Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

xtreme

Utenti
  • Content count

    4,051
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,821 Guru

About xtreme

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

11,607 profile views
  1. xtreme

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Si, in effetti 9 scudetti consecutivi li hai vinti con Secco.
  2. xtreme

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Forse non hai capito che l'obiettivo della u23 non é la B. Poi se volete tutto è subito, allora non ci siamo proprio. Paratici ti ha fatto vincere 9 scudetti. I problemi sono nati quando gli hanno passato mansioni di Marotta. Paratici é un ds, non un ad. Lì é stato il problema.
  3. xtreme

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    E' stato molti anni con Paratici alla Juventus. Che poi abbia imparato o no si vedrá ma da dove proviene non c'entra granché. L'U23 é una delle migliori intuizioni che si potessero avere e lì bisogna soli dire grazie all'insistenza di Cherubini ed alla società che ha sposato questa idea che permette alla Juve di avere una tutela sui giovani che nessun'altra societá in Italia può permettersi di avere. Io non difendo nessuno a priori ma nemmeno condanno.
  4. xtreme

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Lo cercherò, ad ogni modo io sono ovviamente per la competenza ed il merito.
  5. xtreme

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Anche su Salihamidzic il percorso sembra molto simile. Da Wikipedia: Ha lavorato come opinionista sportivo per alcune reti televisive tedesche, in particolare RTL e ZDF, per cui ha commentato la UEFA Champions League e il campionato del mondo 2014. Il 13 gennaio 2017 ritorna al Bayern Monaco come ambasciatore del club insieme a Giovane Élber e Bixente Lizarazu[12][13]. Il 31 luglio diventa il direttore sportivo dei bavaresi[14]. Però bisogna anche vedere cosa c'è di non scritto perché wikipedia magari si concentra su ciò che è visibile e non sulla preparazione personale che una persona può avere fatto. Tra l'altro non conta tanto quanto studio hai fatto ma la qualità dello studio e per qualità intendo più che altro avere avuto dei buoni maestri. Magari i sopra citati ne hanno avuti di ottimi, per quanto non reclamizzati. Ad ogni maniera anche Kahn ha fatto un percorso interno e poi ha assunto il potere decisionale quando hanno ritenuto che fosse pronto. Riguardo a questo ultimo ragionamento, se vale per Kahn, dovrebbe valere anche per Cherubini che magari non è stato giocatore come Kahn ma ha lavorato per molto più tempo con un suo superiore, ovvero Paratici. Paratici potrà avere fatto degli errori (come tutti del resto) ma non mi sembra proprio l'ultimo arrivato. E nemmeno il penultimo... Quindi anche Cherubini potrebbe non essere l'ultimo arrivato.
  6. xtreme

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    Ciao Chrim. Forse lo hai già scritto. Ad ogni modo potresti dire o mettere i riferimenti dove possiamo trovare il percorso di Rumenigge e Rui Costa? Grazie.
  7. xtreme

    Chi tifate al Mondiale?

    Premettendo che non ho visto una sola partita, se devo scegliere una squadra, allora dico Argentina. Tra l'altro la metà degli argentini sono italiani, quindi...
  8. Szczesny è un buontempone. Ad ogni modo io preferisco perdere due Mondiali ed alzare un Europeo che fare la semplice comparsa. Alla fine conta quello che alzi. "L'importante è partecipare" non è la soluzione che preferisco.
  9. L'ideale sarebbe non poter retrocedere ma fare valere comunque i tre punti per chi ci batte. Così le partite sarebbero serie comunque ed i giovani della Juve si sentirebbero liberi di sperimentare. Che la Juve abbia dei rischi altissimi se retrocede, debba spendere più degli altri e tuttavia non abbia voce in capitolo è proprio assurdo. Immagino che questi due punti siano stati i motivi per cui nessun altro club di serie A ci ha seguiti. Con degli incentivi così...
  10. Ma sai, alla fine ogni cosa ha sempre il suo lato positivo e negativo. Si tratta di pesare pro e contro. Dovranno fare un po' di incastri ma la situazione è nettamente migliorata.
  11. Quello che era il vero problema, ovvero il passaggio dalle giovanili ai Pro, è stato rimosso. Ora chi fa gli interessi dei giovani giocatori è lo stesso detentore del cartellino ed è come passare dalla notte al giorno. Il problema vero stava lì. Tanto in B quanto in C, i problemi che aveva la Juve nel prestarli erano identici (allenatori che pensano comprensibilmente al loro interesse, gerarchie di spogliatoio e presidenti che vogliono soldi). Certamente ora non è questione di prestare un giovane in B anziché in C per accelerare l'arrivo in serie A. Magari era così prima della U23, ma adesso non è più così, come già dimostrato. Questo perché adesso un giovane diventa pronto in fretta visto che in serie C abbiamo quasi solo giovani e quindi non c'è una seconda possibilità, non è che aspetti che sia pronto e intanto fai giocare quelli esperti. Il processo ora è forzatamente accelerato. Lo scoglio è stato superato. PS Se società come Roma e Atalanta avessero fatto la U23, credo che adesso a vedere la serie C ci sarebbero tutte le squadre di Premier League.
  12. Sono d'accordo con chi sostiene che tra Serie B e serie C ci sia poca differenza, come per altro dimostrato dalle volte in cui una squadra di C ha fatto il doppio salto in A in sole due stagioni. Il processo si definisce riuscito se i giovani arrivano a giocare in Prima Squadra e questo sta avvenendo. Non credo esista particolarmente un problema legato a successivi ipotetici prestiti se la Juve NG resta in C. Questo perché chi gioca bene in serie C e lo fa con continuità ha tanti estimatori in B ed alcuni in A, i quali già sanno, dopo una stagione piena, se si può puntare su un giocatore oppure no. E comunque essere in serie B con la Juve NG non è che eviterebbe del tutto altri prestiti in A o anche ancora in B. Anche se non è nostro, c'è un giocatore molto valido come Frattesi che si è fatto ben tre stagioni di serie B prima di arrivare in serie A. E si è fatto tre anni di B nonostante avesse giocato tutti i tre gli anni di B con grande continuità. Con la Juve NG in serie C, il rischio llegato alle varie incognite dei prestiti a squadre di serie B o C dopo la stagione in Primavera, è stato rimosso.
  13. Quella di Ronaldo di andare allo United l'ho sempre vista come una scelta emotiva. Bastava vedere gli ultimi campionati inglesi per capire che non c'era alcun progresso in quel trasferimento. E che ad aspettarlo c'erano club come City e Liverpool che facevano un altro sport. Lui ha sempre fatto così. Il problema è che non asfalta più gli avversari come un tempo. Lui magari non lo vede ma molti altri lo vedono. Se non vinci più le partite da solo, uno che non corre mai dietro a nessun avversario, che non rientra mai che vuole giocare dove pare a lui e che non accetta mai il cambio, quale allenatore è disposto ad allenarlo? Chi vuole vincolare il suo gioco su uno così? E nessun club è ormai disposto a pagare 25 milioni un giocatore che, oltre a non fare più la differenza, rompe come nessun altro. Con Ronaldo siamo arrivati al punto in cui tu paghi un giocatore per fare quello che vuole lui. Follia pura.
  14. Direi che tutti sono supportati meglio da un grande contesto. Il giovane giocatore si esprime meglio se inserito all'interno di un contesto solido in cui è più libero di esprimersi e di sbagliare visto che c'è gente prontissima a supportarti in campo e, se le cose vanno bene, chiaramente non c'è uno stadio intero che impazzisce ad ogni passaggio sbagliato perché non ne può più. Un centrocampista come Rabiot rende meglio se ha gente come Pogba o Kanté di fianco. Così come qualsiasi buon centrocampista vorrebbe uno come Emerson (il Puma) di fianco. Un difensore centrale non fenomenale fa la sua figura di fianco a un regista difensivo di altissimo livello che gli dice cosa fare e quando farlo (es. Baresi con Costacurta). Ed oltre al contesto ci vuole l'idea e quella la detta l'allenatore. Perché se l'idea è quella di stare sempre ad aspettare l'avversario, beh, sfido chiunque molto forte tecnicamente a non avvilirsi se la palla tra i piedi gli arriva col contagocce.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.