Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 02/25/2021 in all areas

  1. 78 points
    Bene...quindi prima Rizzoli a Sky per scusarsi per un errore contro l'inda...e ora Orsato alla Rai per scusarsi per un errore contro l'inda di 3 anni fa... E 6 anni fa Rocchi sempre alla Rai per scusarsi dei rigori dati in Juve-Roma... Alla Juve invece fischiano sistematicamente contro...ma alla fine quasi quasi scusa dobbiamo chiederla noi... E dopo vi stranite quando vedete certi arbitraggi nelle nostre partite e in quelle delle altre...quando è chiaro come il sole come gli arbitri siano poco sereni nel dirigere la Juventus... Perchè? Esattamente per motivi del genere...se sbagli a favore della Juve vieni ricusato e poi devi chiedere scusa...anche 3 anni dopo...se sbagli contro la Juve o a favore delle altre non te ne chiederà mai conto nessuno... 15 rigori a favore del Milan...voi pensate che se fossero stati dati alla Juve...ieri sera non ne avrebbero chiesto conto a Orsato? Ma se li danno a qualcun altro...eh beh...ci stanno...entrano spesso in area...i difensori sono fessi...può capitare...dall'altra parte scandalo...vergogna...chiedete scusa...#juveout... E pensate davvero che questo gli arbitri non lo sappiano? Ma che credete che vivano su Plutone? Noi saremmo complottisti? Sveglia eh...por favor...qui si parla di carriere mediaticamente indirizzate...di soldi...di eventuali declassamenti...di internazionalità o meno di un arbitro a seconda delle campagne stampa...ma che bisogna farvi un disegnino? Quando anche uno come Orsato si presta a una cosa del genere solo per poter tornare...forse...ad arbitrare quelli lì...dovrebbe aprirvisi un mondo... E invece "Complottisti !1!1!1!1"...la risolvete sempre così...e intanto guardate la pagliuzza nell'occhio mentre ci infilano travi nelculo come piovessero... Ma il calcio italiano è pulito...sì...come lo scarico del cèsso di casa mia! Un sistema paramafioso da far rabbrividire... La Superlega sarebbe come vincere 5 Champions consecutive senza giocarle!
  2. 67 points
    Rendetevi conto cosa significhi per noi aver vinto per nove anni di fila in un simile ambiente da associazione a delinquere. La più grande impresa nella storia del calcio, senza sé e senza ma.
  3. 50 points
    La squadra è effettivamente "inallenabile" ma la spiegazione è semplice e dipende da 2 fattori 1. Allegri 2. Ronaldo Il primo motivo è ovviamente sempre quello, 5 anni di Allegri. Un gestore, che come spiegò lui nelle famose guerre con Adani, di fatto non ha mai allenato la squadra. O meglio organizzava solo la fase difensiva poi dal centrocampo in su "ci pensano i campioni". Questo ha fatto si che la squadra ormai non sappia piu' cosa voglia dire organizzazione di gioco e spartito tattico. Sarri ha combattuto per 1 anno cercando di obbligare i giocatori ad obbedire ad indicazioni tattiche e organizzazione, risultato: lo hanno ammutinato. Secondo metto Ronaldo perchè come sappiamo dal suo arrivo la situazione di non gioco Allegriana e clamorosamente peggiorata, lui rifiuta categoricamente qualunque cosa che non si pieghi totalmente al suo modo di giocare e pretende che la squadra giochi per lui, anche questo motivo di grossi scontri con Sarri (ricorderete le sostituzioni continue che l'ex mister non si faceva problemi a fare) Ora la situazione è semplice, o si vende Ronaldo e tutti i senatori e si mette la squadra in mano ad un allenatore di livello europeo. Oppure la situazione rimarrà cosi fino a che non andranno via. P.S. Ovviamente ci sarebbe anche la soluzione "Ritorno Allegri" ovvero riconfermare il pieno potere ai senatori (Cosa che sta facendo Pirlo) ritornando al non-gioco catenaccio e aspettiamo il campione. Sperò la società non faccia anche questa cavolata definitiva.
  4. 45 points
    E' tornata la Juve dei settimi posti, ormai è ufficiale un bagno di umiltà per tutti, a partire dal Presidente che si crede una divinità scesa in terra con l'arma delle "intuizioni geniali" quando qui sono solo l'incapacità e la raccomandazione a regnare sovrane
  5. 39 points
    Ripeto...probabilmente non sarà solo sfortuna(ma in buona parte sì)...ma qualcuno in testa alla classifica non ha mai mezzo episodio del genere che sia mezzo...e ogni domenica può schierare la formazione migliore...e te credo che stanno primi... A Torino sembra il lazzaretto degli appestati... Pirlo non sarà un fenomeno della panchina...e magari lo diventerà oppure no...però è anche vero che ogni partita deve fare la conta dei morti e dei feriti...e alla fine c'hai poco da 'nventatte...praticamente devono giocare sempre gli stessi...
  6. 37 points
    Non capisco perché Pirlo si dovrebbe dimettere. Ha una rosa contata con giocatori in riserva ed è costretto a schierare fuori ruolo molti di loro. Abbiamo tre terzini di ruolo (di cui uno è un primavera), 5 centrocampisti (Ramsey stendiamo un velo pietoso, Rabiot e Benta onesti mestieranti, McKennie buon prospetto e l’unico che potrebbe davvero meritare il posto da titolare è sempre rotto), una sola punta di ruolo (infortunata. Come è infortunato, dall’inizio della stagione, il miglior giocatore della passata stagione). Io tutte ste colpe di Pirlo non le vedo.
  7. 30 points
  8. 27 points
    Post da mandare a memoria per non dimenticare che sono proprio questi deliri ad averci portato Pirlo in panchina.
  9. 27 points
  10. 27 points
    Sempre quello è il fatto..abbiamo acquistato Ronaldo che ti costa 90 milioni l'anno,per sopperire sei costretto a fare plusvalenze selvagge e di certo non le facevi con Matuidi e Khedira ma con quelli giovani Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk
  11. 26 points
    Ma per piacere. Diamo a Pirlo una annata normale (con ritiro, amichevoli precampionato e non 15 partite ogni 40 giorni)
  12. 25 points
    Articolo di Andrea Distaso per calciomercato.com: Qui sul forum ho spesso letto di un Cancelo inutile e scarso, del "pacco" rifilato a Guardiola e del miglioramento ottenuto scambiandolo con Danilo, concetti che mi hanno sempre lasciato dubbioso. Non è che, piuttosto, continuiamo a fallire tutti i tentativi di dare alla squadra un'identità più offensiva e, di conseguenza, giocatori spiccatamente più adatti ad un gioco di quel tipo non brillano perchè il contesto Juve non glielo permette? Dani Alves, che in generale non rimpiango per alcuni atteggiamenti, ebbe parole però degne di riflessione sulla mentalità sparagnina della Juve. È come se, da Allegri in poi, la Juventus abbia assunto un'identità difensivista che è talmente radicata che quando un allenatore tenta di modificarla, è assurdamente l'allenatore stesso che finisce per cambiare atteggiamento tattico, e non la squadra. È successo la scorsa stagione con Sarri, e quest'anno, vedendo come abbiamo la miglior difesa del campionato, e un attacco poco prolifico, pare evidente sia successo qualcosa di analogo con Pirlo. Quello che non mi è chiaro completamente sono le motivazioni di questo fenomeno. È colpa dell'influenza dei senatori, come qualcuno sostiene? È una conseguenza dell'organico, che è naturalmente più adatto ad un calcio di questo tipo? È una questione legata alla mentalità societaria e alla sua gestione economica, che costringe al risultato nell'immediato, non permettendo graduali e lunghe trasformazioni, a costo di soffrire una o due stagioni? Come considerate il fatto che giocatori come Coman, Cancelo, Kean, ceduti dalla Juve stiano facendo piuttosto bene altrove? Semplici errori nella gestione societaria? O non sarebbero comunque stati in condizione di esprimersi su quei livelli, nel nostro contesto, proprio perchè ci sono dei limiti di mentalità e di atteggiamento tattico?
  13. 24 points
  14. 23 points
    Mancano ancora 15 giornate alla fine del campionato, che se ci vedesse fuori dalle prime quattro comprometterebbe la programmazione della prossima stagione. C'è un ottavo di ritorno di Champions League, una competizione che deve essere onorata e in cui bisogna arrivare sempre il più lontano possibile, per motivi di prestigio internazionale ed economici. C'è una finale di Coppa Italia da vincere, per portare a casa il secondo trofeo stagionale e competere il prossimo anno per vincere la Supercoppa. Non è il momento degli isterismi, sia di noi tifosi che della squadra. Se trapelasse il messaggio che la colpa è della dirigenza, dell'allenatore o di alcuni giocatori, si creerebbe attorno all'ambiente squadra quella famosa cultura dell'alibi che porta solo sconfitte. Quella spirale negativa che ha inghiottito i nostri avversari e che, ora, rischia di inghiottire noi. Nelle scorse due stagioni, con allenatori Allegri e Sarri, abbiamo mollato dal punto di vista fisico e mentale negli ultimi 2 mesi. Non possiamo permetterci lo stesso adesso. A fine stagione sarà l'ora delle valutazioni, chi non si sarà dimostrato all'altezza meriterà di essere sostituto. Ma ora è il momento di stringersi attorno alla squadra, la stagione non è finita e, anzi, segnerà il futuro della Juventus.
  15. 20 points
    L'eredità sarà che il migliore della storia avrà giocato per noi, per il Manchester Utd e il Real Madrid, un po' come Lebron James con i Cleveland Cavaliers, i Miami Heat e i Los Angeles Lakers. Tra 50 anni agli appassionati di calcio importerà poco se la Juve avrà 45 o 47 scudetti, ma sapranno che la nostra è la squadra dove ha giocato CR7 (oltre ai vari Platini, Del Piero, Baggio e via dicendo).
  16. 20 points
    Si può riassumere la questione dicendo che in questo caso non ci ha perso realmente nessuno. Entrambi i giocatori hanno avuto un anno di ambientamento, per poi adeguarsi all'ambiente trovato. Noi abbiamo guadagnato un terzino solido "più vecchio" stampo che si adatta anche ad altri ruoli, permettendo l'utilizzo di Cuadrado che attualmente in quel ruolo ha pochi rivali sia per fase difensiva, che offensiva. Loro ci hanno guadagnato un terzino "moderno", più giovane ma che secondo me continua ad essere poco adatto ad un calcio come il nostro. Secondo me le occasioni perse sono altre (Spinazzola alla Roma grida vendetta considerando la nostra situazione sulla sinistra), mentre in questo al massimo c'è il dubbio che poteva andare diversamente aspettando un po', ma che in generale non avrebbe migliorato la nostra situazione. Perchè le lacune la nostra squadra le ha altrove.
  17. 19 points
    Il tifoso può fare lamentela e polemica quanto gli pare e piace tanto questa squadra, vuoi per la Nazionalità dei vari giocatori vuoi per stipendi enormi che farebbero stare tranquilli intere generazioni a seguire, non verrebbe assolutamente toccata dal punto di vista emozionale. L'aggettivo che mi viene in mente é "stantío". Da due anni a questa parte sembra di vivere in una situazione di perenne Limbo dantesco che chiaramente allontana il tifoso. Che poi a mio avviso non é neanche tutto da buttare tuttavia (e credo sia condiviso da molti qui dentro) la Juventus non ti dice piú nulla a livello emozionale. Non esiste spirito di squadra, voglia di sacrificarsi, di sporcarsi le mani, di rischiare giocate complesse, nulla di nullo. É tutto, appunto, stantío. L'obiettivo stagionale é il 4 posto, significa che te la giochi con Atalanta, Roma e Lazio. Non é assolutamente facile.
  18. 18 points
    In un'intervista rilasciata a Juventus TV nel nuovo format dedicato ai grandi ex bianconeri, David Trezeguet ha risposto alle domande dei tifosi: Sul record di Sivori: "Il mio ultimo traguardo a livello sportivo. Partita contro l'Atalanta, vinciamo 5 a 2, dopo un contrasto mia arriva palla e dopo quel gol riesco a superare Sivori. Una leggenda, un calciatore diverso dal resto che ha fatto la storia della Juve, quando arrivi a questo traguardo capisci di aver fatto un pezzo di storia della Juve". Su suo arrivo alla Juventus: "Sono arrivato in una squadra molto competitiva, i titolari erano Del Piero e Inzaghi, una società dove i traguardi sono chiari dall'inizio: vincere sempre. Lo spogliatoio aveva giocatori di altissimo livello come Del Piero, Inzaghi e Zidane. Dopo ti ritrovi dentro una famiglia, è un'idea molto precisa della Juve, un lato molto umano. Tanti campioni rimangono per molto tempo alla Juve. Anche la città ti permette di vivere sereno. Prima della Juve mi avevano cercato Lazio e Roma. Io ho avuto dei personaggi di grande caratura che mi hanno spiegato cos'è la Juve: persone come Platini o Bettega. Deschamps, Zidane, Henry tutti mi hanno spiegato cosa fosse la Juventus". Sul rapporto con Del Piero: "Insieme abbiamo fatto una storia unica. Siamo diventati la coppia più prolifica nella storia della Juve. Fuori dal campo stavo bene con Camoranesi, continuiamo ad avere un rapporto stretto e condividiamo moltissimo". I difensori più forti: "Maldini, Stam, Nesta, Cannavaro, Thuram, erano diversi i difensori fortissimi che ho dovuto affrontare ma io sono riuscito ad impormi. A quei tempi i grandi campioni volevano venire a giocare in Italia". Sul suo addio alla Juventus: "Un momento non semplice, sono andato via negli ultimi giorni di mercato. Questa non era la mia idea ma capivo che c'era bisogno di un cambiamento. La società doveva fare un cambiamento. Poi è chiaro che si voglia restare alla Juve fino alla fine. Quando vai in un'altra squadra capisci la professionalità del club". Sul gol al Milan: "L'unica soluzione di Del Piero era la rovesciata e ho sentito quel momento. Sono momenti dove vedi che l'intesa era automatica e ci capivamo al volo, capivo i suoi movimenti". Su Calciopoli: "Il 2006 è stato un momento difficile, ma per quelli che sono rimasti si è sentita la stima della società, l'aiuto del pubblico. Sul lato emotivo sono cose che rimangono. Io giro per il mondo come Brand Ambassador per la Juve e sento la stima dei tifosi per quelli che sono rimasti. Abbiamo lasciato un segno. Questo tipo di attaccamento verso la maglia della Juve è stato veramente forte e il pubblico ha un rispetto maggiore verso di noi".
  19. 18 points
    Una stagione in cui non si vince un trofeo importante ci può stare. Il problema è che tutto questo è conseguenza della presunzione, tu puoi sbagliare in mille modi, dopo 9 anni è umano, ma la presunzione stile nomina a senatore del proprio cavallo, rimanere due anni con buchi clamorosi in rosa e pensare di non dover far meglio, quello non è accettabile. Detto ciò dobbiamo sicuramente entrare tra le prime 4 e passare almeno gli ottavi di champions perché altrimenti non potremo fare nemmeno mercato. Ma le contraddizioni clamorose di questa società vanno risolte e non fomentate come accade da almeno due anni se non tre.
  20. 17 points
  21. 16 points
  22. 16 points
  23. 16 points
  24. 14 points
    Purtroppo non ci sono i soldi. Altrimenti sarebbe ancora più utile esonerare Pirlo e tesserare un vero allenatore.
  25. 14 points
    Cardiff 2017 Lì chi aveva il bastone del comando (Agnelli), dopo la seconda finale di Champions persa in 3 anni, doveva prendere e mandare via... 1) Dirigenti 2) Allenatore 3) 7/8 titolari, quelli più stagionati ...e ripartire da un tecnico giovane, con idee offensive, a cui dare pieni poteri sul mercato, dandogli una stagione di rodaggio alla guida di una formazione giovane Tutto ciò è stato fatto (a metà) con tre stagioni di ritardo, prendendo un neofita della panchina, inserendo alcuni giovani di prospettiva ma lasciando in rosa gente che purtroppo ha il potere di influenzare le scelte dell'allenatore di turno, e forse persino il mercato
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.