Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sign in to follow this  
AllenIverson

Juventus Primavera 2016/17 - Campionato | Coppa Italia | Uefa Youth League : calendario, classifiche, tabellini, resoconti, foto e video

Recommended Posts

Campionato Primavera 2016/2017 - Girone B

 

NUaMmCJ.jpg

  • ANDATA

[09 09 16] Udinese - Juventus 0-0 | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste |

[17 09 16] Juventus - Bari 1-0 | (Kean) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[23 09 16] Cittadella - Juventus 1-2 | (Kean - Léris) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste |

[01 10 16] Juventus - Sassuolo 2-0 | (Rogerio - Kean) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights | Foto-Gallery |

[14 10 16] Avellino - Juventus 1-8 | (Bove - Mosti (2) - Muratore - Zeqiri - Léris - Clemenza (2)) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights |

[23 10 16] Juventus - Torino 2-1 | (Mosti - Clemenza) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[06 11 16] Benevento - Juventus 2-0 | Cronaca e Tabellino |

[18 11 16] Juventus - Chievo Verona 0-1 | Cronaca, Tabellino e Video Highlights | Foto-Gallery |

[26 11 16] Pro Vercelli - Juventus 1-2 | (Mosti - Toure) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights |

[03 12 16] Carpi - Juventus 0-1 | (Léris) | Cronaca, Tabellino e Foto-Gallery |

[10 12 16] Juventus - Ascoli 3-2 | (Muratore (2) - Clemenza) | Cronaca e Tabellino | Fotogallery |

[17 12 16] Pescara - Juventus 0-3 | (Coccolo - Kean - Clemenza) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste |

[14 01 17] Juventus - Empoli 3-0 | (Clemenza - Léris - Kean) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

  • RITORNO

[21 01 17] Juventus - Udinese 4-0 | (Clemenza - Kean - Bove - Toure) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[28 01 17] Bari - Juventus 0-3 | (Clemenza - Kean - Mosti) | Cronaca e Tabellino |

[03 02 17] Juventus - Cittadella 3-0 | (Mosti - Zeqiri (2)) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[11 02 17] Sassuolo - Juventus 4-2 | (Kean - Mattiello) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights |

[18 02 17] Juventus - Avellino 5-0 | (Muratore - Léris - Clemenza (2) - Mattiello) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[27 02 17] Torino - Juventus 0-1 | (Coccolo) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[03 03 17] Juventus - Benevento 1-0 | (Kean) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[10 03 17] Chievo Verona - Juventus 3-0 | Cronaca e Tabellino |

[02 04 17] Juventus - Pro Vercelli 3-0 | (Léris (2) - Muratore) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights |

[09 04 17] Juventus - Carpi 5-0 | (Kanoute - Muratore (2) - Zeqiri - Clemenza) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste |

[15 04 17] Ascoli - Juventus 0-1 | (Léris) | Cronaca, Tabellino e Video Highlights |

[28 04 17] Juventus - Pescara 5-1 | (Léris - Kean (2) - Clemenza - Mosti) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

[13 05 17] Empoli - Juventus 3-0 | Cronaca e Tabellino |

 

 

FASE FINALE - QUARTI DI FINALE

[04 06 17] Juventus - Sampdoria 1-0 | (Zeqiri) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

 

 

FASE FINALE - SEMIFINALE

[07 06 17] Juventus - Fiorentina 3-5 d.c.r. (1-1 d.t.s.) | (Clemenza) | Cronaca, Tabellino, Video Highlights e Interviste | Foto-Gallery |

 

 

 

Classifica Campionato Primavera 2016/2017 - Girone B

 

bBJBEpP.png

 

1-2 Qualificate alla Fase Finale | 3-4 Play Off | 5 Play Off per le due migliori quinte

 

 

Calendario Completo Campionato Primavera 2016/2017 - Girone B

 

l1EBskw.png

 

 

Fase Finale Campionato Primavera 2016/2017 - Tabellone

 

 

DA_pcBbWsAAsVcV.jpg

 

 

Edited by AllenIverson
Aggiornato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uefa Youth League 2016/2017

 

sYTQTIe.jpg

 

 

 

FASE A GIRONI - GRUPPO H

[14 09 16] Juventus - Siviglia 2-1 | (Kean - Bove) | Cronaca, Tabellino e VIDEO Highlights | Foto-Gallery |

[27 09 16] Dinamo Zagabria - Juventus 2-1 | (Kean) | Cronaca, Tabellino, VIDEO Highlights e Interviste |

[18 10 16] Lione - Juventus 0-3 | (Caligara - Léris - Clemenza) | Cronaca, Tabellino e VIDEO Highlights | Foto-Gallery |

[02 11 16] Juventus - Lione 0-1 | Cronaca, Tabellino, VIDEO Highlights e Interviste |

[22 11 16] Siviglia - Juventus 0-2 | Cronaca, Tabellino e VIDEO Highlights | Foto-Gallery |

[07 12 16] Juventus - Dinamo Zagabria 0-1 | Cronaca, Tabellino e VIDEO Highlights | Foto-Gallery |

 



 

4qsFKtg.png

 

PLAY-OFF

[07 02 17] Ajax - Juventus 2-0 | Cronaca, Tabellino e Video Highlights | Foto-Gallery |

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 1ª Giornata di Andata: UDINESE - JUVENTUS 0-0

[Venerdì 9 Settembre 2016, ore 15.00]

 

Uno zero a zero, evidentemente condizionato dal grande caldo, è il risultato con cui la Juventus Primavera ha iniziato il campionato. Trasferta inedita, quella di Codroipo contro l’Udinese, frutto delle novità dei calendari. I bianconeri la hanno affrontata come dovevano, con l’attitudine che doveva mostrare, in campo, la finalista Scudetto della passata stagione.

Tradotto in campo: la Juve ha fatto per lunghi tratti la partita, sfruttando sia manovre di squadra che azioni personali, ma non è riuscita a scardinare la porta dell’Udinese, che praticamente per tutta la partita ha giocato in difesa senza rinunciare a pungere con le ripartenze.

Una partita, quella di Codroipo, condizionata si diceva da un gran caldo, che ha indotto l’arbitro a decretare a metà delle frazioni di gioco uno stop per permettere ai giocatori di rinfrescarsi. La Juve ha sfiorato anche il gol, verso fine primo tempo, con un palo clamoroso di Morselli su punizione.

Identico copione nella ripresa, con i bianconeri a gestire il pallino del gioco, grazie a iniziative personali come quelle di Leris, Rogerio e Beruatto. Ma il gol non è arrivato, la Juve torna a casa con un punto e le parole di Mister Grosso: «Sono soddisfatto perché abbiamo fatto per lunghi tratti quello che dovevamo fare - le sue parole – Abbiamo tenuto il possesso, sfiorato il gol e giocato una buona partita. Possiamo, dobbiamo e vogliamo fare meglio, in questa stagione vogliamo continuare a essere protagonisti, ma il campionato non è facile. Il match è stato condizionato dal caldo, ma il clima era difficile sia per noi che per l’Udinese; avrei voluto vedere un gol, ce lo saremmo meritato».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

UDINESE : Borsellini; Zanetti, Geromin, Vasko, Serafin, Bovolon, Magnino, Variola (84' Brunetti), Halilovic, Armenakas, Melissano (69' Parpinel)

A disp.: Savoldelli (P), Ermacora, Samotti, Nicoloso, Paoluzzi, Crisciti

All. Luca Mattiussi

 

JUVENTUS : Del Favero; Severin, Vogliacco, Beruatto, Rogerio (89' Tripaldelli); Bove, Macek, Muratore; Kastanos (89' Merio); Léris, Morselli (76' Coccolo)

A disp.: Marricchi (P), Andersson, Semprini, Ndiaye, Tamba M’Pinda, Nicolussi Caviglia, Barosi (P)

All. Fabio Grosso

 

Ammoniti: 80' Geromin (U), 92' Halilovic (U)

Note: 40' Palo colpito da Morselli (J) su calcio di punizione

 

Squalificati Mosti, Toure e Zanandrea. Assenti i classe 2000 Kean e Caligara convocati in Nazionale Under17 per il Torneo Quattro Nazioni

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

UEFA Youth League 2016/2017, Gruppo H - 1ª Giornata : JUVENTUS - SIVIGLIA 2-1

[Mercoledì 14 Settembre 2016, ore 16.00]

 

Non poteva cominciare meglio l'avventura in UEFA Youth League per la Juventus Primavera di Fabio Grosso, che batte 2-1 all'ultimo respiro il Siviglia di Agustín López Páez, conquistando i primi tre punti nel Gruppo H della competizione. Una vittoria maturata proprio sul triplice fischio, con la punizione vincente di Gabriele Bove, quando ormai la partita sembrava destinata al pareggio, in seguito al vantaggio firmato da Kean nella prima frazione di gioco e alla rete del provvisorio 1-1 messa a segno da Mena al 53'. Dopo un inizio equilibrato, con le due squadre che si studiano reciprocamente, emergono i bianconeri intorno al quarto d'ora: prima ci prova Leris con un destro dal limite, spedendo il pallone alto; poi è Kean a raccogliere un bel pallone di Macek guadagnandosi un calcio d'angolo sulla chiusura di Camacho. Sugli sviluppi del corner, ci prova Beruatto dal vertice destro dell'area, ma la sua conclusione termina a lato. Al 28', poco dopo un'interessante azione bianconera orchestrata da Macek (cross interessante spazzato dalla difesa), è il Siviglia a rendersi pericoloso trovando il palo con il destro da distanza ravvicinata di Mena, all'esito di un'azione di contropiede. La Juve risponde immediatamente con un rasoterra di Kastanos, smorzato dalla difesa, ma soprattutto con una grande intuizione del cipriota, che, al 35', lancia benissimo in verticale Kean, bravo ad insaccare con un fendente angolato che batte l'estremo difensore andaluso Juan Soriano, portando la Juve in vantaggio per 1-0. Sul finale della prima frazione, poi, su un contropiede ospite, decisivo il gran recupero del difensore bianconero Vogliacco, che riesce a deviare sul fondo la conclusione potente di Mena.

In avvio di ripresa, al 53', arriva il pareggio del Siviglia: cross teso in area sul quale si avventa Mena per il tap-in, palla che rimbalza sul lato interno della traversa e si insacca portando il risultato sull'1-1. Risponde subito la Juve, ancora con Kastanos che lancia Kean in velocità, trovando la chiusura di Pozo. Al 59', doppio cambio tra i bianconeri, con mister Grosso che richiama Severin e Touré, dando spazio a Bove e Mosti. In campo c'è molto equilibrio, ma la Juve prova a farsi vedere soprattutto sulla destra, sfruttando la velocità di Beruatto: è da una sua combinazione con Leris al 67' che arriva un cross interessante, spazzato dalla difesa andalusa. Poco dopo è Mosti a cercare Kean dalla sinistra, ma il pallone sorvola l'area troppo alto per la testa dell'attaccante classe 2000. Il Siviglia si rende pericoloso al 71': rasoterra angolato di Pérez sul quale Del Favero si fa trovare pronto, deviando in angolo. Al 79' arriva il terzo cambio bianconero, con Vogliacco che lascia spazio al compagno di reparto Coccolo al centro della difesa. La Juve spinge e al minuto numero 83 va vicinissima al vantaggio: Kastanos si invola sulla sinistra e incrocia per l'accorrente Leris, che manca di pochissimo l'aggancio in scivolata a porta spalancata. Poco dopo è Bove a pennellare un bel cross in area, anticipato da Camacho. Le ultime emozioni della partita arrivano a tempo scaduto: prima il Siviglia si fa vedere dalle parti di Del Favero con Pozo, trovando la respinta dell'estremo difensore bianconero; poi è il bianconero Macek a concludere alto sopra la traversa, raccogliendo un cross di Rogerio; infine ancora gli ospiti con Pozo, che impegna il numero uno della Juve. Quando ormai sembra tutto finito, al 96', ecco il colpo di scena: calcio di punizione dal limite per la Juventus, sul pallone va Bove che, con personalità, pennella di destro e insacca all'incrocio dei pali, per la rete del definitivo 2-1 che fa esplodere di gioia la panchina e il pubblico bianconero.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Severin (59' Mosti), Vogliacco (79' Coccolo), Beruatto, Rogerio; Macek, Muratore [C], Toure (59' Bove); Kastanos; Léris, Kean

A disp.: Marricchi (P), Morselli, Semprini, Caligara

All. Fabio Grosso

 

SIVIGLIA: Juan Soriano; Capilla Garzón, Eliseo, Berrocal González, Genaro, Pérez, Espinar Lérida (50' Viedma), Mena [C] (69' Pliego Mantero), Charaf (81' Adrián), Pozo, Camacho

A disp.: Jaén (P), Ortiz Contreras, Vázquez López, Arias Jimenea

All. Agustín López Páez

 

Marcatori: 35' Kean (J), 53' Mena (S), 90'+5' Bove (J)

Ammoniti: 26' Severin (J), 39' Espinar Lérida (S), 59' Berrocal González (S), 61' Mena (S), 89' Pliego Mantero (S), 90'+2' Bove (J)

Note: 28' PALO colpito da Mena (S)

 

FOTOGALLERY

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 2ª Giornata di Andata: JUVENTUS - BARI 1-0

[sabato 17 Settembre 2016, ore 13.00]

 

Si chiude nel migliore dei modi il mini ciclo di due partite consecutive al campo “Ale&Ricky” di Vinovo. Dopo il successo europeo contro il Siviglia, arriva un’altra vittoria, di misura, contro il Bari. Decide il match un gol di Kean, a segno anche contro gli andalusi, che di fatto fissa lo score già all’ottavo del primo tempo.

Ma riavvolgiamo il nastro: la Juve parte con il piede sull’acceleratore, decisa a fare suo il match. Nelle fila dei bianconeri si vede un “innesto” molto particolare, direttamente dalla prima squadra: parliamo di Stefano Sturaro, che ha testato il recupero in campo. Dopo solo otto minuti, una gran botta di Kean sblocca la partita, e il suo fendente imparabile è di fatto l’episodio che deciderà le sorti del match. I bianconeri nel primo tempo mantengono il pallino del gioco, ma nella ripresa le fatiche di Coppa si fanno sentire e il Bari esce alla distanza, arrivando anche vicino al gol (una traversa su punizione verso la mezz’ora e un paio di buone occasioni verso fine partita). I ragazzi di Grosso hanno però il merito di controllare il punteggio e, soprattutto, di bissare la vittoria di mercoledì, portandosi così a quota 4 punti in classifica.

«Dovevamo fare meglio nella ripresa: d’altronde il nostro obiettivo è lo Scudetto», spiega senza mezzi termini Gabriele Bove al fischio finale, e gli fanno eco le parole di MIster Grosso: «Siamo partiti molto bene, ottimo il primo tempo, poi siamo calati. Dobbiamo e possiamo migliorare ma stiamo lavorando proprio per questo. Eravamo stanchi probabilmente per le partite ravvicinate, ma giocare la Youth League è bellissimo».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS (3-4-3): Del Favero; Coccolo, Muratore [C], Vogliacco (84' Caligara); Rogerio, Bove, Sturaro (46' Toure), Macek; Mosti (77' Semprini), Léris, Kean

A disp.: Loria (P), Tripaldelli, Severin, Zanandrea, Ndiaye, Morselli, Merio, Tamba M'Pinda, Marricchi (P)

All. Fabio Grosso

 

BARI: Faggiano; Scalera [C], Viola (73' Romanazzo), Gernone, Panebianco, Yebli, Turi, Ippedico (54' Cabella), De Palma (63' Coratella), Portoghese, Vaccaro

A disp.: Lizzano, Arena, Pasquino, Canale, Rizzo

All. Urbano Corrado

 

Marcatori: 9' Kean (J)

Ammoniti: 68' Mosti (J), 82' Macek (J)

Note: 74' TRAVERSA colpita da Yebli (B)

 

FOTOGALLERY

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 3ª Giornata di Andata: CITTADELLA - JUVENTUS 1-2

[Venerdì 23 Settembre 2016, ore 15.00]

 

Seconda vittoria consecutiva per la Primavera di Fabio Grosso, che supera in trasferta il Cittadella nell'anticipo della terza giornata del Girone B di campionato. 2-1 il risultato maturato contro i veneti di mister Giulio Giacomin, grazie alle reti di Kean e al primo centro bianconero di Leris, che vale il settimo punto conquistato nelle prime tre giornate. Una partita sbloccata nella ripresa, dopo un primo tempo molto combattuto, nel quale i giovani bianconeri non sono riusciti ad aprirsi un varco tra le maglie strette della difesa dei padroni di casa. Dopo nove minuti è Mosti a rendersi pericoloso con una conclusione sulla quale si immola il difensore Zonta, deviando in angolo; poco dopo ci provano Kean e Beruatto, ma Corasaniti si fa trovare pronto. Il portiere dei veneti si supera, poi, al 21' su Morselli, che era riuscito a girarsi in un fazzoletto e a concludere in porta, ripetendosi ancora alla mezzora, anche in questo caso su una conclusione di Morselli, dal limite dell'area. Uniche due occasioni per i padroni di casa, nella prima frazione, una conclusione alta di Stefani e un tiro in porta facile preda dell'estremo difensore bianconero Del Favero.

Nella ripresa, la Juve riesce a distendersi e a trovare spazi: prima Kean conclude su ottimo suggerimento di Morselli, con pallone deviato in angolo; poi calcia una staffilata di destro all'esito di un'iniziativa personale, centrando il palo al 53'. I ragazzi di Grosso, che al 60' effettua un doppio cambio dando spazio a Bove e Leris per Caligara e Morselli, riusciranno a capitalizzare il bel momento sbloccando il risultato al 64': calcio di punizione dalla destra battuto perfettamente da Macek e pallone che trova Kean sul secondo palo, stacco imperioso e palla in rete per il provvisorio 1-0. Sbloccato il risultato, la Juve prova immediatamente a chiudere i conti: prima Corasaniti si esibisce in un gran tuffo su Macek, poi riesce soltanto a deviare il piattone di Leris, ben servito da Bove, che inesorabilmente termina in rete, per il provvisorio 2-0 e il primo centro in bianconero del francese. Da qui, i bianconeri, che hanno l'occasione per la terza rete sul colpo di testa di Vogliacco terminato a lato, controllano senza problemi il risultato: unico brivido nel finale, al 90', con un calcio di rigore assegnato al Cittadella per fallo in area di Semprini. Dal dischetto va Varnier, che riesce a spiazzare Del Favero infilando la rete del definitivo 2-1, con la Juve che avrebbe la possibilità di rispondere immediatamente con la conclusione di Bove, respinta dal portiere, ed infine con la ribattuta di Beruatto, terminata a lato.

Una vittoria importante, ma il tecnico bianconero Fabio Grosso intende lavorare sulla crescita dei suoi ragazzi, senza lasciarsi andare a facili entusiasmi: «Abbiamo grandi qualità, ma dobbiamo ancora migliorare. E' vero che siamo ad inizio stagione, e abbiamo tante partite davanti a noi, ma dobbiamo fare in fretta. Per migliorare davvero, le basi devono essere un pizzico diverse da quelle che si sono viste oggi».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

CITTADELLA: Corasaniti; Zonta, Varnier, Maronilli (85' Gatto), Volpato, Ansah, Selmin, Manente, Stefani (64' Rozzi), Maniero [C],Sartori (52' Dri)

A disp.: Lovato, Girardi, Guerra, Lebrini, Pravato, Placidi, Vasic, Ballarin, Tumiatti

All. Giulio Giacomin

 

JUVENTUS: Del Favero; Severin [C], Vogliacco, Beruatto, Semprini; Toure, Caligara (60' Bove), Macek; Mosti (79' Coccolo); Morselli (60' Léris), Kean

A disp.: Loria (P), Marricchi (P), Tripaldelli, Tamba M'Pinda, Zanandrea, Ndiaye, Clemenza, Merio, Rogerio

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 64' Kean (J), 69' Léris (J), 90'+1' rig. Varnier (CIT)

Ammoniti: 56' Caligara (J), 72' Maronilli (CIT)

Note: 53' PALO colpito da Kean (J)

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

UEFA Youth League 2016/2017, Gruppo H - 2ª Giornata : DINAMO ZAGABRIA - JUVENTUS 2-1

[Martedì 27 Settembre 2016, ore 16.00]

 

Una doppietta di Bozic ferma la corsa dei bianconeri in Youth League: a Zagabria vince la Dinamo in rimonta, al temine di una partita complicata per i bianconeri, nella quale fin dai primi minuti la Dinamo tenta di far valere il fattore campo, conquistando due corner consecutivi in pochi istanti. Poi, però, al 12’, lampo dei bianconeri, con Caligara che recupera una palla su errore difensivo croato, la offre a Kean che insacca. Uno a zero. La reazione della Dinamo è veemente, e si concretizza dopo pochi minuti, al 17’, con rete di Bozic che recupera una palla a Muratore. La Dinamo, agguantato il pareggio, cerca nella seconda metà del primo tempo e per i primi minuti di ripresa di intensificare gli attacchi verso la porta bianconera, ma trova un Del Favero in giornata super, che praticamente chiude tutte le iniziative dei padroni di casa, in alcuni casi con ottime parate. La Juve risponde con Kastanos, che con un lampo a venti minuti dalla fine prima scalda i guantoni del portiere croato, poi trova con una gran palla Rogerio. Nel finale di partita la Juve cresce, sfiora la rete con una gran sforbiciata di Leris. Proprio quando sembra che i bianconeri vogliano provare a sferrare il colpo decisivo, arriva invece la rete croata. Siamo al 92’, cross da sinistra a destra, gran colpo al volo di Bozic, che sigla la sua doppietta personale e, complice la vittoria del Siviglia, rende la classifica più equilibrata che mai. Le quattro squadre, dopo due giornate, sono infatti tutte alla pari, a tre punti.

«Abbiamo pagato una partenza non buona, poi eravamo venuti fuori, ma quando sembrava fosse finita, e avessimo portato a casa un buon pareggio su un campo difficile è arrivata la rete - le parole di Mr.Grosso - Questa partita ci servirà, abbiamo ancora lavoro da fare, la Dinamo oggi ha proposto buone cose. Comunque abbiamo margini di miglioramento. Abbiamo delle qualità, il girone è equilibrato, ma dobbiamo alzare il livello, con una prestazione importante fuori casa».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

DINAMO ZAGABRIA: Horkaš; Sosa, Kneževič, Briški, Soldo [C], Dani Olmo, Moro, Božić, Fintić (89' Djurić), Špikić (65' Abaz), Djurasek (78' Hudećek)

A disp.: Kotarski (P), Gjira, Zenko, Poštolka

All. Mario Cvitanović

 

JUVENTUS: Del Favero; Muratore [C], Severin, Beruatto (69' Semprini), Rogerio; Bove (80' Mosti), Caligara, Macek; Kastanos; Léris (87' Toure), Kean

A disp.: Loria (P), Zanandrea, Ndiaye, Morselli

All Fabio Grosso

 

Marcatori: 12' Kean (J), 17' e 90'+2' Božić (DZ)

Ammoniti: 31' Beruatto (J), 64' Macek (J), 73' Abaz (DZ), 90' Sosa (DZ), 90'+3' Božić (DZ)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 4ª Giornata di Andata: JUVENTUS - SASSUOLO 2-0

[sabato 1 Ottobre 2016, ore 13.00]

 

Non c’era modo migliore per lasciarsi alle spalle la sconfitta in “Zona Cesarini” di martedì a Zagabria che tornare subito in campo, in un match importantissimo per la classifica, come quello che era in programma oggi a Vinovo. I ragazzi della nostra Primavera forniscono un’ottima prova e battono nettamente il Sassuolo: è una vittoria dal sapore dolcissimo, sia per come è arrivata che per il fatto che permette alla nostra Under 19 di guadagnare la testa della classifica, superando proprio il Sassuolo. Un match, quello di oggi, dai vari significati, e non solo tecnici: così come era accaduto per Sturaro, oggi si vede un campo un giocatore che, fra i “grandi”, sta recuperando da un lungo infortunio. Parliamo di Federico Mattiello, in campo 90 minuti, che ha macinato metri e palloni interessanti sulla destra.

Venendo alla partita, i bianconeri impongono, dopo un primo quarto d’ora di equilibrio, il loro gioco: la manovra juventina è fluida e incisiva, e si concretizza prima con una clamorosa traversa di Caligara alla mezz’ora, poi con il gol che sblocca il risultato, di Rogerio, che si inserisce in area e segna con un bel diagonale. Con un gol si chiude il primo tempo, con un altro si apre il secondo: merito di Kean, che pronti-via, al rientro dagli spogliatoi, se ne va palla al piede e dal limite trafigge il portiere del Sassuolo. La squadra emiliana, che non era finora capolista per caso, non si disunisce e durante il secondo tempo cerca di rientrare in partita, ma i bianconeri coprono bene e in porta hanno un grande Audero che, un paio di volte, vola a dire di no alle conclusioni della squadra ospite, strappando applausi.

Finisce così: i bianconeri in vetta, il Sassuolo battuto, e Fabio Grosso giustamente soddifatto: «A parte il primo quarto d’ora, oggi ho visto una prova davveroconvincente, con una Juve che ha imposto il suo gioco – afferma – D’altra parte noi dobbiamo dare il massimo a ogni partita, dimenticando quelle appena giocate, il gruppo è nuovo ma questa non deve essere una scusa. Oggi i ragazzi hanno giocato in modo molto positivo».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Audero; Muratore, Coccolo, Mattiello, Rogerio; Caligara, Macek (79' Bove), Kastanos; Mosti (84' Semprini), Leris, Kean (68' Zeqiri)

A disp.: Del Favero (P), Loria (P), Tripaldelli, Toure, Andersson, Zanandrea, Beruatto, Morselli, Vogliacco

All. Fabio Grosso

 

SASSUOLO: Costa; Gambardella, Erlic, Abelli (88' Ferrario), Masetti; Marin (73' Tinterri), Ravanelli, Sarzi Maddidini; Bruschi (64' Romairone), Zecca, Caputo

A disp.: Vitali, Rossini, Saccani, Ferrini, Bellei Franchini, Parisi, Palma

All. Paolo Mandelli

 

Marcatori: 44' Rogerio (J), 46' Kean (J)

Ammoniti: 22' Coccolo (J), 40' Sarzi Maddidini (S), 55' Erlic (S), 84' Tinterri (S), 85' Caligara (J)

Note: 18' GOL ANNULLATO a Kean (J), 30' PALO colpito da Caligara (J), 71' GOL ANNULLATO a Zeqiri (J), 76' TRAVERSA colpita da Zeqiri (J)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 5ª Giornata di Andata: AVELLINO - JUVENTUS 1-8

[Venerdì 14 Ottobre 2016, ore 14.00]

 

È stato un pomeriggio da ricordare quello vissuto dalla Primavera di Fabio Grosso. Una festa del gol che ha avuto un protagonista speciale: Luca Clemenza, trequartista classe '97 rientrato in campo 205 giorni dopo il brutto infortunio al legamento crociato rimediato nello scorso mese di marzo. Gara mai in discussione per i giovani bianconeri, che passano 8-1 sbloccando il risultato con Bove dopo 12' e chiudendo la prima frazione di gioco già sul 4-0, grazie ai centri di Mosti (24'), Muratore (30') e Zeqiri (41'). Nella ripresa, il quinto gol arriva dopo appena nove secondi con Leris; dopo il gol della bandiera dell'avellinese Arciello, la sesta rete bianconera la firma Mosti al 74' (doppietta per lui), mentre nel finale la gioia è tutta per Clemenza, subentrato nella ripresa. Il neo-entrato si presenta subito alla grande, segnando su calcio di punizione all'82' la rete del 7-1 e arrotondando ulteriormente il risultato su calcio di rigore al 90', per il definitivo 8-1 che porta i ragazzi di Grosso in testa alla classifica con 13 punti in cinque partite e che li proietta nel migliore dei modi all'impegno di martedì prossimo, con la trasferta di UEFA Youth League in casa del Lione.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

AVELLINO: Avella; Rescigno, Dragone, Saccavino, Sgambati [C], Migliorini (46' Todisco), Esposito G. (24' Pizi), Bongiovanni (50' Miranda), Lucignano, Arciello, Branchi

A disp.: Mazzone, Rossi, Ferraro, Esposito C., De Rosa, Bettinardi, Cozzolino, Tagliamonte, Crisci

All. Renato Cioffi

 

JUVENTUS: Loria; Andersson, Muratore [C], Beruatto (61' Severin), Semprini; Toure, Bove, Macek (68' Merio); Mosti, Léris (68' Clemenza), Zeqiri

A disp.: Marricchi (P), Busti (P), Coccolo, Tamba M’Pinda, Vogliacco, Ndiaye, Caligara, Morselli, Rogerio

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 12' Bove (J), 23' e 74' Mosti (J), 30' Muratore (J), 41' Zeqiri (J), 46' Léris (J), 54' Arciello (A), 83' e 90' rig. Clemenza (J)

Ammoniti: 48' Bongiovanni (A), 75' Loria (J)

Note: 39' GOL ANNULLATO a Zeqiri (J)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

UEFA Youth League 2016/2017, Gruppo H - 3ª Giornata : LIONE - JUVENTUS 0-3

[Martedì 18 Ottobre 2016, ore 14.00]

 

Maturità, controllo, gestione, e a tratti un gran gioco. C’è proprio tutto, nella vittoria di oggi della Primavera a Lione contro l’Olympique, match valido per la terza giornata della UEFA Youth League e vinto dai bianconeri con un sonoro 3-0. Una vittoria netta, quella dei ragazzi di Grosso, che praticamente non subiscono mai il gioco dei padroni di casa: anzi, dopo una prima fase di equilibrio, l’occasione per aprire il match arriva al 24’. Kastanos, sul dischetto per un calcio di rigore conquistato da Zeqiri, calcia alto. Il rigore però porta con sé un altro episodio che, a conti fatti, indirizzerà la partita per i bianconeri: l’espulsione dell’autore del fallo, Roselli. Passano però solamente dieci minuti e il gol arriva. E che gol: Caligara ruba palla sulla tre quarti francese e dal limite fa partire una staffilata che si insacca sotto la traversa. Uno a zero. Forte del vantaggio, la Juve mantiene il controllo del gioco fino a fine primo tempo. Nella ripresa, una nuova accelerata: dopo un quarto d’ora (e un paio di interessanti sortite offensive, per esempio con Rogerio sulla fascia sinistra) arriva il secondo gol. Beruatto di classe e caparbietà va via a destra, crossa morbido in area dove Lerissforbicia e insacca. E non è finita: c’è spazio per il ritorno in campo anche in Europa per Luca Clemenza, che aveva bagnato il suo esordio stagionale con una doppietta ad Avellino. E il gol arriva anche oggi: Luca, entrato al 20’ della ripresa, segna 17 minuti dopo, concludendo sottomisura una fantastica azione corale di prima intenzione, probabilmente la più bella giocata di squadra di tutta la partita.

«I primi minuti sono quelli in cui i ragazzi mi sono piaciuti di più – commenta Fabio Grosso a fine partita – poi dopo il gol abbiamo un po’ rallentato, per accelerare di nuovo a inizio ripresa. Nel finale abbiamo subito un po’ troppo, abbiamo ancora da lavorare ma le basi ci sono tutte». E aggiunge: «Sono molto felice per il rientro di Clemenza, è stata una grande mancanza per noi quando si è infortunato. Detto questo siamo un gruppo che ha grandi qualità, molti giocatori con i tempi giusti possono fare bene nel mondo dei grandi».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

LIONE: Racioppi; Devarrewaere, Maolida, Aouar (68' Ouazine), Kitala, Brault [C], Cognat (84' Rafia), Mickael Almeida (26' Drame), Quentin Vieira, Nouvel, Roselli

A disp.: Garcia (P), Oualembo, Gahrouri, Grossrieder

All. Cris

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Coccolo, Beruatto, Rogerio; Muratore [C], Caligara (80' Toure), Macek; Kastanos (84' Bove); Léris, Zeqiri (65' Clemenza)

A disp.: Loria (P), Semprini, Mosti, Morselli

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 34' Caligara (J), 61' Léris (J), 72' Clemenza (J)

Ammoniti: 41' Rogerio (J), 50' Muratore (J), 69' Caligara (J), 76' Maolida (L), 77' Kastanos (J)

Espulsi: 22' Roselli (L)

Note: 24' RIGORE SBAGLIATO da Kastanos (J)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 6ª Giornata di Andata: JUVENTUS - TORINO 2-1

[Domenica 23 Ottobre 2016, ore 11.00]

 

È una vittoria che vale doppio, quella della Primavera di Fabio Grosso. Innanzitutto, perché proietta i bianconeri in testa alla classifica, e poi perché arriva in una partita non come le altre: arriva nel derby, peraltro contro un Toro che in graduatoria era appaiato i bianconeri. Nonostante la pioggia, la partita si svolge davanti a una buona cornice di spettatori, al campo “Ale&Ricky”: fra loro anche Mister Massimiliano Allegri, a Vinovo per lavorare con lo staff tecnico, che ha trovato il tempo per assistere a buona parte della sfida. Partono fortissimo i bianconeri, che dopo pochi secondi di gioco colpiscono un palo con Caligara, con un bel tiro dal limite, che si stampa sul montante a portiere battuto. La Juve fa la partita, ma non ha davanti una squadra disposta a giocare solo sulla difensiva. Ne esce una partita molto intensa ed equilibrata nella quale si percepisce come possano essere decisivi anche i singoli episodi. Il primo arriva al 24’ minuto: Rogerio conclude da sinistra, il portiere del Toro respinge e sul tap-in Mosti è decisivo, la Juve è in vantaggio. Come si diceva, è un derby combattuto, che torna equilibrato nel punteggio prima della fine della frazione di gioco: il Toro pareggia al 37’, con Berardi, che a sinistra controlla un lancio dalla retrovie e incrocia, battendo Del Favero. Anche la ripresa prosegue sulla falsa riga del primo tempo: le squadre fraseggiano, cercano lo spazio giusto per colpire, ma sembra che il punteggio sia destinato a non sbloccarsi. Al 64’ entra in campo Clemenza, che nelle sue prime apparizioni dopo il lungo infortunio aveva fatto parlare di sé, ad Avellino e a Lione. Passano sei minuti e Luca decide, di fatto, il derby: punizione dal limite, il portiere del Toro è battuto, due a uno. La Juve adesso è chiamata a difendersi dai tentativi finali del Toro, e ci riesce benissimo: anzi, è proprio Clemenza che, in un paio di occasioni in contropiede, potrebbe punire ulteriormente la difesa granata. Ma va bene, anzi benissimo così: la Juve vince il derby, va in testa alla graduatoria e giustamente può festeggiare.

«Una partita bellissima, due squadre forti che si sono battute alla grande – le parole di Luca – Sono contento di essere entrato col piglio giusto ma il merito è della squadra che ha fatto una grande partita».«Sono particolarmente soddisfatto per l’atteggiamento che abbiamo avuto in questa gara – spiega Mister Grosso – Abbiamo proposto quello che sappiamo fare in un match complicato, contro un avversario forte, che ha interpretato bene la partita e a cui faccio i complimenti». Aggiunge il tecnico: «Le partite hanno varie fasi, quelle in cui proponi e quelle in cui devi anche limitare gli avversari. Noi stiamo bene, ma abbiamo molti impegni, e in certe giornate dobbiamo essere bravi a tirare fuori tutte le energie che abbiamo, proprio come è accaduto oggi».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Muratore [C], Mattiello, Rogerio; Macek (65' Clemenza), Caligara (80' Toure), Kastanos; Mosti (86' Coccolo), Léris, Zeqiri,

A disp.: Marricchi (P), Semprini, Vogliacco, Tamba M’Pinda, Bove, Morselli, Ndiaye, Beruatto, Loria (P)

All. Grosso.

 

TORINO: Coppola, Luise (84' Tobaldo), Giraudo (89' Braidich), Auriletto [C], Osei, Rivoira, Berardi, D’Alena (65' Bortoletti), De Luca, Aramu, Oukhadda

A disp.: Savatovic, Valerio, Buongiorno, Ferrau, Rossetti, Kouakou, Gashi, Dammacco, Gjuci

All. Coppitelli

 

Marcatori: 24' Mosti (J), 37' Berardi (T), 71' Clemenza (J)

Ammoniti: 18' Mattiello (J), 32' Coppola (T), 48' Muratore (J), 72' Clemenza (J), 76' Luise (T), 90'+3' Zeqiri (J)

 

FOTOGALLERY

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

UEFA Youth League 2016/2017, Gruppo H - 4ª Giornata : JUVENTUS - LIONE 0-1

[Mercoledì 2 Novembre 2016, ore 18.00]

 

Dopo la bella vittoria esterna per 3-0 dell’andata, stavolta la Juventus Primavera non riesce a portare a casa il risultato contro l’Olympique Lyonnais, nella gara valida per la quarta giornata del Girone H di UEFA Youth League. 1-0 il risultato in favore dei francesi a Vinovo, all’esito di una gara combattuta, nella quale i ragazzi di Grosso hanno, a tratti, fatto la partita, ma non sono riusciti a capitalizzare la mole di gioco costruita, con un po’ di imprecisione sotto porta.

La prima grande occasione capita sui piedi di Macek: il ceco fa tremare il palo alla sinistra del portiere francese Racioppi con un gran destro a giro dopo soli 7’. Al 22’ è Clemenza a seminare il panico nell’area del Lione sugli sviluppi di un’incursione di Leris: dopo un elegante sombrero, Kalulu riesce a recuperare e a spazzare. Clamorosa l’occasione di Zeqiri alla mezzora: cross di Macek per l’attaccante svizzero, che si allunga e devia alto sopra la traversa.

Il Lione passa in vantaggio al 37’ con Aouar, che riesce ad insaccare all’esito di un’azione di contropiede. Neppure due minuti dopo, la Juve ha subito l’occasione di pareggiare: Rogerio apre per Leris sulla sinistra, cross pennellato per Zeqiri che non trova il tocco sotto misura; al 42', poi, ancora una combinazione Rogerio – Leris, con lo svizzero che devia a fil di palo.

Nella ripresa, la Juve va più volte vicino al gol, prima con il calcio di punizione di Clemenza al 56’, sul quale Andersson manca la deviazione aerea per pochi centimetri. Al 62’ ci prova Beruatto, dopo una bella azione corale, ma la conclusione del difensore bianconero è parata da Racioppi. Altrettanto farà, poco dopo, l’estremo difensore della Juventus, Del Favero, bravo ad opporsi sul rasoterra da posizione angolata di Kitala, deviando in angolo.

I ragazzi di Grosso, gettati in avanti alla ricerca del pari, non riescono a trovare spazi contro un Lione accorto che serra bene le fila: l’occasione migliore arriva a tempo scaduto, quando corre già il minuto 92: è anche stavolta Zeqiri a calciare un pallone potente, sul quale l’estremo difensore francese Racioppi è bravo a dire di no in tuffo.

Al triplice fischio, è 0-1: la Juventus Primavera resta a sei punti nel Girone H di UEFA Youth League, ad una lunghezza dal Siviglia capolista. Discorso qualificazione apertissimo, in vista della sfida esterna proprio in casa degli andalusi, e del match casalingo contro la Dinamo Zagabria che chiuderà gli appuntamenti della fase a gironi.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Muratore [C], Beruatto, Rogerio; Bove (61' Caligara), Macek, Kastanos; Clemenza (68' Morselli); Léris (81' Mosti), Zeqiri

A disp.: Marricchi (P), Vogliacco, Toure, Semprini

All. Fabio Grosso

 

LIONE: Racioppi; Devarrewaere, Gouiri (73' Ouazine), Maolida, Aouar (90' Mickael Almeida), Kitala (85' Grossrieder), Brault [C], Cognat, Gaspar, Ngwabije, G. Kalulu

A disp.: Garcia (P), Caqueret, Rafia, Nouvel

All. Cris

 

Marcatori: 37' Aouar (L)

Ammoniti: 44' Rogerio (J), 55' Cognat (L), 57' Zeqiri (J), 59' Kitala (L), 59' Brault (L), 70' Beruatto (J), 81' Caligara (J), 90' Aouar (L)

Note: 7' PALO colpito da Macek (J)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 7ª Giornata di Andata: BENEVENTO - JUVENTUS 2-0

[Domenica 6 Novembre 2016, ore 14.00]

 

Prima sconfitta in Campionato per la Primavera di Mr.Grosso: il Benevento si impone per due reti a zero. Gara caratterizzata dal forte vento che, spesso e volentieri, modifica la traiettoria del pallone. I bianconeri provano a fare la partita ma faticano a trovare gli spazi. I padroni di casa si difendono con ordine e provano a pungere in contropiede. Al 4' il primo tentativo dei bianconeri: conclusione di Rogerio che sfiora il palo. La risposta del Benevento arriva al 17' quando Pinto riesce a battere Del Favero: il gol viene annullato per la posizione irregolare dell'attaccante. Al 29' altra buona occasione per i bianconeri: Beruatto serve Zeqiri ma il tiro dell'attaccante svizzero termina alto sopra la traversa. Il gol dei padroni di casa arriva al 38': Andersson stende al limite dell'area Filogamo e viene ammonito. La punizione calciata da Brignola viene deviata e il pallone termina sui piedi di Volpicelli che insacca. La Juventus non ci sta e va vicinissima al gol del pareggio sul finire del primo tempo: gran conclusione di Zeqiri che sfiora l'incrocio dei pali.

L'inizio delle ripresa è di marca bianconera. Rogerio approfitta di un errore di Rutjens e prova il tiro: Piscitelli si fa trovare pronto e devia la conclusione. Ancora protagonista il portiere del Benevento al 54': il suo intervento sulla punizione calciata in maniera ottimale da Zeqiri salva il risultato. Il Benevento torna a farsi vedere in avanti con Brignola: la sua conclusione viene bloccata da Del Favero. Al 59' arriva il gol del raddoppio dei padroni di casa: gran tiro di Donnarumma dal limite dell'area di rigore. I bianconeri provano ad accorciare le distanze ma Piscitelli non si fa sorprendere e neutralizza i tentativi di Beruatto (74') e Clemenza (86'). Al termine dei 6 minuti di recupero concessi, il direttore di gara fischia la fine dell'incontro.

I bianconeri mantengono il primato in classifica ma vengono raggiunti a quota 16 punti dal Torino. Il Benevento ottiene la prima vittoria in campionato e abbandona l'ultimo posto in classifica.

 

 

TABELLINO

 

BENEVENTO: Piscitelli, Iodice, Cesarano, Donnarumma, Rutjens Oliva, Fusco, Volpicelli (88' Maisto), Castaldo (70' Quattrocchi), Filogamo, Brignola, Pinto (76' Crudo)

A disp.: Mascagni, Martone, Caiazza, Norburn, Ronga, Sacconte, Sorgente, Liguori, Sparandeo

All. Ignoffo

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Muratore, Semprini (55' Clemenza), Beruatto, Rogerio, Bove, Caligara, Mosti (76' Macek), Leris (62' Toure), Zeqiri

A disp.: Marricchi, Loria, Tripaldelli, Vogliacco, Severin, Ndiaye, Galvagno, Zanandrea, Merio

All. Grosso

 

Marcatori: 38' Volpicelli (B), 59' Donnarumma (B)

Ammonizioni: 37' Andersson (J), 68' Beruatto (J)

Espulsi: 81' Martone (B) dalla panchina

 



news100348.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 8ª Giornata di Andata: JUVENTUS - CHIEVOVERONA 0-1

[Venerdì 18 Novembre 2016, ore 14.30]

 

Nell’anticipo di campionato, oggi pomeriggio a Vinovo, il Chievo passa sul campo della Juventus, che nonostante un match tutto sommato ben interpretato resta a bocca asciutta. Partono bene i ragazzi di Fabio Grosso, che alzano la pressione fin dai primi minuti di gioco, conquistando dopo 10 giri di lancette un calcio di rigore che potrebbe essere la chiave per indirizzare il match nel migliore dei modi: purtroppo, però, il tiro di Morselli colpisce il palo e finisce sul fondo. La Juve non molla e continua a controllare il gioco, pur senza produrre occasioni da gol clamorose, ma è il Chievo a colpire alla prima vera sortita offensiva, con una percussione di Kiyine al 31’ minuto, che non lascia scampo a Del Favero. I bianconeri non si scompongono e continuano a interpretare la partita come hanno fatto da inizio partita: il gioco è avvolgente, la manovra veloce, ma le difficoltà arrivano quando è ora di trovare lo spazio decisivo per la conclusione in porta. Il copione è lo stesso anche nella ripresa, nella quale Grosso tenta di dare la svolta al match con gli ingressi di Clemenza, Zeqiri e Kastanos. Il Chievo, rimasto in dieci dal 30’ della ripresa regge, nonostante l’arrembaggio finale che per un paio di volte vede Confente salvare letteralmente la porta degli ospiti, dai pericoli portati da Kastanos prima e Vogliacco poi.

«Abbiamo giocato bene, è un peccato per il risultato – così Mister Grosso a fine partita - Faccio i complimenti al Chievo per la vittoria, noi dobbiamo continuare a lavorare sodo per proporre il nostro gioco e raccogliere più di quanto abbiamo raccolto oggi». A cominciare da martedì: è infatti già tempo di pensare alla importantissima trasferta di Youth League, contro il Siviglia.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Vogliacco, Muratore [C], Rogerio, Semprini (79' Zeqiri); Toure (57' Clemenza), Bove, Caligara (57' Kastanos); Mosti, Léris, Morselli

A disp.: Loria (P), Andersson, Ndiaye, Zanandrea, Coccolo, Tamba M'Pinda, Merio, Abreu De Freitas, Marricchi (P)

All. Fabio Grosso

 

CHIEVOVERONA: Confente; Carminati, Oprut, Kaleba, Danieli, Pogliano, Rabbas (83' Dukic), Depaoli [C], Isufaj (61' Polo), Vignato, Kiyine

A disp.: Pavoni, Sbampato, Franchini, Bertagnoli, Cataldi, Ngissah

All. Lorenzo D'Anna

 

Marcatori: 31' Kiyine (CV)

Ammoniti: 10' Confente (CV), 31' Kiyine (CV), 52' Carminati (CV), 60' Isufaj (CV), 63' Depaoli (CV), 90' Danieli (CV)

Espulsi: 75' Depaoli (CV) per doppia ammonizione

Note: 11' RIGORE FALLITO da Morselli (J)

 

FOTOGALLERY

 

CRONACA

9' - Cross di Semprini (J) bloccato da Confente (CV)

10' - Il Chievo ci prova dalla distanza con Depaoli: palla alta

10' - RIGORE PER LA JUVE! Morselli, lanciato da Mosti, viene atterrato in area da Confente

11' - RIGORE SBAGLIATO! Calcia Morselli: palla che scheggia il palo e termina sul fondo

15' - OCCASIONE JUVE! Cross di Léris e tiro al volo di Bove: palla di poco a lato

25' - Azione personale di Léris che salta un paio di avversari ma viene fermato in area di rigore

31' - GOL CHIEVOVERONA! Bianconeri beffati in contropiede: cross dalla destra e tap-in vincente di Kiyine

36' - OCCASIONE JUVE! Gran controllo di Morselli in area di rigore e suggerimento per Mosti che non arriva sul pallone

40' - OCCASIONE JUVE! Cross di Caligara ribattuto e tentativo di prima di Bove: para Confente

43' - OCCASIONE JUVE! Sul cross di Rogerio, Kaleba rischia l'autogol

 

53' - Grande azione in contropiede dei bianconeri vanificata da un controllo errato da parte di Mosti

65' - GOL CHIEVO ANNULLATO! Depaoli valutato in posizione di offside

66' - OCCASIONE JUVE! I bianconeri ci provano con Clemenza: ottima risposta di Confente

69' - OCCASIONE JUVE! Cross di Rogerio e colpo di testa di Muratore: palla che sfiora il palo

75' - CHIEVO in 10! Espulso Depaoli per doppia ammonizione

77' - OCCASIONE JUVE! Punizione calciata da Bove: Confente si rifugia in corner

81' - Gran suggerimento di Kastanos per Mosti che controlla in area e prova a servire un compagno in area. Poteva calciare di prima intenzione

87' - Tiro di Clemenza dalla distanza: palla alta

88' - Azione personale di Léris che salta un avversario e prova il tiro dal limite: palla sul fondo

89' - OCCASIONE JUVE! Cross di Léris e colpo di testa di Zeqiri al termine di una grande azione: miracolo di Confente

90'+3' - Spinge ancora la Juventus: tiro di Muratore deviato da un difensore: blocca a terra Confente

90'+5' - OCCASIONE JUVE! Grande azione dei bianconeri che entrano in area di rigore con una serie di scambi: Confente in uscita anticipa di un soffio Kastanos

90'+5' - OCCASIONE JUVE! Tentativo di Vogliacco: decisivo ancora una volta il portiere degli ospiti

90'+6' - Finita. I bianconeri non sfruttano le occasioni create. Seconda sconfitta consecutiva in Campionato

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

UEFA Youth League 2016/2017, Gruppo H - 5ª Giornata : SIVIGLIA - JUVENTUS 0-2

[Martedì 22 Novembre 2016, ore 16.00]

 

Splendida vittoria per la nostra Under 19, che porta a casa un brillante 2-0 a Siviglia contro la squadra andalusa, e in un colpo solo ritrova il successo, la vetta della classifica e soprattutto l’accesso alla seconda fase di Youth League. Adesso i ragazzi di Grosso hanno il destino nelle loro mani, e attendono la Dinamo Zagabria nell’ultima e decisiva partita della fase a gironi, poiché se si vince o si pareggia si accede direttamente agli ottavi, altrimenti si dovrà giocare i sedicesimi di finale.

La partita si mette subito bene per i bianconeri: pronti-via, e dopo soli 3 minuti è Clemenza a portare in vantaggio la Juve, con un’azione… alla Clemenza. Aggancio favoloso sulla destra, incursione in area, conclusione che il portiere del Siviglia non riesce a parare. I bianconeri a questo punto si trovano a dover giocare una gara di contenimento, e lo fanno molto bene: il match è duro, faticoso ed equilibrato, ma quasi mai Del Favero è chiamato a grandi interventi e quando accade, come verso fine primo tempo, risponde presente con un grande intervento di piede.

Il Siviglia, anche nella ripresa, non riesce a venire a capo di una Juve compatta e ordinata, che anzi al minuto 63 chiude, in sostanza, il match. Grande azione di contropiede di Caligara, che Zeqiri dalla corta distanza conclude in porta, nel migliore dei modi. Due a zero, partita in ghiaccio e ultima mezz’ora nella quale la Juve controlla, senza subire più di tanto, l’estremo tentativo di reazione degli andalusi.

Adesso i bianconeri sono primi con il Lione: tradotto, con qualsiasi punteggio contro la Dinamo l’accesso alla seconda fase è matematico, ma con una vittoria si passa da capolista.

«Abbiamo dimostrato grandi qualità di gioco e caratteristiche morali – la soddisfazione di Fabio Grosso a fine match - Siamo un gruppo importante, avevamo voglia di fare bene in questa competizione, perché era tanti anni che non ci riuscivamo. E siamo contenti di avere vinto contro una squadra forte come il Siviglia: è stata una partita diversa dalle solite, ma la abbiamo interpretata benissimo».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

SIVIGLIA: Juan Soriano; Manuel (48' Capilla), Camacho, Genaro, Viedma, Mena [C], Colmenero (58' González), Boutobba, Eliseo (68' José Alonso), Pérez, Pozo

A disp.: Rodriguez (P), Carlos, Josema, Charaf

All. Agustín López Páez

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Muratore, Rogerio, Semprini; Toure, Caligara (87' Vogliacco), Macek; Clemenza [C] (78' Coccolo), Kastanos; Zeqiri (69' Léris)

A disp.: Loria (P), Bove, Morselli, Mosti

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 4' Clemenza (J), 63' Zeqiri (J)

Ammoniti: 24' Macek (J), 35' Mena (S), 48' Clemenza (J), 59' González (S), 67' Kastanos (J), 72' Muratore (J), 81' Semprini (J)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 9ª Giornata di Andata: PRO VERCELLI - JUVENTUS 1-2

[sabato 26 Novembre 2016, ore 13.00]

 

Un match complicato, un avversario ostico e un finale rocambolesco: questi gli ingredienti di una partita che la nostra Primavera ha avuto il grande merito di portare a casa, nonostante il temporaneo pareggio della Pro Vercelli padrona di casa. Due a uno il finale per la Juve, che passa in vantaggio poco dopo la mezz’ora del primo tempo, dopo un inizio sostanzialmente equilibrato: dopo un paio di tentativi di Zeqiri, da destra (il primo parato e il secondo sul fondo) è Mosti che ha il merito di sfruttare una buona verticalizzazione sulla fascia opposta e battere il portiere della Pro in uscita su di lui. È il 34’, la Juve sblocca una partita complicata e nella ripresa sembra controllarla piuttosto bene. Ma negli ultimi minuti accade praticamente di tutto: prima la Pro Vercelli colpisce una traversa al termine di un batti e ribatti in area, poi, all’84’, arriva il pareggio con una sfortunata autorete di Muratore. Palla al centro e la Juve va vicinissima al gol (ancora sfiorata un’autorete, stavolta dalla difesa della Pro) e torna in vantaggio pochi istanti dopo con Toure, autore di una conclusione imparabile in area di rigore. C’è ancora tempo per un calcio di rigore per i bianconeri, nei minuti di recupero, che il portiere della Pro Vercelli para a Leris, ma la sostanza non cambia: la Juve vince e dà continuità alla bella impresa di Siviglia, ricominciando a veleggiare anche in campionato.

«A inizio partita sette giocatori erano differenti rispetto all’undici iniziale di Siviglia. È un dato che ci fa riflettere su quanto i ragazzi si mettano a disposizione e quanto ci sia spazio per tutti, in una stagione così lunga e impegnativa – commenta Grosso a fine match – Siamo in corsa su tutti i fronti e abbiamo qualità per continuare a farlo».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

PRO VERCELLI: Tripicchio; Wang, Vernero, Sangiorgi, Ferrando (73' Bresciani), Picone Chiodo, Iezzi, De Bonis, Gouri Joane (65' Della Morte), Rosano [C] (59' Menabò), De Mitri

A disp.: Cairola, Curci, Lora, Omic, Di Napoli, Greco, Pagliaro

All. Vito Grieco

 

JUVENTUS: Marricchi; Andersson (57' Muratore), Vogliacco, Coccolo, Semprini; Toure, Bove [C], Merio (72' Ndiaye); Mosti, Léris, Zeqiri (88' Rogerio)

A disp.: Del Favero (P), Lonoce (P), Zanandrea, Tamba M'Pinda, Kastanos, Morselli, Clemenza

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 35' Mosti (J), 85' aut. Muratore (J), 86' Toure (J)

Ammoniti: 31' De Mitri (PV), 67' Vernero (PV), 92' Iezzi (PV)

Note: 93' RIGORE FALLITO da Léris (J)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coppa Italia Primavera 2016/2017 - Ottavi di Finale : JUVENTUS - FIORENTINA 1-4

[Mercoledì 30 Novembre 2016, ore 14.30]

 

Probabilmente il finale è troppo pesante per i ragazzi di Grosso, che salutano la Coppa Italia, competizione nella quale l’anno scorso erano arrivati a un passo dalla vittoria. Quattro a uno a Vinovo per la Fiorentina, che qualche mese fa era stata eliminata dai bianconeri in semifinale: lo score della partita è frutto di una partita giocata con intensità e qualità dalla squadra viola, che si è fatta preferire nella velocità di gioco. Va anche detto che la Juve ha subito, nel secondo tempo, il gol del tre a uno nel suo momento migliore del match. Ma andiamo per ordine: la sfida si mette subito bene per la Fiorentina, che dopo un inizio equilibrato sblocca il parziale con una gran punizione di Hagi, su cui nulla può Audero. La reazione bianconera, però, non è veemente come dovrebbe: i bianconeri attaccano, ma in modo compassato, senza creare quasi mai pericoli seri alla porta dei viola, che così, prima della mezz’ora, raddoppiano con un tocco sottomisura di Mlakar. Nella ripresa Mister Grosso decide di rischiare il tutto per tutto, inserendo due punte, Kean e Zeqiri. E gli effetti si vedono: i bianconeri sono come rinfrancati, attaccano in modo arioso e soprattutto alzano l’intensità del gioco. Arriva la rete di Zeqiri al sedicesimo della ripresa, e sembra esserci davvero tutto il tempo per recuperare, anche perché adesso è la Fiorentina a subire il gioco della Juve. Ma, proprio nel momento migliore, arriva il contropiede orchestrato da Chiesa che lancia in porta Peres: il gol “taglia le gambe” ai bianconeri e sostanzialmente chiude il match, anche se c’è tempo, prima della fine, per il gran gol proprio di Chiesa, con un tiro nel sette dal limite dell’area della Juventus.

«Faccio i complimenti alla Fiorentina e auguro loro un buon prosieguo di torneo - Le parole di Fabio Grosso a fine partita – Il risultato è forse troppo penalizzante, ma noi non abbiamo fatto quello che volevamo. Siamo stati troppo compassati, specie sulle palle “sporche”, sulle quali si decidono possessi importanti. C’è delusione nello spogliatoio, ma abbiamo tante partite e tante competizioni davanti, pensiamo al futuro».

 

juventus.com

 

 

TABELLINI

 

JUVENTUS: Audero; Andersson, Muratore, Beruatto (59' Zeqiri), Rogerio; Toure (46' Kean), Macek, Caligara (80' Coccolo); Kastanos, Clemenza [C], Léris

A disp.: Del Favero (P), Ndiaye, Semprini, Vogliacco, Bove, Mosti, Merio, Morselli, Loria (P)

All. Fabio Grosso

 

FIORENTINA: Cerofolini, Mosti, Baroni [C], Chrzanowski, Ranieri, Valencic, Diakhatè, Hagi (78' Faye), Perez, Mlakar, Chiesa (91' Pinto)

A disp.: Satalino (P), Ferigra, Benedetti, Buonavita, Maganjic, Gori, Caso, Trovato, Sottil, Militari

All. Federico Guidi

 

Marcatori: 9' Hagi (F), 23' Mlakar (F), 61' Zeqiri (J), 81' Perez (F), 90' Chiesa (F)

Ammoniti: 23' Diakhatè (F), 54' Muratore (J), 61' Macek (J), 67' Clemenza (J), 77' Valencic (F), 90' Chiesa (F)

Espulsi: 76' Clemenza (J) per doppia ammonizione (simulazione)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 10ª Giornata di Andata: CARPI - JUVENTUS 0-1

[sabato 3 Dicembre 2016, ore 14.30]

 

 

 

La parola d’ordine era lasciarsi alle spalle la partita di mercoledì contro la Fiorentina. Così è stato, per la nostra Primavera, che torna alla vittoria in campionato, passando per 1-0 a Carpi un match tutt’altro che semplice. Nel primo tempo, infatti i bianconeri cercano la via del gol e mantengono un possesso palla costante, ma un paio di volte Zeqiri non riesce a segnare e sono anzi i padroni di casa a farsi pericolosi colpendo un montante. Nella ripresa, si alza nettamente la pressione della Juventus, che va vicina al gol in più riprese, con Zeqiri e Clemenza (due i legni colpiti anche dai bianconeri) e finalmente, al 32’, costruisce sull’asse Morselli-Leris l’azione decisiva, siglata proprio da Medhi di testa. È il gol partita, che permette ai bianconeri di mantenere la testa del girone e di continuare la cavalcata nella loro stagione.

 

 

 

juventus.com

 

 

 

 

 

TABELLINO

 

 

 

CARPI: Sarri, Fumanti, Scarf, Sapone, Villa, Melani, Di Pierri (54' Cappelletti), Tacconi, Colato (59' Goh), Faiola (66' Pernigotti), Fofana

 

A disp.: Bazzano, Aristei, Campobasso, Bottoni, Odasso, Nardini, Insolito

 

All. Ferdinando La Manna

 

 

 

JUVENTUS: Del Favero; Vogliacco, Coccolo, Semprini, Rogerio; Muratore, Clemenza, Bove (67' Morselli); Mosti (73' Kastanos), Zeqiri (84' Toure), Léris

 

A disp.: Loria (P), Zanandrea, Andersson, Ndiaye, Macek, Tamba M’Pinda, Caligara

 

All. Fabio Grosso

 

 

 

Marcatori: 77' Léris (J)

 

Ammoniti: 63' Faiola (CA), 67' Tacconi (CA), 91' Scarf (CA)

 

Note: 36' PALO colpito da Di Pierri (CA), 49' PALO colpito da Zeqiri (J), 59' TRAVERSA colpita da Clemenza (J)

 

 

 

30685107333_783902c1c9_b.jpg30652851314_2e648ed35a_b.jpg

 

 

 

30652804974_5395b80fba_b.jpg30652836174_3c9b148bc1_b.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

UEFA Youth League 2016/2017, Gruppo H - 6ª Giornata : JUVENTUS - DINAMO ZAGABRIA 0-1

[Mercoledì 7 Dicembre 2016, ore 15.00]

 

Nella gara valida per la sesta giornata del Gruppo H di UEFA Youth League, che vedeva la Juventus Primavera di Fabio Grosso ospitare la Dinamo Zagabria di Mario Cvitanovic, sono i croati a passare di misura, con la rete segnata da Djuric al 78'. Un risultato che non pregiudica l'accesso alla seconda fase del Torneo per i bianconeri, attesi dai play-off nel prossimo mese di febbraio. E' un buon inizio, quello della Juve, che si fa subito vedere con Kean, che costringe Horkas all'uscita dopo 7' e si ripete al 14', all'esito di un'azione insistita in collaborazione con Leris, con la difesa croata che fatica a liberare. La prima grande occasione bianconera arriva al 36': Caligara appoggia per Kastanos, il cipriota calcia ma non trova la porta; al 43' ci prova ancora Kean, ma la conclusione è parata dall'estremo difensore croato. Nella ripresa, è ancora l'attaccante classe 2000 a rendersi pericoloso con una conclusione dal limite al 60', neutralizzata dal portiere; risponde la Dinamo con la botta di Cuic dal limite, ma Del Favero si fa trovare pronto. La Juve riparte immediatamente e stavolta è Caligara a lanciarsi in contropiede, trovando l'uscita del portiere. Grande occasione per i ragazzi di Grosso al 67': Clemenza vede il taglio di Muratore,ma il numero 4 bianconero manca la deviazione in porta di un soffio. Al 76' i croati battono un calcio di punizione: la battuta di Dani Olmo sembra insidiosa, scavalca la barriera, ma si spegne sul fondo. La Dinamo attacca, e al 78', dopo un grande intervento difensivo di Semprini che in scivolata ferma un contropiede sporcando la traiettoria di un pallone in calcio d'angolo, passa in vantaggio con Djuric: preciso rasoterra ad incrociare dalla destra, la palla rimbalza sul palo interno e si insacca. La reazione della Juve è veemente: è l'82' quando Zeqiri si gira bene in area, ma la sua conclusione ravvicinata è deviata in angolo; al 90' è ancora l'attaccante svizzero a provarci col mancino, ma il pallone termina alto; l'ultima grande occasione arriva a tempo scaduto, con Semprini che cerca la conclusione di esterno, trovando l'ottima risposta di Horkas, che blinda la propria porta.

Complice la contemporanea vittoria del Siviglia a Lione per 1-0, la Juve chiude, così, il Gruppo H al secondo posto con nove punti. I ragazzi di Grosso sono attesi, dunque, dalla fase play-off, in programma nel prossimo mese di febbraio, per conquistarsi l'accesso agli Ottavi di finale del Torneo.

«Abbiamo partecipato a un girone equilibratissimo, e questa partita l'ha dimostrato» - ha commentato mister Grosso a fine partita - «Abbiamo fatto numerose cose positive in questa partita, e siamo stati puniti, forse immeritatamente. Si può dire che il risultato giusto sarebbe stato il pareggio, un po' di amarezza c'è ma ora dobbiamo pensare agli aspetti positivi, innanzitutto l'aver passato il turno in un girone davvero difficile, con prestazioni importanti come le vittorie sul Siviglia e quella sul Lione. Un primo posto sarebbe stato ancora più bello ma quando arriverà il momento, ci dedicheremo a preparare al meglio i play-off, vogliamo fare qualcosa di bello e raggiungere gli Ottavi di finale».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Coccolo (83' Toure), Semprini, Rogério; Muratore, Caligara (90' Mosti), Clemenza [C]; Kastanos; Léris (58' Zeqiri), Kean

A disp.: Loria (P), Vogliacco, Macek, Bove

All. Fabio Grosso

 

DINAMO ZAGABRIA: Horkaš; Hudećek, Tolić (73' Knežević), Briški, Soldo [C], Zenko, Djurić (90' Šutalo), Dani Olmo, Špikić (81' Abaz), Čuić, Pranjić

A disp.: Živković (P), Vidović, Čuže, Stanić

All. Mario Cvitanović

 

Marcatori: 78' Djurić (D)

Ammoniti: 64' Caligara (J), 69' Soldo (D), 75' Coccolo (J), 79' Djurić (D)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 11ª Giornata di Andata: JUVENTUS - ASCOLI 3-2

[sabato 10 Dicembre 2016, ore 14.30]

 

La Juventus vince a Vinovo un match dall’alto tasso di emozioni, batte per 3-2 l’Ascoli, vittoria fondamentale per il primo posto nella classifica del girone. È stata una partita di quelle che non finiscono mai, quella di questo pomeriggio al campo “Ale&Ricky”, iniziata non nel migliore dei modi per i ragazzi di Grosso, che al nono minuto subiscono il vantaggio della squadra ospite, a opera di Capozzi, in mischia. L’esultanza degli ospiti dura poco, perché un minuto dopo la Juve pareggia grazie a Muratore, con un gran destro a incrociare dal limite. E dieci minuti dopo, ancora Muratore protagonista: l’azione parte da Tripaldelli che punta l’area, poi apre a sinistra per Rogerio; cross, arriva Mosti, ribattuto, e tap-in vincente, appunto, di Muratore. La Juve tenta di allungare dopo pochi minuti ma la punizione di Bove viene deviata in corner, ed è l’ultimo sussulto della prima frazione di gioco.

Nella ripresa torna sotto l’Ascoli, che pareggia ancora con Capozzi, che incorna una punizione dalla tre quarti. I bianconeri si rituffano in avanti, sfiorano il gol con Kean (dal limite, di poco fuori), e poi trovano finalmente la rete decisiva con Clemenza, autore di una splendida azione: parte da lontano, salta due avversari in dribbling, conclude con un rasoterra imparabile dal limite e regala tre punti fondamentali alla Juventus.

«Una partita non semplice, era importante ricominciare a vincere anche perché il girone è quantomai equilibrato – spiega Fabio Grosso a fine partita – Adesso pensiamo ad arrivare nel migliore dei modi a fine anno».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson (61' Clemenza), Vogliacco, Semprini, Tripaldelli; Muratore [C], Toure, Bove; Rogerio (66' Kastanos), Mosti (84' Caligara), Kean

A disp.: Marricchi (P), Coccolo, Ndiaye, Macek, Tamba M’Pinda, Morselli, Zeqiri, Merio, Loria (P)

All. Fabio Grosso

 

ASCOLI: Venditti, Eleuteri, Perri [C], Busti, Capozzi, Schiaroli, Ciarmela, Buono, Petrarulo (81' Ventola), Pinto, Della Mora (66' Giannantonio (84' Fazzini)

A disp.: Novi (P), Ferrari, Sousa, Di Sabato, Mataloni, Mancini, Bellini

All. Cetteo Di Mascio

 

Marcatori: 8' e 51' Capozzi (A), 10' e 20' Muratore (J), 80' Clemenza (J)

Ammoniti: 70' Buono (A), 81' Clemenza (J)

 

FOTOGALLERY

.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 12ª Giornata di Andata: PESCARA - JUVENTUS 0-3

[sabato 17 Dicembre 2016, ore 10.30]

 

Bella vittoria oggi per la Juventus Primavera di Fabio Grosso, che passa con un netto 3-0 in casa del Pescara e mantiene il primato in classifica del Girone B di campionato, chiudendo il 2016 davanti a tutti.

Bianconeri subito pericolosi, dopo appena 7', con il sinistro di Kean che termina a lato. Al 20' ci prova capitan Clemenza su calcio di punizione, ma il portiere abruzzese neutralizza; l'appuntamento col gol, però, è soltanto rimandato perché quattro minuti dopo è proprio Clemenza a servire un assist perfetto dalla destra per la testa di Coccolo, che insacca la rete che porta la Juve in vantaggio. Sul finale della prima frazione, spazio per altre due occasioni bianconere: prima Clemenza conclude largo, poi Kean salta il portiere e trova un difensore avversario a negargli il gol sulla riga. Nella ripresa, è subito raddoppio Juve: al 2' arrotonda il risultato Kean su assist di Clemenza; al 14' è l'attaccante classe 2000 a restituire il favore al capitano bianconero, servendogli la palla da depositare in rete per il gol del 3-0, che ha chiuso la partita.

«Abbiamo fatto un'ottima partita, sono molto contento per il risultato di oggi» - commenta soddisfatto mister Grosso a fine partita - «Chiudiamo l'anno in testa alla classifica: siamo riusciti a fare quello che ci eravamo prefissati. Quando la squadra gioca bene, le individualità vengono fuori. Ora abbiamo ancora tre giorni di allenamento, poi darò ai ragazzi un po' di meritato riposo». Nona vittoria stagionale, con 28 punti conquistati in 12 giornate, frutto di 24 reti segnate e soltanto nove subite, confermandosi miglior difesa del Girone: un'ottima chiusura di 2016 per i nostri ragazzi, che si preparano alla sosta natalizia per ricaricare le batterie in vista di un 2017 che li vedrà ancora impegnati sui due fronti del campionato e della Youth League. Primo appuntamento, il prossimo 14 gennaio per il match casalingo contro l'Empoli.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

PESCARA: Fargione, Maloku (56' Diana), Di Giacomo, Milicevic, Delli Carri, Mele [C], Scimia (70' Capocasa), Palestini, Mancini (51' Sow), Del Sole, Battista

A disp.: Scuccimarra (P), Ferrini, La Barba, Lupo, Marcelli, D’Angelo, Marino, Borrelli, Riolo

All. Davide Ruscitti

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Vogliacco, Coccolo, Semprini; Toure, Muratore, Macek (80' Caligara); Clemenza [C] (80' Kanoute), Kastanos; Kean (86' Morselli)

A disp.: Loria (P), Marricchi (P), Tripaldelli, Tamba M’Pinda, Severin, Ndiaye, Bove, Mosti, Merio

All.: Fabio Grosso

 

Marcatori: 24′ Coccolo (J), 47' Kean (J), 60' Clemenza (J)

Ammoniti: 45' Muratore (J), 58' Sow (P), 76' Delli Carri (P)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 13ª Giornata di Andata: JUVENTUS - EMPOLI 3-0

[sabato 14 Gennaio 2017, ore 13.00]

 

Ultima giornata del girone di andata, prima partita del 2017 e quinta vittoria consecutiva. Non poteva iniziare meglio l’anno della nostra Primavera, che consolida il primo posto nel suo raggruppamento battendo l’Empoli con una prova convincente. L’Empoli non è a Torino a fare da comprimario, e lo dimostra impegnando la Juve nei primi 20 minuti della partita (insidiosa una conclusione di Manicone), ma al 23’ arriva l’episodio che indirizza il match. Calcio di punizione dal limite dell’area, si incarica della battuta Clemenza che segna una splendida rete e porta in vantaggio i bianconeri. I ragazzi di Grosso non si “siedono” sul vantaggio acquisito, e anzi continuano a tenere il piede sull’acceleratore. Così, 13 minuti dopo, arriva il raddoppio: buona azione di tecnica e di forza da parte di Kean sulla destra, cross in mezzo e deviazione sottomisura di Leris. All’inizio della ripresa arriva poi il gol che, di fatto, mette in ghiaccio la partita: lo segna Kean, che sfrutta un grande assist da lontano di Caligara e, entrato in area, trafigge il portiere dell’Empoli Meli. Il copione della ripresa vede così la Juve controllare agevolmente, senza mai rinunciare a sortite offensive e mantenendo controllo pressoché costante del gioco: in questo modo i bianconeri consolidano il primo posto nel girone.

«Una prestazione importante – commenta Mister Grosso – Sapevamo che l’Empoli avrebbe potuto metterci in difficoltà ma sono molto soddisfatto della prestazione della squadra, abbiamo affrontato nel modo giusto una partita che non era assolutamente semplice»

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Audero; Andersson (72' Toure), Vogliacco, Semprini, Tripaldelli; Muratore, Macek (69' Kanoute), Caligara; Clemenza [C]; Léris, Kean (77' Mosti)

A disp.: Del Favero (P), Ndiaye, Galtarossa, Merio, Bove, Seqiri, Kastanos, Loria

All. Fabio Grosso

 

EMPOLI: Meli; Carradori, Giampà, Zini, Zappella; Di Leo, Bellini (46' Buglio), Damiani; Manicone [C] (90'+2' Tehe), Olivieri (74' Giani), Traore

A disp.: Motti (P), Lucchesi, Seminara, Bianchi, Viligiardi, Castorani

All. Alessandro Dal Canto

 

Marcatori: 24' Clemenza (J), 36' Léris (J), 49' Kean (J)

Ammoniti: 16' Vogliacco (J), 20' Macek (J), 33' Kean (J), 55' Manicone (E), 73' Carradori (E)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 1ª Giornata di Ritorno: JUVENTUS - UDINESE 4-0

[sabato 21 Gennaio 2017, ore 13.00]

 

Quattro gol, un primato saldissimo nel Girone B e una vittoria importante per la nostra Primavera, che supera 4-0 al Training Center di Vinovo l'Udinese, portandosi a quota 34 punti in 14 giornate, con 31 reti segnate e appena nove subite finora. In campo tra i giovani Bianconeri anche Federico Mattiello e Emil Audero: proprio il laterale classe '95 è protagonista della rete del vantaggio, dopo appena due giri di orologio, con il cross dalla sinistra per Clemenza, che il nostro numero dieci è pronto a stoppare e ad insaccare sotto la traversa col mancino. Dopo un colpo di testa alto e una conclusione parata dal portiere, entrambe a firma di Zeqiri, è ancora Clemenza ad avere l'occasione per il raddoppio: pallone strappato alla difesa friulana da Leris sulla sinistra, suggerimento per il fantasista bianconero che conclude di prima col mancino ma sfiora il palo a portiere già battuto. Al 23' grande occasione sui piedi di Zeqiri: palla morbida di Clemenza per lo svizzero che conclude da distanza ravvicinata, trovando l'ottima risposta dell'estremo difensore friulano.

Nella ripresa, è ancora Zeqiri a tentare di rendersi pericoloso al 50' con un bel sinistro murato da Serafin; prima occasione friulana al 58' il rasoterra dalla distanza di Bovolon, con la difesa bianconera che fa muro. Dopo un ottimo tentativo di Zeqiri, parato in tuffo del portiere, mister Grosso inserisce Kean e Caligara per Leris e per lo stesso Zeqiri: proprio Kean al 70' raddoppia saltando l'uomo e gonfiando la rete con un diagonale sotto la traversa per il provvisorio 2-0. Nel finale, il poker bianconero si completa con la conclusione di prima di Bove al minuto 83 e con il sigillo di Toure nei minuti di recupero, che conclude in rete un'azione impostata dal duo KeanClemenza, per il 4-0 finale che conferma la Juventus in testa alla classifica del Girone B.

«Un bel risultato e una discreta prestazione, anche se abbiamo fatto partite migliori» - commenta a fine gara mister Grosso - «Siamo stati bravi soprattutto nel secondo tempo a rifare, a tratti, le partite che sappiamo fare. Sbloccare subito il risultato ci ha forse fatto pensare che la partita fosse diventata semplice, invece queste sfide non sono mai facili e nel primo tempo abbiamo fatto un po' di fatica a proporci con continuità, nonostante avessimo avuto alcune occasioni per raddoppiare. Nella ripresa, poi, abbiamo sofferto un pochino la loro reazione ma poi siamo usciti fuori, meritando il risultato». Protagonisti in campo Mattiello e Audero, “prestati” dalla Prima squadra: «Avevano entrambi bisogno di giocare, e non scopriamo oggi le loro qualità. Ma credo che sia il gruppo nel suo complesso ad avere tutte le carte in regola per essere protagonista nel campionato Primavera, nonostante le partenze di alcuni giocatori».

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS: Audero; Andersson, Vogliacco, Semprini, Mattiello; Muratore, Kanoute (74' Toure), Bove; Clemenza [C]; Léris (59' Kean), Zeqiri (69' Caligara)

A disp.: Del Favero (P), Tripaldelli, Merio, Galtarossa, Tamba M'Pinda, Mosti, Ndiaye, Marricchi (P)

All. Fabio Grosso

 

UDINESE: Borsellini; Pieve, Serafin, Parpinel, Ermacora; Bovolon [C] (83' Varesanovic), Variola, Halilovic; Armenakas, Ruscio Garmendia, Djoulou Zokohi (70' Melissano)

A disp.: Vidizzoni (P), Donadello, Nicoloso, Gkertsos, Crisciti, Brunetti, Paoluzzi

All. Luca Mattiussi

 

Marcatori: 2' Clemenza (J), 70' Kean (J), 82' Bove (J), 92' Toure (J)

Ammoniti: 59' Serafin (U)

 

FOTOGALLERY

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Campionato Primavera 2016/2017 - 2ª Giornata di Ritorno: BARI - JUVENTUS 0-3

[sabato 28 Gennaio 2017, ore 10.30]

 

Gran sabato mattina per la nostra Primavera, che espugna il campo del Bari e si mantiene saldamente in vetta alla classifica del suo girone di campionato. Clemenza, Kean e Mosti firmano una brillante vittoria, costruita fra il primo e il secondo tempo.I bianconeri partono bene, decisi a indirizzare subito la partita: dopo poco più di un quarto d’ora una conclusione di Clemenza sfiora il palo del portiere Faggiano, ma passano pochi minuti e, al 22’, è proprio Luca a siglare la rete del vantaggio, su assist di Kean. Il Bari tenta di organizzare una reazione nella seconda metà della prima frazione di gioco, ma la difesa bianconera regge bene, ed è anzi proprio la Juve a sfiorare il raddoppio con Muratore, di testa su calcio d’angolo. A inizio ripresa i ragazzi di Grosso premono forte sull’acceleratore e in pochi minuti, sostanzialmente, chiudono il match, con Kean prima, al secondo minuto e poi con Mosti su assist di Muratore al nono. Da quel momento in poi, partita in discesa per la Juve, che nell’ultima fase punta solo a controllare un rassicurante vantaggio che le permette di mantenere salda la sua posizione di capolista.

 

juventus.com

 

 

TABELLINO

 

BARI: Faggiano, Turi, Vaccaro, Cabella (55’ Ondo Angoue), Gernone (51’ Viola), Panebianco, Clemente, Rodrigues Andrade, De Palma (82’ Romanazzo), Portoghese, Abreu Santos

A disp.: Lizzano (P), Arena, Tedone, Dentamaro, Di Cosmo, Martinelli, Canale

All. Corrado Urbano

 

JUVENTUS: Del Favero; Andersson, Vogliacco, Semprini, Coccolo (60’ Tripaldelli); Muratore, Toure (83’ Ndiaye), Kanoute; Clemenza, Mosti; Kean (70’ Zeqiri)

A disp.: Loria (P), Merio, Galtarossa, Léris, Caligara, Bove, Marricchi (P)

All. Fabio Grosso

 

Marcatori: 22’ Clemenza (J), 47’ Kean (J), 54’ Mosti (J)

Ammoniti: 32’ Toure (J), 76’ Ondo Angoue (B), 80’ Semprini (J), 82’ Abreu Santos (B)

Note: 39' palo colpito da Muratore (J)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.