Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

dessa

Utenti
  • Content count

    1,300
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

717 Eccellente

3 Followers

About dessa

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Savona

Recent Profile Visitors

10,678 profile views
  1. E' chiaro che non ci sia tranquillità nell'ambiente. Le aspettative erano alte e piano piano abbiamo avuto solo brutte notizie (dal lato infortuni). L'espulsione di Di Maria è figlia del momento, crocifiggere il miglior giocatore della rosa è quantomeno imbarazzante. La squadra deve fare solo una cosa, provare a perdere meno punti possibili da qui alla ripresa del campionato dopo il mondiale nella speranza che rientrino i big e lo facciano con voglia e condizione. Purtroppo tra furti arbitrali e poca voglia della squadra si stanno perdendo troppi punti. Ma non mi si venga a dire che la squadra non abbia un gioco perché i primi 20 minuti contro il Benfica sono stati di altissimo livello seppur in campo non ci fossero i migliori. Qui è un ammutinamento e io non posso vedere Allegri. A questo punto che decidano... o accontentano i giocatori o lo appoggiano a costo di andare a muso duro contro parte della rosa.
  2. dessa

    Espulsione Milik

    il gesto di togliersi la maglia è direttamente collegato al goal appena segnato.
  3. Carissimo per fortuna non condividi nulla di ciò che scrivo. CR7 è stato (e sarà..) un accentratore di gioco ovunque abbia giocato. Anche Benzema segnava "poco" giocando con CR7 eppure non mi sembra che stia facendo male ora giocando senza il portoghese... E' chiaro che chiunque giochi con CR7 paghi in fase realizzativa visto che la squadra gioca per lui. E ciò è accaduto ovunque CR7 abbia giocato. Va valutato come uno giochi in coppia con Ronaldo. E Morata era il meglio che potessimo schierare. Ora guarda le partite anche tu, magari avendo ancora gli occhi lucidi per la partenza di Dybala non le vedi bene. Ti svelo un altro segreto su Dybala: - minuti medi giocati in bianconero a partita da Dybala, giocatore arrivato alla Juve nel pieno della carriera ed in età giovanile, sono di poco superiori ai 65 minuti. Tevez arrivato verso fine carriera oltre 80 minuti a presenza CR7 arrivato a strafinita carriera oltre 85 minuti. La verità è che Dybala, giocatore tecnicamente delizioso, quando sta bene difficilmente arriva a giocare con la giusta intensità 90 minuti e spesso essendo infortunato viene schierato sperando nel miracolo o a spizzichi e bocconi proprio perché o rientrante da infortuni o da acciacchi più o meno gravi. Giocatore fisicamente non adatto ad essere il cardine di una squadra top. Tecnicamente notevole ma alla Juve un giocatore che chiede 10 milioni a stagione deve giocare ed esserci nelle partite che contano.
  4. Te ne svelo qualcuno anch'io di segreto su Dybala: - a parte un paio di stagioni (ormai lontane perché parliamo delle stagioni 15/16 e 17/18) non ha mai fatto tanti goal - fisicamente è in fase calante da diverse stagioni, le ultime due imbarazzanti per un giocatore che deve essere il cardine di una squadra - ha la personalità di una mozzarellina paragonato ai 10 che lo hanno preceduto di cui professionalmente parlando vale la metà (forse) Su Morata: - non è un centravanti classico alla Allegri, spalle alla porta non sa giocare - rende molto di più come attaccante esterno, da sempre... dai tempi del Real. Chiunque lo abbia schierato centravanti classico, ha fallito. - con Vlahovic rende molto meglio che con Dybala e con qualsiasi altro attaccante in rosa. Come rendeva benissimo con CR7 - nemmeno in questo caso parliamo di un campione ma credo che questo lo sappiano tutti (spero) Nessuno di quelli da te citati verranno a sostituire il 10 della Juve. L'unico interessante potrebbe essere Zaniolo che andrebbe ad operare in una zona del campo diversa dando altre caratteristiche alla squadra. Dybala per me può andare via quando vuole. Giocatore su cui ho smesso di crederci da anni. Finalmente anche la società.
  5. Appunto. Ciò vuol dire che solo alcuni di questi giocatori riescono ad esprimersi ad alti livelli. Se quando la pressione e la posta in palio si alza e sono sempre gli stessi giocatori a fare falli da rigore, retropassaggi suicidi, errori assurdi davanti alla porta, tiri mozzarella e chi più ne ha più ne metta... qualcosa vorrà pur dire no? Stiamo parlando di professionisti. Ma una cosa è giocare in allenamento e un'altra in partita. L'ultima partita della nazionale ne è un esempio lampante. Credi che Benzema su quella palla vagante a porta vuota avrebbe tirato una mozzarella come Berardi? Modric, giocatore atleticamente finito ad alti livelli, partita di CL in un momento cruciale con una pressione addosso pazzesca se ne esce con un tunnel e assist al bacio. Se sono sempre gli stessi giocatori a vincere le partite, a risultare determinanti nei momenti topici, una ragione c'è. Questa Juve ha pochissimi giocatori con le palle e Dybala non è tra questi. Nulla da dire sulla qualità di Dybala, ma non è un campione, non ha mai fatto il salto definitivo e come personalità e testa lasciamo molto, ma molto, a desiderare. Sono altri i giocatori su cui fondare la Juve. Abbiamo a malapena una ossatura: De Ligt, Chiesa e Vlahovic Forti, giovani, con personalità e con le palle nei momenti che contano. Questa per me deve essere la linea da seguire.
  6. Hai fatto la battuta... Ora sarai contento. La tecnica per fare un passaggio di dieci venti trenta metri la hanno tutti a quei livelli. La differenza è chi riesce ad esprimersi sotto pressione. Chi ha giocato a calcio capisce cosa voglio dire.
  7. Infatti hanno inserito Vlahovic senza vendere alcun campione. Poi si può continuare a sostenere che Dybala sia un campione ma non basta il talento nel calcio. Ha ampiamente dimostrato di non avere la testa del campione, non ha mai fatto il vero salto di qualità ma ha sempre dato la sensazione di accontentarsi. Oltretutto fisicamente ha notevoli limiti di integrità fisica con difficoltà a mantenere a lungo una forma decente. E signori sono anni che la storia con Dybala si ripete. Legarsi a un contratto di 10 milioni per un giocatore come l'argentino che, fisicamente non può migliorare ma anche di testa ho i miei dubbi, sarebbe stata una mossa errata. L'errore è stato non venderlo anni fa ma qui tutti a dare la colpa alla società dimenticando che Dybala, sempre grazie alla sua pessima capacità di scegliere le persone intorno a lui, aveva una bega legale per i diritti di immagine che hanno sempre fatto desistere i compratori interessati. Serve gente con gli occhi di Vlahovic e Chiesa. Chi ha giocato a calcio capisce cosa voglio dire.
  8. dessa

    Juventus - Empoli 0-1, commenti post partita

    Occhio a fare certe affermazioni che oggi sembrano panzane ma a distanza di anni scopri che sono vere... Ne abbiamo degli esempi.... Gente che perculava chi non credeva nel viaggio sulla luna del '69 (la NASA ha dichiarato di non essere in grado ad oggi di produrre una tuta spaziale che permetta agli astronauti di camminare sulla Luna).... Si prendevano in giro quelli che parlavano delle scie chimiche e poi hanno dichiarato che esistono realmente e da decenni.... Oh sono i primi due esempi che mi son venuti in mente Pensiamo ai problemi della Juve che questi sono lapalissiani 😜
  9. Non avresti avuto Morata. Che non ha fatto peggio del seppur ottimo Suarez di quest'anno. Il problema è che sarebbero serviti entrambi. Il problema è che ci portiamo dietro perenni problemi... Dybala ad esempio.... Uno dei giocatori più pagati in rosa assolutamente ininfluente quest'anno. Senza contare i Ramsey o i Rabiot... Ottimo potenziale bla bla bla... Ma alla fine della fiera... Inutili. Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk
  10. Vi voglio bene e ho amato quella Juve di Lippi ma Padovano non era assolutamente un campione. Era un giocatore con tanta fame e in quella Juve si è dimostrato una pedina molto importante. Ma le stigmate del campione proprio no. Che poi non c'è nulla di male, per fare un team vincente serve il giusto mix di giocatori.
  11. Cambia poco. Se hai già deciso di esonerare Sarri, ma Pirlo lo presenti come allenatore della u23, vuol dire che non pensavi a Pirlo Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk
  12. La sto ascoltando sì e no, comunque ha detto che la decisione era già stata presa.... E per quanto riguarda Pirlo, ha detto che è stata una scelta natura e juventina. Ma se fosse già stata presa, perché presentarlo come allenatore della Under23. Cioè questi pensano che abbiamo l'anello al naso? Per tutti quelli che hanno chiesto la testa di Allegri, si sono goduti un Sarri con una rosa di bolliti e non adatti al gioco di Sarri. Per tutti quelli che hanno chiesto la testa di Sarri, si godranno un allenatore senza esperienza con in mano una squadra di bolliti
  13. Nemmeno a me piace non vincere. Ma siamo a oltre metà stagione. Qualcosa non sta funzionando. Ma è palese. Giocatori che escono contrariati. Un campione del mondo ripreso da Bonucci per mancanza di impegno e concentrazione in fase di riscaldamento. Tutti brutti segnali. Serve una società presente e coesa. Serve credere nelle scelte fatte questa estate. I primi mesi hanno dimostrato ch e questa rosa, identica alla passata stagione, è in grado di sviluppare un gioco diverso, fatto di giro palla veloce, scambi stretti e movimenti senza palla. Perché si è persa la retta via? Sicuri sia solo colpa di Sarri?
  14. Se si vuole cambiare radicalmente modo di giocare ci vuole tempo. Secondo me i primi mesi sono stati fuorvianti. Perché la Juve sembrava aver sposato appieno le idee di Sarri. Invece chiunque conosca un pò il calcio sa benissimo che le difficoltà nascono nei mesi successivi, quando dinanzi ai primi risultati negativi per molti giocatori è più facile trincerarsi nelle proprie sicurezze rispetto ad intraprendere strade nuove. È come il rientro da un infortunio,alla prima partita sembri rinato e completamente ristabilito, poi si torna alla relata, l'adrenalina cala, la poca forma fisica influisce e come tutti, chi più chi meno, impieghi il tempo necessario per ritornare sui tuoi livelli. La mia speranza è che la società sia unita e che questa partita è queste dichiarazioni siano una svolta.
  15. Io ho visto belle partite quando all'inizio questa squadra era entusiasta di seguire i dettami dell'allenatore. La palla girava veloce, Pjanic sembrava rinato, ogni pallone che toccava era una verticalizzazione per gli attaccanti. Tiravamo in porta anche 20 volte a partita. Poi alle prime sconfitte ho visto la squadra ritornare sui suoi passi. Arretrare, iniziare a gestire le partite una volta in vantaggio, subire dei brutti pareggi, dimostrarsi meno solida che in passato. E più si dimostrava meno solida e più arretrata e tornava sui suoi passi cioè su come si giocava con il precedente allenatore. Il problema è proprio questo: con Sarri devi fare un gioco propositivo, devi avere il piacere di giocare la palla, di muoverla veloce, di attaccare l'avversario e gli spazi. Invece questa squadra alle prime difficoltà ha come smesso di credere nel nuovo progetto e si è trincerata nelle sue vecchie abitudini e ahimè consuetudini. Io spero che la società insista. Che sia al fianco dell'allenatore e che ci creda fino in fondo. A giugno si tireranno le conclusione. Ora non ha senso.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.