Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Chemical Brother

Utenti
  • Content count

    1,532
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

470 Buona

About Chemical Brother

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    deep space

Recent Profile Visitors

9,490 profile views
  1. Certo, tutto giusto, tranne che nella parte Superlega. Tale soggetto a quanto ho capito vuole limitare i costi, calmierando i prezzi di acquisizione e di ingaggio in modo da rendere sostenibile il sistema. Una squadra con uno stato sovrano dietro come il PSG vede tutto ciò come fumo negli occhi perchè gli impedirebbe di fare quello che per esempio ha fatto quest'anno. Colmo dei colmi, il presidente del PSG lo hanno pure fatto presidente ECA. Mavettapigliainderculo va Cesserin
  2. C'era la premier ieri sera? Qual era la partita di cartello ieri? Vogliono lo spettacolo, AA lo sa ed anche ADL. Il big money futuro è nel coltivare queste generazioni
  3. Il discorso è allargabile alla sua generazione, ve lo ha detto AA in primis ed adesso DeLamentis. Lo capite o no???
  4. Purtroppo è la generazione di adesso, come già hanno evidenziato AA ed il pappone. E il mio gioca pure a calcio
  5. Sono d'accordo. Mio figlio ieri sera, 19 anni, si impossessa del telecomando e gira su Barcellona-Bayern "tanto questi fanno schifo, preferisco la Premier", facendomi incacchiare... Questi sono i giovani adesso
  6. DA www.ilnapolista.it Tipo la Superlega, ma più “democratica”. Aurelio De Laurentiis annuncia in un’intervista rilasciata al Daily Mail “una proposta da 10 miliardi di euro per il calcio europeo”. Di quelle che a suo dire non si possono rifiutare. In pratica è lo stesso principio che ha guidato il golpe Superlega, ma ovviamente il Presidente del Napoli ne parla in altri termini: “Il sistema non funziona più. La Champions e l’Europa League non generano entrate sufficienti per i club per giustificare la partecipazione. Per essere competitivo, hai bisogno di più giocatori di alto livello. Ciò significa che devi spendere di più e il premio in denaro delle competizioni europee non ne tiene conto. Ecco perché i club hanno bisogno di parlare tra loro per creare un torneo più moderno e redditizio per tutti i partecipanti”. “Dobbiamo diminuire il numero di partite riducendo le dimensioni dei campionati nazionali. Inoltre, creiamo un campionato europeo con un sistema di ingresso democratico, basato su ciò che le squadre ottengono nelle loro competizioni nazionali. Ho esaminato un progetto pronto a portare 10 miliardi di euro al gioco europeo, ma ci vuole volontà e totale indipendenza”. “Se non cambiamo le regole del gioco e non lo rendiamo uno spettacolo più attraente, i giovani ci abbandoneranno e il calcio non sarà più la parte centrale della nostra vita. La mia ricerca mi dice che le persone tra gli 8 e i 25 anni hanno smesso di guardare il calcio e preferiscono giocare con gli smartphone: hanno completamente trasformato i nostri figli. Non sto dicendo che l’abitudine di guardare il calcio dal vivo allo stadio morirà, ma ora abbiamo lo ‘stadio virtuale’, che può attirare miliardi di persone a giocare gli uni contro gli altri. Chissà se riusciremo a riportarli sulla strada dello sport più grande e influente del mondo”. Riporto qui la dichiarazione di DeLamentis. Più o meno dice le stesse cose di AA, tipo giovani che non seguono o ricavi da aumentare e gestire. Piano piano stanno tutti venendo dalla nostra parte, alla faccia di Cesserin. Se ci sono i napoletani sono più fiducioso che possa realizzarsi
  7. "Come anticipato da Massimiliano Nerozzi sul Corriere della Sera, la Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) ha dichiarato ricevibile il ricorso presentato nel marzo 2020 da Antonio Giraudo, sospeso a vita dalla Federcalcio dopo i processi di calciopoli. Un grandissimo risultato quello colto dall’avvocato torinese Amedeo Rosboch e da quello belga Jean-Louis Dupont, l’uomo che con la «sentenza Bosman» ribaltò il mondo del pallone. La Cedu, infatti, respinge circa il 90% dei ricorsi che riceve, dichiarandoli «inammissibili». "Ci fu una macroscopica violazione dei diritti della difesa", per non parlare "della ragionevole durata del processo", hanno spiegato i legali di Giraudo, che ora potranno giocare insieme al suo assistito l'ulima partita giudiziara davanti alla Corte europea dei diritti dell’uomo E ora cosa succede? Lo spiega il Corriere della Sera: lo Stato italiano dovrà produrre i documenti a propria difesa; poi, nel caso, oltre alle contro-deduzioni, inizierà la discussione. "Furono lasciati soltanto sette giorni per predisporre le difese, tempo insufficiente anche solo per la lettura di un fascicolo di oltre 7.000 pagine", spiegano i legali di Giraudo. Le conseguenze di un giudizio favorevole, per l’ex dirigente juventino - riporta Nerozzi sul Corriere.it -, potrebbero essere clamorose, anche se clamorose furono alcune pronunce proprio della Cedu: "Una decisione in tal senso aprirebbe una voragine, per calciopoli", aveva osservato l’avvocato Rosb" Tuttojuve Dai dai dai che smerdiamo le medde|||
  8. Chemical Brother

    Juventus - Empoli 0-1, commenti post partita

    Qui ci vuole la Cura Ludovico per queste pappemolle. Purtroppo Conte non può venire.
  9. Chemical Brother

    Udinese - Juventus 2-2, commenti post partita

    In quell'occasione devi dare lo scarico in primis avendo la palla il tuo compagno
  10. Chemical Brother

    Udinese - Juventus 2-2, commenti post partita

    Devi dare lo scarico. Dormivamo
  11. Chemical Brother

    Udinese - Juventus 2-2, commenti post partita

    Anche senza marcarli a uomo, bastava che scendessero i centrali in marcatura. Dormivano?
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.