Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 08/04/2020 in all areas

  1. 191 points
    Fine delle vedove di Conte. Godo perché abbiamo messo una pietra tombale su un uomo di m.
  2. 172 points
  3. 148 points
  4. 147 points
    Su telelombardia Ravezzani da fonti certe dice che il fuggitivo ha mostrato il dito medio alla panchina della Juve a fine primo tempo, Agnelli a fine partita risponde: "stai zitto Co.. mettitelo in c.. il dito!" stiamo godendo al quadrato!! 😂💦💦💦💦💦 Il gesto di Conte: Lo sfogo di Agnelli a fine partita:
  5. 137 points
    Piccola premessa: a me il calcio di Allegri non piaceva... mi piacevano le vittorie e i titoli, che era quello che la proprietà e la società ogni anno chiede: titoli, scudetto in primis MA tutti i nodi vengono al pettine e stanno venendo proprio tutti. Il grande vincitore fino ad oggi sempre e ancora di più? Massimiliano Allegri. Lo ripeto a me il suo calcio non piaceva, ma era "terribilmente" vincente almeno in Italia e comunque in Europa con lui 2 finali di CL le abbiamo raggiunte e perse (perchè più di così onestamente non si poteva fare, con i giocatori che avevamo, certo qualche errore è stato fatto ma i titoli e i cammini in CL sono oggettivi e sotto gli occhi di tutti). La società ha sempre operato, oggi lo si capisce un po' per scarsità di mezzi un po' per incapacità, un po' non saprei secondo i dettami della convenienza, dell'occasione, del grande (ex) giocatore a parametro zero (c'è da domandarsi come mai certi giocatori importanti e forti sulla carta venivano venduti a prezzo conveniente o rilasciati a par 0 dai vari bayern, real barcellona etc). Questo retaggio anche di un modus operandi innervato da Marotta, che andava bene finchè occorreva rifondare e vincere in italia, ma in europa senza un disegno tecnico è fallimentare e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Fino a 1 anno e mezzo fa la rotta era stata tenuta applicando il format: acquisto giocatori sulla carta, di qualità, secondo convenienza ed opportunità, poi ci pensa l'allenatore nel tentare di trovare la quadra, previo ogni anno un aumento di ingaggio, una pacca sulla spalla e con il motto, fi la minestra con quello che ti abbiamo dato. Allegri ci è sempre riuscito benissimo, conte non ci ha nemmeno tentato è fuggito. Allegri con quello che aveva, pur avendo richiesto a più riprese uno e un solo tipo di giocatore un 3/4tista alla kaka per intenderci, che non gli hanno mai preso, un tipo di giocatore chiedeva: mai accontentato; e il buon Max faceva sempre buon viso a cattivo gioco trovando quasi sempre la quadra, vuoi a novembre, vuoi a gennaio inoltrato, e portava sempre la nave in porto per prima. Lui aveva capito tutto, occorreva una mezza rivoluzione: gente fresca, motivata, sana. L'hanno ascoltato? no hanno puntellato come al solito nascondendosi dietro la frase: "squadra difficilmente migliorabile"... hanno cambiato allenatore, Sarri (non un fenomeno ma nemmeno uno senza esperienza), Sarri non era adatto in primis per il carattere e l'aspetto "look and feel" immagine e rapporti col gruppo delle vecchie glorie/senatori che in società ha grande influenza frutto di rapporti consolidati extra campo con i rampolli della famiglia e il parentado. Ma il problema si vede, non era nemmeno Sarri, che pur con errori e scarso felling con l'ambiente, qualcosa stava facendo (Sarri premetto non andava proprio preso). Il problema si vede ora con un ulteriore puntellamento qualitativo al ribasso della rosa e un allenatore, non me ne voglia Andrea Pirlo grandissimo fuoriclasse in campo, quanto acerbo e magari un po' presuntuoso in panchina. Molti, pensavano che potesse ricalcare le orme di Pep guardiola.. va bene siamo all'inizio ancora ma certe cose si vedono subito... l'inesperienza inesorabile sta pagando anticipatamente il conto: una cosa sono le tesi a Coverciano altro l'applicazione sul campo di idee certo innovative e potenzialmente vincenti ma che si scontrano con una pochezza qualitativa della rosa soprattutto a centrocampo (il fulcro del gioco di una squadra), che non può anche volendo abbracciare ed applicare le idee di Pirlo. Cr7 potrebbe essere una parziale e temporanea ancora di salvezza nel breve: in italia qualche punto in più lo porterà di sicuro, e un po' di fortuna tra gol millimetrici annullati pali traverse ed espulsioni cervellotiche; ma l'evidenza dei fatti è inesorabile. Se no ci sarà da subito in società un brusco cambio di rotta ci ritroveremo ad aver sprecato tutto quello di buono che è stato fatto in questi anni, come risultati ma soprattutto con appeal, immagine, valore del brand etc. ritrovandoci a breve con una squadra da rifondare perchè qualitativamente scarsa in rapporto alle ambizioni della juve, e il portafoglio "abbastanza vuoto": anche perchè i vari chiesa, morata, mc kinneay nei prossimi 1 o 2 anni cuberanno come riscatti circa 120 mil di euro, ingolfando non poco la depotenziata macchina del mercato bianconero. Massimiliano Allegri, certo lui quello che vinceva sempre al gabbione, quello tanto vituperato e criticato, anche dal sottoscritto... ora capiamo che la mancanza di uno che sapeva gestire e fare di necessità virtù, certamente non proponendo un bel calcio, ma spesso e volentieri vincendo... uno che un solo giocatore ha chiesto un regista / trequartista vero e forte e mai lo hanno accontentato: non ostante questo con i giocatori che passava il convento, acquistati secondo convenienze ed opportunità e non in ossequio ad un preciso progetto tecnico-tattico, riusciva quasi sempre a trovare la quadra Se le cose continuassero ad andare male, con magari Sarri che si accasa altrove liberando un ingaggio pesante... ma anche senza quest'ultima evenienza l'unica ancora di salvezza sarebbe richiamare Allegri che fortunatamente è ancora libero...chissà mai quali intrecci il destino ci riserverà Concludo dicendo che in tutta onestà, ad Allegri dobbiamo tutti o quasi delle scuse
  6. 129 points
  7. 113 points
  8. 111 points
  9. 106 points
    Cari miei, ben ritrovati! È un po' che non ci si vede qui (ma leggo sempre anche quando non intervengo!) ma so che ormai ci si ritrova qua e là per social vari. Il punto è che il mio primo libro è nato qui, si intitolava esattamente come il mio nickname e non posso non avvertire su Vecchiasignora che oggi è uscito il mio libro "3000 GIORNI con la Juve campione d'Italia", che racconta appunto questo periodo infinito che ha fatto impazzire il Paese: noi juventini, che talvolta consideriamo normale quello che invece è eccezionale, ma soprattutto gli antijuventini, che negli anni hanno creato polemiche su tunnel inventati allo Stadium, su presunte offese alla FederTamburello, su Scansdoria, Scansudinese, Scansatalanta, Scansuolo e così via, mentre noi facevamo duecento punti più degli altri, non arrivando MAI in nove anni a giocarci il titolo all'ultima giornata. È una sorta di diario, per ricordare le tantissime vittorie, le poche e dolorose sconfitte, le risate, le gaffe, le fake news, tutto quello che abbiamo vissuto per 3000 giorni, che intanto sono già diventati più di 3100. Insomma, quando vi meravigliate ancora delle surreali reazioni di media e tifosi avversari di fronte a qualunque cosa riguardi la Juventus, credo che la risposta sia nel titolo: sono 3000 giorni che la Juve è campione d'Italia, potete immaginare come stia chi non ci ama. Ah, è utile anche a chi vi dice che i media sono filojuventini. Ma per rispondere a una roba del genere so che non vi serve questo libro. P.S. Linkiesta ha pubblicato la prefazione del Premio Strega Sandro Veronesi, e se vi interessa la trovate qui: https://www.linkiesta.it/2020/12/juventus-3000-giorni-scudetti/ P.P.S. Il libro lo trovate ovunque, in qualunque formato, dalle librerie agli store online: qui, per esempio, il link su Amazon: https://www.amazon.it/3000-giorni-Juve-campione-dItalia/dp/8893883562/ Forza Juve, I love football
  10. 104 points
  11. 99 points
  12. 99 points
    La decisione del Giudice Sportivo su Juventus-Napoli, gara in programma domenica 4 ottobre e poi non giocata per le note vicende, è arrivata: 3-0 a tavolino per la Juventus e un punto di penalizzazione in classifica per il Napoli. Goal.com
  13. 97 points
    A me la cosa che fa davvero spavento non è tanto il contenuto infantile della lettera, ma pensare che questo signore si sia sentito in dovere di scrivere una simile bambinata ad Andrea Agnelli. Cioè, al confronto il cinquantenne che su Facebook dice che il Covid non esiste e che i vaccini sono una scusa per impiantarci chip nel cervello è quasi competente in virologia dannazione...
  14. 96 points
    Tridente stellato Locatelli-Barbieri-Ramsey e si va a dominare i fornelli per i prossimi decenni.
  15. 93 points
    Meglio molto meglio vincere le partite sul campo e non in tribunale, la magia del prato verde, delle divise, dei calciatori che si sfidano e contendono la posta, bello, bellissimo, magico, talmente bello che sarebbe un peccato che una delle due squadre giocasse in 14 oppure che una delle due decidesse di non presentarsi all’ora stabilita per giocarla in un momento più propizio. Un vero peccato. Sia chiaro, siamo la Juve e nella nostra storia è successo che la giustizia sportiva abbia deciso “nonostante tutto” di prendere una decisione più da “sentimento popolare” che da giustizia (che poi la giustizia sia il modo che hanno le istituzioni proprio per evitare che la folla prenda il sopravvento comminando pene giuste e non sovradimensionate ai reati commessi è un altro fatto, qualcosa da paese civile). Ma torniamo al punto, alla domanda principale, perché? Per quale motivo una palese e immotivata violazione del regolamento è stata talmente sovrastimata? Perché è di questo che si sta parlando di un enorme sovrastima delle circostanze tali per cui la decisione del SSC Napoli è passata dall’essere una violazione del regolamento a un atto di lungimiranza, quasi da premiare. La società SSC Napoli all’epoca del fatto aveva un numero di malati di COVID di 3 o 4 unità, ha violato i protocolli, avendo mandato a casa i calciatori piuttosto che in quarantena come da protocollo condiviso e quando si era ormai prossimi alla trasferta ha iniziato a interpellare le ASL nella speranza (ma questa è solo una brutta impressione che è trapelata e che sicuramente non corrisponde alla realtà come ci verrà spiegato) che qualcuno vietasse la trasferta a Torino. Non conta che la ASL non si sia mossa per altre squadre campane, o persino per la Primavera del Napoli che si allenava con la prima squadra. Non conta che l'Uefa abbia dato indicazioni chiare sia a parole che coi fatti, riconoscendo alla Romania la vittoria per 3-0 a tavolino contro la Norvegia. Non conta nulla. Conta solo che la sceneggiata è compiuta, e che da oggi, in Italia, il Protocollo valga meno di un tweet di Carlo Alvino. (In)Giustizia è fatta. Quindi il match si giocherà, un giorno, magari di venerdì alle 14:30 o di notte alle 04.55, quando più sarà comodo, sperando che nessuno abbia un raffreddore, un mal di denti, la variante inglese o una zuppa inglese da finire che lo vieti ancora. Nel frattempo, nulla, state bene e riguardatevi. -staff
  16. 90 points
  17. 87 points
    Sfido chiunque a dargli torto 3 partite ufficiali negli ultimi due mesi, nazionali avuti a disposizione soltanto ieri, solo in 5 a restare a Torino, tanti nuovi acquisti, Covid, infortuni per anni avete accusato la Juve di non praticare determinate strade coraggiose, ora siamo qui e non avete comunque pazienza dimettetevi voi stavolta
  18. 86 points
  19. 84 points
    Pirlo spenga la PlayStation e metta in campo una squadra in maniera sensata. Se questo pastrocchio lo avesse fatto Sarri sarebbe stato lapidato Ringraziamo per l’ennesima volta Ronaldo
  20. 81 points
    Me ne sbatterei il toporazzo
  21. 81 points
    Dite quello che volete, ma il solo guardare Pirlo mi gasa e mi fa ben sperare... Ogni volta che guardavo Sarri invece mi veniva un senso di morte
  22. 78 points
    Si ringrazia per la consueta disponibilità e cortesia il Presidente Andrea Agnelli e la società Juventus tutta, in particolare nella persona del dott. Claudio Albanese lo Staff di VS
  23. 78 points
    Demiral-de Ligt-Chiellini è da film a luci rosse
  24. 78 points
    ribadisco quanto detto nel live...fondamentalmente è stato come un sabato sera normale, prima offrivo da bere alle fighe ma non ci stavano..ora pago dazn € 10 e non vedo la partita..L'investimento e lo stato d'animo sono i medesimi...
  25. 76 points
    di Enrico Danna TuttoJuve Cara Juve, è ora di farsi sentire: basta tollerare, inizia a querelare L'Italia è quel Paese in cui, se qualcuno eccelle in qualche campo, invece di cercare di comprenderne i motivi e le peculiarità per raggiungere un miglioramento collettivo, l'invidia faccia sì che chi non eccelle in nulla (ma anzi vivacchia nella mediocrità più totale) preferisca cercare di affossare quel qualcuno in modo da portare il livello generale più vicino al proprio, ovvero verso il basso. L'Italia è quel Paese in cui, durante un'indagine in corso da mesi, spuntando fuori il nome di Suarez (in precedenza possibile obiettivo di mercato bianconero), per la smania di protagonismo (e la voglia di rivalsa nei confronti del più forte) vengono fatti trapelare fatti e informazioni che dovevano restare segreti fino alla conclusione dell'indagine stessa. Ma chi se ne frega: l'importante è buttare fango gratuito (e immotivato) sulla Juve. E, quando ci sono di mezzo i bianconeri (con cognizione di causa o meno), miracolosamente, questo Paese, in cui la giustizia procede solitamente al ritmo di una lumaca con defibrillatore, è in grado di produrre accelerazioni degne del miglior Bolt. Chissà come mai nessuno abbia mai pensato di associare la parola Juventus a tutti quei casi irrisolti che da decenni cercano risposte nel Bel Paese, oppure di inserirla in ogni dossier che arriva nei tribunali: altroché arretrati, altroché misteri senza risposta. Stiamo assistendo, in questi giorni, ad un attacco vergognoso contro la Società da parte dei soliti noti. Evidentemente nove anni di dominio totale hanno prodotto danni peggiori del previsto e i nostri poveri frustrati non trovano altra soluzione che aizzare il sentimento popolare contro la Vecchia Signora. Ancora una volta. A trainare la locomotiva del disagio, ci sono diversi tra coloro che, per la professione che svolgono, dovrebbero contraddistinguersi per etica e deontologia. Parole di cui in molti, però, ignorano il significato. Che poi, questi cuor di leone, si trincerano dietro quegli “Avrebbe” , “Potrebbe”, “Parrebbe”, ai quali aggiungono (a piacere) supposizioni e ipotesi quasi sempre prive di contenuti concreti e reali: il tutto inserito in un contesto dal titolo mirabolante che serve ad acchiappare “like” salvo poi essere "ritrattato" qualche riga dopo. Ma che importa: tanto i pecoroni che leggono si fermano al titolo. Ovviamente, poi, abbiamo già giudizi, sentenze, condanne: il tutto mentre i “condannati” nemmeno risultano formalmente indagati. Ecco, cara Juventus, lo sappiamo che il silenzio e l'indifferenza sono le migliori armi contro questi personaggi. Però, in tutta onestà, noi bianconeri ci siamo un po' stufati di assistere a queste vergognose campagne diffamatorie contro la nostra Società, senza che la Società stessa faccia nulla. Forse sarebbe opportuno considerare terminato il tempo dell'indifferenza, della tolleranza e iniziare il tempo delle querele. Di materiale, ce n'è a iosa. Colpirne uno (ma anche una cinquantina, sarebbe meglio) per educarne cento, perché se nessuno interviene, questi personaggi dalle vite tristi e prive di sussulti (se non l'odio verso la Juve), continueranno impunemente ad infamare i nostri colori. Al contrario, vedere qualcuno di questi fenomeni ridotto in mutande, forse servirebbe a riportare i compagni di merende a più miti consigli. Inoltre, negare l'accesso allo stadio a qualcuno di loro non sarebbe una cattiva idea: la cronaca della gara se la possono sempre inventare. Non sarebbe certo una novità.
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.