Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Search the Community

Showing results for tags 'lazio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2019-2020
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendars

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Found 9 results

  1. Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo.
  2. superfabietto

    Dieci domande per Sarri

    Le 10 cose a cui, da semplice tifoso, vorrei Sarri desse delle risposte: 1) "il tridente vero lo vedremo solo in determinate partite, al momento non siamo in grado di sostenerlo sempre" JUVE LAZIO Supercoppa, partita secca contro una Lazio in grande spolvero, parte con il tridente 2) La Juve incentra il mercato su questi nomi in entrata: Danilo, Ramsey, De Ligt, Rabiot. Quando sono in condizione, giocano sempre Matuidi e Khedira. Nelle ultime tre partite toglie De Ligt e gioca Demiral. Che diventa titolare. Stravolgendo la logica di affiatamento Bonucci-De Ligt. 3) Ramsey ha ripreso da poco ad allenarsi con una certa continuità, entra lui al posto di Higuain. Tenendo in panchina Bernardeschi. Definito dallo stesso Sarri importantissimo per l'equilibrio della squadra. 4) Giochi due volte con la Lazio in pochi giorni, e commetti gli stessi errori. Prendi gol su azioni che ribaltano il fronte dall'esterno lasciando i terzini in balìa degli avversari. 5) Ti ostini a giocare senza mai andare sugli esterni contro una squadra che gioca con 3 difensori e 5 centrocampisti. Inserisci Douglas Costa, e lo fai giocare non sugli esterni, ma da trequartista. 6) Giochi alla garibaldina attaccando e prendendo rischi enormi contro una squadra che ha nelle veloci ripartenze il suo punto di forza. 7) A fine partita dici (forse in preda alla crisi del fumatore di mozziconi) che "se la Lazio continua così, ci toglieremo il cappello a fine stagione e faremo i complimenti". Stai forse dicendo che la Lazio è più forte della Juve? 8 ) Al Napoli giocavano sempre gli stessi, alla Juve cambia una formazione ogni 3x2. In una fase in cui la squadra deve apprendere nuovi meccanismi mi sembra una scelta illogica. 9) Ad inizio stagione, quando iniziò a far giocare il 4-3-1-2 causa infortunio di Douglas Costa, disse che sarebbe ritornato al 4-3-3 con Douglas Costa. Rientra Douglas Costa dall'infortunio, e lo fa giocare sempre in posizione di trequartista. 10) Nel calcio, non esistono solo due moduli, e ci sono anche gli avversari: ogni tanto ci vuole qualche mossa che sparigli un pò le carte. Altrimenti ti prendono le misure, e paghi le conseguenze La sconfitta ci può stare per tanti motivi. L'atteggiamento della squadra tuttavia non è giustificabile. Le vacanze di Natale spero servano ai vertici societari, a Sarri, ai giocatori a meditare sugli errori e ad invertire la rotta. Buon Natale a tutti A cura di: Fabio Franco
  3. Juventus (4-3-1-2): Buffon; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Dybala, Cristiano Ronaldo
  4. Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Dybala, Cristiano Ronaldo.
  5. DUBBI SUL MANI DI WALLACE RIGORE OK: LULIC TRATTIENE ● Al 36’ controllo scomposto nella sua area di Wallace, che in scivolata intercetta il pallone prima con la gamba e poi con il braccio molto largo. Un gesto che in gergo si definisce «negligente». Guida valuta la chiara involontarietà ma non l’eventuale colposità: resta più di qualche dubbio (del resto per episodi simili in più di un’occasione si è ricorso alla review). Nella ripresa, al 4’ scintille per una manata di Lucas Leiva a Matuidi, che reagisce: Guida fa bene ad ammonire entrambi. Al 30’ pareggio della Juventus: azione sulla sinistra di Bernardeschi che mette la palla in area per il tiro di Dybala respinto da Strakosha proprio sui piedi di Cancelo. Nell’occasione qualche dubbio su una posizione di fuorigioco di Ronaldo, che comunque non interferisce. Al 42’ non sfugge a Guida la trattenuta di Lulic su Cancelo prima ancora che arrivi in area il tiro cross di Bernardeschi (in posizione regolare). Giusto assegnare il rigore, poteva starci anche l’ammonizione di Lulic. La Gazzetta dello Sport CdS: Trattenuta più contatto sulla gamba: è rigore Partita più che buona per Guida, aiutato dall’assistente Carbone (perché se pensiamo ad un suggerimento VAR fuori protocollo nell’attesa fra il fallo e il fischio....) nell’episodio che ha deciso la partita. RIGORE Partiamo dalla fine, allora: prima ancora che Bernardeschi tiri (o suggerisca dentro), Lulic aggancia il braccio destro di Cancelo e lo trattiene. C’è, anche un contatto basso, con la gamba sinistra del giocatore della Lazio che tocca il destro dell’avversario, che finisce per autosgambettarsi. Guida non fischia subito, passano dieci lunghissimi secondi, poi l’arbitro indica il dischetto e non va a rivedere le immagini, il che induce a pensare che sia stato l’assistente numero uno, Carbone, a segnalarglielo. NO RIGORE Doppio episodio nel primo tempo: piccole proteste per un sospetto tocco di braccio destro di Bastos (ma sembra controlli prima colpetto, comunque fuori area) e subito dopo di Wallace (ma in scivolata sta allontanando il pallone e si calcia sul braccio che è a terra dopo la caduta). DISCIPLINARE Equilibrato da un punto di vista disciplinare: 7 gialli, 4 doppi, buon vantaggio su quello a Milinkovic. Il Corriere dello Sport
  6. Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Bentancur, Can, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo.
  7. Partita senza episodi da Var. Al 13’ Chiellini aggancia il piede di Immobile, l’arbitro Irrati non se ne accorge: sarebbe stata punizione da buona posizione. Al 19’, al termine del primo assalto della Juventus, Ronaldo pizzica con le dita della mano sinistra il pallone lanciato dal tiro-cross di Bernardeschi: a norma di regolamento ci starebbe il giallo, ma impossibile vederlo a velocità normale. Al 30’, sul tiro da fuori di Pjanic che porta in vantaggio la Juve, Ronaldo è oltre la linea e proprio sulla traiettoria del pallone, ma non sembra coprire la visuale al portiere Strakosha. Alla fine del primo tempo Alex Sandro blocca una discesa di Marusic, sotto gli occhi dell’assistente Peretti, che non segnala: Irrati interviene comunque. Nella ripresa, al 22’ fischia un fallo molto dubbio a Milinkovic, che protesta. Giallo severo. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  8. Szczesny 6 Cancelo 6 Bonucci 6,5 (Probabilmente l’avversario peggiore sono fischi e cori della curva che non gli ha perdonato la stagione milanista. Più facile chiudere Immobile e gli altri laziali che tentano di avvicinarsi a Szczesny: i tempi sono quelli giusti, la gestione del pallone un aiuto non indifferente per Pjanic. Aspettando prove più impegnative, sta tornando il vecchio Bonucci bianconero) Chiellini 7 Alex Sandro 5 Khedira 6 (Togliete tutto ad Allegri, forse anche Ambra, ma Khedira no. E ancora una volta l’adorato tedesco mostra due facce: pericoloso in attacco, con il palo che gli nega il secondo gol stagionale, ma agonisticamente non sempre irreprensibile. Mestiere e senso della posizione sono da Pallone d’oro, ma ogni tanto lo faremmo rifiatare per ritrovarlo in versione più sprint) Pjanic 6,5 Matuidi 6,5 Bernardeschi 6,5 ( Avesse retto per 90 minuti il ritmo del primo tempo sarebbe stato disumano. Invece ha autonomia limitata. Ma quandoc’è è impressionante. Pericoloso (gran tiro parato da Strakosha), sempre in profondità, sempre presente in appoggio, fa cose semplici e utili: corsa, dribbling, cross e tiro. L’idea di vederlo mezzala pura è affascinante; prima o poi succederà, a serbatoio pieno però) Ronaldo 6,5 (Aspettando quello vero, ci si può accontentare del gran tiro deviato da Strakosha e di un paio di azioni nelle quali la classe si vede tutta. Anche se offuscata da una condizione fisica non ottimale e da una collaborazione ancora precaria con tanti compagni. Poi un paio di dribbling più convinti, invece di alleggerire sempre,sarebbero stati apprezzati. Ancora a secco. Buona la terza?) Mandzukic 7 Douglas Costa 6 Emre Can 6 Bentancur s.v Allegri 6,5 La Gazzetta dello Sport La Repubblica Il Corriere della Sera QN _La Nazione Libero
  9. Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Douglas Costa; Ronaldo.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.