Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Rambo87

Utenti
  • Content count

    143
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

492 Buona

1 Follower

About Rambo87

  • Rank
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

4,384 profile views
  1. SANTA VERITÀ. Le parole di Paratici ad inizio anno erano chiare, e spiegavano che il rapporto umano conta di più, e le competenze possono sempre essere migliorate.
  2. Vorrei poter credere il contrario, come ho sempre fatto, ma la realtà a questo giro parla molto chiaro...
  3. Mah, intanto di calciatori ne abbiamo cambiati, e del potenziale comunque c'è, ma questo deve essere sfruttato in modo adeguato. Il punto è che ora abbiamo una squadra che va assemblata e gestita meglio, a prescindere da CR7, e Pirlo, almeno ora, sulla panchina della prima squadra, è completamente fuori luogo.
  4. Chissene: intanto vincevamo ugualmente i campionati.
  5. Avevamo Antonio, ed era un pessimo comunicatore, analfabeta, parrucchino ed alla fine pure traditore, ma intanto ci ha fatto vincere per 3 anni consecutivi. Avevamo Allegri, e lo abbiamo preso a sputazzate, ci lamentavamo che abbiamo perso due finali di Champions e che ci annoiavamo a guardare le partite, ma abbiamo vinto per 5 anni consecutivi. Avevamo Sarri, ed era antipatico, non seguiva il nostro stile, si scaccolava, non riusciva ad imporsi e la squadra giocava male, ma abbiamo vinto anche con lui. Ora abbiamo Pirlo, divinità in terra, autorevole, rispettato da tutti, con le idee chiare, poker face, stile Juve, il salvatore di una squadra a fine ciclo, e non solo non riusciamo a vincere neanche con le piccole, ma non riusciamo neanche a fare un tiro in porta, e ci facciamo pure prendere a randellate in faccia da un Barcelona allo sfascio e senza proprietà. Ragazzi, si stava meglio quando si stava peggio: "corto muso", ma almeno si vinceva, che in fondo, per la Juve, è sempre stato l'unica cosa che conta. Niente nostalgia, ma semplice consapevolezza, che tutti noi dovremmo avere.
  6. Che poi è strano: è come se Morata negli altri club non riuscisse ad esprimersi, mentre con noi invece si comporta da campione. Pazzesco di quanto la mente faccia la differenza, a prescindere dal talento.
  7. Rambo87

    Stile Juve

    Stile Juve è ignorare polemiche, poche risposte (ma taglienti e disarmanti) e puntare ai fatti ed alla realtà, lasciando chiacchiere e lamentele agli altri.
  8. "È già un punto fermo" È appena arrivato, ed ha fatto un paio di partite in croce. Titoli markettari...
  9. Già solo quel gol vale il prezzo di tutta la sua carriera da noi. Ragazzi... Deportivo con Tudor, Barcelona con il Panteron Zalayeta e Real Madrid con Trezeguet, Del Piero e Nedved. Ma di che caxxo stiamo parlando? Quella era una squadra perfetta, ed il 2003 era l'anno in cui dovevamo vincere tutto. Ed abbiamo perso ai rigori contro i culoni del Milan (che sono arrivati in finale dopo aver trovato tutte squadre abbordabili), complice un maledetto giallo a Nedved nella partita di semifinale di ritorno; e siamo riusciti a perdere anche la finale di coppa Italia contro il Parma di Di Vaio (che poi acquistammo l'anno dopo, e che da noi non esplose mai). Parliamo di ormai quasi 20 anni fa... Quanta nostalgia... Mi spiace anche che i più giovani quell'epoca non l'abbiano mai vissuta, ma gli over 30 sicuramente se la porteranno per sempre nel proprio cuore.
  10. "Singolare"? È da 9 anni che la Juventus ha quotidianamente tanti problemi, e da 9 anni puntualmente vinciamo almeno il campionato. Se questi sono gli esiti, allora che continuino i catastrofismi 😉
  11. I calciatori della Nike cage facevano paura. Ma è anche vero che erano altri tempi: altro calcio, basato più sullo spettacolo e meno sull'ossessione per la vittoria, ed in cui ci si poteva esprimere in ogni sfaccettatura. Al giorno d'oggi la testa vale molto più del talento, ed è quella che si cerca principalmente quando si sceglie un giocatore.
  12. Rambo87

    Noi Juventini, siamo davvero tifosi?

    No, noi juventini vogliamo solo vincere, e pretendiamo anche di emozionarci, esigendo pure un bel gioco che si basa prettamente su considerazioni personali. Se vincessimo una finale di champions 6 a 0 troveremmo da ridire anche su quello, trovando il pelo nel * del giocatore che si è messo meno in mostra. Non è colpa nostra: è che ci hanno abituati bene, ed ora esigiamo sempre di più, anche se non sappiamo cosa vogliamo.
  13. Ci sono degli eventi che ti rimangono dentro, e che puntualmente saltano fuori come fantasmi del passato, torturandoti per il resto della tua vita. Per Baggio fu il rigore nella finale della a coppa del Mondo del 94 contro il Brasile. Per Conte la traversa nella finale di Champions del 2003 contro il Milan. Per Benatia il rigore contro nella nei quarti di Champions contro il Real. Per Ronaldo e Bobo il 5 Maggio 2002. Per Totti e Di Livio Byron Moreno con la Nazionale contro la Corea del Nord. Per Nedved il cartellino giallo nella semifinale di ritorno del 2003 in Champions contro il Real. Per Inzaghi la parata sul colpo di testa nella finale di Champions del 2003 contro di noi.
  14. Non mi risulta che l'ambiente Juventus sia stato spaccato, anzi, è uno che l'ambiente semmai lo unisce, ed Allegri è ripartito infatti dal suo lavoro, specie in termini di mentalità, per vincere altre 5 volte consecutive.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.