Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'manchester'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2018-2019
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendari

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    End


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    End


Gruppo


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Trovato 4 risultati

  1. Il teatro dei sogni è diventato per una notte il regno fatato dove niente è impossibile per un ragazzo di 24 anni che aspira allo status del campione. Paulo Dybala spiazza de Gea con uno dei suoi tiri mancini. Il calcio è spesso una questione di tempo e il diez bianconero sceglie la serata giusta per rimettersi la maschera da gladiatore. Gli mancava una rete in un grande stadio. Paulo la spugna, il ragazzo dallo sguardo vispo che assorbe ogni consiglio e lo mette in pratica, non ha perso tempo: senza Mandzukic e nella serata che doveva essere di Cristiano Ronaldo (accolto dagli applausi dai suoi ex tifosi, molti dei quali si sono presentati allo stadio con una maschera con il suo volto) ha ritirato fuori dal cassetto l’istinto killer da area di rigore. Cross di Ronaldo da destra, respinta corta del portiere per anticipare Cuadrado e Dybala che inverte la corsa e trova l’equilibrio per colpire al volo di piatto sinistro. E’ il gol numero 10 della sua collezione europea, pesantissimo per il passaggio del turno della Juventus. In Inghilterra aveva già segnato a Wembley contro il Tottenham, la vittima più illustre era stata finora il Barcellona, eliminato nei quarti con una doppietta. Nella serata magica dello Stadium aveva rubato la parte del protagonista a Leo Messi, nello shakespeariano Old Trafford ha oscurato l’amico Paul Pogba, 10 per un anno alla Juve. Qui un altro numero 10 bianconero, Alessandro Del Piero, segnò su rigore il gol vittoria nel ‘96 (0­1) e fece il bis un anno dopo, quando però finì 3­2 per gli inglesi. Qui Paulo ha chiuso la sua serata da 10 e lode con una corsa sotto i tifosi bianconeri, con addosso un giaccone lungo fino ai piedi, dopo aver sofferto negli ultimi minuti dalla panchina. Paulo ha giocato a Manchester la gara numero 150 con la maglia della Juventus. Ha segnato lui gli ultimi quattro gol bianconeri in Champions League, tre dei quali nel primo tempo. Il confronto con Cristiano Ronaldo è impossibile (121 reti in Europa contro 10) però finora ha inciso più lui del nuovo acquisto. Cristiano lo ha preso metaforicamente per mano e l’ha guidato nel luogo dove si sente più a suo agio. Nell’azione del gol c’è un ideale passaggio di consegne: sul pallone crossato dal portoghese c’è scritto «Ora tocca a te, anche tu puoi essere un numero uno». Dybala più Ronaldo, Dybaldo europeo. I numeri di Paulo parlano di 50 passaggi positivi è solo 5 negativi. Dybala ha giocato una partita tecnica e di grande qualità. Dybala ha segnato cinque gol nelle ultime quattro presenze in Champions. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  2. Szczesny 6 (Per il calcio, pochino: parata facile su colpo di testa di Pogba, tuffo a bloccare un tiro di Martial nel finale. Per altre attività, il flipper: l’unico reale pericolo è un tiro da fuori di Pogba che sbatte sul palo che poi gli rimpalla addosso. In qualche modo) Cancelo 6,5 Bonucci 7,5 (Bonucci da collezione: difensore XL dentro l’area. Gran chiusura su Martial, tanta presenza, spunto cancellato a Rashford. E nel finale fa quasi gol di destro) Chiellini 7,5 Alex Sandro 6,5 Bentancur 6,5 Pjanic 7 Matuidi 7,5 (L’ubiquità su 105 metri. E’ uno e centomila: sradica, copre, per come pressa toglie la voglia di vivere. L’ultimo duello, vinto con l’amico Pogba, è un simbolo) Cuadrado 6,5 Ronaldo 7,5 Dybala 7 (Un vintage Del Piero: il numero 10 fa vincere la Juve a Old Trafford. Prende la gomma e cancella i dubbi sul rendimento nelle partite importanti.) Bernardeschi 6 Douglas Costa s.v Barzagli s.v Allegri 7,5 La Gazzetta dello Sport La Stampa Il Corriere della Sera La Repubblica Il Giornale Libero
  3. http://youtu.be/r8Qz_TH43k8 Nel mondo bianconero è entrato ormai da una settimana, ma da oggi Paul Pogba è anche ufficialmente un giocatore della Juventus, a cui il giovane centrocampista francese si è legato per i prossimi quattro anni. In questi giorni Pogba ha già avuto modo di allenarsi con i compagni a Vinovo e anche di esordire nel finale dell’amichevole di mercoledì, a Ginevra, contro il Benfica. Pogba, fisico e talento per la Juve Uno dei talenti più promettenti del calcio europeo. Paul Labile Pogba ha davvero tutte le carte in regola per divenire un assoluto protagonista del calcio del vecchio continente: ha fisico, tecnica, personalità, visione di gioco e intelligenza tattica. E soprattutto, a soli diciannove anni, ha anche ampi margini di miglioramento. Nato a Lagny sur Marne, tira i primi calci nel Roissy-en-Brie e successivamente nel Torcy. Già a 14 anni viene scelto dal Le Havre, dove gioca due stagioni, prima di trasferirsi oltre Manica, nel Manchester United. In Inghilterra continua l’iter nelle giovanili, gioca nella squadra riserve e nell’ultima stagione fa il suo esordio sia in Coppa di Lega che in Premier League, collezionando in tutto, con la Prima Squadra dei Red Devils, quattro presenze. Convocato in Nazionale fin dall’Under 16, ha percorso tutta la trafila delle rappresentative giovanili ed è attualmente un punto fermo e il capitano della Francia Under 19. juventus.com
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.