Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

vieilledame

Utenti
  • Content count

    194
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

vieilledame last won the day on February 27

vieilledame had the most liked content!

Community Reputation

218 Buona

About vieilledame

  • Rank
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. E' l'organizzazione di gioco, l'intensità e i movimenti a determinare la pericolosità offensiva di una squadra che non ha 7-8 top players nei rispettivi ruoli. Noi, grazie al nostro allenatore, non abbiamo NESSUNA di queste componenti. Ti faccio una domanda: l'inter dello scudetto di conte, che pure giocava gli scontri diretti molto raccolta all'indietro, si affidava a contropiedi micidiali "improvvisati"? certo che no, lo conoscete bene conte. L' atalanta i famosi passaggi da quinto a quinto e il recupero palla alto li lascia all'ispirazione dei singoli o li prova in allenamento? E' tutta qua la differenza, il nostro gioco è LENTO perchè i giocatori devono pensare troppo a cosa fare e aspettano la palla tra i piedi, mentre il calcio (v. udinese) va sempre più veloce... e quando succede questo, andiamo in crisi. Ci mangiano letteralmente in testa, perchè ci ritroviamo avversarie anche inferiori a noi occupano meglio gli spazi, arrivano meglio sulle seconde palle, triplicano le marcature su vlahovic ecc. Non c'è bisogno di avere schemi mnemonici, ma è solo l'organizzazione di gioco che permette ai giocatori di avere sempre uno scarico facile su un compagno vicino e magari più di una soluzione quando arriva in area. Guardate che il Milan l'anno scorso, con una rosa con tanti giovani e pochi talenti, lo scudetto l'ha vinto proprio con queste componenti. Il nostro allenatore non crede di dover dare un'organizzazione perchè il calcio moderno lo definisce "polli d'allevamento" e per lui tutto si basa soltanto sulla tecnica individuale e sulla conoscenza reciproca. In una squadra di medio-alto livello ma non top, i risultati sono questi... E poi ci aggiungiamo la mentalità, sempre grazie al nostro allenatore, visto che la nostra ormai è da squadra che deve avere "grande rispetto" di qualsiasi avversario (nel gergo livornese si legge: prudenza), manco dovessimo salvarci, e per la quale un punto portato via al franchi è tanta roba. Ipse dixit... Il hortomusismo oggetto di tante derisioni l'ha inventato il signore che abbiamo in panchina, 1-0 e poi halma e innanzitutto non prendere gol... 3 anni fa era arrivato a farne un vanto coi giornalisti. Solo che quando non hai più bonucci barzagli e chiellini al loro massimo della carriera lì dietro, ti porti gli avversari fin dentro l'area e prima o poi il pareggio lo becchi... altri allenatori sarebbero furenti in panchina per un atteggiamento del genere, lui l'avete mai visto agitarsi se si è troppo bassi e passivi?
  2. Il Peggioratore. Uno (1) che a partire da agosto dello scorso anno abbia migliorato significativamente il proprio rendimento e conseguente valore sul mercato lo abbiamo? forse giusto Perin... Vlahovic giocava in una fiorentina dove, nella fase offensiva, si riversavano in massa nella metà campo avversaria, a iniziare dalle sovrapposizioni continue degli esterni alti e bassi (quelli che da noi han deciso che non servono, al punto da promuovere titolare Mr "passaggio indietro" De Sciglio). Vlahovic nella juve si ritrova a cercarsi palla spalle alla porta, più spesso vicino a metà campo che all'area avversaria, con distanze enormi e senza sapere minimamente cosa faranno i compagni perchè tutto è assolutamente improvvisato. Le magie del nostro "gioco" estemporaneo unito ad un baricentro che è tra i più bassi della serie A. Non so davvero cosa ci si aspetti di meglio, tenendo conto che adesso si è aggiunta sicuramente una componente emotiva e di frustrazione (come per altri), che gli ha tolto sicurezza e lo porta a sbagliare più di quanto farebbe normalmente... Milik? dategli tempo (al toscano, intendo).
  3. Scrissi alla fine della scorsa stagione che Allegri sarebbe stato cacciato entro il mondiale o ben che andasse a giugno, e purtroppo avrebbe lasciato solo macerie dietro di sè... prima con le sue richieste di mercato (chi ha voluto Pogba a tutti i costi?), poi con un disastro sportivo (e di riflesso economico e di immagine). Forse ero stato fin ottimista, visto cosa sta accadendo. Non mi sentivo né mi sento ora una cassandra, semplicemente perchè i segnali del più che probabile disastro erano molteplici e ben visibili, per chi era disposto a vederli. Da che ha messo piede alla continassa il livornese, questa squadra non ha uno straccio di gioco, organizzazione, intensità... e soprattutto non migliora di una virgola col passare dei mesi, quelle partite che riuscivamo a vincere o rimontare erano sempre risultati ottenuti sui nervi e sulla forza dei singoli, perchè di "squadra" non c'è traccia. Quest'anno neanche dello spirito di squadra, segno che si è rotto qualcosa anche nel rapporto interno. Evidentemente a questa dirigenza lo scempio a cui stiamo assistendo non basta ancora per ammettere il fallimento e provare a salvare il salvabile, macchè. Raggiunto il fondo, dobbiamo iniziare a scavare...
  4. vieilledame

    Monza - Juventus 1-0, commenti post partita

    Oggi apprendiamo che Vlahovic, Di Maria, Paredes e un po' di altri nazionali sono tutti troppo scarsi, e non sono sufficienti ad avere la meglio sull'imperiosa corazzata del Bayern Monza. Ora attendo con ansia in conferenza le consuete rassicurazioni: è inspiegabile, va tutto bene, lo staff va benissimo, sono sereno, la squadra è serena, i risultati arriveranno, il calcio è questo... e naturalmente due grandi classici: bisogna solo stare zitti e lavorare" e "dobbiamo migliorare tehnihamente". Le uniche parole che NON sentiremo sono tre: "Scusate" e "Mi dimetto". D'altronde - dice quell'altro nel prepartita - Macse ha un programma che deve sviluppare nell'arco di 4 anni, quindi ci vuole del tempo. Dopo 1 anno e 3 mesi, sono ansioso di vedere quali saranno i prossimi colpi di scena di questo programma... Per ora accontentatevi di uscire da qualsiasi coppa e di giocarci la salvezza. Che dopo il risultato di oggi, non la vedo neanche così facile. Perdonate il sarcasmo, ormai non ci resta molto altro, vista la totale inerzia dirigenziale.
  5. E' il problema principale, perchè se lo pensasse cercherebbe di rivedere certe scelte e forse inizierebbe a fare l'allenatore e non il gestore (posto che ne sia capace). Vedendo un problema solo nella rosa che ha a disposizione e in altri fattori esterni, è del tutto improbabile che trovi una via d'uscita (dopo oltre 1 anno, perchè è lo stesso problema ereditato dalla scorsa stagione, solo con alcuni interpreti diversi)
  6. Molto bene, del resto non ci si aspetta nulla di diverso da chi ha deciso di fargli un quadriennale a quelle cifre, quanto a Cherubini temo che in questi processi decisionali sia uno yes man che non ha voce in capitolo. Avanti così verso altre grandi soddisfazioni, evidentemente si aspetta di essere fuori da tutto e di avere giocatori che chiedono di essere ceduti a fine stagione per avere finalmente una piena consapevolezza dello tsunami (sportivo ed economico) che il livornese è in grado di regalarci quest'anno - ricordiamoci tutti che era partito con l'obbiettivo dichiarato di "non ripetere gli errori dell'anno scorso", ed è già riuscito a peggiorarli... figuriamoci cosa ci aspetta ora che nello spogliatoio serpeggia nervosismo, i tifosi non vedono l'ora di liberarsene e nel frattempo - ciliegina sulla torta - il suo staff tecnico prosegue in silenzio la sua minuziosa attività di spedirne uno o due a settimana al J Medical con problemi agli adduttori.
  7. giusto. solo che questa non è "smania", perchè è esattamente da agosto 2021 che questa squadra ha problemi seri di gioco, di intensità e di totale dipendenza dalle giocate dei singoli e non mostra progressi. Non siamo arrivati per caso 11esimi per quantità di gol prodotti e senza aver mai vinto uno scontro di vertice e prendendo scoppole dal Villareal in un modo non tanto distante da questo di stasera. E il percorso che si delinea quest'anno è persino peggiore, nonostante la considerevole rivisitazione della rosa, tra l'altro con giocatori che allegri riteneva funzionali (incluso uno scellerato rinnovo e due prestiti in un ruolo in cui stiamo pagando pesantemente l'assenza di qualità e dinamismo). Si può essere giustamente prudenti nelle valutazioni ma fino a un certo punto, oltre il quale insistere significa fare lo struzzo che mette la testa sotto la sabbia...
  8. Marchisio e Seedorf, che non sono due caciaroni da salotto qualunque, conoscono bene il calcio e - a differenza di molti giornalisti - non hanno troppo timore riverenziale nel dire quel che pensano, quindi hanno perfettamente inquadrato la situazione. Il fatto che i giocatori siano in balìa di loro stessi e i movimenti (o più spesso i NON movimenti) siano frutto di iniziative individuali, senza un'idea di fondo comune, accade perchè è tornato un allenatore che era già esacerbato dalle critiche sul non-gioco di 3 anni fa e che ha preso come guerra personale il fatto che lui NON intenda prendere il calcio come una scienza, né insegnare nulla a chicchesia. "Il calcio è semplice, basta passare la palla a quelli con la tua maglia"... lo ripete di continuo, lui crede realmente che il calcio sia soltanto frutto di talento individuale e conoscenza reciproca, solo che in molti le consideravano semplici trollate. Recentemente ha pure detto che la settimana di lavoro lo annoia, gli piace solo la domenica quando si gioca... come diavolo ce lo deve dire in modo più chiaro di così che è (AL MASSIMO) un gestore da nazionali 30 giorni all anno?
  9. "E' difficile da spiegare" ... invece è semplicissimo, solo che non sei mentalmente disposto a vedere i tuoi errori, a fare un discorsetto al tuo staff di preparatori su come mai tutti gli avversari (con lo stesso calendario) corrono il triplo e per il triplo del tempo e a mettere da parte la tua battaglia personale contro il calcio moderno. Quindi ne esci spiengandolo con la cattiva sorte, con frasi come "questo è il calcio"... che significa senza averci capito un razzo e, soprattutto, senza una soluzione reale per migliorare alcunchè. Allenatore finito IERI, purtroppo se ne stanno accorgendo veramente tutti ma nel frattempo stiamo buttando nel wc un'altra stagione e altri soldi
  10. vieilledame

    Juventus - Benfica 1-2, commenti post partita

    Cosa altro aggiungere? tutto solito, in bianconero una squadra senza intensità, autonomia di 15' scarsi poi rallentiamo e rinculiamo, senza uno straccio di idea su come costruire gioco. in biancorosso, una squadra poco più che onesta, ancora atleticamente fresca al 75', che ci porta in giro per il campo e che avrebbe potuto chiuderla in modo anche più robusto. Da una parte un allenatore tedesco con idee moderne su come sfruttare quelli (pochi) tecnici all'interno di un collettivo, dall'altro un predicatore di halma che gode di immunità diplomatica. E magari domani un bel riposo a tutti e via a farsi un bagno a Livorno.
  11. Ancora con sta fissa dell'essere brutti e vincenti, la riprova (se mai ce n'era bisogno) che indossa l'elmetto, in una guerra tutta sua contro i "giochisti" e chi ne fa le spese è la Juventus, che si ritrova un allenatore incapace di analizzare lucidamente la situazione e di migliorare sè stesso e la squadra. Ma arriverà anche il tempo di doverne rendere conto, prima o poi...
  12. Elkann è ben consapevole del suo ruolo, quindi sa che in interviste del genere la scelta delle parole ha un peso. Di ferrari indica un arco temporale di 4 anni per tornare a vincere, di Juve NON dice entro 3 anni vinceremo lo scudetto (a tanto ammonta il progetto e il contratto di Allegri). Tutto chiaro? Mi pare un modo per mettere in chiaro cosa si aspetta lui (si legge la proprietà): lotta per lo scudetto con ottime chance di vincerlo e passaggio dei gironi. Senza un miglioramento drastico e veloce del gioco (assai improbabile), entro poche settimane sono a rischio entrambe le cose. Questo per mettere in chiaro con chiunque prossimamente tenti di deresponsabilizzarsi, parlando di obbiettivo quarto posto o "sapevamo che era girone di champions difficile"... Ecco perchè resto sempre convinto che il livornese abbia i mesi contati.
  13. non è detto che il quadriennale (folle) implichi anche la tolleranza a 2-3 anni di limbo e soprattutto senza progressi né economici né sportivi. perchè poi non è nemmeno uno che valorizza i giovani per poi rivenderli a peso d oro, come un gasperini per l atalanta. Gli hanno anche fatto un mercatodi vecchie glorie su richiesta, stravolgendo la linea sbandierata soltanto un anno fa... il tanto sbandierato "instant team" che finisce per passare più tempo in infermeria che sul campo. Io sono convinto che si stia giocando i suoi ultimi bonus, 9 mesi al massimo - questo se non cambia andazzo rispetto a quando si sta vedendo oggi, ovviamente.
  14. Se Allegri non riesce a dare una svolta, e per svolta intendo qualcosa di più stabile e tangibile di un secondo tempo giocato meno timidamente contro il PSG ma comunque perso, FORSE alla sosta del mondiale potrebbe anche arrivare un esonero "riparatore", 8,5 milioni o no. Francamente non è una cosa da augurarsi, perchè dovremmo trovarci in una situazione con i principali obbiettivi già compromessi prima che venga messo anche solo in discussione... Purtroppo, a prescindere dai pochi che ancora lo difendono a spada tratta, il clima generale attorno a lui è crollato allo stesso livello di sarcasmo e insofferenza che c'erano già 3 anni fa, poco prima del suo esonero, quando battibeccava in diretta con chiunque provasse a fargli notare certe cose... con la differenza non trascurabile che allora riusciva ancora a sfangarla con la superiorità di qualche singolo e aveva come argomento forte lo scudetto in tasca (nonostante i problemi sul gioco collettivo fossero già ben evidenti), mentre adesso il livello medio della rosa più basso non gli fa concessioni di sorta... e i nodi vengono tutti al pettine. Lui per ora sembra godersela ancora col sorriso e serenità anche quando perde (unico allenatore di alto profilo a godere di tanta immunità, la situazione di Tuchel è un esempio), ma le prossime partite saranno fondamentali in questo senso... proprio per ragioni di traguardi di bilancio da non mancare assolutamente. Hai voglia a sviluppare il marchio e cercare ricche sponsorizzazioni se ti fai la nomea di squadretta in declino, buona per l'europa league (imho)
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.