Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Foxy Brown

Utenti
  • Content count

    51
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

16 Neutrale

About Foxy Brown

  • Rank
    Pulcino

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

6,055 profile views
  1. eh no, tu hai estrapolato un elemento di un post, testualmente è scritto: mescolare gli sport singoli con quelli di squadra sulla questione "prof o dilettantistico" tecnicamente è fuorviante. un atleta singolo guadagna dagli sponsor, dagli ingaggi propostigli dagli organizzatori e su quei guadagni ci paga le tasse, cose sue, altro conto sono gli sport di squadra. se si prende un club con status dilettantistico che paga un atleta 30.000 euro lordi e si moltiplica il tutto per 20 o 30 atleti del roster avrà un esborso finale di X, se questo club entra nel professionismo e deve pagare ingaggi di 60 o 80.000 euro netti al personale sportivo moltiplicato per il roster, porta i libri in tribunale.....chissà come mai vari club del calcio femminile italiano hanno già specificato che se non ci saranno inizialmente dei "sussidi" pubblici per loro il professionismo non è sostenibile? l'argomentazione in essere riguardava la sostenibilità del professionismo da parte del calcio femminile italiano tra un anno, dunque ovvio che gli sport singoli che hanno dinamiche monetarie totalmente differenti nulla hanno a che vedere. probabilmente non ti sei letto tutti i post dall'inizio della discussone
  2. vabbè, si stava parlando di sostenibilità dei costi del professionismo per i club, cosa centrano gli sponsor degli atleti, saluti
  3. A me piace vedere il calcio femminile come un libro. Al termine del prossimo campionato si chiuderà il libro del dilettantismo, dove la Juve avrà scritto comunque termini la stagione entrante un capitolo importante. Dal 2022/23 si inizierà a scrivere un nuovo libro completamente da redare. Dunque si ragiona per ipotesi non avendo nessuno la sfera di cristallo. è evidente che il libro professionistico non potrà essere un semplice proseguimento di quello dilettantistico in quanto i paramenti operativi sono totalmente differenti, due mondi differenti. si discuteva sul come la Juventus ed il movimento calcistico femminile italiano affronteranno la stesura del nuovo testo. appunto la "volontà" reale di primeggiare al vertice oppure come obbiettivo futuro rientrare nel novero degli outsiders e niente più. aggiungo alla tua disamina nel parallelismo con il Lione che il contesto nel quale si muoverà la Juventus sarà profondamente diverso rispetto a quello che affrontò il Lione negli anni da te indicati. all'epoca la concorrenza era comunque "dilettantistica" di provincia, la Juve si troverà ad affrontare un movimento ormai professionistico derivato da top club maschili che inevitabilmente innalzeranno sempre più il livello di difficoltà e le cifre monetarie in gioco. in sintesi, o metti in campo un progetto di alto spessore oppure non andrai molto lontano. vedremo tra un anno quale sarà quello della Juve mescolare gli sport singoli con quelli di squadra sulla questione "prof o dilettantistico" ètecnicamente è fuorviante. un atleta singolo guadagna dagli sponsor, dagli ingaggi propostigli dagli organizzatori e su quei guadagni ci paga le tasse, cose sue, altro conto sono gli sport di squadra. se si prende un club con status dilettantistico che paga un atleta 30.000 euro lordi e si moltiplica il tutto per 20 o 30 atleti del roster avrà un esborso finale di X, se questo club entra nel professionismo e deve pagare ingaggi di 60 o 80.000 euro netti al personale sportivo moltiplicato per il roster, porta i libri in tribunale.....chissà come mai vari club del calcio femminile italiano hanno già specificato che se non ci saranno inizialmente dei "sussidi" pubblici per loro il professionismo non è sostenibile? appunto, che è quello che ho scritto io. la Juve non ha mai bruciato i tempi. possiamo usare i termini di "pragmatismo" o di "sostenibilità" o quant'altro, e sarà così anche per il femminile nonostante le cifre decisamente più limitate, possiamo definirla "cultura". ecco forse Ronaldo è stato nella storia della famiglia Agnelli l'unica volta dove si è rischiato andando oltre, come sia finita non sta a me dirlo visto che seguo poco la squadra maschile, ma se parli di storia Juventus e relativi campioni del passato non vedo salti in avanti ma solo operazioni che rientravano nei parametri della casa....Zidane a poco prezzo, Platini per un tozzo di pane.... forse forse le operazioni Sivori e Charles ma bisogna risalire alla notte dei tempi. modificherei la due domanda in: semmai chiediamoci dove saranno i competitors internazionali del calcio italiano tra 5 o 10 anni. che poi il punto è tutto qui. c'è un gap notevole da colmare, gli altri movimenti corrono veloci, tu FIGC con quale velocità ti stai muovendo? applicare il "eppur si muove" difficilmente permetterà di recuperare visto che gli altri non stanno fermi ad aspettarti, tutt'altro. quante volte lo hai visto presente a Vinovo alle partite delle Womens in questi 4 anni? All'Allianz c'è sempre. no, semmai mi auguro che "tra" 4 o 5 anni la Juve possa arrivare a quei livelli auspicati da Braghin che vorrebbe dire 8 anni in totale dall'inizio del viaggio. ma sai, la scaltrezza serve sempre se si vuole arrivare alla vetta, non ho mai visto degli ingenui a certi livelli. Sono anch'io convinto che tra una decina d'anni il Lione a seguito dell'arrivo di club maschili molto più potenti economicamente sarà inevitabilmente ridimensionato, rientrerebbe nella logica delle cose, però la sua squadra femminile sarà sempre nella storia perchè i titoli restano, aver precorso i tempi da visionario o da scaltro che sia stato gli ha permesso di scrivere pagine che resteranno per sempre. poi ovvio che si sono i titoli alla Pro Vercelli e del Genoa che sono pagine ingiallite che a malapena qualcuno ricorda, ma ci sono anche i Bernabeu che con quelle 6 coppe dei Campioni agli albori della manifestazioni ci hanno scritto la propria storia.....
  4. Ma è il punto di arrivo finale che è diverso mi sa.....ossia io non credo che ci sia questa volontà nell'immediato. Non so se sei di Torino, se si, dovresti conoscere la mentalità della famiglia, pragmatica, cinica, risparmiosa, in sintesi molto sabauda, tradotto significa, cultura del "un passo alla volta" piano piano. ti do solidità a lungo termine, se hai problemi io son qua ecc.... del resto il connubio Juve Agnelli è quasi secolare, ma aspettarsi accelerate per bruciare i loro tempi è utopico, non lo hanno mai fatto nel maschile, per me non lo faranno tantomeno nel femminile nonostante le cifre siano ridotte. poi felice di essere smentito, però credo che servirà un lustro per vedere una Womens credibile in ambito internazionale
  5. Perchè tu credi che al calcio maschile freghi realmente qualcosa di quello femminile? Pensi che se non ci fosse stato il sollecito della FIGC a sua volta sospinta dall'UEFA per questioni di politicamente corretto e parità dei generi ci sarebbe stato l'ingresso nel femminile? Ci credi realmente? Ora che il maschile è nel calcio rosa ovviamente il livello di quest'ultimo si è alzato, la professionalità è cresciuta, ma però “che non ci costi troppo” è il mantra generale. Investire perchè “ci si crede realmente” è altra cosa, significa tirar fuori i soldi ed allora la cosa cambia. Finora è stato tutto molto chiacchere e distintivo, frasi retoriche e poco altro, dubito che tra un anno i Lotito, Suning, Elliot Friedkin o come si chiamano inizieranno ad investire in piani industriali ma almeno tra un anno calerà il velo dell'ipocrisia e si vedrà realmente chi bluffa e chi no. Per me il “professionismo” tra un anno servirà innanzitutto a questo, carte sul tavolo. Tu continui a parlare di “volontà”, ma quest'ultima senza un credo reale dietro rimane una parola vuota. In questo contesto ovviamente c'è anche la Juventus. pensi realmente che Agnelli abbia la smania delle Womens? In quattro anni quante volte hai visto Agnelli a Vinovo a vedere le partite della rosa? 1? 2? A Novara per lo spareggio scudetto contro il Brescia, era presente? E Marotta? Nedved? Paratici? O erano a festeggiare per le strade di Torino coi giocatori del maschile freschi di titolo? Di Elkan tralasciamo... a si, una volta è stato visto a Vinovo con la prole, in quattro anni....poi c'è la foto di rito annuale, i trenta secondi dedicati alle Womens durante la relazione all'assemblea degli azionisti, proprio una smania....in realtà sono interessamenti “formali” di facciata ma niente più, poi se un giorno il calcio femminile porterà degli introiti, insomma un ritorno allora la visione magari cambierà ma al momento sperare che mettano reali soldi per costruire squadre europee mi sembra utopia. Chiaro che se un club maschile come la Juventus entra nel femminile e come se un cetaceo planasse in una pozza d'acqua....Orobica, Brescia, Tavagnacco, Pink Bari, Florentia, scansatevi proprio, ma appunto è “portiamo la nostra professionalità, la nostra programmazione e qualche moneta”, e già basta per dominare in Italia, in Europa servono i soldi, gli investimenti reali, vedremo quanti anni d'attesa passeranno.....diciamo che la cosa positiva della Juventus è di aver il migliore dirigente italiano, Braghin che è una sicurezza di competenza, per l'Italia basta, per l'Europa servirà anche il portafogli per gli investimenti. In ultimo, citi il Lione, paragoni forse Aulas ad Agnelli? Aulas è proprio un visionario, il primo che ha realmente creduto nel femminile, creando quello che Bernabeu creò con il Real Madrid nel maschile, una dinastia, ma queste cose le crei solo se sei un visionario voglioso di epica, se non mi basta più il regno europeo mi vado a comprare i Reign a Seattle negli USA, questa è una visione globale del calcio femminile, ma lo fai solo se credi realmente in qualcosa. Se Agnelli dovesse fare un decimo di quello ce ha fatto Aulas sarà già un'impresa, proprio mondi diversi....
  6. Se la Juventus il prossimo anno vorrà investire nelle Womens, quanto per ipotesi? 6 - 7 milioni di euro (lo stipendio di Bernardeschi...) e andarsi a prendere 4 o 5 stelle internazionali, ben venga, ma ho la sensazione che tra un anno anche se con lo status prof a tutti gli effetti (quest'anno ci si accontenterà di una Magnin e di una Bonfantini, altro che stelle...) arriveranno eventualmente altre Pedersen o Hurtig, mica le Kerr o le Harder, poi se dovesse essere, sarò il primo ad andare a comprarmi le magliette ufficiali. Le squadre che hai citato sono teams in grado di vincere la Champions League, da sole danno immagine internazionale al loro campionato, oltre ad essere ambite da tutte le giocatrici. La Juve al momento cosa offre oltre al suo nome prestigioso in ambito maschile? Tra un anno potrà offrire soldi (forse anche adesso) e questo basterà? credimi, ho dei dubbi. poi se tra una anno vedrà delle stelle del soccer USA lasciare la Wsl per venire a Torino ci crederò quando le vedrò a Caselle.
  7. Io quando faccio riferimento al "dilettantismo" intendo essenzialmente alla struttura. se mi citi Pellegrini, Tomba e Compagnoni, questi sono atleti di discipline singole. Per le pallavoliste è vero che per statuto sono dilettanti ma giocano in un campionato, quello italiano, professionistico da anni, anzi senza ombra di dubbio, il più prestigioso d'Europa. Proprio oggi è uscita un'intervista interessante della Mantovani dove tra le altre cose riferisce dell'avvio di programmi formativi per figure professionali quali direttori sportivi, addetti alle pubbliche relazioni ecc... ecc... oltre (e finalmente) alla necessità di realizzare gli stadi di gioco.....si comprende che manca ancora quasi tutto, proprio agli albori siamo....tu dici che basta offrire alle top internazionali un consistente ingaggio e loro planerebbero nell'attuale Serie A? ma lo stesso ingaggio corposo lo potrebbero offrire anche altri top team europei presenti in campionati di maggior prestigio e ben più strutturati. poi ovvio che se Braghin andasse ad offrire alla Miedema un milione netto all'anno probabile che saluti la SL inglese faccia ciao al Lione e plani al campetto di Vinovo, ma sarebbe una cosa tipo Cosmos anni settanta con Pelè o come certi contratti cinesi od arabi per convincere giocatori ad andare nei loro campionati. una cosa artificiale. I soldi che potrebbe offrire una Juventus ad una top assoluta lo potrebbero offrire molti altri club europei (visto che si parla appunto di cifre al femminile), poi subentrerebbero le successive valutazioni per la scelta dell'atleta (a parità monetaria), competitività della squadra in ambito internazionale (la Juve può competere per la Champions league?), professionalità del club (e qui la Juve è ok), strutture (VInovo, lol), visibilità del campionato in ambito internazionale per i loro sponsor personali, competitività del campionato ecc.... la serie A attuale offre tutto questo? no. ci vorranno alcuni anni. Vorrei solo ricordare che quest'anno il campionato femminile inglese è stato "venduto" ai network televisivi Usa. la serie A nemmeno sanno cosa sia........ Le società professionistiche statunitensi alle giovani che escono dai draft durante la sosta del loro campionato mica le mandano in prestito in Italia, ma le mandano in Francia o nella Bundesliga....Poi ripeto, ovvio che se Braghin va a fare un'offerta che non si può rifiutare, fuori mercato, alla Miedema per l'attacco, alla Horan per il centrocampo ed alla Carpenter per la fascia destra, ok, mi vado a comprare le magliette ufficiali, ma saremmo nell'ambito dell'artificiale nel contesto attuale.
  8. Pessimismo? ma quale pessimismo, è semplice realismo e quello è relazionabile al contesto. Se qualcuno pensa che per la prossima stagione, ancora dilettantistica arriveranno in Italia e quindi anche alla Juventus delle top players internazionali nel pieno della carriera, non è essere ottimista ma qualcos'altro, ecco diciamo sognatori..... Possono andar via buone giocatrici, altre buone ne arriveranno, stesso livello se va bene. Le giocatrici che fanno la differenza al momento non sono raggiungibili, realismo appunto. Mica per colpa della Juventus, ci vorranno alcuni anni al campionato italiano per poter competere come appetibilità internazionale (se i gestori del calcio femminile italiano si danno una mossa) con i principali tornei europei, in primis inglese, tedesco, spagnolo e francese. Le top al momento vedono i risultati del campionato italiano al televideo se va bene....
  9. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    Ma si potrebbe sapere quale giocatrice che "alza il livello" vorreste prendere? Per il prossimo anno se va via una Galli può arrivare al massimo una gallina, per un anno ancora dovremo sorbisci questo calcio dilettantistico, quindi se van via buone giocatrici altre buone ne arriveranno, non certo big.... Va via la Galli, ok, una perdita immane....mettendo da parte gli aspetti affettivi, stiamo parlando di una buona giocatrice, mica di una top....una medio - girl da calcio italiano, infatti al mondiale faceva panchina subentrando a partita in corso. Semmai verrebbe da chiedersi cosa potrà mai fare nella WSL visto il suo passo atletico in un calcio molto agonistico, poi è anche vero che ci gioca la Zelem, quindi un posto lo troverà pure lei. Ecco, se fossimo nel 2022 avremmo potuto dire speranzosi, va via la Galli, stai a vedere che il buon Braghin va a prenderci una Horan.....a no, è già al Lione, peccato Dunque ricapitolando al momento le possenti mosse bianconere: Magnin e forse Durante come portieri. Lenzini come quarta centrale Bonfantini al posto della Alves per l'attacco un'altra medio - girl per completare il centrocampo al posto della Galli forse un terzino sinistro questa sarà la campagna acquisti della Juventus quest'estate. Campagna acquisti da sogno? ovviamente no, per puntare a vincere il campionato? si, per disputare una Champions da protagonisti, ovviamente no. Mantenendo sempre chiaro il concetto che nell'alveo "dilettantistico" la Juve ha già raschiato il fondo del barile, è difficile pensare di crescere ulteriormente proprio perchè sei limitato dallo status da dilettante, quindi i marini di manovra sono ormai quasi nulli, una buona giocatrice per un altra buona giocatrice, stop. altro discorso tra un anno con il professionismo, li non ci saranno più limiti imposti ma solo la volontà...Il Lione è arrivato alla fine di un ciclo, poverini, ecco la Horan (maledetti mangia rane), probabilmente la Miedema dopo la Macario la Carpenter e chissà quante altre.....anche noi il prossimo anno saremo nella stessa situazione.....mmm....forse
  10. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    se già il mondo del settore giovanile maschile dovesse non avere il personale di alto profilo nell'insegnamento (ho sentito da più parti che i notori "maestri di calcio" deputati all'insegnamento della tecnica di base, sono in via di estinzione sostituiti sempre più da aspiranti alti strateghi tattici), non oso pensare quale possa essere il livello del personale in ambito femminile....se la discriminante dovesse essere quella degli scarti provenienti dal mondo maschile riciclatisi nel mondo rosa siamo a posto.... Sugli elementi in neretto, consiglio sempre di vedere dei filmati sul soccer femminile statunitense in ambito high schools, (senza scomodare i colleges), nulla nasce per caso, chissà cosa hanno nella testa i gestori del calcio femminile italiano, a volte basterebbe anche solo prendere spunto da chi sta davanti a te di decenni...
  11. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    e no! questo mai. sempre sentito di prestiti, se fosse davvero per uno scambio definitivo servirebbe sapere quali valutazioni negative sulla Glionna hanno maturato in questi due anni di prestiti. Lo scambio provvisorio nell'ottica di ulteriore step di crescita aveva una sua logica, ma definitivo prenderebbe la strada della bocciatura......ok che la Glionna mai diventerà una Heath, però la differente valutazione fatta a monte tra la Caruso e le altre due (Cantore - GLionna) del trio sorelle bandiera del 2017 è curioso....
  12. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    fintanto che c'è Nedved alla Juve mai Raiola farà sgarbi a Torino, è troppo alta la riconoscenza che ha nei confronti del ceko visto che fu lui in pratica a dargli la prima grande procura della sua carriera, come da lui stesso più volte affermato. Vien quasi da maliziosamente pensare che il buon Pavel venga tenuto a Torino solo per questo motivo....
  13. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    a pensarci bene qualche similitudine tra la Bugeja e Poca ci sarebbe pure....
  14. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    nota a margine dopo la visione di Italia Austria di oggi......da una parte una squadra, quella austriaca mediocre tecnicamente ma di chiara impostazione calcistica tedesca, vigoria fisica, aggressività, pressing, dall'altra la giovane Italia con cinque giocatrici della Women in campo nell'undici di partenza. Non ci siamo mica....formate ed abituate al ritmo lento del calcio italiano, sia in ambito giovanile che della serie A, appena trovano una squadra ben messa in campo tatticamente che aggredisce e pressa senza dargli il classico secondo di tempo per pensare a cosa fare con il pallone, puntualmente vanno in tilt......difficoltà negli stop, passaggi sbagliati, farraginosità,.... la Bellucci in mezzo al campo travolta dagli eventi, sostituita dopo 45 minuti di totale assenza, la Glionna e la Cantore sempre a ricevere il pallone da ferme spalle rivolte alla porta con l'avversaria alle spalle, movimenti di smarcatura sconosciuti.....quest'ultima a perdersi quasi sempre l'avversaria sui piazzati nella propria area di rigore, la Caruso ad intestardirsi a tenere palla anche con una o due avversarie addosso con il rischio di perderla anche in zone pericolose, a far a volte lotta greco romana invece di smistarla di prima velocemente, la Lenzini da sei d'ufficio.... male male. Delle altre azzurre tranne la Shoffy e la Serturini, non pervenute, e si giocava contro la ventesima squadra del ranking.... Se queste sono le nuove leve azzurre mi sa che occorrerà aspettare qualcosa di meglio dall'ultima generazione che attualmente frequenta il campionato primavera sperando in un livello di talento decisamente superiore
  15. Foxy Brown

    [Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

    La società sicuramente, visto come hanno liquidato Del Piero o la Guarino.....per alcune giocatrici dell'attuale generazione invece sarà come entrare nel mondo degli adulti senza passare dall'adolescenza.... ovviamente, anzi penso che se la Boksic svedese non si da una svegliata tra un anno avremo una mannequin da sfilata in meno ed una trecciuta maltese in più in campo...
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.