Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

ilfigliodipennabianca

Utenti
  • Content count

    1,126
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

642 Eccellente

1 Follower

About ilfigliodipennabianca

  • Rank
    Stess forza di Pastamatic
  • Birthday 05/31/1981

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Milano

Recent Profile Visitors

3,247 profile views
  1. Ti quoto, c'è gente che si attaccherebbe anche al colore della montatura degli occhiali pur di andare contro.
  2. Vedi, il punto è che secondo me esiste un misunderstanding su cosa sia, in effetti, questo "stile Juve". A mio modo di vedere non concerne (o non più, quanto meno, poiché sono cambiati i canoni di riferimento della società, in generale) il portare i capelli corti, non avere tatuaggi o piercing, il fare una vita casa-allenamento-partita-casa (sono, tutto sommato, sempre ragazzi milionari di vent'anni) oppure - volendo rimanere a Moggi - il non brigare e fare sotterfugi nel mondo del mercato (che sempre ci son stati e sempre ci saranno)... Per me, lo "stile Juve" consiste nel lottare sempre uniti per un obiettivo, nel credere nel valore sacro dello spogliatoio, nel non accampare scuse, nel non piangere davanti ai microfoni per una rimessa laterale invertita, nel "lavare i panni sporchi in casa", nell'onorare fino in fondo qualunque competizione, nell'avere dei punti di riferimento italiani in campo e nello spogliatoio, nel comprendere che, arrivati a Torino, si entra in una famiglia che protegge, indirizza e guida, nell'avere un sistema di regole certe per cui "chi sbaglia paga"... Consiste nel sentire avversari come Gattuso, De Rossi, Ferguson, proprio due giorni fa lo stesso Totti, addirittura Mourinho (!) affermare che "alla Juve le cose funzionano, e funzionano diversamente" perché noi siamo avanti rispetto a tutti.. Consiste nell'avere una proprietà ultracentenaria (caso forse unico nel panorama calcistico mondiale) i cui valori di eleganza, forma e sportività hanno ormai permeato anche i muri della sede sociale, e che - inevitabilmente - contagiano chi ci arriva per la prima volta... Sì, anche da avversario giurato come può (poteva?) essere Maurizio Sarri. E non mi meraviglierei se, tra qualche mese, il mister cominciasse a fare una lenta, progressiva retromarcia non solo sulle sue dichiarazioni del passato, ma anche sui suoi stessi convincimenti più profondamente "antigobbi"... Spero tanto (e un po' ci credo) che Juve e Sarri possano scoprirsi, piacersi, e crescere insieme.
  3. La migliore considerazione che io abbia letto in merito a Sarri, sia qui sul forum sia nei media tradizionali... Grande @Leevancleef, hai saputo interpretare alla perfezione il pensiero del tifoso juventino che, ancora oggi, aderisce, o tenta di aderire, a quel famoso "stile Juve" di cui tanti si riempiono la bocca senza far nulla per professarlo realmente... Nessun pregiudizio verso il mister, ma sostegno pieno nel solco di quei valori che, ne sono certo, anche lui in breve tempo imparerà a riconoscere, apprezzare e...sposare!
  4. ilfigliodipennabianca

    La conferenza di addio di Francesco Totti

    Aldilà di tutte le bordate, mi ha colpito la freddezza nei confronti di Florenzi... Fa parte per caso di quelli che "ridono dopo le sconfitte"? Chiedo per curiosità, non me lo aspettavo...
  5. Infatti l'arrivo di Sarri è la più grande sconfitta degli antijuventini, e questo dovremmo farlo notare tutti... Però fra di noi poveri tafazzisti ci si preoccupa perché i cartonati ci prendono in giro perché non è arrivato Guardiola... Mentre loro sarebbero pronti a baciare la terra su cui camminano Conte e Marotta nel malaugurato caso dovessero portargli una misera coppetta Italia... Due nostri scarti che fino a ieri venivano visti come il demonio ad Appiano Gentile.. Ma di che parliamo, dai..
  6. Esattamente, bravo. Se avessimo fatto noi il murales "Campioni d'Italia" dopo aver vinto una coppa Italia ci sarebbero state le interrogazioni parlamentari.
  7. Definizione perfetta del tifoso juventino Vinciamo scudetti su scudetti e ci mettiamo a piangere perché gli amichetti cartonati ci prendono in giro al bar perché non abbiamo vinto la CL. Prendiamo CR7 e corriamo dalla mamma perché i compagnucci di scuola milanisti dicono che tanto è vecchio. Facciamo gli hashtag #allegriout mentre dominiamo un campionato come mai si era visto nella storia del calcio italiano. Facciamo lo sciopero del tifo nei momenti clou della stagione perché il brutto padre padrone Andrea Agnelli non ci dà più i biglietti gratis. Prendiamo Sarri e moriremo tutti perché "come si fa a lasciare Conte ai prescritti?" e poi "quello" puzza e non lava mai la tuta. Il giorno che vinceremo di nuovo la maledetta vedrai che troveremo di certo il modo per prestare il fianco a quelli che venderebbero la madre e la nonna per una misera coppa italia, magari perché il capitano l'ha alzata con la mano destra anziché con la sinistra... E bada bene, siamo sempre noi ad autoalimentare le polemiche interne che poi sfociano negli sfottò altrui.. Non ci sappiamo godere le vittorie, diamo tutto per scontato: ecco il problema. Seriamente, spero che quelli che hanno dichiarato di staccare la spina da tifoso lo facciano sul serio.
  8. Quoto. Ma sarebbe troppo facile dirlo. Meglio dire che la tuta non fa chic.
  9. Io, fossi in lui, risponderei davvero "alla Sarri", e cioè:" Non cominciamo con le caxxate, io sono qui per lavorare e per allenare una squadra di calcio. Per le putt...ate rivolgersi in località Appiano Gentile". Non amo Sarri, lo preciso, non lo avrei voluto, ma ormai "chest'è", e, onestamente, a forza di insulti preventivi nei suoi confronti quasi quasi spero di vederlo presto a bersi un cafferino con CR7 mentre parlano di calcio e di schemi al fresco sotto un albero della Continassa.
  10. Guarda, vorrei tanto sbagliarmi anch'io, ma sto leggendo di quelle cose che mai avrei pensato... Ma d'altra parte, basta guardare ai nostri meravigliosi "ultras" per capire a che livello stiamo... E poi, a scendere, in tutte le ramificazioni del tifo bianconero: ormai è solo tutti contro tutti, o sei con filoaziendalista o sei allegriano, sarriano, vedova di conte ecc. Nessuno più si definisce "tifoso", e questo è il vero male.
  11. Mah, ne dubito... Mi sto convincendo sempre di più che siamo la peggior tifoseria d'Europa...Più vinciamo, più scaviamo solchi con la concorrenza in Italia, più ci martelliamo le pelotas da soli... Ieri con Allegri, oggi con Sarri.... Facciamo e disfacciamo, ci accusiamo l'un l'altro, tiriamo fuori patenti di juventinità e ne revochiamo altrettante... A un certo punto trovo anche giusto che ci perculino quelli che non vincono mai... Siamo noi che gli offriamo certi assist che nemmeno Douglas Costa al top della forma....
  12. Condivido pienamente, anche se in un mondo ideale sarebbe stato superfluo specificarlo.
  13. Ma poi basta co' ste sigarette e con la tuta... Io bevo caffè della moka, fumo come un turco e sono un fico pazzesco
  14. Scusami se ti quoto, avrai mille e più notifiche. Semplicemente per rinnovarti il mio personale ringraziamento e stima per tutto quello che hai fatto e per come ti sei sbattuto in queste settimane... Di certo l'allenatore della Juventus non lo hai scelto tu, per cui non hai colpa di nulla e di nulla devi scusarti, così come gli altri guru pro pep... Mi dispiace solo che si sia scatenata una caccia vergognosa contro dei fratelli colpevoli solo di averci riportato quello che gli era stato riferito, come se a loro venisse in tasca qualcosa se avesse firmato Guardiola piuttosto che Franco Colomba... Spero di sbagliare, ma vedo molto concreta l'ipotesi che questa vicenda abbia rappresentato il canto del cigno dell'Angolo del Guru, e non per una gurata sbagliata, ma per l'insopportabile guerra fratricida che troppi utenti frustrati hanno scatenato e certosinamente alimentato nei confronti di altri fratelli bianconeri... Grazie ancora e NON TI SCUSARE DI NULLA, non hai mica bestemmiato in chiesa: vorrei sommessamente ricordare che, alla fine di tutto, stiamo parlando sempre di un gioco.
  15. Ah, guarda, su questo non c'è dubbio. Adesso il dinamico duo non ha più scuse: loro sono al comando e loro devono portare i risultati... Agnelli dà, Agnelli toglie.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.