dortmund insomma, che Haaland lo ha preso appena prima che diventasse incomprabile e che è destinato a vederlo partire. Ci attende un bagno di realismo... fino ad una (possibile) Superleague, non vedremo più acquisti da top club europeo, men che meno un pluri pallone d'oro a fine carriera da regalare a fine contratto, senza farci un euro.
  9. vieilledame

    Juventus - Empoli 0-1, commenti post partita

    Ma solo io ricordavo di come si andava sistematicamente in difficoltà a creare e/o a non subire contro le squadre ben organizzate nell'ultimo anno di Allegri? (e l'empoli di Andreazzoli lo è, seppur di piccolo cabotaggio). Figuriamoci ora che ci sono serie carenze di qualità in rosa e qualche giocatore palesa anche tutti i i suoi limiti di personalità (bernardeschi che corre 40 metri e si porta la palla da solo in fallo laterale senza essere pressato non è semplicemente scarso, è confusionario perchè non gestisce la pressione) E in questa situazione non c'è più la gigantesca figura di Ronaldo a caricarsi tutti sulle spalle. Appartengo a quella ristretta cerchia che non avrebbe MAI richiamato Max per molte ragioni già ben evidenti 3 anni fa.... ma ora da tifoso mi auguro che trovi una qualche quadra in tempi brevi, perchè per quello che si è visto stasera, con il consueto gioco basato sulle individualità ma senza più un solista come Ronaldo , si rischia seriamente di finire nella side B della classifica e rimediare un'annata degli orrori. A metà settembre abbiamo il Malmoe e il tempo per iniziare a raddrizzare la barca è poco. Sperare in un aiuto sul mercato dal trio che oggi sedeva in tribuna credo che sia utopistico, se il dictat è non ci sono soldi non arriverà nessun altro - o al limite pjanic in prestito secco. Sai che svolta, un cc fermo come un lampione da 3 anni...
  10. vieilledame

    Che cosa sta capitando alla nostra amata Juventus?

    Leggo molto, comprensibile scoramento. Operazione sanguinosa, non tanto tatticamente - dove forse ha ragione chi pensa (allegri compreso) che la crescita della squadra ha solo da guadagnarne - quanto evidentemente per il messaggio che passa sia all'esterno ma (credo) anche all'interno: ridimensionamento. Ci sarà da rimpiazzare i 30+ gol di Ronaldo, è non è così scontato che succeda se qualcuno fa affidamento sui gol di Rabiot e Bentancur e sulla perfetta salute di Dybala per tutta la stagione. Ma il rischio in questo momento è anche che subentri una certa aria di "smobilitazione" di un progetto vincente... non a caso l'ultima domanda fatta ad allegri in conferenza stampa, lo ha visto rispondere in modo secco, quasi piccato. Se l'ambiente perde fiducia nella possibilità di fare un'ottima annata anche senza Ronaldo, qui il rischio è di perdere ben altri punti per strada nelle prossime partite. Molto dipenderà dal lavoro di "gestore" della situazione di Allegri, è sempre stato bravo in questo e spero che continui a dimostrarlo. Quanto al mercato, non c'è molto da dire. Qualsiasi nome tra quelli che stanno circolando sarebbe soprattutto oggetto di grandi sberleffi e scetticismo, per ragioni più che evidenti di palmares e livello. Sono nomi con pro e contro utili per colmare la rosa in caso di defezioni in campionato (personalmente credo che il meno peggio sarebbe Raspadori, anche se molto acerbo), ma del tutto ininfluenti per alimentare le speranze in un cammino di champions che vada oltre ai gironi. Coniglietti bagnati difronte alla capacità feroce che aveva Cr7 di andare ad agguantare risultati insperati. Il disappunto non è tanto sui nomi, quanto sulla sensazione che la dirigenza si sia fatta portare in giro (lo dico in modo gentile) per poi cascare dal pero il 27 Agosto... avrebbe già dovuto esistere una deadline precisa per abbandonare la nave (ve lo immaginate Moggi in una situazione del genere?), avrebbe già dovuto esistere un piano B e anche C per colmare (dignitosamente, parzialmente) l'enorme vuoto prima ancora della partenza di CR7 di cui si vociferava fin da giugno, per far parlare i media e i tifosi della Juve che sarà anzichè di quella che non è più. Così, adesso, con i nomi che leggo oggi, non colmi nulla. Ci metti una pezza che probabilmente fa ancora peggio che lasciare la ferita aperta.
  11. Il prossimo strike è fin troppo facile.... The sciglio o il buon Giorgio.... a questo ritmo, entro la terza siamo già al "deve inventarsi una formazione"
  12. Morata l'anno prossimo potrà essere riscattato per 35, pagabili in tre anni. Il prestito di quest'anno va a scalare il valore del riscatto (fonte: calcioefinanza) Riguardo a Tizio e Kaio, mah... resto perplesso. Il suo procuratore va a offrirlo a cani e porci senza sapere che avrebbe ancora due anni di contratto? Senza contare del vincolo Fifa sui contratti di lunga durata ai minori "che non verrebbero rispettati in Brasile" (dicono quelli del Santos) .... 🤓 l'unica cosa certa di questo notizie è il sacro, estivo, immancabile rito giornalistico del "Juve beffata".
  13. Mi schiero tra i pochi neutrali, dato che nessuno come Allegri è capace di dividere la tifoseria tra nostalgici e apertamente ostili. Risultatismo e gioco speculativo sono stati i tratti caratteristici in particolare della penultima e ultima stagione allegriana, al punto da essere definito da certi addetti ai lavori e molti tifosi dell'epoca, "l' anticalcio". Queste caratteristiche della Juve di Allegri non portano consensi, ma in Italia portano ancora trofei, perchè non ci si va a scontrare con squadre che corrono il doppio della sua e quindi difendere (bene) paga. Se mai ci fossero dubbi, l' Inter di quest'anno ne è l'ennesima conferma. Il punto è proprio questo: se il massimo che si può fare (in questo momento?) nella rosa è inserire Locatelli a centrocampo e un paio di rincalzi al posto di Ramsey e chissà chi, non c'è miglior allenatore in Italia per provare a cavare il sangue dalle rape. Da questo punto di vista anche Zidane sarebbe stato un'incognita, perchè la sua esperienza al Real fa testo finchè la qualità tecnica della rosa è sopraffina, ma in altri contesti non si sa. Ma se l'obbiettivo del suo esonero era aumentare il nostro peso specifico in Europa, direi che questo suo ritorno sancisce una rinuncia a qualsiasi evoluzione e a scrollarsi di dosso l'etichetta di squadra catenacciara che ci accompagna(va) in giro per l'europa. Probabilmente continueremo ad assistere a turni superati per il rotto della cuffia (vedi Tottenham) ed altri persi malamente, quando l'organizzazione di gioco dell'avversario è drammaticamente superiore. Detto questo, concludo con due considerazioni: 1) la rosa della prossima stagione, rispetto a quella del suo ultimo anno, è parecchio rinnovata e - soprattutto se partisse CR7 - offre più soluzioni tattiche e più freschezza atletica (se non altro per l'età). Adesso ha a disposizione alcune caratteristiche in alcuni giocatori che non aveva. L'intuizione è una dote che gli riconoscono anche i suoi detrattori, quindi mi auguro che voglia stupirci e puntare ad un gioco un po' meno sparagnino e alla vittoria di "corto muso", avendo il materiale per fare di meglio. Non ci conto molto ma ci spero. 2) Se così non sarà, aspetterò al varco i tanti che ora osannano e stappano spumante e poi, al primo post gara, commenteranno "e anche oggi salvo solo il risultato".
  14. Milan che vincerà come da copione e noi... keep calm, non si sa nemmeno se andremo in EL, perchè incombe il desiderio di vendetta personale di Ceferin. Uno che ha già il nome di una supposta. Il primo round pro uefa è da mettere in conto, dato che questi sono sia gli organizzatori che l'organo (sportivo) giudicante.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.