Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Kriketo

Utenti
  • Content count

    1,318
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

754 Eccellente

About Kriketo

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

1,373 profile views
  1. Sì, terrapiattista, sì. "Considerazioni da manager". "Obiettivo gestionale". "Considerazioni condivisibili". A me gli occhi, che son media managerre.
  2. Ma sì, sono alla frutta, terrapiattista. Ma una religione migliore dell'Allegranesimo, con tutte le religioni che ci sono? Jedi, Wicca? Fruttariano! Dopo quello che si è visto martedì, aggravato dal quello che si è visto mercoledì, ossia giocare a calcio, ANCORA si dice che Allegri sia un allenatore, e Agnelli nel pieno possesso delle sue facoltà mentali? Ragazzi ditemi dove abitate, che vendommerda...
  3. Questo è quello che è successo. Se non te ne sei accorto, che dire? Puoi fare il video analyst per il tuo guru, o aggregarti al calcetto del giovedì di Agnelli, dove lui si convince di capire di calcio.
  4. E' appena il caso di far notare, mi pare, che non sta sbraitando nessuno. La tifoseria juventina si sta comportando in maniera esemplare. Meno, l'appassionato di cavalli livornese che si è rinnovato il contratto da solo in diretta mondiale, QUELLO è sbraitare.
  5. E però poi se fra 6 o 7 anni te ne tolgono due, o tre, devi anche avere le palle di andarli a reclamare, perché se no è inutile vincerli, se lasci che il Ministero dell'Amore riscriva la storia. Fra essere un grande dirigente e un grande idiota esiste una linea sottile, fatta di occasioni irripetibili che vanno colte al volo. Agnelli ha portato 8 scudetti, e questo lo scriviamo a sinistra della linea. Ma a destra della linea le cose in rosso cominciano a essere un po' troppe per i miei gusti, anche senza voler usare un espressione poco elegante come "promesse non mantenute". Nessuno dovrebbe essere più importante della Juventus. Non lo è stato Boniperti. Né prima di lui Sivori, che fu cacciato. Non capisco perché all'improvviso un orecchiante di calcio livornese sia diventato un guru; ma l'impressione che qualcuno non abbia proprio la personalità di un leone si sta facendo strada in me. La Terra è rotonda come il pallone. Chi afferma cose diverse è psicopatico, non geniale.
  6. Un'azienda non si difende spacciando i fallimenti per successi, stile Montezemolo. Spiace, ma Agnelli da un po' ha perso la Trebisonda, e la sua confusa vita personale sta lì a dimostrarlo. Questa mattina la Juventus vale 500 milioni meno di ieri soprattutto per colpa sua, ossia di un CEO che difende un dirigente incompetente affermando che è un vincente.
  7. Uno dei problemi di questo paese è che certa gente va in galera, mentre "gli animali sono tutti uguali, ma i maiali sono più uguali degli altri".
  8. Una domanda. Questi risultati sono al netto, o al lordo dell'evasione fiscale del gruppo, della situazione di bilancio che è una bancarotta de facto della quale per qualche ragione (ehm...) non si accorge la locale procura della repubblica, dell'evidente operazione di autoriciclaggio che è la vendita da Moratti a questi tizi, dei bilanci falsi da almeno 5 anni? Rido che è meglio. Se la famiglia Moratti non cenasse tre sere la settimana con certuni...
  9. Partiamo dalla fine del tuo intervento. "Il movimento del braccio è uno dei criteri, non l'unico da valutare." E' vero, ma se il criterio contiene un'istruzione dirimente, ed è scritto PER PRIMO, si passa ai criteri successivi solo se l'episodio passa al vaglio del primo criterio! Quindi, se il braccio SI ALLONTANA dalla palla, è LA PALLA che TOCCA IL BRACCIO, non viceversa. NON è rigore, e NON si applicano altri criteri. Stop, finito, fertig. "Se tanto mi da tanto, allora tutti starebbero a braccia larghe tipo croce, così aspetti che parta il pallone e le chiudi, e non è mai rigore." Ma il criterio non dice questo! Il criterio parla di movimento del braccio RISPETTO AL PALLONE, e viceversa. I casi che citi tu, se il giocatore NON ALLONTANA IL BRACCIO DAL PALLONE, sono CALCIO DI RIGORE. "Tipo Bernardeschi a Cagliari (mi pare) l'anno scorso, che salta scoordinatissimo, con le braccia larghe, ma le tira indietro all'ultimo" Di nuovo: se "tira indietro le braccia" NON E' MAI RIGORE, anche se "salta scoordinatissimo": se ha saltato scoordinato, stai in pratica affermando tu stesso che non aveva alcuna volontà di colpire la palla. L'algoritmo è questo: Il giocatore ha voluto colpire deliberatamente il pallone? SI' ----> CALCIO DI RIGORE NO ------> NON E' CALCIO DI RIGORE NON LO SO -----> APPLICO NELL'ORDINE I CRITERI 1, 2 e 3 Io ho capito che a te la regola non piace, ma la regola è questa, e si applica come ho illustrato. Ergo, non è rigore il tocco di Sandro come non lo era quello di Bernardeschi, perché essere scoordinati non è un criterio, anzi...
  10. Ma il punto non è affatto se sia rigore o meno: è la maglia che indossa il giocatore. Tu PROVA a dare un rigore così contro l'Inter, e ti firmo qui ed ora che sei dismesso a fine stagione. Te lo prometto.
  11. Se "poi lo ritira" non può essere calcio di rigore! Se la palla va verso un braccio che si ritira non è MAI calcio di rigore. Non capisco cosa altro ci sia da analizzare con VAR e fermi immagine: è un criterio CHIARISSIMO scritto NELLA REGOLA. LA PALLA colpisce il braccio MENTRE IL BRACCIO VA AL PETTO. Se IL BRACCIO AVESSE COLPITO LA PALLA mentre Sandro lo alzava, calcio di rigore. Ufficio Complicazione Cose Semplici?
  12. Ho sentito. Agghiacciante. Non so a quale lettura lisergica di quale parte del regolamento di quale sport facesse riferimento. Il tutto, bada bene, perché non ha il coraggio di ammettere che la "regola" del "se tocca prima un'altra parte del corpo" se la è INVENTATA Collina! Per la precisione, può essere definita regola "Collina-Caressa", un po' come le sindromi genetiche: uno la scopre, l'altro la spiega. Ma in questo caso parliamo di una FAVOLA: in NESSUNA parte del regolamento esiste nulla di anche solo simile. Storicamente, Collina inventò questa "regola" per permettere ad Adriano dell'Inter di segnare di pugno dopo aver diretto la palla verso le braccia con la fronte. Tre reti così nello stesso campionato.
  13. Il tocco di Sandro non può MAI essere rigore, e non occorre neppure passare per le interpretazioni, basta stare alla REGOLA. Mano verso palla è rigore, palla verso mano NON è MAI rigore: Sandro RITRAE il braccio verso il petto, MAI e poi MAI quello è rigore!! E' PALLA VERSO MANO. Sandro non CREA il contatto: lo SUBISCE. Dunque, non è rigore. Mi stupisco, perché è un concetto che è chiaro da decenni.
  14. Da tempo affermo che una buona parte della confusione che gli arbitri italiani hanno (e portano) nel dirigere il gioco (il fallo di mano è un aspetto, ma potremmo ad esempio parlare anche dei tackle in scivolata, arbitrati dagli arbitri italiani in maniera difforme da tutto il resto del mondo) deriva da una traduzione approssimativa del regolamento del calcio in italiano dalla versione IFAB in inglese. Questo è un altro caso evidente. Incollo qui sotto l'originale in inglese, la traduzione FIGC-AIA (sottolineati gli errori di traduzione), e la traduzione corretta in italiano (in grassetto le parti che è stato necessario correggere). INGLESE: HANDLING THE BALL Handling the ball involves a deliberate act of a player making contact with the ball with the hand or arm. FIGC-AIA: Il fallo di mano Il fallo di mano implica un atto intenzionale di un calciatore che con la mano o il braccio viene a contatto con il pallone. ITALIANO: FALLO DI MANO Costituisce fallo di mano l'atto deliberato da parte di un calciatore di creare contatto sulla palla con la mano o il braccio. Guardate come, traducendo DAVVERO quello che c'è scritto in inglese, il testo assume chiarezza. Non si "implica" nulla, si DEFINISCE ciò che COSTITUISCE ("involves") il fallo di mano, ovverosia "MAKING" (CREARE) il contatto sulla palla. VENIRE A CONTATTO, in inglese, è "TO COME IN(TO) CONTACT WITH". La regola è CHIARISSIMA in inglese, NEBULOSA a dir poco in italiano. Le supercazzole rizzoliane seguono...
  15. Kriketo

    Cagliari - Juventus 0-2, commenti post partita

    Abbiamo un capitano, non è lui. Infatti, il capitano si è comportato da uomo, con coraggio, difendendo i nostri e senza chiedere scusa a nessuno, tirando pure qualche urlaccio a Matuidi nei momenti più caldi. Bonucci NON è il capitano della Juventus. Quello che si deve dare una calmata è lui.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.