Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

VS Info

Vinci 2 BIGLIETTI VIP per Juventus - Atlético Madrid con VecchiaSignora e Socios.com.Per partecipare c'é tempo fino alle 18 di oggi!!

Recommended Posts

Grazie per la bella iniziativa e opportunitá che state dando a noi tifosi perché sará un'esperienza davvero unica per chi avrá la fortuna di andare.

 

Juventus per me significa semplicemente famiglia, una famiglia che però ha due significati. Il primo, quello classico, la famiglia dei tifosi, non ho mai avuto molte occasioni di andare allo stadium purtroppo ma per quelle pochissime volte che mi sono potuto permettere di andare ho sempre avuto occasione per parlare col mio vicino di posto, é sempre bello parlare, discutere, a volte anche animatamente, tifare, urlare, gioire o soffrire e alla fine indipendentemente dall'esito della partita bersi qualcosa insieme, perché tifare Juve é anche questo, non importa il colore della pelle o la regione di provenienza, non importa se il tuo dialetto é siculo o piemontese o se magari parli un italiano scadente perché vieni dall'estero, allo Stadium siamo tutti fratelli, i colori sono solo il bianco e il nero, si può dire che siamo tutti figli della vecchia signora quando tifiamo insieme. La Juventus per me rappresenta anche un'altra famiglia: la mia. Da quando la mia nonna si é ammalata, la Juventus é il pretesto che si usa per riunire la famiglia e guardare la partita tutti insieme tirando su di morale il nonno quando si sente solo, magari davanti a una bella pizza, é l'occasione per condividere un bel momento tutti insieme tifando per gli stessi colori cercando di strappargli un sorriso. Juventino lo é anche mio fratello che a 10 anni tifa con una grinta mai vista prima, segue le partire da quando ne aveva 5, é andato allo stadium con me una sola volta per la coppa italia e da li sogna di andare a vedere almeno un'altra partita praticamente ogni notte e non ci risparmia da domande tipo "Ma come si vede in curva? Chi sono gli ultras? Dove si siede Agnelli? E Paratici?" oltre che bacchettarci quando sbagliamo i nomi dei dirigenti. Vedere una partita in tribuna gli farebbe vivere un sogno, dopo il rigore all'ultimo minuto di Madrid l'anno scorso andó avanti a piangere 3 giorni. Questa é la Juve per me, una famiglia dai molti significati, ed é questo il motivo per cui vorrei vincere questi biglietti per loro, regalerei loro un sogno.

Grazie e forza Juve.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh che dire... secondo me essere tifoso della Juve non è affatto un qualcosa di facilmente descrivibile, è  - in maniera più assoluta - un modo di interpretare fatti e circostanze che avvolgono la nostra vita quotidiana. Riassumendo: un "modo di vivere"! E' quell'ambizione, quella determinazione, quella voglia di eccellere, di affermarsi, di lottare e mai mollare, di superare i propri limiti e migliorarsi sempre più. E' il desiderio di primeggiare, di competere, di cadere e rialzarsi, con la testa alta ed ancora più forti di prima. E' la galanteria, è lo stile che contraddistingue lo sposalizio tra bianco e nero. Sono questi gli elementi che contraddistinguono il tifoso bianconero, riconoscibili tra tanti, unici come la fede calcistica che ci accomuna. Questo è il credo di noi tifosi juventini, che ci porta a "vincere" nella vita proprio come la nostra squadra fa sul campo. Sempre e solo con il nostro stile. Sempre in compagnia della Vecchia Signora. Sempre e solo #finoallafine! 

 

Un qualunque tifoso bianconero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Essere tifoso della Juve vuol dire essere

Portavoce di un popolo, espressione di uno stile, spettatore di un mito, parte di una leggenda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa significa essere tifoso juventino?

significa passare i giorni precedenti alle partite con la tensione di portare a casa un risultato soddisfacente, saltare impegni importanti pur di guardare una partita, criticare in modo costruttivo la squadra ma con rispetto e tifare sempre e solo Juve. 

e poi guardare con ammirazione i giocatori che ogni giorno combattono per la nostra squadra.

Juventus = Emozioni infinite

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inutile scrivere grandi proclami, tutti noi amiamo la Juve e abbiamo belle storie da raccontare, per questo sarò breve. 

La Juve è la mia vita, per questo tifo per Lei. 💖

#FinoAllaFine 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che vuol dire essere juventino?essere juventino per me è un qualcosa che mi porto dentro dalla nascita,cresciuto con mio padre juventino in una città altamente anti juventina come Firenze,crescendo anno dopo anno la passione è cresciuta sempre fino a farla diventare una dipendenza perché L essere juventino per me non si limita alla partita settimanale,ma lo vivo giornalmente cercando notizie,formazioni allenamenti insomma seguendo sempre il mondo juve,L essere juventino è il vivere il giorno delle partite importanti sopratutto in champions con un ansia incredibile e pensando solo a quello,non dormendo dopo una brutta sconfitta o svegliarsi felice dopo una vittoria,ma soprattutto ad oggi L essere juventino per me è anche una sofferenza perché nonostante i tanti successi visti anche allo stadio tipo juve barca 3-0 o juve real 2-1 alla fine ho sempre la mancanza di vedere una champions vinta perché nel 96 avevo 2 anni e quindi questa coppa per me è sempre stata una sofferenza incredibile,alla fine racchiudendolo in poche parole L essere juventino per me è passione gioia sofferenza che solo chi veramente tifa e soffre per qualcosa può vivere e capire 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per l'iniziativa. 

Per me essere juventino significa TUTTO... Perché Tutto per me gira intorno alla Juve: il mio stato d'animo, la mia felicità e tutto questo influenza anche la mia vita quotidiana. Sono juventino da quando ero piccolo ma purtroppo per via della mia lontananza da Torino non sono riuscito ad andare molte volte a vedere le partite... Spero che questa possa essere la volta buona! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Essere Juventino significa: vivere e combattere per arrivare al successo, perché nella vita contano solo i voti, non quanto tempo passi a studiare, contano i risultati, non quanto tempo passi in ufficio, contano le vittorie, non quanto giochi bene. Essere Juventino è vivere con questa idea in testa, per non accontentarsi dei mezzi/finti traguardi 💪 #FINOALLAFINE 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Essere un tifoso della Juventus vuol dire in infinità di cose. Prima di tutto per me la Juve è l’occasione per stare con gli amici, gioire e emozionarsi insieme a loro. Vuol dire non dormire per due giorni prima delle partite, vuol dire continui cambi di umore in base ai risultati. La Juventus per me è passione, emozione e vittoria! Sempre, fino alla fine!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appartenere a qualcosa o a qualcuno è frutto di un richiamo viscerale che ignora ogni qualsivoglia impedimento . Non ricordo di aver “iniziato” a tifare la Juventus, o forse sì : l’11 febbraio 1989. Quando sono nato : insieme agli occhi marroni, al peso 2850kg, all’altezza 52 cm , c’era anche un altro aspetto , il più importante , avevo il sangue bianconero. Quindi non ho avuto il tempo di apprezzare le gesta dei campioni bianconeri ...  si definisce DNA . 

Tifare per la Juve significa per me  conoscere solo due tipi di emozioni: il bianco  o/e il nero , la vittoria o/e la sconfitta . L’euforia o la delusione . Lo juventino non conosce sfumature, non accetta compromessi o mezzi risultati. I pianti , di gioia ... i magoni per le cocenti delusioni . I ritorni a casa dopo le partite  con i sorrisi a 32 denti o con gli occhi tristi ma con la forza di crederci sempre. ( l’ultima per citarla la trasferta di Madrid) . Ho provato a scrivere qualcosa , ma essere juventino non si può spiegare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'essere Juventino, oltre a significare  il forte senso appartenenza ad una grande famiglia, è uno stile di vita. Questa è scandita, di settimana in settimana, dai 90 minuti in cui in campo è protagonista la Vecchia Signora: le emozioni  che regala, nel bene o nel male, sono uniche e indescrivibili. Non c'è orgoglio più grande che sfoggiare la maglia bianconera! 

'Vincere non è importante,  è l'unica cosa che conta!'

Share this post


Link to post
Share on other sites

la Juventus per me non è solo una squadra, ma letteralmente uno stile di vita: sono ormai 10 anni che la sostengo (fin da piccolo, e crescere juventino a Napoli non è per niente facile😅), e per me vedere per la prima volta un match allo Stadium sarebbe un sogno🖤🤞🏼

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Juve è la mia vita.

Ha scandito ogni angolo della mia esistenza.

Lego a lei, ai ricordi delle emozioni che mi ha regalato quelli della mia infanzia, della mia adolescenza.

Ma quello che ho più nel cuore è quella maledetta sera del 2006, quella della retrocessione.

Tornai a casa in lacrime. Non potevo crederci. 

Ma ero comunque convinto e certo che prima o poi saremmo tornati.

A maggio 2012 ho ripercorso la stessa strada dopo aver sfilato per il 30esimo tricolore.

Ero di nuovo in lacrime. Ma stavolta di gioia.

Ho i brividi, se ci penso.
Ho dato tanto alla Juve.

E la amo perchè dà tanto anche lei a me.

TI AMO.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Essere tifoso della Juventus secondo me vuol dire avere decisamente del buongusto nel riconoscerla come la più bella fra le tante altre. La storia, lo stile e le emozioni con cui ci ripaga sono cose che mi rendono ancora più fiero di tifare per questa squadra, soprattutto quando, passati gli anni più buii, si rialza e riparte con quasi un decennio di vittorie consecutive e colpi di mercato che farebbero gola a chiunque. 

Grazie Juve.

 

Buona fortuna a tutti e grazie a VS e Socios per questa opportunità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Juventino da sempre, preso dalle cose "adulte" (lavoro, figli...) ma con sempre uno spazio bianconero nel cuore! 

Grazie per l'opportunità di potere vedere, dopo tanti anni, una partita di champions dal vivo!

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa significa per me essere tifoso della Juventus?

Essere tifoso della Juventus è un misto di sensazioni difficili da spiegare a parole. È l'emozione che percepisci quando entri allo Stadium, è la commozione che provi quando ripeti i nomi dei giocatori alla lettura delle formazioni, è la trepidante e snervante attesa a un calcio d'inizio, è l'orgoglio per la nostra storia, è l'amore incondizionato per i nostri colori, è un abbraccio con una persona sconosciuta accanto a te quando si segna un gol. Credo che essere tifoso della Juventus sia una delle scelte migliori fatte in vita mia, perché ogni giorno il pensiero è rivolto a quei colori, a quella maglia, a quella storia di cui, nel mio piccolo, sento di fare parte.
La Juventus è una tentazione a cui sono felice di cedere, è un amore grande e sconfinato, è una fiamma che arde e che non si spegnerà mai.
Essere tifoso della Juventus è questo e molto altro, che ti fa sussultare, che ti fa sentire vivo, che ti rende felice e che non si può descrivere... Lo sai tu, lo sanno i tifosi come te, riesci a scorgerlo dentro, nell'anima, ma le parole non saranno mai sufficienti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me essere juventina vuol dire soffrire, gioire, impazzire per tutta la squadra insieme. Significa avere un amore indescrivibile per quei ragazzi che cercano sempre il nostro sostegno. Vincere questo concorso sarebbe importantissimo per regalare alla mia migliore amica un’ottima sorpresa per il compleanno! 

Grazie per l’opportunità! 

Fino alla fine! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Temere l’amore è temere la vita, e chi ha paura della vita è già morto per tre quarti.

Amo questi colori e sono certo che, Martedì 12, mostreremo il nostro cuore!

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS! ️ #GETREADY 

Share this post


Link to post
Share on other sites

For me, being a Juventino in Canada is something that I both love, and hate at the same time. I love it because every matchday, I crowd around the television with my friends and family in black and white, to watch Juventus play. It consumes us! It’s all we talk about, all we think about, and one of the only things in life that can give us this feeling. However, since we are in Canada, we don’t have the luxury of being able to go to games like someone in Europe. We aren’t able to share our passion at the Allianz Stadium just because we live faraway. Even though I hate not being able to go to the stadium, I feel that because we live far away, it makes me even more passionate to follow the team and support, even though I’m halfway across the world. 

 

This team is absolutely everything to me! Fino Alla Fine is more than just a saying, it’s a way of life. In my toughest years, I decided to get this saying tattooed on my body. So that anytime I struggle, I can have a reminder to push and fight through my challenges, until the end. 

 

Grazie per questa opportunita! 

Fino Alla Fine, Forza Juventus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hey guys. I love it that you take such amazing iniciatives to help the community. 

To me it is a dream to watch juve on the stadio. I was born on the same day that juve last won the Champions League trophy, so it is written in the stars that i would be a juventino. There is nothing else important when its juve day. It is just incredible how this team affects me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa significa per me essere juventino?

La juve é una filosofia, é uno stile di vita é una religione, é gioia, adrenalina, amore, passione....è un sogno..si per me é  tutto questo...portero per sempre nel mio cuore l unica partita (purtroppo) che ho visto allo stadium juventus celtic...sono partito da solo...quando ho visto lo stadio lo store e il mondo juve non credevo ai miei occhi...ero come un bambino a cui regalano il suo gioco preferito...sarebbe bellissimo tornarci e incitare a squarcia gola i miei beniamini...chiunque venga selezionato spero dia il suo apporto perke anke noi entreremo in campo in questa partita con il cuore e con la voce...dobbiamo ribaltarla...vogliamo la coppa...e come diceva sivori qui bisogna lottare sempre e quando tutto sembra perduto bisogna crederci ancora....fino alla fine forza JUVENTUS

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho mai visto da vicino la Juve è per me sarebbe una gioia immensa. Da quasi 17 anni seguo la Juve, ho litigato per la Juve chissà quante volte. Sto pensando di spostarmi a Torino, e uno dei motivi principali è la mia Juve. Ho vissuto tra l'Albania e la Puglia, con la Juve nel cuore. La Juve è parte di me, analoga al mio carattere, la amo perchè non molla mai, è una squadra vincente, forte, tosta. Fino alla fine. #forzajuve

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono nato il 24 maggio del 1996. Forse un segno del destino. La mia famiglia riunita a guardare la finale di Champions accanto a mia madre, in ospedale. Me li immagino mentre esultano davanti al televisore. Forse li avrò sentiti, mentre ero ancora nel pancione, e mi sarò disperato per non aver potuto vedere quella maledetta coppa, mentre veniva alzata al cielo dagli uomini con le stelle gialle sulle spalle. Da allora, d'altronde, l'hanno tirata su sempre gli altri. Ricordo quando perdemmo la finale con il Milan, e quell'occhiata di Sheva, e la corsa verso il letto per piangere, mentre sentivo strombazzare le auto pronte per i caroselli. Le finali di Berlino e quella assai più deludente di Cardiff. Non l'ho mai vista alzare. Ma chi se ne frega. Ricordo il momento nel quale annunciarono su Rai1 la retrocessione in B, le maglie rosa Ora Basta fuori dal San Nicola (a Bari, dove abito). Non importa. Se la Juve perde, io grido più forte. Cresce l'amore. E' questo la Juve per me: la magia dell'attesa per una partita, anche nell'amichevole nel tour estivo negli Usa. Forse molti meriteranno più di me di vincere questo concorso. Ma se ce la dovessi fare, prometto di rompermi le corde vocali per sostenere la squadra, anche se dovesse andar male. Come ogni volta che vado allo stadio. Come, probabilmente, avrò fatto nel pancione il 24 maggio del 1996. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.