Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

solitario

Utenti
  • Content count

    5
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

6 Neutrale

About solitario

  • Rank
    Pulcino

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. ultima volta che non ho visto una partita della Juve risale a domani ho Disdetto pura il cervello da questo schifo.disdite tutto lo seguissero loro questo campionato scapoli ammogliati
  2. Questo fu l'inizio di una rapina nei confronti di sessantamila tifosi bianconeri che erano presenti allo stadio.Ora avete distrutto la mia passione per questi colori quindi vi auguro di fallire voi tutti e questo sistema marcio. Mai più un euro per questo sport che non riconosco più.Ragazzi disdite tutto
  3. Vede, signor ministro by Giusy Fiorito Vede, signor ministro, avrei voluto dirglielo come Faletti, perché siamo sotto Sanremo e a dirla tutta ho in mente di boicottare anche quello, ma è un altro discorso. Noi siamo juventini e ci bannano sempre. Vede, signor ministro, il fatto è che non siamo piangina, perché il nostro motto è “fino alla fine”. Vede, signor ministro, vorrei sapere cos’è che le ha fatto cambiare idea e passare d’un tratto da un disinvolto “si muore e risorge” a un piccato “che minxia avete combinato un’altra volta?”. Il clima politico si è inasprito in questi giorni sul problema delle intercettazioni. Non mi interessa, signor ministro. Chi le sta parlando è lajuventina e lajuventina ha a cuore prima le sorti della Juventus e dopo quelle di questo paese. Questo paese, per la seconda volta, ha buttato nel WC cento anni di storia. La sua storia, la storia dell’ultimo Re d’Italia del quale oggi ricorre l’anniversario della scomparsa. La storia di un Uomo che ha dato lustro all’Italia e morendo ha fatto spazio a nani e ballerine. La vostra storia, signor ministro, è la storia di 4 mondiali vinti e degli ultimi 2 nemmeno partecipati. Vede, signor ministro, come sarebbe andata noi lo sapevamo già, perché nel 2006 avete smantellato le fondamenta di quelle 4 vittorie. Oggi sappiamo che ai partenopei stanno riservando lo stesso trattamento privilegiato delle milanesi: proroga, fuga di notizie, prescrizione, incompetenza. Manca il cartone, che almeno quello stavolta lo stavano guadagnando sul campo, più o meno. Vede, signor ministro, a noi mancano 19 punti e allora diventa tutto più facile. A noi ci levano tutto. Se non bastano i tribunali, dove la legge non è certo uguale per tutti, interviene il VAR. Ci chiamano ladri. Però il capo del VAR era uno spacciatore agli arresti domiciliari. A noi ci hanno levato 2 scudetti e 19 punti solo in questo campionato. Adesso vogliono levarci persino un hashtag. Non importa, signor ministro. Stavolta, gliel’ho detto, andremo fino alla fine e non sarà la nostra. Stavolta, come l’altra, ma noi lo sapevamo, non ci hanno condannato per le plusvalenze, come allora non ci condannarono per le partite truccate, che non c’erano. Ci hanno condannato perché siamo dei maledetti chiacchieroni e al telefono ne spariamo di cotte e di crude. Lo fanno tutti, signor ministro. E anche stavolta, ma tanto noi lo sapevamo, hanno intercettato solo noi. E anche stavolta, come nel 2006, hanno nascosto le intercettazioni che non gli facevano comodo. Allora quelle di Facchetti, Carraro, Galliani, Meani, Collina. Adesso quella di Bertola che risponde a Cherubini che se cercano un intento doloso, non troveranno nulla. Sono ancora nel web i nostri articoli, signor ministro. Noi Juventini non meniamo sprangate negli autogrill. Non gettiamo buste piene di piscio sugli avversari e non spacchiamo i servizi igienici degli altri quando andiamo in trasferta. A noi piace Guccini. Siamo un esercito di avvocati, artisti, intellettuali da tastiera, gente che non la puoi fottere con un azzeccagarbugli. Un giorno ci studieranno nelle università, perché stavolta il sentimento popolare ve lo diamo noi. Vi restituiamo i nostri sentimenti quotidianamente sputtanati, la nostra passione calpestata, la nostra intelligenza umiliata. Di chi sa che nei tribunali non serve avere argomenti seri per confutare tesi farlocche già scritte da un paio di giudici corrotti. Digiti “farsopoli” e vedrà che è tutto già scritto. Con l’aggravante che stavolta avete obbedito a un mandante straniero. Alla faccia del tanto sbandierato sovranismo. Vede, signor ministro, lei vuole trasparenza. Non lo so io se e quando è giusto mettere le persone sotto intercettazione. Però, signor ministro, basterebbe ascoltarle tutte le intercettazioni e non selezionarle coi baffi. Non dare alla figc soltanto “le carte che si potevano dare”. Basterebbe non dire che la Juventus fa i soldi dei bilanci falsificati, prima che un processo stabilisca se sono stati falsificati, con le plusvalenze senza mettere le mani in tasca, perché dalle tasche ha tirato fuori 2 ricapitalizzazioni, 700 milioni, riversando 800 milioni nell’acquisto di calciatori italiani. Mantenendo non il sistema Juve, ma il sistema italiano. 800 milioni, signor ministro, è l’ammontare dei debiti di una società della quale non importa mai niente, ma che continua a giocare in serie A e a vincere scudetti senza pagare nemmeno gli stipendi. Meno di un anno fa il Catania, per gli stipendi non pagati in tempo, ha pagato con 4 punti di penalizzazione. Vede, signor ministro, dicono che noi juventini siamo come i bambini viziati che se non vincono si portano via il pallone. E’ nostro il pallone. Moggi qualche anno fa ha scritto un libro dal titolo eloquente, Il pallone lo porto io. Ce lo portiamo via. Compratevelo voi se volete giocare. Questo dicono oltre 236.000 disdette televisive di gente che dice no a un campionato falsato e si è abboffata le palle di mantenere a sue spese questo carrozzone ingrato. #lajuventina #disdettaDAZNSKY Tutte le reazioni: 11 CONCORDO SU TUTTO
  4. disdite tutto devono fallire e ora che lasciamo questo calcio antibianconero
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.