Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

TirNando

Utenti
  • Content count

    269
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

750 Eccellente

4 Followers

About TirNando

  • Rank
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

4,837 profile views
  1. TirNando

    Il topic della Formula1

    si sono scontrati tra di loro come atto di umana pietà, a fare 70 giri con quel triciclo si vergognavano pure loro
  2. Valentino Rossi è stato nelle moto quello che Jordan è stato nel basket e Pelè nel calcio... Ha portato la MotoGp, e la moto in generale, in un'altra dimensione! Esiste platealmente un Prima di Rossi - un durante e dopo Rossi... Per l'Italia avere uno sportivo di tale calibro dovrebbe essere solo che un onore...io vivo di calcio, ma dalla 125 all'apice della carriera Rossi ha regalato gioie indescrivibili...Il mondiale dei record con la Yamaha è stato come veder comporre la più grande sinfonia di tutti i tempi... per non citare quando, alla Honda, vinceva le gara andando più piano per giocare con gli avversari e all'ultimo giro gli dava 4 secondi e faceva le ultime curve derapando a 200 all'ora Menzione d'onore per Pantani, l'unico sportivo italiano della storia moderna (per non citare Coppi che ha gareggiato troppe generazioni fa) ad avere "unificato" l'Italia del tifo... Ma si potrebbe andare avanti per ore...la Pellegrini poi, che ha praticamente riscritto le leggi fisiche del nuoto, ora poi al canto del cigno sta regalando emozioni senza senso Grande Yuri Chechi, ma io metto davanti a lui Igor Cassina, che riuscí a prendere l'oro olimpico nonostante i giudici corrotti sfoderando un esercizio che ha scritto la storia
  3. TirNando

    Lione - Juventus 1-0, commenti post partita

    Un miliardo di euro tra cartellini e ingaggi buttato
  4. TirNando

    Amazon: da evitare o da sfruttare?

    Che si lavora... Figa io lavoro a Berlino e oltre a lavorare 40 ore studio più di quando ero all'università...il problema è che nel nostro Paese a troppi pesa il **** e si stupiscono che quando si va in grandi realtà gli standard di lavoro siano alti...io conosco tanti italiani che in queste realtà hanno iniziato dai lavori più umili e ora hanno in mano interi dipartimenti e team di decine di persone! Piaccia o meno realtà come Amazon pretendono alti standard dai lavoratori, ma il merito lo premiano e lo pagano bene. Ma sicuramente sarà meglio lavorare nella piccola media impresa italiana, con il primo contratto da apprendistato, poi 36 mesi di tempo determinato e poi grazie e arrivederci
  5. TirNando

    Amazon: da evitare o da sfruttare?

    Amazon non schiavizza nessuno...da amazon fai normalissimi turni, la paga è sempre nella media della nazione se non spesso leggermente più alta e tra l’altro, se qualcuno cerca il posto fisso, hai molte più garanzie la in tal proposito che nella piccola media impresa...la piccola media impresa italiana non è in crisi per colpa di terze parti ma unicamente per loro colpe...
  6. TirNando

    Amazon: da evitare o da sfruttare?

    Eh, perchè non andiamo a vedere la percentuale di evasione delle piccole e medie imprese italiane e le forme e i trattamenti contrattuali dei loro impiegati?
  7. ma chi deve schierare? Ramsey e costa no li ha, rabiot non sta in piedi, i giocatori sono finiti... eh il tridente pesante è improponibile, perchè con quei 3 ci ritroveremo in 8 in fase di non possesso...
  8. Eh invece quando c'erano Tanzi, Cragnotti e Gaucci e i giocatori venivano pagati in nero quello si che era calcio romantico Ricordo tra l'altro Del Piero negli anni 90 che giocava nella Juve perchè era la squadra del cuore, mica perchè era il calciatore più pagato al mondo
  9. TirNando

    Il topic della Formula1

    Sicuramente io non sarei stato capace, ma infatti io la guardo in poltrona e non prendo 20/30 testoni l’anno dalla Ferrari...che poi il problema del rientrare in pista, del come, del cedere o meno la posizione...è tutta roba a valle! Il vero problema è a monte e consiste nel chiedersi perché sia andato dritto in un punto in cui le altre 20 auto, per 70 giri, non sono andate dritte...a disastro fatto ovvio che rimediare diventa un’impresa disperata
  10. TirNando

    Il topic della Formula1

    Un’errata decisione di 3 anni fa non si compensa errando nuovamente a posteriori... E Hamilton a norma di regolamento non è tenuto a sapere nulla, l’unica cosa rilevante è la condotta di Vettel...pur essendo in una zona grigia del regolamento sai che se tagli una curva, quando rientri in pista, non puoi ributtarti in mezzo noncurante degli avversari...Vettel va fuori pista, rientra occupando la traiettoria e costringe Hamilton a inchiodare per non entrargli dentro, questi sono i fatti! Se poi hamilton abbia intuito la dinamica e abbia fatto il furbo questo non rileva ai fini del regolamento, cosi come è poco rilevante la volontà di vettel nel rientrare in pista in quella maniera o se sia stato tutto dovuto unicamente alle leggi della fisica...l’unico modo per essere certi di non essere sanzionati in quel frangente è mollare in rettilineo e farsi passare, altrimenti sai che ti rimetti mani e piedi alla volontà dei giudici
  11. TirNando

    Il topic della Formula1

    Il problema è che Vettel è un anno e mezzo che va a prati sempre nella stessa maniera...una volta passi, due pure, tre forse, ma siamo a quante, sei, sette? Non se ne può più! per l’episodio c’è poco da lamentarsi...è senza dubbio borderline, è senza dubbio una zona grigia del regolamento, è senza dubbio che su 100 casi certamente non ricevi 100 volte la sanzione ma non si può negare che, a norma di regolamento, la sanzione può starci... a mio avviso vettel avrebbe dovuto avere la lucidità di comprendere cosa era successo, staccare il piede in rettilineo, cedere la posizione e lottare poi per la vittoria avendo 20 giri per risuperarlo, in questo modo avrebbe evitato la sanzione
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.