Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 02/26/2018 in all areas

  1. 2 points
  2. 1 point
    Guarda ci sono solo due smartphone sul mercato che possono fare al caso tuo: Sony XZ1 Compact Display 4.6" Snapdragon 835 4 gb ram Batteria super Fotocamera di alto livello Led presente Io che amo ancora i compatti ce l'ho e dire che mi trovo divinamente è dire poco, poi hai tutta la qualità del marchio Sony che è sempre una garanzia. Ovviamente, però, devi salire molto con il budget, perchè parliamo di un top gamma a tutti gli effetti visto l'hardware di primo pelo che monta. Su internet lo trovi in varie colorazioni a poco più di 400€. Sony X Compact Si tratta del modello precedente a quello indicato sopra, display stessa misura ma con specifiche tecniche più carenti: Snapdragon 650 3 gb di ram Camera di medio-basso livello Buona batteria Led presente Questo lo trovi facilmente qui e rientra nel tuo budget: https://www.eprice.it/smartphone-SONY/d-9016551?meta=TRVP_mp Personalmente consiglio il primo modello, vale il sacrificio economico in più e ti durerà molti più anni visto l'hardware potente e aggiornatissimo che ha, comunque anche il secondo è un ottimo device. Spero di esserti stato d'aiuto
  3. 1 point
    Di positivo ha causato l'espulsione diretta di Marusic che salta Lazio Juventus ...
  4. 1 point
    Sono stata al concerto di Busto Arsizio, in un PalaYamamay strapieno per l'occasione (4'000 persone), IN PRIMA FILA appoggiata alla transenna. Il palco progettato a forma di chiave è una figata, perché aumenta esponenzialmente il perimetro delle transenne e quindi permette a molte più persone di godersi lo spettacolo dalla posizione migliore. Che posso dire? Qui siamo tutti suoi fan, quindi lo sapete già: i suoi non sono solo semplici concerti, col cantante che esegue la sua scaletta, saltella un po' sul palco, batte il cinque a quelli in prima fila e stop. Sono degli SPETTACOLI COMPLETI, che non sfigurerebbero in teatro. Scenografie e costumi fantastici, idee geniali, gag comiche con il mitico Diego, ballerini eccezionali, spiegazioni introduttive prima dei brani a volte serie e a volte più facete: Michele non perde mai occasione per mostrare a tutti quanto sia intensa - quasi maniacale - la sua ricerca della PERFEZIONE, per offrire al SUO pubblico uno spettacolo indimenticabile. Lui scoppiettante come sempre, si muove come un furetto sul palco senza mostrare il minimo segno di affanno EPICO il momento in cui, durante Una Chiave, il buon Capa sale su una struttura a forma di chiave con le ali e, munito di imbragatura, si lascia trasportare in aria, in piedi su questo singolare Pegaso, vestito di bianco: miglior modo per veicolare il messaggio di quella canzone stupenda non c'era. Io sono letteralmente andata in delirio quando ha fatto Jodellavitanonhocapitouncazzo finale stratosferico con un altro pezzo che amo particolarmente, Abiura di me, e pioggia di stelle filanti sul pubblico. Non ho più parole per dire quanto sia GRATA alla Vita per aver donato a tutti noi questo artista straordinario e questa persona meravigliosa.
  5. 1 point
    @Ronnie O'Sullivan Sulla Turchia ti rispondo qui perché mi pare più in-topic rispetto alle migrazioni. Anche secondo me quel golpe puzza di bruciato e ci vedo una manovra dei servizi turchi (coinvolti fino al collo nei traffici con Daesh -petrolio, combattenti, armi) in combutta con il clan Erdogan (che ha le mani in pasta in tutti gli interessi di gas e petrolio che riguardano la Turchia) per ragioni di reciproca convenienza: i primi per mettere il guinzaglio ai militari riottosi e per coprire la combutta che i servizi avevano intessuto con Daesh e che rischiava di saltare fuori, e i secondi per avere assoluta libertà di movimento nel groviglio di intrallazzi con gas e petrolio azero e iraniano, senza rischiare di essere messi in croce da qualche magistrato troppo zelante (e in effetti la magistratura è stata decapitata, guarda caso). Oltretutto una delle mire del Sultano era di trasformare la Turchia in un hub energetico in grado di smistare gas e petrolio di varia provenienza verso l'Europa, diventando così una specie di arbitro dell'energia nell'area mediterranea, con in mano le chiavi dei gasdotti. Da qui il suo accordo con i russi per Turkish Stream che per Mosca è strategico per bypassare l'Ucraina (e quindi di fatto distaccarla dall'Europa in quanto "inutile" come paese di transito del gas siberiano alla UE), il quale si va ad aggiungere alle pipelines che già esistono dal Caucaso e dell'Iran e che passano attraverso l'Anatolia. In più Erdy contava di diventare il terminale anche degli enormi giacimenti offshore israeliani (circa 950mld m3 di gas) in due giacimenti di cui uno già operativo e l'altro che dovrebbe entrare in funzione nel 2019, di un analogo giacimento egiziano nel mediterraneo orientale (concessione Eni) e di uno più piccolo (130 mld m3) al largo di Cipro. Nell'ottica di Erdy tutto questo ben di Dio sarebbe dovuto passare attraverso pipelines stese dal MedOr alla costa meridionale turca e da qui in Europa. In pratica sarebbe diventato l'arbitro di un buon terzo delle forniture energetiche all'Europa. Tuttavia qualcosa gli è andata storta. Morsi, il suo amichetto egiziano è stato fatto fuori dal "golpe democratico" di Al Sisi , che è invece legato ai sauditi (che sicuramente non vedevano di buon occhio tutto 'sto potere in mano al Sultano); è finito ai ferri corti con Israele e ha perso la possibilità di farsi terminale del gas israeliano, che invece passerà in Egitto; è incazzato perché, diversamente dalle coste egiziane, israeliane, cipriote e libanesi, quelle turche non hanno sputato fuori finora manco un'oncia di gas e per questo adesso si è messo a bloccare le prospezioni dell'ENI a Cipro rivendicando un inesistente interesse della Turchia sulle riserve cipriote. In più non è ancora riuscito a trovare un accordo economico con i russi per la parte terrestre di Turkish Stream che quindi subirà ritardi oltre il 2019. Da qui la sua frustrazione, che lo porta ad alzare continuamente la posta per celare i risultati scadenti ottenuti in tutto questo * di risiko: da non dimenticare infatti che Erdy ha dovuto ingoiare obtorto collo la permanenza di Assad sulla poltrona siriana, probabilmente come condizione per allacciare buone relazioni con Mosca. Ovvio che quindi adesso Erdy veda la questione curda nel nord della Siria come risultato minimo non negoziabile per sbandierare (soprattutto ai suoi) una parvenza di successo dalle sue manovre spericolate (e finora abbastanza inconcludenti). Ma anche sui curdi, rischia di finire contro un muro visto che Assad (che è un grandissimo figlio di * e criminale , ma che è maledettamente intelligente ed abile a tutelarsi il *, quanto e forse meglio di suo padre), gli ha fatto la mossa del cavallo. Insomma, sul fuoco ci sono parecchie pentole a pressione e prima o poi qualcuna finirà per scoppiare.
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.