Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Rhyme

Occhio allo schermo!

Recommended Posts

4 ore fa, POLARMAN ha scritto:

ciao caro, ti ho letto nell'angolo un paio di volte e ti vedo in gran forma ahah

Ciao!

Si fa quel che si può sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 5/2/2021 Alle 20:58, margarina ha scritto:

Io lo vidi tempo fa. Piaciuto molto. Bravissimi tutti e tre gli attori protagonisti e forse dimentico qualcuno. .uhm

Ecco, dimenticavo Robin Williams! 

 

grande Marga

vero, bravi tutti e tre, se devo essere onesto la trama e' scontata fin dall'inizio imho, ma nonostante sai come finira', io non vedevo l'ora del fatidico momento, lo attesa singhiozzando ahah che tenerone caxxo

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto ieri The Sound of metal.
Mi è piaciuto molto, nonostante sia un film abbastanza straziante che parla di perdita (l'udito di un musicista in questo caso) e cambiamento.
Un'esperienza visiva e soprattutto uditiva che coinvolge lo spettatore rendendolo parte integrante della vita del protagonista, un efficace Riz Ahmed.
Consigliato e visibile su Amazon prime.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk





Share this post


Link to post
Share on other sites

Allacciandomi a The Sound of Metal di cui ho parlato prima, ho visto 2 film di Derek Cianfrance, che in origine doveva essere il regista del film ( il soggetto è suo) ma che ha regalato il film all'amico e collaboratore Darius Marder.
I film in questione sono Blue Valentine e Come un tuono ( The Place beyond the pines), entrambi con Ryan Gosling come protagonista e datati rispettivamente 2010 e 2012.
In Blue Valentine Ryan Gosling e Michelle Williams sono una coppia agli sgoccioli, con un'unica figlia.
La storia si svolge in 24 ore, ma è inframmezzata dai flashback che in ordine cronologico parlano della nascita dell'amore tra i 2.
Tra flashback e situazione attuale, le immagini e il vigore dei protagonisti son radicalmente diversi, ed enfatizzano quello che c'era e non c'è più: la curiosità ed eccitazione iniziale si scontrano con il fastidio, l'insofferenza e la routine della convivenza(e piena conoscenza?)
Sicuramente non un tema originale, ma trattato in maniera abbastanza originale, grazie anche all'ottima interpretazione della Williams.

Come un tuono parla di un motociclista stuntman, sempre Gosling, che saputo di avere un figlio si mette a rapinare banche in una cittadina dello stato di New York, per assicurarne il sostentamento e riprenderlo da un padre adottivo.
Da qui si dipanano vari intrecci, che arrivano sino alla generazione successiva. Difficile dire di più senza spoilerare, gli eventi si svolgono in 3 atti principali.
Una storia di vincitori e vinti e di padri e figli, che oltre al dramma in vari passaggi assume il carattere del thriller.
Nel cast oltre al citato Gosling, Eva Mendes, Bradley Cooper (ecco lui forse non troppo convincente), Ray Liotta.
Sebbene ci sia qualche forzatura e coincidenza di troppo, soprattutto nella parte finale, il film mi è piaciuto e mi ha dato parecchi spunti di riflessione.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk



Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 3/2/2021 Alle 21:39, Rhyme ha scritto:

Più che a Quarto potere ci sono molti riferimenti a personaggi del cinema classico anni '30.

E sì, chiaramente se uno non ha idea di chi siano e di quel periodo la cosa un po' influisce.

Quarto potere va comunque visto a prescindere, quello è chiaro.

Non v'è dubbio. Un dovere.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 8/2/2021 Alle 21:12, Marlow ha scritto:

Allacciandomi a The Sound of Metal di cui ho parlato prima, ho visto 2 film di Derek Cianfrance, che in origine doveva essere il regista del film ( il soggetto è suo) ma che ha regalato il film all'amico e collaboratore Darius Marder.
I film in questione sono Blue Valentine e Come un tuono ( The Place beyond the pines), entrambi con Ryan Gosling come protagonista e datati rispettivamente 2010 e 2012.
In Blue Valentine Ryan Gosling e Michelle Williams sono una coppia agli sgoccioli, con un'unica figlia.
La storia si svolge in 24 ore, ma è inframmezzata dai flashback che in ordine cronologico parlano della nascita dell'amore tra i 2.
Tra flashback e situazione attuale, le immagini e il vigore dei protagonisti son radicalmente diversi, ed enfatizzano quello che c'era e non c'è più: la curiosità ed eccitazione iniziale si scontrano con il fastidio, l'insofferenza e la routine della convivenza(e piena conoscenza?)
Sicuramente non un tema originale, ma trattato in maniera abbastanza originale, grazie anche all'ottima interpretazione della Williams.

Come un tuono parla di un motociclista stuntman, sempre Gosling, che saputo di avere un figlio si mette a rapinare banche in una cittadina dello stato di New York, per assicurarne il sostentamento e riprenderlo da un padre adottivo.
Da qui si dipanano vari intrecci, che arrivano sino alla generazione successiva. Difficile dire di più senza spoilerare, gli eventi si svolgono in 3 atti principali.
Una storia di vincitori e vinti e di padri e figli, che oltre al dramma in vari passaggi assume il carattere del thriller.
Nel cast oltre al citato Gosling, Eva Mendes, Bradley Cooper (ecco lui forse non troppo convincente), Ray Liotta.
Sebbene ci sia qualche forzatura e coincidenza di troppo, soprattutto nella parte finale, il film mi è piaciuto e mi ha dato parecchi spunti di riflessione.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk


 

vedendo che sei in Gosling mania, spero tu abbia visto Drive, e' il film che me lo ha fatto amare (grazie Ale) e poi La La Land mi ha dato il colpo di grazia ahah

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
vedendo che sei in Gosling mania, spero tu abbia visto Drive, e' il film che me lo ha fatto amare (grazie Ale) e poi La La Land mi ha dato il colpo di grazia ahah
Sì...Drive visto è piaciuto tantissimo.
Secondo me forse l'unico film di Refn che mette d'accordo sia critica che botteghino, vincitore della palma a Cannes tra l'altro. La la Land invece manca.


Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Marlow ha scritto:

Sì...Drive visto è piaciuto tantissimo.
Secondo me forse l'unico film di Refn che mette d'accordo sia critica che botteghino, vincitore della palma a Cannes tra l'altro. La la Land invece manca.


Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk
 

per me Drive e' una perla nel suo genere

come un tuono lo vidi ed onestamente lo trovai pedante, troppo per come sono fatto io (mi incupisco troppo se vedo certi film ahah )

la la land e' un capolavoro che va visto nel giusto momento, diversamente rischi di snobbarlo imho

li per molti Gosling fece malino, per me invece era perfetto per quanto buono d'animo e' il suo personaggio (oltre, il vero amore), penso che siccome han visto un uomo generoso ed amorevole e non autoritario e sicuro, allora non ha recitato bene mah

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
per me Drive e' una perla nel suo genere
come un tuono lo vidi ed onestamente lo trovai pedante, troppo per come sono fatto io (mi incupisco troppo se vedo certi film ahah.gif' alt='default_ahah.gif' alt='ahah'>.gif'> )
la la land e' un capolavoro che va visto nel giusto momento, diversamente rischi di snobbarlo imho
li per molti Gosling fece malino, per me invece era perfetto per quanto buono d'animo e' il suo personaggio (oltre, il vero amore), penso che siccome han visto un uomo generoso ed amorevole e non autoritario e sicuro, allora non ha recitato bene mah
 
 
Beh chiaro...i gusti son gusti, e certi film son capaci di turbare in negativo, dipende anche dal nostro carattere e dal momento in cui li guardiamo.
Riguardo Gosling è secondo me uno dei migliori della sua generazione, nonostante la poca espressività.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk


  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Marlow ha scritto:

Beh chiaro...i gusti son gusti, e certi film son capaci di turbare in negativo, dipende anche dal nostro carattere e dal momento in cui li guardiamo.
Riguardo Gosling è secondo me uno dei migliori della sua generazione, nonostante la poca espressività.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk

 

un altro film dove mi e' piaciuto Crazy Stupid Love ahah ,e' un filmetto per cosi' dire, simpatico, dove sempre con emma stone hanno una mezza storia, ci sono un paio di scene mortali  (dirty dancing ahah )

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 12/2/2021 Alle 21:29, Marlow ha scritto:


Riguardo Gosling è secondo me uno dei migliori della sua generazione, nonostante la poca espressività.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk

 

 

Il 12/2/2021 Alle 21:10, POLARMAN ha scritto:

vedendo che sei in Gosling mania, spero tu abbia visto Drive, e' il film che me lo ha fatto amare (grazie Ale) e poi La La Land mi ha dato il colpo di grazia ahah

Visto che parlate di Gosling allora cito "Lars e una ragazza tutta sua", particolarissimo film in cui interpreta un uomo molto diverso da quello che si vede in altri film citati. Dramma/commedia, molto intimo, delicato

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questi giorni ho visto film come:

Capone, con Tom Hardy. Un pò deluso perchè a me affascinano i biopic, ma quelli classici e tipici che ripercorrono la vita del personaggio, senza tante complicazioni e ricerche, basta che siano scritti bene. Nel caso specifico il film si concentra sulla parte finale della vita di Al Capone con tanta psicologia e visioni cervellotiche di cui onestamente se ne poteva fare a meno, o forse no, perchè il regista puntava evidentemente ad un certo progetto.

Occasione sprecata.

 

Midsommar, horror alquanto particolare, probabilmente sperimentale. Definirlo horror secondo me è pure esagerato. Mi è piaciuto cmq nonostante la prima parte troppo piatta, da preparazione agli eventi si ma troppo "calma".

Non ho visto Hereditary, dello stesso regista.

 

Gretel e Hansel, altro horror. Reinterpretazione della fiaba con elementi e atmosfera horror. Un pò mi ha ricordato The Witch, non so bene perchè. Niente jump scare, ma il senso di angoscia è cmq presente, a tratti.

Molto apprezzabile, compreso il finale, secondo me.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto Ted Bundy, storia di uno dei serial killer più noti d'America, che celava la sua identità sotto il normale aspetto di un ragazzo qualunque. Onestamente, non ho gradito il tono del film, come se stessi vedendo un Prova a prendermi di Spielberg, con una narrazione quasi scanzonata per larghi tratti, e al contempo poco approfondimento psicologico vero che potesse lasciare qualche brivido sulla schiena dello spettatore.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi son visto i due Pet Sematary/Cimitero vivente.

Premetto che non ho letto il libro(che dovrebbe avere ben più spessore), nessuno dei due mi ha fatto impazzire. Preferisco l'originale, mi piace di più come è messo in scena, quell'aria di film anni 80 e l'atmosfera creata.

Nel remake(che in realtà ho visto per primo) è tutto molto più "freddo", colori compresi, e molto poco ispirato(comunque alla fine, con la roba che gira in questo genere, tutto sommato vedibile)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri hanno (ri)trasmesso su sky cinema La a Land... Beh verso la fine mi è venuto da dire "Non c'è niente come il potere che ha il grande cinema". 

 

La La Land è grande cinema! E' ricordo che questa "macchina organizzativa" quando ci si lavora per bene (anche con la giusta professionalità) può sempre diventare la fabbrica dei sogni!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, dico solo grande Zack Snyder...ti ho sempre amato e ti amero' per sempre...e' stata resa giustizia a quel mezzo filmetto che era uscito qulche anno fa'...bravo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/2/2021 Alle 15:49, Smartengine ha scritto:

 

Gretel e Hansel, altro horror. Reinterpretazione della fiaba con elementi e atmosfera horror. Un pò mi ha ricordato The Witch, non so bene perchè. Niente jump scare, ma il senso di angoscia è cmq presente, a tratti.

Molto apprezzabile, compreso il finale, secondo me.

Visto ieri. Devo dire che a me non è piaciuto. Prima di tutto l'ho trovato alquanto noioso, l'ho visto di sera, ero un po' stanco, e faticavo. Allora a un certo punto ho chiuso e mi son detto "lo vedo domani, non vorrei giudicarlo male". Detto, fatto, ma niente, ho faticato pure alla seconda visione, di pomeriggio. E dire che dura 1h e 25 scarsa. Solitamente non ho problemi con film lenti, ma in questo caso... La sceneggiatura secondo me non offre granchè alla fine dei conti, troppo piatta, mi aspettavo di meglio. L'atmosfera sì, è sicuramente apprezzabile. Il resto però non mi ha proprio convinto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Alessandro29 ha scritto:

Visto ieri. Devo dire che a me non è piaciuto. Prima di tutto l'ho trovato alquanto noioso, l'ho visto di sera, ero un po' stanco, e faticavo. Allora a un certo punto ho chiuso e mi son detto "lo vedo domani, non vorrei giudicarlo male". Detto, fatto, ma niente, ho faticato pure alla seconda visione, di pomeriggio. E dire che dura 1h e 25 scarsa. Solitamente non ho problemi con film lenti, ma in questo caso... La sceneggiatura secondo me non offre granchè alla fine dei conti, troppo piatta, mi aspettavo di meglio. L'atmosfera sì, è sicuramente apprezzabile. Il resto però non mi ha proprio convinto.

Si è lento, io invece contrariamente ho qualche problema a volte con i lenti (che però poi alla fine dei conti di film "lenti" me ne son piaciuti un casino, poi dipende il genere insomma) però a me ha colpito soprattutto l'atmosfera, e il rapporto tra le due...la sceneggiatura beh secondo me non si poteva chiedere più di tanto considerando che probabilmente non si poteva giocare granché partendo cmq di base dalla fiaba.

Magari Midsommar ti piacerebbe, completamente diverso. Detto che cmq io forse ho preferito più Gretel e Hansel 😄

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Smartengine ha scritto:

Si è lento, io invece contrariamente ho qualche problema a volte con i lenti (che però poi alla fine dei conti di film "lenti" me ne son piaciuti un casino, poi dipende il genere insomma) però a me ha colpito soprattutto l'atmosfera, e il rapporto tra le due...la sceneggiatura beh secondo me non si poteva chiedere più di tanto considerando che probabilmente non si poteva giocare granché partendo cmq di base dalla fiaba.

Magari Midsommar ti piacerebbe, completamente diverso. Detto che cmq io forse ho preferito più Gretel e Hansel 😄

Midsommar è assolutamente nella lista. Lo vedrò anche a breve perche tra neanche un mese va a scadenza e lo rimuovono, quindi non sfugge sefz 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 29/3/2021 Alle 19:22, Smartengine ha scritto:

 

Magari Midsommar ti piacerebbe, completamente diverso. Detto che cmq io forse ho preferito più Gretel e Hansel 😄

Visto Midsommar ieri. E...lo vorrei rivedere per darne un giudizio più esaustivo sefz 

Mi hanno convinto molto alcune cose, meno altre. La prima parte l'ho trovato veramente ottima, troppo faticosa la seconda, per la sua lentezza e nella difficoltà nel far decollare gli eventi. Però, come detto, lo vorrei rivedere, perchè il giudizio è un po' sospeso. Penso sia uno di quei casi che una seconda visione possa far inquadrare meglio il tutto.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Alessandro29 ha scritto:

Visto Midsommar ieri. E...lo vorrei rivedere per darne un giudizio più esaustivo sefz 

Mi hanno convinto molto alcune cose, meno altre. La prima parte l'ho trovato veramente ottima, troppo faticosa la seconda, per la sua lentezza e nella difficoltà nel far decollare gli eventi. Però, come detto, lo vorrei rivedere, perchè il giudizio è un po' sospeso. Penso sia uno di quei casi che una seconda visione possa far inquadrare meglio il tutto.

Eh io invece ho avuto l'impressione quasi opposta per certi versi 😄 

Si merita una seconda visione, cmq come vedi rientra in quegli horror "particolari", definirlo con questo genere cmq è riduttivo secondo me.

 

Recentemente ho visto su prime Il giorno sbagliato, con un Russell Crowe abbastanza...in carne diciamo sefz 

L'idea è buona, non ovviamente originale che si rifà alla tipologia di film come Un giorno di ordinaria follia, e forse un tema (la giornata storta che ti fa uscire dai ranghi, non mi riferisco alla follia pura scaturita da questa), se vogliamo chiamarlo cosí ancor piú presente nella società d'oggi.

È in thriller dal ritmo abbastanza elevato, diverse scene di inseguimenti su strada ecc., la cattiveria e la follia (calcolata) che vengono emanate dal protagonista sono effettivamente esagerate, ma forse è proprio questo a renderlo un buon film, oppure anche no?? Su questo sono combattuto.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 23/4/2021 Alle 20:44, Smartengine ha scritto:

Eh io invece ho avuto l'impressione quasi opposta per certi versi 😄 

Si merita una seconda visione, cmq come vedi rientra in quegli horror "particolari", definirlo con questo genere cmq è riduttivo secondo me.

 

Recentemente ho visto su prime Il giorno sbagliato, con un Russell Crowe abbastanza...in carne diciamo sefz 

L'idea è buona, non ovviamente originale che si rifà alla tipologia di film come Un giorno di ordinaria follia, e forse un tema (la giornata storta che ti fa uscire dai ranghi, non mi riferisco alla follia pura scaturita da questa), se vogliamo chiamarlo cosí ancor piú presente nella società d'oggi.

È in thriller dal ritmo abbastanza elevato, diverse scene di inseguimenti su strada ecc., la cattiveria e la follia (calcolata) che vengono emanate dal protagonista sono effettivamente esagerate, ma forse è proprio questo a renderlo un buon film, oppure anche no?? Su questo sono combattuto.

Si sì, ma come tipologia di horror(anche se appunt non so quanto sia definibile come tale) è il mio. Questo come altri tipo The Witch, Babadook, forse It Follows

 

Questo di Crowe non l'ho visto, ormai i film con lui tendo a trascurarli perchè mi paiono spesso superflui, non mi attirano. Poi se è molto esagerato vado ancora peggio sefz   Un giorno di ordinaria follia con Michael Douglas è un ottimo film, se questo gli assomiglia e mi dici che vale la visione ci posso ripensare sefz 

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, Alessandro29 ha scritto:

Si sì, ma come tipologia di horror(anche se appunt non so quanto sia definibile come tale) è il mio. Questo come altri tipo The Witch, Babadook, forse It Follows

 

Questo di Crowe non l'ho visto, ormai i film con lui tendo a trascurarli perchè mi paiono spesso superflui, non mi attirano. Poi se è molto esagerato vado ancora peggio sefz   Un giorno di ordinaria follia con Michael Douglas è un ottimo film, se questo gli assomiglia e mi dici che vale la visione ci posso ripensare sefz 

Oddio come tipologia, Un giorno di ordinaria follia mi è piaciuto di più, anche se lo vidi una volta sola,  per fare un altro esempio tuttavia potrei citare pure Duel di Spielberg .sisi

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.