Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

xtreme

Utenti
  • Numero contenuti

    1.220
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

922 Eccellente

7 follower

Su xtreme

  • Titolo utente
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Visite recenti

8.359 visite nel profilo
  1. Non dare a Ronaldo il pallone d'Oro dopo la CL passata è abbastanza sconcertante. Levarlo da podio poi è qualcosa di ridicolo. 26 gol in 27 partite di campionato ed addirittura 15 gol in 13 partite di Champions League. Tre gol in due partite nei quarti contro di noi con tanto di rovesciata. Addirittura 5 gol in due partite in semifinale contro il Bayern Bayern. Non ha segnato in finale ma, forse, così, giusto ad occhio, con 15 gol in 13 partite direi che c'è una tenue possibilità che il Real sia andato in finale grazie ai gol di CR7. Mi sembra chiaro che gliel'abbiano fatta pagare.
  2. Esatto. Il problema è che CR7 stare a punizioni come Mandzukic a panchina. E lo dice un grande estimatore di entrambi. Solo che ci sono momenti e momenti, situazioni e situazioni e non si può pensare di essere la migliore opzione possibile sempre. Ed a pallone si gioca in 11 ed in una stagione in 25. Non stai giocando a tennis. Ma è difficile fare a capire a uno che si sente il numero 1 che per le punizioni, quanto meno quelle vicino all'area, ci sono specialisti migliori in squadra. Tra l'altro se CR7 lasciasse fare a Pjanic ed a Dybala, lui manterrebbe comunque l'esclusiva per i rigori in cui è davvero un top. Capire che fare un passo indietro personale ne fa fare due in avanti a tutta la squadra dovrebbe essere la normalità. Anche perché alla fine se si alzano dei trofei sono tutti i singoli a giovarne. Però sappiamo bene che CR7 gioca sempre una partita nella partita che è anche quella contro Messi. E siccome Messi le punizioni le calcia, lui non vuole essere da meno. A seconda dei casi, una grande personalità può essere la tua arma migliore così come il tuo peggior nemico.
  3. Gasperini poteva dire Cartonati o Napoli, quindi non è che si sia inventato chissà che cosa. In prospettiva non si vede altro. La Roma ogni anno cerca solo plusvalenze ed il Milan, a quanto sembra, ha una proprietà molto ricca ma con l'idea di vendere in due anni. Stando così le cose, considerando bacino di utenza ed obiettivi + forza economica della proprietà, i Cartonati sono in prospettiva i più vicini a noi. Governo cinese e debiti permettendo. Ma anche guardando la storia del calcio italiano, non è che sia cambiato nulla. Salvo qualche rara eccezione, gli scudetti sono appannaggio nostro e delle due milanesi. Quindi niente di nuovo sotto al sole.
  4. Tra l'altro siamo così tanto aiutati che Douglas Costa ha preso 4 giornate anziché 3... No no. Stiamo qua che vederli rosicare è una goduria infinita.
  5. Due giornate non mi sembrano una gran sanzione visto che ha preso giallo e poi rosso diretto, entrambe le volte per proteste, e considerando che c'è comunque sempre l'opzione del ricorso. Ma sarebbe anche giusto ricordare che il faccia a faccia di Higuain con l'arbitro non mi sembra di averlo mai visto quando è stato con noi. Higuain a Torino ha trovato una società ed una squadra molto forte e: 1) Chi vince non è frustrato 2) La Juve ha da anni uno zoccolo duro che guida l'intero gruppo 3) A Torino ci sono molti più top che a Napoli ed a Milano 4) A Torino i top che ci sono, oltre ad essere top, hanno vinto anche prima di Higuain 5) La società, se fai sceneggiate, ti fa un mazzo così Higuain è lo stesso di Madrid, Napoli, Torino e Milano. La differenza la fa l'ambiente, inteso primariamente come società e squadra. Inutile dire che quando Higuain ha preso 4 giornate, De Laurentiis è andato con lui a chiedere la riduzione. Se la società è la prima a sostenere che ogni domenica il Napoli è danneggiato e la Juve aiutata, tu giocatore ti senti autorizzato a prenderti qualche libertà di troppo. Il Milan è in tutt'altra situazione, quindi è chiaro che: 1) perdi molte più partite che a Torino (ed a Napoli) 2) hai con una società che si è appena insediata 3) sai di essere tre spanne sopra a tutti gli altri Poi, nello specifico di Milan - Juve, si sapeva quali fossero le aspettative e le frustazioni di Higuain. Lo stesso Higuain ha confessato pochi giorni fa di sentire troppa responsabilità al Milan. Non è che ci voglia la scala per capire che gli scenari per lui sono cambiati. Detto questo, per quel che mi riguarda, resta la simpatia, l'affetto, la stima e la grandissima riconoscenza per Gonzalo che in due anni con noi ha fatto benissimo. E' un fuoriclasse e non avrei mai voluto vederlo lontano da Torino così presto.
  6. Siccome la Juve non ha preclusioni verso gli italiani, anzi è l'esatto contrario, va da sé che i motivi di una Juve più straniera vanno ricercati altrove. Andrebbe ricordato che la sentenza Bosman ha stravolto il calcio nel 1995 e la Juventus si è piano piano adeguata. C'è un calcio prima e c'è un calcio dopo la Bosman. E va da sé che più la Juve alza il livello, più arrivano giocatori esteri comunitari visto che i calciatori veramente forti sono in diversi campionati d'Europa. Andrebbe anche ricordato che se ogni volta che presti un giocatore devi sottostare a situazioni che hanno molto più a che fare con il portafoglio che con la tecnica, non è certo facile riuscire a valorizzare i giovani. Ed andrebbe ricordato che in Italia deve scoppiare un macello perché si muova qualcosa. Se l'Italia non fosse stata sbattuta fuori dal Mondiale, le seconde squadre sarebbero ancora un miraggio. Ed anche qui la Juve è la meno responsabile di tutte visto che sono anni che spingeva in questo senso e visto che è di fatto l'unica società ad essere partita con la U23. La Juve, se può, prende giocatori italiani per ovvi motivi di lingua, cultura ed abitudine alla serie A. E la Juve, se può, gli stranieri forti li compra sempre in serie A o con esperienza del nostro campionato (vedi Szczesny, Cancelo, Benatia, Pjanic, Dybala e Cuadrado). P.S. Se la Juve prende anche diversi giocatori stranieri di altri campionati, è perché il campionato italiano è stato superato economicamente da altri Paesi. P.P.S. Questi sono anche i risultati di Calciopoli e, aggiungo io, siccome avete voluto la forca per la Juventus facendo diventare lecito l'illecito strutturato, è anche giusto che soprattutto voi antijuventini vi siate presi nei denti le mazzate che ha preso l'Italia in questi ultimi 12 anni.
  7. xtreme

    Il ritorno di Alex Sandro

    I cross e gli assist di Alex Sandro sono un piacere per gli occhi e una goduria per le punte. Se è concentrato e motivato è senz'altro tra i primi due/tre terzini sinistri del Mondo.
  8. Beh, le milanesi soldi ne hanno spesi in questi ultimi due anni. Poi però siamo sempre lì: i soldi bisogna anche saperli spendere e questo lo fai se hai dei dirigenti capaci e delle proprietà serie e/o non emotive. Quelli che c'erano al Milan non erano all'altezza ed ancor meno lo era il loro proprietario. Quelli dei Cartonati, tipo Ausilio, non sono male, ma chi sta sopra di lui insomma... Magari se evitavano inutili prove di forza con noi, spendendo frettolosamente i soldi, tipo quelli spesi per prendere Gagliardini, forse non rimpiangevano giocatori del livello di Rafinha e soprattutto di Cancelo. Per fare vedere i muscoli a noi con Gagliardini si sono sgonfiati con gli interessi un anno dopo con Cancelo. Perché tra i due, indipendentemente dal ruolo, in termini di qualità, corsa, personalità ed efficacia c'è proprio un abisso. La Roma invece è da anni che fa il solito gioco delle plusvalenze e non so come si poteva pensare che, anche quest'anno, dando via i migliori e sostituendoli con dei ragazzini o con gente comunque non di pari livello, si potesse pensare di impensierire noi.
  9. xtreme

    Milan - Juventus 0-2, commenti post partita

    Si vedeva benissimo dal riscaldamento che Higuain era avvelenato. Ma quando vai troppo oltre le righe rischi di pagare un prezzo molto salato. Per lui è stata chiaramente un settimana vissuta con forte stress e questo stress è andato addirittura aumentando durante la gara fino a farlo esplodere. In pratica Higuain è partito già troppo teso, poi questa tensione è stata accentuata dal rigore sbagliato (che ha voluto tirare per forza) e dal fatto che a dare la mazzata finale alla gara sia stato proprio colui che ne ha determinato (indirettamente) la cessione. Higuain voleva segnare alla Juve e vincere la gara contro Ronaldo ma alla fine, come sempre è successo, ha vinto CR7. Il fallo fischiatogli contro, che a me è sembrato giusto, ha portato ad una reazione che, più che dal fallo in sé, nasce dalla stoccata di Ronaldo. Sono abbastanza convinto di questo. Non credo che l'arbitro lo avrebbe ammonito se Higuain non gli avesse detto a più riprese "ammoniscimi". E siccome è andato avanti anche dopo il giallo, il rosso è diventato inevitabile. A differenza di quello che pensavo, per come Allegri sta facendo giocare CR7 e considerando il mazzo che si faceva Higuain con noi, i due avrebbero potuto coesistere. Di fatto, più che per l'arrivo di Ronaldo, Higuain è stato ceduto per il bilancio. Higuain con noi ha fatto benissimo ed è stato decisivo. Comprendo la sua rabbia ma confesso che da tifoso mi ha dato fastidio la voglia che aveva di farci gol nell'episodio del rigore. Cristiano Ronaldo è stato per Higuain una disgrazia, tanto a Madrid quanto a Torino. Higuain resta un grandissimo giocatore così come resta il grandissimo rammarico per la sua cessione. Però resta anche il fatto che Cristiano Ronaldo è un'altra cosa. Lui e Messi sono qualcosa di inarrivabile.
  10. Se buttavi dentro almeno un'altra palla, l'errore di Szczesny avrebbe avuto la stessa attenzione del fallo di mano del giocatore del Cagliari.
  11. xtreme

    Juventus - Manchester United 1-2, commenti post partita

    Ogni anno proviamo una cocente delusione in Champions League. Spero che il debito sia stato pagato ieri con una sconfitta che è stata veramente fastidiosa. Se doveva essere, meglio che sia stato adesso e non quando la sofferenza raggiunge livelli atroci. Detto questo, in ogni partita c'è sempre una lezione da imparare. Quello che insegna la partita di ieri è che non puoi tirare così tanto in porta e fare un solo gol. Se in Italia, almeno con le piccole, quasi sempre ti salvi (non sempre, vedi Genoa), in Europa, nell'Europa che conta, paghi un prezzo salato. Gli Dei del calcio sono spietati: se vuoi vincere la Champions League pensando che basta un gol, te lo fanno vedere loro come va a finire. Il problema è che questo è un difetto che ci stiamo portando dietro da inizio campionato e spero che finalmente la lezione sia stata appresa. Poi concordo con Allegri che non si possono concedere così tanti calci piazzati agli avversari e questo è il problema numero due che diventa fondamentale e decisivo in gare equilibrate. In gare in cui domini come abbiamo fatto ieri sera (e come nell'80% delle partite giocate fino ad oggi), l'errore fatale è non chiudere la gara quando ne hai la possibilità. E quando lo fai è probabile che quella punizione dal limite nemmeno la prendi perché se sei sopra di almeno due gol è probabile che il buon Matuidi non si arrischi nemmeno a fare il fallo e che di conseguenza non prenda nemmeno il giallo.
  12. Nel discorso del mancato dominio credo si debba considerare che mancano Khedira ed Emre Can. La metá campo é la zona più importante di una squadra e non solo pesa l'assenza di questi due uomini ma anche il fatto che non rifiatano gli altri centrocampisti. Poi stare senza uno come Mandzukic per diverse partite non é propriamente un dettaglio visto che é l'attaccante che mette più pressione agli avversari, ostacolandone l'impostazione del gioco.
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.