Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

RSsista

Utenti
  • Content count

    865
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

826 Eccellente

About RSsista

  • Rank
    Primavera

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

5,782 profile views
  1. Senza dubbio il campionato è una competizione più meritocratica della Champions League, nel senso che la squadra più forte il primo lo vince quasi sempre, mentre la seconda si può vincere anche da sfavoriti, con un po' di fortuna. Ciò non toglie che la CL sia il torneo più importante e dovrebbe essere il primo obiettivo di ogni team che ambisce a essere tra i migliori d'Europa. Io, detto sinceramente, baratterei tranquillamente tutti e 9 gli scudetti con anche 1 sola CL. Ne abbiamo semplicemente troppo poche.
  2. RSsista

    Juventus - Sampdoria 2-0, commenti post partita

    "C'è un motivo se gli altri arrivano sempre secondi." Certamente, ma il motivo è che alleni la Juventus, non che la Juventus sia allenata da te.
  3. Caschi male. Credo che sia il mio primo commento in cui nomino sia Sarri che Allegri, da quando il primo allena la nostra squadra. Tra l'altro ho specificato pure che non avevo nulla contro Max. Il succo del mio discorso è: siamo troppo superiori agli altri. Il fatto che si vinca con chiunque lo dimostra. Proprio come anche il Bayern in Germania vince con chiunque sulla panca.
  4. Con la vittoria dello scudetto da parte di Sarri viene anche smentito Allegri col suo "se qualcuno arriva sempre secondo, un motivo c'è". Da "parziale" estimatore di Max, dico che quella frase è una min***ata colossale. L'allenatore incide relativamente poco nel gioco del calcio, tenendo in conto le infinite variabili che esistono (giocatori, dirigenza, ambiente, motivazioni, fortuna, decisioni arbitrali, infortuni, squalifiche, ...). Il fatto che si vinca lo scudetto anche quest'anno è un'ulteriore prova del fatto che la Juventus probabilmente vincerebbe quasi con qualsiasi allenatore di Serie A. Siamo troppo superiori. Forse non nella singola sfida, ma su 38 partite non c'è paragone.
  5. Sicuramente i primi anni di questo ciclo sono stati mediamente più emozionanti e coinvolgenti degli ultimi, ma a mio parere il vero punto di svolta è stato Cardiff. È in quella orrenda serata di giugno del 2017 che qualcosa si è rotto, anche all'interno della dirigenza. Non ho più percepito alcuna "magia" da quel momento in poi.
  6. RSsista

    Sassuolo - Juventus 3-3, commenti post partita

    Qualcuno è in grado di spiegarmi perché stiamo pagando 62 mln annui per Ronaldo? Che apporto concreto dà il portoghese oggi (non 5 anni fa), alla Juventus (e non al Real Madrid), che non potrebbe dare nessun altro giocatore e che quindi giustifica l'esborso astronomico a scapito di investimenti per altri 2-3 ottimi giocatori? Qualsiasi fanboy che non sia in grado di commentare senza fare ironia spiccia, o che si strappi le vesti leggendo il mio post, può astenersi dal rispondere.
  7. Il goal di Muntari mi fece vergognare e sono anch'io del parere che fu decisivo per l'esito di quella partita e probabilmente del campionato. Tuttavia non c'entra una mazza con quello che è accaduto ieri. Ci hanno fischiato 2 rigori a favore. Uno sarebbe stato fischiato con qualsiasi regolamento, mentre l'altro è conseguenza di una regola senza la quale forse saremmo già matematicamente campioni d'Italia. Questo articolo di Sconcerti e una vergogna assoluta, e rivela tutta la frustrazione sua e di chi, come lui, ieri all'89 si stava già trastullando al pensiero di avere un campionato riaperto e una Juve in crisi. Chi è juventino, gode come non mai pensando allo stato d'animo di questa gente.
  8. Non pensare che farebbe giocare la Juve come l'Atalanta. È lo stesso errore di chi pensava che Sarri ci avrebbe regalato calcio spettacolo. E di altri esempi del genere (allenatori presunti maghi che poi hanno fallito in squadre top) nel calcio ce ne sarebbero un'infinità. La squadra la fanno in primis i giocatori, più e più volte ne abbiamo avuto la dimostrazione. Nell'Atalanta si è creata un'alchimia che è per certi versi inspiegabile. I giocatori sanno di vivere in una "bolla" e a ogni vittoria si sentono più uniti e sicuri di sé. Sono convinto che già solo nella prossima stagione, con gli stessi giocatori e lo stesso allenatore, potrebbero tranquillamente tornare ad essere una medio-piccola senza apparente motivo. E l'allenatore c'entrerebbe tanto quanto c'entra quest'anno con le loro vittorie.
  9. Battiamo questi scappati di casa e approfittiamo di questa Champions speciale che non si ripeterà mai più. Mancherebbero solo 3 partite, ovvero è come se ci trovassimo già in semifinale.
  10. È proprio questa la contraddizione in cui cadono i suoi sostenitori: accusano Messi di dipendere dalla squadra, per poi difendere Ronaldo dicendo che la squadra non lo supporta a dovere. O l'una, o l'altra... Manco fossimo il Pizzighettone poi. Siamo la Juventus, nel bene o nel male comunque tra le top 10 nel mondo. Poi c'è quella frase "se poi vogliamo discutere Ronaldo...", che, con tutto il rispetto, è estremamente fastidiosa, perché distorce le critiche in modo tale che sembrino ridicole. Nessuno discute il fenomeno assoluto che Ronaldo è stato per 10-15 anni abbondanti di carriera. Ma non è del passato che si sta parlando. Si parla del presente, e di un giocatore evidentemente nella fase calante della sua carriera. Non capisco perché per alcuni sia così difficile da vedere e da accettare.
  11. Il fatto che la squadra segni di meno da quando c'è Ronaldo è un dato di fatto incontrovertibile. A mio parere è dovuto al fatto che i suoi compagni si sentono in dovere di servirlo da ogni zona del campo, condizionando le manovre d'attacco e sprecando altre potenziali opportunità. Il risultato è che Ronaldo continua a segnare una discreta quantità di goal facendo felici i suoi adulatori, mentre gli altri riducono drasticamente la propria prolificità. Risultato netto: meno goal complessivi.
  12. Sono incredibili gli alibi che arrivano a inventarsi i suoi fanboys pur di difenderlo. Addirittura c'è chi accusa la dirigenza di non avergli costruito la squadra attorno, il che, in altre parole, significa che secondo loro gioca male perché non ha a fianco dei fenomeni come ce li aveva al Real Madrid. Ma i campioni non sono mica quelli in grado di caricarsi la squadra sulle spalle, soprattutto nei momento difficili? Se Ronaldo sa giocare bene e fare goal solo quando i suoi compagni gli passano 400 palloni a partita, vale un decimo dello stipendio che percepisce. Lui e il suo entourage dovrebbero farsi il primo bagno d'umilta della loro vita e rendersi conto che ogni sportivo prima o poi si troverà sulla via del tramonto. Muti e pedalare per salvare ciò che resta della stagione.
  13. Sono stupito per lo stupore per le scarse (o inesistenti) prestazioni di Ramsey fino ad ora. In Inghilterra, dove lo conoscono bene, ai tempi non si capacitarono del perché dell'interesse della Juve, affermando che in squadre come il Liverpool o il City non avrebbe avuto un posto da titolare nemmeno per scherzo. E la Juventus, se non è superiore, è sicuramente una squadra di pari livello.
  14. Dire che le finali arrivano sempre nel momento sbagliato è un'assurdità. Non è che la data venga resa nota il giorno prima. Hanno un anno di tempo per prepararsi e organizzarsi. Semmai è la Juve che arriva sempre in cattive condizioni alle finali. E qui in società potrebbero e dovrebbero farsi una bella analisi di coscienza.
  15. Stupenda. Anche la prima maglia di quell'anno è tra le mie preferite. Adoravo lo stile Nike di allora. Sfornarono maglie bellissime, come quelle dell'Arsenal.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.