Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'psg'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2017-2018
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendari

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    End


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    End


Gruppo


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Trovato 29 risultati

  1. Il Psg, che da un paio d’anni si porta dietro il problema del portiere, ha a portata di mano la soluzione perfetta. Proprio con Gianluigi Buffon, che a Parigi considerano al top e pienamente integro dal punto di vista fisico: per i dirigenti parigini può giocare ancora un paio d’anni ai massimi livelli e trasmettere a un ambiente bizzoso una solida mentalità vincente. Magari per andare a conquistare insieme la Champions, cruccio sia del Psg che di Gigi. Buffon è lusingato e tentato dalla proposta e dall’interesse del club dell’emiro di Doha che ha messo il carico pesante: proposta di ingaggio da 7­8 milioni di euro, per due stagioni. E, in futuro, si intravede la possibilità che Gigi abbia un ruolo di prestigio come testimonial per il Mondiale 2022, in Qatar. Peril Psg si tratterebbe, inoltre, di un investimento più moderato rispetto ai 40 milioni per impostare l’acquisto di Donnarumma, evocato nei giorniscorsi. Manovra da escludere soprattutto se dovesse arrivare una stangata del fair­play finanziarioUefa. In questo momento il titolare al Parco dei Principi è Areola, terzo portiere della Francia di Deschamps: Buffon doserebbe le presenze e, pur diventando il nuovo numero 1, gli farebbe da chioccia. Da considerare, però, l’ostacolo della possibile lunga squalifica in Champions League di Buffon, dopo l’espulsione nella notte nera contro il Real Madrid. A mediare, tre giorni fa, è stato comunque il d.g. parigino Jean­Claude Blanc: è l’ex presidente della Juventus, legato da antica stima a Buffon. Gli ha proposto un ruolo di leadership in uno spogliatoio attraversato da molte tensioni. Buffon,richiesto anche dall’Arsenal che per ora è in una posizione più defilata, porterebbe benifici al complesso mondo Psg. Ne sono convinti a Parigi dove la personalità, l’eleganza e l’aurea dell’italiano sono considerati elementi preziosi, da farfruttare a livello planetario, sia in termini mediatici che di marketing.Certo, ci sarebbe la possibilità di incrociare la Juve in Champions, eventualità non semplice da gestire emotivamente. Fonte: La Gazzetta dello Sport Secondo fonti transalpine, a Buffon è stato già offerto un succoso biennale. Altrimenti non vanno trascurate le avance del Real Madrid dove Keylor Navas va verso una stagione da comprimario. Il problema è che Florentino Perez sta sondando anche prospetti più giovani di Buffon, con il 25enne brasiliano Alisson (Roma) e il portoghese De Gea (Manchester United, classe ’90) in prima fila. A proposito: anche i Red Devils si sono mossi tramite sondaggi. Se invece contassero le preferenze del giocatore e la quantità di club interessati, la Premier non avrebbe rivali. C’è il Liverpool che va a caccia del sostituto del tedesco Karius e con il belga Mignolet ben poco apprezzato. Controindicazione: i Reds braccano lo sloveno Oblak dell’Atletico Madrid, mentre Gigi intriga soprattutto Klopp. Il Chelsea aspetta offerte per il belga Courtois che va in scadenza nel 2019: il nome di Buffon circola anche a Stamford Bridge. A Guardiola, poi, lo juventino è sempre piaciuto: il problema è che nel Manchester City farebbe staffetta con il brasiliano Ederson, titolare fisso finora. E c’è pure chi immagina una convivenza Buffon-Neuer al Bayern. Fonte: Tuttosport
  2. Allegri parte per Ferrara spingendo sull’acceleratore. «Costringiamo il Napoli a giocare a meno 7 – è lo slogan del tecnico della Juventus –. Battiamo la Spal, penseremo al Real dopo aver mangiato l’uovo di Pasqua. Il campionato non è chiuso, ci sono ancora 30 punti e il Napoli può vincerle tutte e arrivare a 100. Adesso la quota scudetto è la carica dei 101». Prima il presente, poi il futuro: un concetto che non vale per il Paris Saint Germain, che sta già progettando il dopo Emery e guarda con occhi languidi alla panchina bianconera. Dal presente al futuro: Allegri resta nel mirino del Psg, anche se negli ultimi giorni erano schizzate le quotazioni di Luis Enrique. Lo spagnolo avrebbe pretese salariali proibitive per lui e lo staff, forse percepite a Parigi come un gioco al rialzo con il Chelsea. Così ha ripreso quota il bianconero, da sempre nella short list dell’emiro del Qatar che ne apprezza leadership e competenze, oltre che lo stile nel gestire uno spogliatoio di big. Il d.s. parigino Antero Henrique, secondo fonti francesi concordanti, ha attivato un canale alternativo per arrivare ad Allegri: non l’attuale mediatore Giovanni Branchini ma Alessandro Moggi, ex agente del tecnico. Finora non c’è stato alcun contatto formale e il Psg rischia di suscitare tensioni ancora prima ancora di farsi avanti ufficialmente con l’allenatore italiano. In corsa pure Carlo Ancelotti e Roberto Mancini Fonte: La Gazzetta dello Sport
  3. TORINO, 10 luglio 2017 - Agnelli ha investito 482 milioni: più del Psg di Al-Khelaifi, appena sotto il Chelsea, molto più delle due big spagnole. Il capolavoro? Ha speso soltanto 160 milioni... Le cessioni hanno fornito gli altri 322 milioni impiegati. Un dato che fa capire la grandezza della società bianconera, capace di tornare ai vertici anche europei grazie ad una straordinaria capacità manageriale. Fonte: CorSport
×

Informazione Importante

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Privacy Policy