Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Broke.

Incendio a Notre Dame a Parigi, fiamme e fumo nella cattedrale

Recommended Posts

1 ora fa, Maxxo74 ha scritto:

Non sono un ingegnere ne un critico d'arte ma le prima immagini dall'interno sembrano già più confortanti. La parte bassa sotto le arcate sembra completamente intatta tant'è che le panche sono al loro posto quasi come se oggi ci fosse la messa

 

 

Da profano ed ignorante, ho pensato la stessa cosa; vedendo le prime immagini dall'interno e ricordando le fiamme di ieri, mi aspettavo una devastazione maggiore. E invece mi sembra che la struttura abbia "tenuto" e che la cattedrale abbia sì subito ingenti danni ma che nel complesso sia salva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' ideologico e stupido che per alimentare il tuo ego nazionale e passare da secolarista devi dare pochi fondi anche alle chiese rilevanti o simboliche. Tutto per alimentare l'errato convincimento di essere più avanzati e liberi dei paesi anglosassoni con la retorica che tu sei laico. Davvero fessi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, gobbone ha scritto:

Chiedo scusa se intervengo in ritardo. Il canadair carica circa 6 m.c. di acqua che pesano 6 tonnellate. Basta considerare il peso e l'altezza dalla quale deve scaricare per capire che si tratterebbe di un piccolo bombardamento e le strutture ne risentirebbero molto. Inoltre , il Canadair non può fermarsi e scaricare su di un punto . Quando lo fa negli incendi bochivi ( ed essendo un volontario posso dire di esserne stato testimone più volte ) scarica in prossimità dell'incendio per un tratto di alcune centinaia di metri .

L'operazione per spegnere le fiamme va ripetuta più volte . Mi immagino quindi se ieri avessero impiegato tali mezzi , sicuramente i danni si sarebbero moltiplicati danneggiando anche le strutture vicine.

Stesso discorso per gli elicotteri che comunque ieri visto la densità del fumo e del vento non si potevano impiegare .

.ok

 

Aggiungo questa intervista che ho appena letto:

 

Quoto
ROMA - L'ingegner Alessandro Paola è il vicedirettore centrale dell'emergenza dei Vigili del fuoco italiani. E dice: "Rilasciare cinque tonnellate d'acqua su una cattedrale in fiamme da alcune ore, una struttura con molto legno che potrebbe avere minore tenuta a causa del fuoco che la sta divorando, è un rischio enorme per la stessa cattedrale. Potrebbe collassare. I pompieri francesi hanno scritto questo, in risposta a Donald Trump: rilasciare acqua da un Canadair potrebbe causare il crollo".

Il rilascio avviene da 800 metri d'altezza?
"Ci si può abbassare un po', non troppo: un volo radente, sopra una città, è escluso. Da quell'altezza l'impatto dell'acqua, che ha preso velocità, è violento".
Si possono scaricare quantità d'acqua inferiori? Per ridurre l'impatto.
"No. Le manovre di rilascio sono gestite dal secondo pilota del Canadair e quando si apre la vasca, l'intero quantitativo viene rilasciato"
Da quell'altezza un bersaglio grande quanto una cattedrale viene centrato?
"Da quell'altezza non ci può essere precisione, e questo genera un nuovo problema".
Quale?
"L'incolumità di chi è sotto. Operatori, perlopiù altri vigili del fuoco, e spettatori non ancora riparati in zone di sicurezza".
Va bene, i Canadair sono fatti per gli incendi boschivi. Ma, allora, a Parigi non si poteva utilizzare un elicottero con un rilascio di 500 litri d'acqua? Un decimo. E da un'altezza inferiore.
"Anche mezza tonnellata d'acqua concentrata su un punto può diventare un sovraccarico decisivo per la stabilità generale. Il fabbricato, in questo caso la Cattedrale di Notre-Dame, può crollare. Tutta l'azione dei vigili del fuoco di Parigi, all'interno e all'esterno della chiesa, ha avuto la finalità contraria: mantenere in piedi Notre-Dame".

Repubblica.it

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, lore87 ha scritto:

 

Vabbè, ma il punto non è quello che ha detto Trump (anche perché non è stato l'unico a tirare fuori questa cosa). Il punto è il parere dei vigili del fuoco e quello della protezione civile (di cui avevo pubblicato un estratto ieri sera, in risposta a chi CRITICAVA in questo topic il fatto che non avessero appunto usato velivoli).

I velivoli di qualsiasi genere non si potevano usare. Fine della questione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Broke. ha scritto:

Crollata la fleche.

 

 

Per chi come me ama l'arte, è un colpo al cuore.

 

Un'opera d'arte medievale distrutta.

 

 

Vero..una tragedia per tutti..incredibile davvero 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, SuperT ha scritto:

Pensiero mio, da ignorante.

 

Aperta un’inchiesta per danneggiamento colposo.

Certo che ora quantificare un danno di tale portata..come si fa? Praticamente non ha valore..é inestimabile ciò che é andato distrutto..

I responsabili dovranno pagare fino alle prossime 3 generazioni..

Chiedo eh..perché non so come si possa gestire una cosa del genere..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.