Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Aiken Drum

Utenti
  • Content count

    717
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

266 Buona

About Aiken Drum

  • Rank
    Primavera

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

2,538 profile views
  1. Aiken Drum

    Juventus - Lazio 1-3, commenti post partita

    Questa è la cosa che mi lascia enormemente perplesso... Tutti attaccati, nessuno in area, cerchiamo scambi con coefficiente di difficoltà altissimo ingolfandoci in mezzo. La Lazio è una buona squadra per carità, ma niente di eccezionale eppure basta guardare il loro primo gol, 5 o 6 giocatori nella nostra area nonostante abbiano impostato la partita in modo guardingo, noi abbiamo portato così tanta gente in area solo negli attacchi finali alla disperata. Mah.
  2. Aiken Drum

    Sampdoria - Juventus 1-2, commenti post partita

    Diventa difficile esprimere la propria opinione quando poi da una qualunque frase nasce "eh ma l'anno scorso" e si va a scivolare su pro-Tizio, contro-Caio, vedove di Sempronio e quant'altro, per cui vorrei che veramente mi credeste che quello che sto per dire è un commento che riguarda solo ed esclusivamente alcune cose che mi lasciano perplesso quest'anno, senza andare a fare nessunissimo tipo di paragone. Dal mio punto di vista, infatti, mi lascia un po' interdetto che in situazioni come quella della partita con la Sampdoria (ma potrei anche parlare di quelle con la Lokomotiv o altre in campionato) si registrino percentuali di possesso palla altissime, ma un numero spaventosamente esiguo di conclusioni, di ingressi in area e così via. Non so, a me (questione di gusti personali, tendo a ribadirlo) non piacciono molto le squadre che fanno possesso palla fine a se stesso: lo scopo del gioco è segnare, non tenere la palla. Su questo dobbiamo fare dei progressi enormi, perché se dopo 60 - 70 minuti di gioco cali in maniera evidente come contro Lazio, Udinese e Sampdoria e non hai messo il risultato al sicuro (come fatto solo contro i friulani) diventa poi tutto molto più difficile.
  3. Aiken Drum

    Tiri/gol fatti: perché a breve ci vorrà il pallottoliere

    Concordo, e sul discorso del pressing offensivo aggiungo che è difficile farlo se mancano giocatori aggressivi. Il pressing deve partire in primis dai giocatori più avanzati, e né Ronaldo né Dybala né Higuain lo sono: il pressing per loro è mettersi davanti all'avversario, a due metri di distanza, e guardarlo, non attaccarlo per cercare di prendere il pallone. Diventa quindi dura cercare di rubar palla alti, secondo me.
  4. Aiken Drum

    Juventus - Atletico Madrid 1-0, commenti post partita

    Per quello che mi riguarda, non sono preoccupato da Ronaldo, ormai sappiamo che il giocatore è questo e non ha più il passo di una volta sulle grandi distanze. Mi preoccupa un poco, invece, il fatto che nonostante scambi pregevoli sulla trequarti e nonostante (parlo di oggi) un primo tempo con più del 60% di possesso palla non siamo mai riusciti a mettere Ronaldo nelle condizioni di fare quello che sa fare meglio: arrivare in area a fari spenti e colpire a rete. Siamo entrati poco o niente in area, e io sono convinto che più le cattive condizioni fisiche sia questo fatto a pesare sul rendimento di Ronaldo, speriamo di migliorare in fretta da questo punto di vista.
  5. Aiken Drum

    Juventus - Atletico Madrid 1-0, commenti post partita

    Sono d'accordo, mi sarebbe piaciuto però che Sarri se ne fosse stato zitto visto che l'ha fatto anche lui due o tre anni fa in Coppa Italia, devo essere sincero.
  6. Sul sito di Sportitalia puoi vedere tanto l'intera partita (LINK) quanto solo gli highlights LINK
  7. Non mi sembra adatto (come molti altri dei nostri centrocampisti purtroppo) al tipo di sistema di gioco che si sta cercando di imporre, in cui i giocatori devono stare molto vicini e scambiarsi la palla con passaggi brevi e rapidi. Mi sembra sia più adatto a giocare in spazi un po' più ampi, così non riesce a incidere più di tanto anche perché gli mancano l'aggressività di Matuidi e la capacità di lettura e inserimento che aveva il miglior Khedira per sopperire in altri modi.
  8. Aiken Drum

    Juventus - Torino 1-1, commenti post partita

    Felice di leggere un commento con una visione un po' più ampia rispetto a "che schifo" e "Allegri vattene", per quel che può valere sono d'accordo con te, specie per quel che riguarda Cuadrado, niente da dire su buona volontà e impegno ma oggi non ne ha azzeccata una.
  9. Concordo. Ormai qui è partita la caccia ad Allegri per qualunque motivo ma qui si esula dal fatto che sia o meno un allenatore da confermare o da esonerare. Semplicemente Adani e compagnia cantante hanno tutto il tempo che vogliono per disquisire dei difetti e degli errori di questo e quell'altro, ma nel momento in cui c'è un'intervista e vengono fatte delle domande, attendere che l'interessato finisca di rispondere è semplice rispetto. Invece questi interrompevano ogni 30 secondi, cosa alquanto fastidiosa (a dir poco).
  10. Boh a me non sembra che non sia coordinato, sembra semplicemente che non riusciamo a farlo con la continuità voluta nei momenti voluti. Prima del pareggio dell'Ajax, ad esempio, gli olandesi non è che riuscissero a uscire palla al piede dalla loro area come volevano, eh. Semplicemente in certe situazioni ci perdiamo e iniziamo a rinculare (per paura, incapacità di lettura, carenze di tenuta fisica o un mix delle tre) e in quei casi il giocatore con più carisma, più abituato a trovarsi in situazioni difficili e uscirne cerca di "svegliare" gli altri. E non è l'unico, un altro che riesce a capire bene i momenti della partita e a interpretarli è l'odiatissimo Khedira, cosa che tra l'altro è il motivo (a mio parere, ovviamente) per cui Allegri lo faceva giocare più spesso che poteva. Ricordo ad esempio il famoso ritorno dell'ottavo di finale contro il Bayern di Guardiola, in cui era proprio Khedira a far salire la squadra e a chiamare i compagni al pressing, come (sempre a mio parere) deciso e preparato nei giorni precedenti, non certo buttato lì a caso. Si dimentica troppo spesso che l'allenatore è responsabile di certe cose, sicuramente, ma poi in campo ci vanno i giocatori. Le critiche sono giuste, per carità (a mio modo di vedere, specialmente quelle sulla condizione fisica) ma sparare a zero solo su una persona non è la strada giusta.
  11. Va bene discutere e confrontarmi con opinioni differenti, ma se la discussione si deve sviluppare con iperboli e provocazioni senza senso allora tanto vale.
  12. Su questo sarebbe necessaria una riflessione, giustappunto... Vi sembra possibile una situazione in cui Allegri nel preparare la partita dice ai giocatori (tra cui Ronaldo eh!) alcune cose e poi lo stesso Ronaldo chiede il contrario in campo? A me sembra un po' più probabile che invece le indicazioni di Allegri siano di un certo tipo, riguardino un modo di comportarsi quando si verificano certe circostanze e Ronaldo in campo si sbracci ad esortare i compagni che o per letture sbagliate o per paura (vedi gesto...) non riescono a eseguire nel momento giusto quanto dovrebbero.
  13. Ecco questa è una cosa interessante sulla quale concordo. La partita con la Fiorentina ne è un esempio lampante, non appena cerchi di portare avanti uno/due uomini in più ti trovi in difficoltà proprio perché i nostri difensori mancano di atletismo, condizione indispensabile per giocare con la difesa molto alta. Koulibaly del Napoli, ad esempio, va molto di moda come super mega iper difensore proprio perché è un atleta pauroso, ma in realtà come posizionamento e letture difensive è un giocatore normale. Se si vuole veramente giocare con la difesa più alta la prima cosa da fare sarebbe avere dei difensori in grado di anticipare, recuperare, tenere botta fisicamente e così via e in questo siamo un po' carenti.
  14. Era quello che dicevo io, si fa fatica ad avere una visione generale delle cose e ci si focalizza solo su quanto fa comodo ricordare.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.