Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Aiken Drum

Utenti
  • Content count

    902
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

337 Buona

1 Follower

About Aiken Drum

  • Rank
    Primavera

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

3,647 profile views
  1. Aiken Drum

    [Topic Unico] L'Angolo del Guru

    In realtà il famoso "transfer" internazionale di cui ogni tanto si sente parlare e che fa parte del trasferimento di un giocatore contiene anche informazioni su eventuali squalifiche da scontare, che si "ereditano" da una federazione all'altra. Come ti ha già scritto qualcuno, ad esempio, lo scorso anno Kean ha saltato il primo turno di Coppa Italia per quel motivo. Edit: scusate ho visto che lo avete già notato, sono lento...
  2. Braccio disteso, aderente al corpo e non aumenta per nulla il volume, perbacco... Vuoi forse contestare l'illuminato giudizio del telecronista RAI? Tze, come osi dire che non era rigore?
  3. Aiken Drum

    Fiorentina - Juventus 0-1, commenti post partita

    Entrambe... Gli dici che sono stati sfortunati pronunciando le parole tra una risata e l'altra... Al limite puoi decidere se ridere in modo evidente oppure fingere di soffocare le risate...
  4. Dunque fatemi capire... tempo fa, nove società su dodici hanno accettato di rinunciare a una parte dei futuri guadagni, devolvere tot milioni per i poverelli eccetera eccetera per non subire sanzioni, mentre le tre SuperCattive sono biecamente rimaste sulle loro posizioni. Ora che i tribunali hanno imposto all'UEFA di non sanzionare nulla visto il ricorso pendente e la UEFA ha sospeso il procedimento, queste tre SuperCattive (secondo chi ha scritto l'articolo) dovrebbero fare la stessa cosa che avrebbero potuto fare subito, cioè accettare lo stesso tipo di sanzioni? Ah beh, non fa una piega proprio.
  5. Probabilmente è capitato ma non per giocatori di primo piano, quindi nessuno ci ha mai fatto titoli sopra. A dire il vero leggendo proprio questo thread, poi, ho visto che qualcuno ha ricordato il "nostro" Edgar Davids, che in effetti aveva il contratto in scadenza nel 2004 e a gennaio 2004 è andato in prestito al Barcellona, e da lì poi al parametro zero agli innominabili milanesi neri e azzurri.
  6. Da cm.com, juventusnews24 eccetera: Gianni Infantino, a margine del 71° Congresso della FIFA, risponde alle accuse del New York Times che lo volevano dietro al progetto Superlega. «Dovremmo guardare ai fatti non alle voci o ai pettegolezzi di corridoio. Ho lavorato in diverse posizioni di rilievo nel calcio per decenni. Ho parlato con molti club e la Superlega era un argomento di discussione, lo sanno tutti nel calcio. In 16 anni alla UEFA siamo sempre riusciti a gestirla, c’erano progetti molto più avanzati di quelli recenti. È responsabilità della FIFA discutere del calcio con gli stakeholder. Ora, ascoltare alcuni club e parlare con loro, non significa che la FIFA fosse dietro, collusa o in complotto con qualsiasi progetto per la Superlega europea».
  7. Non credo mentissero, semplicemente è probabile che si riferisse al fatto che prestare un giocatore all'ultimo anno di contratto equivarrebbe a regalarlo per cui è una cosa che non si fa... a meno che tu non voglia proprio sbarazzarti di un giocatore, del suo ingaggio eccetera eccetera (uhm questo mi ricorda qualcosa... :D). Poi per carità, magari mi sbaglio io, ma sinceramente non c'è un unico motivo valido per cui dovrebbe essere vietato il prestito all'ultimo anno di contratto e questa cosa che molti giornalisti (perché io l'ho sempre sentita solo da giornalisti o letta sul forum) non mi ha mai convinto, motivo per cui mi ero messo un giorno in cui mi annoiavo a fare due ricerche 😄
  8. Sulla seconda posso essere d'accordo, ma è probabile che contribuiamo noi per una parte; sulla prima invece sono convinto che sia una leggenda metropolitana. Io ho proprio cercato sui vari regolamenti e non ho trovato assolutamente nulla che vieti di prestare un calciatore nell'ultimo anno; ho trovato riferimenti al fatto che non ci possono essere opzioni di acquisto eccetera (ovviamente) ma niente di più. Di solito i rinnovi e prestiti si fanno quando una squadra vuole un giocatore ma non è in grado di pagarlo nella corrente sessione di mercato, per cui la società cedente (per non perdere il giocatore a zero) rinnova, manda il giocatore in prestito con diritto / obbligo di riscatto e così guadagna comunque qualcosa. Nel nostro caso vogliamo semplicemente eliminare un ingaggio oneroso, per cui non abbiamo interesse a complicarci la vita. Ovviamente se invece mi sbagliassi e tu conoscessi qualche link per il regolamento dei trasferimenti in cui si evince che il tuo punto 1) è corretto ti chiederei di inviarmelo, visto che almeno mi sarei tolto definitivamente una curiosità; se però si trattasse di informazioni ottenute dai media io tenderei a non fidarmi, vista la marea di sciocchezze che spesso e volentieri trovi su molti giornali / siti / televisioni.
  9. Non ne capisco il motivo, il giocatore ha un contratto fino a giugno 2022, va in prestito al Gremio fino al 2022 e il contratto scade, poi resterà al Gremio senza bisogno di tanti accordi o controaccordi.
  10. No, come si diceva prima è perché nella UE non puoi limitare la circolazione dei lavoratori; se esci dall'UE non devi più seguire questa norma, ovviamente.
  11. Post hoc, non propter hoc. Anche se non ci fosse stata la sentenza Bosman, alla fine si sarebbe arrivati alla libera circolazione (e quindi al libero tesseramento) per non violare altre norme europee.
  12. Ma no, questa è un'altra cosa; nell'UE non si può impedire la libera circolazione dei LAVORATORI, e quindi è di validità molto ma molto più generale che non la sentenza Bosman, prima della quale era necessario un indennizzo per tesserare un giocatore per un altro club anche se tale trasferimento avveniva alla scadenza naturale del contratto.
  13. Spero di non essere ripetitivo per cui mi scuso se qualcuno ha già postato questa dichiarazione, estrapolata da un'intervista a Giovanni Branchini (un procuratore) che spiega secondo me meglio di chiunque altro finora i motivi per cui si è tentato / si sta tentando di far nascere questa Superlega. Da Calciomercato.com: SUPERLEGA - "Io non voglio certo presentarmi come il Solone che conosce la verità e il Verbo e ho rispetto delle persone che si espongono. Credo che il vero problema della Superlega sia stato non preparare un attacco così delicato senza il giusto supporto dell'Aviazione che avrebbe dovuto bombardare in anticipo per spiegare perché stava accadendo. Questo non è stato ed è diventato oggetto delle più facili demagogie. E' indubbio che oggi il calcio è governato male, in una maniera assolutamente sbagliata da ogni punto di vista. Perché chi gestisce il calcio e si definisce ente governativo, fa tutto meno che governare e controllare. Organizza eventi con attori pagati da altri impresari, le leghe di calcio, e fa questi eventi che danno utili impressionanti con cui vanno a creare una miriade di altri eventi inutili che servono solo per fare politica in giro per il mondo e avere consensi per portare avanti idee, scelte politiche. E soprattutto la rielezione di chi è al potere. Non voler riconoscere che le regole vanno riscritte o addirittura scritte, non capire che il calcio non può essere quello di 60-70 anni fa, lasciarsi trascinare dalla demagogia... Ci sono dirigenti che evidentemente sono vittime di un sistema che non funziona e va visto con competenza, con finalità che non sono personali. Il Bayern Monaco non ha potuto giocare le due partite più importanti della stagione con Lewandowski che si è infortunato in Polonia-Andorra e non ha senso. Chi dice il contrario fa demagogia. I calendari delle Nazionali vanno ridisegnati con meno partite. Il calcio ora ha bisogno di meno partite, dare più tempo ai giocatori di recuperare per dare spettacolo. Lo spettacolo sta peggiorando, sono rare le partite in cui vedi uno spettacolo calcistico buono. Oggi abbiamo avuto anche l'aggravante del Covid, ma nel sistema generale vanno riscritte e ridecise delle posizioni. E questo va fatto con i protagonisti. Da anni mi batto con la Fifa sfidandola a un dibattito pubblico sulle regole degli agenti. Non vogliono farlo perché non vogliono che si parli pubblicamente della verità, buttano cose per fare consenso dicendo che gli agenti guadagnano troppo e la lasciano così. Vogliamo creare dei cap? Creiamoli a tutto, a magliette e competizioni che non hanno ragione d'esistere e sono retti da enti governativi e non producono nulla se non costi. Sediamoci a un tavolo, chi ne ha diritto, e parliamone. Ma non buttiamo cose qua e là perché fanno consenso. Come si fanno a ridurre le commissioni se aumentano costi dei cartellini e stipendi? Se sono regolate in percentuale è normale che aumentino. Sono i comportamenti illeciti e le storture che vanno eliminati, ma questo non genera voti. Queste sono le cose che andrebbero affrontate, ma nessuno le affronta. C'è qualcuno che se la sente la responsabilità di non generare campioni? Abbiamo fatto due Mondiali male, all'ultimo Mondiale non siamo neanche andati, e adesso qualcuno dice che vinceremo gli Europei: ahimé, sarà un triste risveglio".
  14. Aiken Drum

    Juventus - Milan 0-3, commenti post partita

    Ah boh può darsi, magari sono rimasto indietro con le varie modifiche di regolamento.
  15. Aiken Drum

    Juventus - Milan 0-3, commenti post partita

    Ma in ogni caso facciamo l'Europa League in quanti finalisti di Coppa Italia, visto che l'Atalanta in Champions arriva.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.