Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

xtreme

Utenti
  • Content count

    2,383
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,329 Eccellente

About xtreme

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

10,229 profile views
  1. xtreme

    Pjanic.. quanto è pesata la sua mancanza?

    E' mancato Pjanic ma è mancato anche Arthur. Credo che sarebbe cambiato poco visto che ci sono stati troppi infortuni e visto che soprattutto è mancato un allenatore pronto.
  2. Ad ogni modo, al secondo 49 si può apprezzare una cosa che non si vede praticamente mai nel nostro centrocampo: il passaggio di prima intenzione. Nella Juventus attuale ci sono troppi tocchi di palla di ogni singolo del centrocampo (oltre che della difesa). Ci credo che si faccia fatica ad andare dentro. Ovviamente questo è un commento che non ha niente a che vedere con la verticalizzazione in sé e fa riferimento alla attuale mancanza della velocità della manovra. In sintesi, verticalizzare è fondamentale ma coi centrocampisti attuali sarebbe dura comunque perché se ogni centrocampista tocca la palla due o tre volte prima di verticalizzare, gli smarcamenti di chi sta davanti perdono di valore perché non ci sono più i tempi per il passaggio. Giocando così, i giocatori che stanno davanti o rischiano di finire in fuorigioco o si dà tempo ai difensori avversari di recuperare la marcatura.
  3. xtreme

    Ramsey ed i misteri del calcio

    Direi che quando Ramsey gioca è perché rientra nelle rotazioni finalizzate a fare rifiatare qualcun altro. Un po' come per Bernardeschi che è riuscito a fare pure peggio e da più tempo di Ramsey ma che comunque ogni tanto parte titolare. Lasciando da parte un attimo il dato fondamentale che Ramsey è indisponibile 8 partite su 10 ed il nono infortunio di solito se lo fa in campo, presumo che oltre alla sua spesso cattiva condizione fisica rientri anche il modulo ed il nostro tipo di gioco in cui spesso c'è molta poca fantasia, qualità e personalità nel verticalizzare. C'è il problema legato al modulo. Con due soli centrocampisti centrali, se Ramsey è uno dei due si autodistrugge perché non ha le caratteristiche per fare il mediano. Se fa l'esterno di metà campo, oltre a non essere nemmeno quello un ruolo adatto, è defilato sulla fascia. Poi viene il problema legato ai compagni di metà campo. Se Ramsey è bravo negli inserimenti, la domanda è: "Chi lo innesca?". Bentancur non ha il lancio verticale, Rabiot nemmeno ed Arthur che avrebbe i piedi per farlo, se la fa sotto. C'è chi se la fa sotto (Arthur), chi non ha questa caratteristica (Bentancur) e chi perde dai due ai tre tempi di gioco ogni volta prima di decidere cosa fare del pallone (Rabiot). Quindi, o arretra Dybala a innescare chi si smarca in avanti (e sappiamo bene quanto ha giocato quest'anno Dybala), oppure restano i cross laterali da destra di Cuadrado. Fermo restando che i demeriti di Ramsey sono superiori a tutto il resto, ho perso il conto degli smarcamenti in avanti di Ronaldo, Morata, Chiesa e Cuadrado eseguiti inutilmente.
  4. Per quel che mi riguarda, Nicola è uno degli esempi migliori in assoluto di allenatore che sa trasmettere ad un gruppo uno straordinario atteggiamento mentale. E' veramente bravissimo.
  5. In campo ci vanno i giocatori, non si discute, ma la mentalità, quella generale di squadra e non del singolo, la dà l'allenatore. Mentalità nel fare gioco, nell'essere una squadra di personalità, nella volontà di imporre il proprio gioco, di saper credere in sé stessi, di reagire e sapere uscire bene ed in fretta dai fisiologici momenti difficili della stagione. In sintesi: mindset. Ci vuole tempo. Parrucchino non lo stimo come persona ma come allenatore il mio giudizio su di lui non è mai cambiato. Ed infatti in due anni ha portato la giusta mentalità nei prescritti cartonati, completando il processo di crescita. Processo che era già stato molto buono la passata stagione. La mentalità fa la differenza qualunque siano i tuoi obiettivi. Uno dei migliori esempi in assoluto è Nicola che è capace di cambiare l'atteggiamento mentale di una squadra in pochissimo tempo. In questo lui è davvero bravo. Tanto di cappello. Mentalità, esperienza, gestione dei giocatori. Pirlo magari ha la giusta mentalità nel volere fare un certo tipo di calcio ma non sa trasmettere personalità e giusto atteggiamento ai giocatori. Quest'anno ho visto davvero troppe partite approcciate con l'atteggiamento sbagliato. E l'esperienza chiaramente non ce l'ha.
  6. Ma se Paratici seguiva Marotta ed andava dai cartonati, visto come é andato il campionato, da uno 1 a 100 quanti insulti di sarebbe preso Agnelli oggi?
  7. Sono certo che Conte sperava nel testa a testa contro di noi. Voleva dimostrare di essere migliore della migliore Juve ma è rimasto deluso. Siccome le abbiamo prese anche da Benevento e Fiorentina, per tacere di Atalanta e Napoli, il suo sogno è rimasto tale e sono certo che gli brucia perché il suo scudetto ha un sapore meno gustoso di quello che avrebbe sperato. Per di più si è fatto sbattere fuori dalla Coppa Italia proprio dalla Juventus. Come visione malsana ed infantile della vittoria e della sconfitta è molto simile ad un suo predecessore cartonato. Conte = Mourinho 2.0.
  8. Oltre ai tiifosi lo può comprare anche Boris babyshampoo Johnson visto che è una vita che risparmia sul barbiere.
  9. Prendiamo gol da dilettanti, veramente delle robe ridicole. Purtroppo Pirlo non è né un esperto né è un motivatore. Quindi ci tocca assistere a cose oscene sia da un punto di vista tecnico che da un punto di vista caratteriale.
  10. 1) E' un dato di fatto che l'Udinese già nel primo tempo perdesse sempre tempo (sia i giocatori sia i raccattapalle) 2) Wallace ha fatto 4 falli nel primo tempo: zero ammonizioni 3) Il fallo su Cuadrado c'era 4) I giocatori dell'Udinese a fine partita hanno avuto a favore 5 minuti e mezzo di recupero per del tempo che hanno perso loro
  11. xtreme

    Udinese - Juventus 1-2, commenti post partita

    Chi oggi critica la partita di Bentancur è bene che se la riguardi perché è uno dei pochi che ha avuto il giusto atteggiamento.
  12. xtreme

    Udinese - Juventus 1-2, commenti post partita

    Danilo passava i palloni agli avversari. Bonucci gli è andato dietro. Morata che al minuto 94:30, alla bella età di 28 anni, non sa ancora che la palla va gestita. Solo per quello avrebbe meritato un 4. Il solito tragico Bernardeschi. Dybala inconsistente. Bentancur è quello che più di tutti ha avuto il giusto atteggiamento. Ci ha salvati l'istinto omicida di Ronaldo che quando si avvicina alla porta sente ancora il sangue. Ancora complimenti a Pirlo per l'atteggiamento della squadra.
  13. Szczesny 5 Danilo 4,5 De Ligt 6 Bonucci 4,5 Alex Sandro 6 Cuadrado 5 Bentancur 6,5 McKennie 5,5 Bernardeschi 4,4 Dybala 5 Ronaldo 7 Kulusevski 6 Morata 5 Correia 6 Rabiot 6,5
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.