Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

''J''

Utenti
  • Content count

    1,350
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

''J'' last won the day on July 13

''J'' had the most liked content!

Community Reputation

3,703 Guru

About ''J''

  • Rank
    Fino alla fine, Forza Juventus!
  • Birthday 10/17/1987

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno

Recent Profile Visitors

9,640 profile views
  1. L'Inghilterra è già scettica su Cristiano Ronaldo: "Non corre più" Repubblica 19 Ottobre 2021 LONDRA - Sconfitte a ripetizione. L'allenatore Solskjaer di nuovo sulla graticola. I dubbi sempre più diffusi sull'acquisto di Cristiano Ronaldo. Siamo solo a metà ottobre, ma il Manchester United è paradossalmente già a un bivio decisivo della sua stagione: questa sera si giocherà buona parte della qualificazione agli ottavi di Champions contro l'Atalanta all'Old Trafford. Poi, nel weekend, ci sarà lo scontro diretto con un lanciatissimo Liverpool. Un'eventuale sconfitta contro Klopp e Salah farebbe sprofondare ancora di più i diavoli rossi dall'attuale, insoddisfacente sesto posto. Tra le critiche oltremanica, soprattutto a Solskjaer, colpisce il crescente scetticismo verso l'acquisto di Cristiano Ronaldo. Il ritorno del figliol prodigo di Ferguson doveva essere la ciliegina su una torta che si è infarcita quest'anno di altri acquisti stellari come Sancho e Varane, pagati rispettivamente 80 e 40 milioni. Quart'ultimo per km percorsi tra tutti gli attaccanti della Champions Invece, c'è la sensazione, peraltro già vista alla Juventus, che Ronaldo stia diventando sempre più un peso per lo United. Due settimane fa il Daily Mail ha pubblicato delle statistiche impietose su Cr7, dal titolo "persino un portiere corre più di lui". Vediamole. Ronaldo in Champions League ha corso una media di 5,9 km a partita. Su 72 attaccanti che hanno giocato almeno 75 minuti nel torneo, Cr7 si piazza al quart'ultimo posto. Per fare un confronto: Carrasco (Atletico Madrid) ha una media di 12,8 km, Müller (Bayern) 11,5, Neymar 10,6, Messi 8,5 e persino il portiere del Wolfsburg Casteels ha corso più di lui: 6,2 km. Il portoghese non pressa più e fa sfiancare i suoi compagni Nessuno in Premier League quest'anno ha pressato giocatori avversari meno di Cristiano. Timo Werner (Chelsea) lo ha fatto 23,3 volte, Diogo Jota (Liverpool) 21,6, Ronaldo è ultimo in classifica: 2,65. Non solo. Visto lo scarso impegno difensivo del campione portoghese, i compagni dello United sono costretti a correre di più per lui e ciò potrebbe aver influenzato in negativo le loro prestazioni, soprattutto quelle di Paul Pogba. Il campione del mondo francese, anche lui ex Juve, gioca sulla fascia sinistra, quella che il portoghese predilige: quest'anno ha dovuto pressare circa il 40% in più rispetto alla scorsa stagione, mentre l'altro centrocampista Fred oltre il 10% in più. Forse non a caso, ieri Bonucci ha detto alla vigilia dello Zenit: "Juve, ritrova lo spirito pre-Ronaldo. E il gusto per la fatica" Per le statistiche Ronaldo corre e pressa poco ma tira tantissimo Ma CR7 continua a essere una macchina da gol È pur vero però che, grazie anche ai limitati sforzi difensivi, Ronaldo tira più di tutti in Premier League, secondo le statistiche. È stato decisivo in partite come contro il Villareal in casa e ha segnato cinque gol in sette partite, in stagione. Alla luce di tutto questo, Henry Winter, uno dei commentatori principi di calcio in Inghilterra, lo ha definito sul Times "the non-pressing brilliant-finishing Cristiano Ronaldo", sottolineando come il Manchester United attualmente abbia grossi problemi di equilibrio, oltre che di personalità. Eppure gli undici titolari del match perso col Leicester vantavano 532 presenze internazionali complessive. Delle ultime sette partite lo United ne ha pareggiata una (in casa contro l'Everton), perse quattro, contro avversari non insormontabili (Leicester, Aston Villa, Young Boys fuori casa e West Ham in Coppa di Lega) e vinte due all'ultimo respiro (Villareal e West Ham in campionato). Insomma, l'Atalanta può davvero fare il colpaccio all'Old Trafford. Come l'anno scorso ad Anfield.
  2. ''J''

    Juventus - Roma 1-0, commenti post partita

    Sembra l'anno della B con la penalizzazione.
  3. Delirio totale. Comunque detto da te che hai il nick scritto in cinese...
  4. Idea Infantino: «Un Mondiale tra Israele e Medio Oriente» di Gabriele Buscaglia - 13 Ottobre 2021 Gli Accordi di Abramo come spinta per un Mondiale di calcio fra Israele e Medio Oriente. A suggerirlo è stato lo stesso presidente della Fifa, Gianni Infantino, durante la sua prima visita ufficiale in Israele. Parlando degli accordi siglati un anno fa per normalizzare i rapporti con Emirati Arabi Uniti e Bahrain, ha suggerito: “Perché non sognare una Coppa del Mondo in Israele e nei Paesi vicini? Con gli Accordi di Abramo, perché non organizzarli qui assieme agli altri Paesi del Medio Oriente e i palestinesi?” Incalzato sull’ipotesi, il presidente della Fifa ha aggiunto: “Niente è impossibile, dobbiamo pensare in grande. Oggi ospitare un Mondiale è un’avventura molto grande, è qualcosa di più di un evento sportivo, è un evento da milioni di biglietti venduti e miliardi di telespettatori”. “Bisogna avere visione, sogni e ambizione. Ne abbiamo parlato tanto negli ultimi mesi dopo l’accordo fra Emirati e Israele, per cui una candidatura congiunta è un’opzione. Dopo il Qatar, i Mondiali si giocheranno in Canada, Messico e Usa, tre Paesi enormi. E allora perché no Israele?” conclude Infantino Calcioefinanza
  5. Si va beh. Se si fa male Rabiot meglio, se si fa male McKennie ottimo. A centrocampo poi gioco io. Io penso che voi siate totalmente scollati dalla realtà e non abbiate idea di quale sia il nostro organico. Specialmente a centrocampo.
  6. L'unico modo per competere con la Premier sarebbe fare una confederazione di campionati come stanno facendo in Benelux. Tipo Liga, Ligue 1 e Serie A unite potrebbero costituire un interessante rivale per la Premier.
  7. Ma andò di lusso che cosa? La Spagna ha fatto la Spagna e l'Italia l'Italia. Ogni nazione ha il proprio gioco e le proprie tradizioni tattiche. Loro giocano più a cielo aperto, noi invece siamo più una squadra tattica e più attenta alla fase difensiva. E la partita così è andata. L'Italia aveva Chiesa e ha segnato in una ripartenza. Siamo passati ai rigori ma ti ricordo che a pareggiare il vantaggio sono stati loro. Noi abbiamo fatto la partita che dovevamo fare e il gol di Morata è stato molto episodico. Non mi sembra che prima del gol la Spagna avesse creato chissà quali occasioni. Hanno avuto il dominio del pallone: come da loro tradizione.
  8. Fatta la premessa che a me la Spagna sta altamente sul + e io tifavo apertamente Francia ma il gol è palesemente irregolare. Mbappe è oltre la linea e quella è una chiara giocata per evitare una rete avversaria, come è stato riportato dall'utente. A me fa molto piacere che la Spagna perda, per giunta per un gol irregolare, ma sempre irregolare rimane.
  9. Ma se si è mangiato un gol a porta vuota
  10. Su questo forum i debiti vengono sempre visti come il fumo negli occhi perché confondete il debito dei privati per il consumo con il debito delle società commettendo un errore pacchiano. Qualsiasi grande società ha debiti. Netflix ha 14 miliardi di debiti nel medio\lungo, spende 600 milioni di euro l'anno di interessi passivi eppure vale 632 dollari ad azione.
  11. Berlusconi non ha mai fatto una cosa simile a quella dell'Inter. Con lui i soldi non sono mai mancate e le perdite le ha sempre ripianate. Lì non era un problema di quanti soldi servissero ma da dove provenissero, viste le amicizie di Berlusconi e le varie condanne per mafia che sono piovute (Dell'Utri, Lombardo, Cuffaro, Mangano)
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.