Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Google

Il topic dei centauri

Recommended Posts

Immagine correlata

 

:) io ho ( ... anche ) un Gilera Runner 180 2t (rosso) del '98 : E' una bomba ! .ok

è leggero ed agilissimo , sguscia tra le automobili in fila che è una bellezza ;

bisogna "solo" stare attenti nell'affrontare le curve strette e quando l'asfalto è bagnato .

In pratica il Runner 180 è uguale al Runner 50 ma con un motore sovradimenzionato rispetto al telaio tutto ,

è come ad es. : installare un motore di 180 cv. sulla 500 , fiat-abarth-695-tributo-ferrari.jpg( ( la Piaggio , a suo tempo , ha perso diverse cause per questo fatto ... ma questa è un'altra storia ) ,

bisogna farci "la mano"

ed avere una buona sensibilità con ... il " fondo schiena" per sentire la presa a terra delle ruote di piccolo diametro che sono sufficienti per il modello 50c.c. ma non per il 180 ( precisamente è un 175c.c.)

Il motore del Runner , in proporzione alla cilindrata , è molto prestazionale ( 21c.v. ; con poche modifiche : carburatore, pacco lamellare e marmitta arriva a 25 cv , e cambiando i rapporti secondari con il 15-41 della Malossi sfiora i 150 km./h .... se non prendete il volo prima ) ,

ma per farLo rendere bene deve essere sempre "a punto" ( da un meccanico in gamba ; non fate  come quelli "fai da Te , ... "

che postano i video su Youtybe  . il 90% sono dei pasticcioni , lasciate perdere e andate da meccanici esperti  che preparano anche i Runnes da gara ,

ovviamente spenderete di più , ma a conti fatti : poco di più , SE non potete spendere lasciate il Runner-originale perchè va bene lo stesso basta

la manutenzione fatta bene ) .

Il Runner ha bisogno di un padrone appassionato di moto e di motori altrimenti si avvilisce e non rende .

Peccato che non è più in vendita da parecchi anni .

Se ne trovate ancora qualcuno in buone condizioni ed in vendita ( i prezzi vanno da 1.000 a 1.500 E. più o meno ) compratelo senza paura

( il mio , ad es. , ha quasi 20 anni e va benissimo , anzi , dopo alcune modifiche , va meglio di prima ).

Guardate specialmente le condizioni della carrozzeria e del telaio che NON  devono presentare segni di incidenti o cadute

( con il Runner 180 è "facile" cadere , specialmente se l'ex proprietario era un giovane con " il polso pesante " ) ,

il motore non è un problema : Si ripara facilmente , & si cambiano i pezzi usurati con quelli  " Aftermarket " ( Malossi opp. dalla PM Tuning in Inghilterra 

che sono i migliori ) 

Al limite , se ha fatto molti Km. e Vi accorgete che non " tira " , basterà cambiare

il gruppo termico  ,

la cinghia del variatore ,

le roll/massette del variatore ,

le pasticche dei freni ,

la candela ,

controllare l'ammortizzatore posteriore ed il "silentblok " che lo fissa al telaio ,

olio freni & liquido refrigerante , 

ovviamente sono importanti i pneumatici , guardate il codice della velocità che sta stampigliato ,

: per il R.180 ci vuole almeno la lettera P ( 150 km./h.) se è superiore ( R , S , V ) è meglio , molti 180 hanno i pneumatici del 50c.c. ,

il battistrada delle gomme dei Runner devono essere sempre quasi al massimo altrimenti ... si cade ( devono avere almeno 4-5mm. di spessore e non più di 4-5 anni ) .

I pezzi di ricambio si trovano ancora facilmente ( es. : il massimo sarebbero quelli

della inglese PM Tuning.co.uk ma bisogna ordinarli in Inghilterra , più facile da Malossistore , vanno bene ugualmente e costano meno ) .

link della PM Tuning :

https://www.facebook...?type=3

 

... pm_tuning_pro_street_signature_series_172cc_cylinder_kit_piaggio_125cc_180cc_liquid_cooled_pmck0009.jpg... pm_tuning_54mm_long_stroke_race_crankshaft_-_piaggio_125cc_-_180cc_pmrc0102_1.jpg ..image_1503.gif..pm993.jpg..

 

... pm990a_wm.jpg ... chrome_t_wm.jpg.

 

Ovviamente se non siete appassionati di "motori" in genere ma Vi serve qualcosa di più affidabile e tranquillo  da usare tutti i giorni per , ad es. andare al lavoro , non fa per voi .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il proverbio dice : Chi più spende meno spende .

Ovviamente ,

acquistare una moto che supera il costo di 12./ 13.000 E. si va sul sicuro ( oltre quella cifra le moto sono tutte ottime ed affidabili )

Non tutti , però , pur essendo appassionati , si possono permettere di spendere certe cifre per una moto nuova .

Molti optano per un usato che ispiri " fiducia " .

L'usato , fa risparmiare un bel pò rispetto al nuovo ( un usato di 5 anni , più o meno , dovrebbe costare il 35-40% in meno del nuovo , ovviamente dipende dalla marca , dal modello , dai Km. percorsi , ecc. ) però è sempre un terno al Lotto ; dipende più dalla fortuna che dalla competenza di Chi acquista un usato .

L'ideale sarebbe : FarLa provare da un amico sufficientemente esperto e che abbia lo stesso modello di moto che si vuol acquistare ... ma non è facile trovarlo .

Se non conoscete personalmente il proprietario , è consigliabile affidarsi ad un rivenditore ufficiale , per avere

una garanzia .

Per quel che riguarda l'efficacia della garanzia,

questa muta in base all'anno di immatricolazione e allo stato della moto.

Poniamo il caso ad esempio che la moto usata abbia un solo un anno di vita:

in tal caso la garanzia coprirà ogni vizio.

Diversa è l'ipotesi in cui il mezzo abbiamo molti chilometri alle spalle e più di 5 anni.

Bisogna fare attenzione in questi casi a quanto riportato sul documento chiamato " stato d'uso ", rilasciato dal rivenditore e contenente la valutazione sul funzionamento delle diverse parti della moto.

E' altrettanto importante controllare che la moto non sia gravata da fermo amministrativo.

 

 

Se non si guarda troppo alla marca ( BMW , DUCATI , H.D. , Aprilia , ecc. , ) però , ci sono alcuni modelli abbordabili , che costano poco e vanno bene .

 

Tra le "sportive " , la più conveniente è senza dubbio la

Hyosung GT 650 R ( 74 cv ; 180 kg. a secco ; ) prezzo di list. : 5.690 E.

suzane_teste_kasinski_comet_gt650r_14.jpg

 

 

Dai concessionari si trova ( o almeno si trovava ) quasi sempre con uno sconto ( 5/10% ) .

Ad es. , su Moto.it ce n'è una a 4.800 E a km.0 ( ma è gialla ed è Euro 3 ) .

E' una bella moto , costruita bene e che va benissimo :

Ho provato quella di un mio amico , per pochi Km. , ovviamente non l'ho tirata , ma fino a 150/160 km./h la moto infonde sicurezza in tutte le situazioni anche a Chi non è molto esperto come pilota ( io ad es. mi sento di "governare " bene su strada , contro eventuali imprevisti , fino a " velocità codice " (più o meno ") ),

poi ovviamente dipende dallo stato della strada e dal traffico , di solito le strade in Italia non sono molto "affidabili " .

 

Certo , la Hyosung GT 650 R non può sfidare le 600 giapponesi specialmente quelle da oltre 100 cv. ,

ma è l'ideale per Chi vuole "semplicemente " andare in moto senza ingaggiare inutili duelli e senza tirare al limite ; secondo me , attualmente , è la migliore qualità/ prezzo della Sua categoria (es.: c'è la Honda CBR 650 F ma costa 3.000 E. in più ; la Kawasaki Ninja 650 costa 2.500 E. di più , la Honda CBR 500 R costa 700 E. in più , e non sono molto meglio , oltre tutto il modello 2017 / E.4 ha alcune modifiche/migliorie , iniettori , centralina , marmitta e tubo scarico in primis ) .

 

....................... % ............................ % ................................

 

Tra le Custum , ( se si guarda la qualità/prezzo ) , attualmente c'è una moto da segnalare :

Honda CMX 500 Rebel , ( 46 cv. ; 190 Kg. con il pieno di benzina ) , prezzo list. : 6.100 E.

2017%20CMX500.jpg

 

Il motore deriva dalla CBR 500 R (48cv.) a cui è stato tolto qualche cavallo agli alti giri

per avere più spinta ai bassi e medi , migliorati anche i consumi .

Il prezzo è ottimo , la sostanza c'è , eccome : La Rebel va meglio di parecchi maxicustum .

 

Attualmente c'è solo una moto-custom che si avvicina come prezzo :

la Hyosung GV 650 , 74 cv. , 228 kg. , List. : 6.390 E. , ma di custom ha solo la forma ,

in pratica è una touring-stradale , anche questa molto valida .

 

 

motoring-graphics-g_847683a.jpg

 

Ha anche la trasmissione finale a cinghia , come le Custom classiche .

 

.................................. % .............................. % .....................................

 

Tra le enduro , invece , non c'è partita ( per ora ) la migliore ( qualità/prezzo ) è solo una :

La Benelli TRK 502 , 48 cv. , 213 kg. , List. : 5.990 E. ... !!!

ha una dotazione completa di borse laterali , paramani , parabrezza , ABS , ecc.

Le immagini parlano da sole :

 

 

102206247-2cd26bac-752e-427c-8a49-299d587360b6.jpg

 

La Benelli è perfetta per Chi vuole una moto tutto-fare ( una crossover da asfalto/sterrato ) senza spendere un occhio , ha un prezzo che comprende una dotazione già completa di tutto .

Una moto che Ti porta fino a Capo Nord senza problemi con meno di 6.000 Euro .ok

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questa sezione , di " centauri " ce ne dovrebbero essere parecchi , evidentemente sono poco loquaci ... siamo ancora alla pag. 1 :d !!

 

Comunque , ho trovato una notizia interessante per Chi di Voi ha il Piaggio Beverly 350 ( che è molto diffuso , sicuramente a qualcuno può interessare )

E' un kit che aumenta la potenza dai 33 cv. originali a ben 40 cv !!

 

... .ehm :: ::

 

In vendita il Kit di elaborazione per Beverly 350! Beverly 350 tuning kit

La potenza del Beverly sale a 40cv!! 33-->40hp

 

Il kit in vendita comprende:

 

- Cilindro maggiorato, con pistone forgiato monofascia, grafitato, ad alto rdc, diametro 80mm (cilindrata 347cc)

- Testata con condotti maggiorati e rifiniti, camera di scoppio allargata e lucidata, sedi valvole rettificate

- Nuova guarnizione testata

- Albero a camme con angolo di lavoro di oltre 300 gradi ed alzata maggiorata

- Nuove pastiglie calibrate ,

-  Collettore di aspirazione con filtro a cono BMC
- Centralina Malossi Force Master 2
- Emulatore Lambda Malossi
- Pipetta Racing NGK con candela iridium 

- (( Possibilità di ritiro del kit o montaggio direttamente presso l'officina (manodopera da concordare) con adeguamento della taratura del variatore e della trasmissione, oppure spedizione in tutta Italia.

Con il montaggio presso la nostra officina Vi offriamo, se volete, la rimozione del catalizzatore dal vostro scarico originale, compresa nel prezzo.

Con una giusta mappatura al banco ed uno scarico racing si raggiungono circa 40cv (potenza stimata all'albero)) - 

 

Con questo kit non c'è nessun problema in sede di revisione poichè le emissioni restano inalterate.

Anche ad un accurato esame visivo è impossibile rilevare la presenza del kit

poichè i ricambi utilizzati per la modifica sono quelli originali Piaggio.

Il prezzo del "Kit base " è di 1500  euro ( 2017 ) per i componenti elencati.

Con una giusta mappatura al banco ed uno scarico racing si raggiungono circa 40cv. (potenza stimata all'albero)

I ricambi sono stati realizzati dall'officina - Nico Racing Service di Vasto (CH) - 

Possibilità di ritiro del kit o montaggio direttamente presso l'officina.

Possibilità di abbinare il kit alle altre nostre modifiche:

- Ottimizzazione variatore e trasmissione originale

- Modifica marmitta originale con rimozione catalizzatore

- Kit aspirazione diretta con filtro a cono BMC

Possiamo realizzare qualsiasi tipo di componente ad alte prestazioni per qualunque scooter !! 

Per qualunque info o preventivi personalizzati mandare un messaggio sulla nostra pagina Facebook -  'Nico Racing Service , Vasto (Chieti ) . 

 

 

Piaggio Beverly 350 Kit Cilindro Pistone Testata Camme 40cv 347cc diam. 80mm

 

 

... hqdefault.jpg

 

.ok

Share this post


Link to post
Share on other sites

uum .... finita la partita contro i Bovini .schiaf( è finita come doveva finire... per Loro .paceebene )

 

 

Vi parlo un pò del mio Beverly 400 ... :

Io ho preferito il 400 perchè va più o meno come il 500 ma paga meno di bollo ed assicurazione

( il mio è rosso scuro "bordeaux " , ... da non confondere con "granata " .grr !! )

..mm_064%20beverly%20400ie.jpg

Il Beverly prima serie ( 250 ; 400 ; 500 ) è un ottimo scooter , per Chi lo sa comprendere e sa adeguarsi alle sue caratteristiche ....

E' uno scooter che si porta come ... uno scooter , gli piace andare solo dritto , è un pò allergico alle curve , bisogna "spingerlo " e convincerlo a piegare , ha bisogno di un padre-padrone che gli faccia eseguire gli ordini

( non c'entra niente col Runner che fa le curve da solo ) .

Comunque non pensate di riuscire a stare dietro alle moto sui percorsi di montagna , rischiereste di "tagliare " le curve dritto per dritto ....

E' un pò pesante ( specie per una donna ) , tende a subire la forza centrifuga verso l'esterno , ma è fatto per durare con materiali robusti , una volta partiti il peso svanisce .

Non si guida solo con le braccia , ma bisogna spostarLo e buttarlo giù anche con le gambe facendo presa sul rialzo centrale con le caviglie ed i " polpacci " .

Ho cambiato i pneumatici pensando di migliorare ; ho montato i "Diablo" della Pirelli .

I Diablo hanno il profilo a "V" , vi costringono a fare le curve sempre un pò "impiccati" nella piega ( questo fatto per uno scooter dalle caratteristiche non corsaiole come il Bevery non va bene , il Beverly deve scendere in piega gradualmente , una volta impostata la curva non è che puoi cambiare tanto la traettoria e l'inclinazione ) , meglio se montate dei pneumatici con il profilo ad "U" classico ( tipo i DUnlop "scootsmart " che avevo prima .... appena posso Li cambio e rimetto quelli con il profilo ad - U - ) , i Diablo vanno bene per le moto .

Il motore tira come un mulo ai bassi e medi regimi ed ha un bell'allungo ( specialmente il 4./500 , il 250 è fatto più che altro per la città ) , peccato per il difetto che Vi dirò dopo ....

Non è molto complicato per la manutenzione come i concorrenti giapponesi e koreani , è tarato per l'assistenza "italiana" ... , i tagliandi non costano molto ed in teoria si possono fare ogni 10.000 Km. ,

ma è meglio anticiparLi a 5/7 mila ( almeno il cambio dell'olio , meno kilometri si fanno e meglio è ,

io ad es. lo faccio ogni 5.000 km. ) .

Ha una posizione di guida molto comoda , lo scudo  di serie protegge bene , il parabrezza del 400 è piccolo :

meglio mettere quello del 250 c.c. come ho fatto io  ( se non vi interessa andare al massimo ). 

 

Basta avere un buon "giubotto" , un paio di jeans pesanti e un paio di guanti e vai dove Ti pare , anche quando fa freddo .

 

Però , Ha un pò di "difetti" ( dei pregi non ve ne parlo : basta vedere ad es. qualche prova su youtube o sulle riviste specializzate )

A parte un pò il peso da fermo ed il problema del regolatore che carica la batteria ( io l'ho cambiato una sola volta : tra mano d'opera & ricambio ho speso 200 E. !!) ma c'è Chi lo ha già fatto 2 o 3 volte ) , i tecnici della Piaggio non hanno coordinato la sospensione della forcella anteriore che è un pò "scarsa" con quella posteriore .

Davanti è un pò troppo soffice e di dietro è dura .

Questo problema si nota sui 2 modelli con il motore più potente ( il 400 ed il 500 )

Fino a " velocità codice " non c'è problema , ma quando si comincia a superare i 130 ... la sospensione della forcella anteriore va in crisi ed il manubrio inizia a ballare , specialmente se si ha montato il bauletto ( su uno scooter è quasi obbligatorio ) ed il parabrezza ( sul 400 si può adattare quello del 250 che è un pò più protettivo e sul 500 si può applicare quello opzional -originale Piaggio .

Ho domandato a tutti i possessori ( quelli che conosco ) del Bevery , tutti mi hanno detto la stessa cosa : Ad alta velocità ( dai 135 Km./h in sù , più o meno ) è inguidabile , opp. si può anche provare ad andare qualche volta ( magari con l'asfalto nuovo levigato perfettamente ed in assenza vento o con un leggero vento a favore ) ma solo per qualche secondo si può tenete la velocità massima : 160 sul konta-chilometro se non è "trasformato" o "modificato " ( ma tanto è grasso che cola se riuscite ad arrivare a 150 ... vivi ) , poi bisogna rallentare , diventa pericoloso perchè ondeggia paurosamente .

Purtroppo questo difetto non è mai stato sanato dagli ingegneri della Piaggio :patpat: nemmeno sugli ultimi modelli ( quelli chiamati "cruiser" ).

Il conta/Km. non è molto preciso , c'è uno scarto per eccesso che va dal 10% fino ai 100 km/h (più o meno )  ai 13/14% km/h se si va più veloci . In autostrada  se si vuole fare un viaggio medio/lungo è consigliabile viaggiare a 110-120 di conta-Km. 

Non ho mai provato il "350" , perciò non so se ha lo stesso difetto nell'anteriore  , ma essendo più leggero ed un pò più "sfilato" forse risente meno del "CX" ( coefficiente di resistenza e di penetrazione aerodinamica ) , ma ci credo poco ....

Ho provato , invece , il Yamaha Xmax-400 , non ho tirato al massimo ma non si muove ... , oltre tutto il mio amico mi ha detto di non avere problemi ( Lui però non ha il bauletto posteriore ) .

Ho provato , anche , l' Honda SH 300 .... peggio che andar di notte !! quando arriva al massimo (135/140 di conta-Km. ) comincia a ballare anche Lui !!

 

La ditta "Bitubo" ( ditta specializzata in ammortizzatori ) produce dei kit per le forcelle anteriori ( anche per il Beverly) , forse con quella modifica si potrebbe risolvere .

( Io ho alzato i 2 ammortizzatori post. all'ultima tacca ... adesso va un pò meglio . )

Fatto sta che : se comprate un Beverly mettete in preventivo questo difetto ( altrimenti prendete un Yamaha .... )

 

Se poi Vi volete complicare la vita con un 400 .... fate come me :

Montate

a) il gruppo termico originale ( pistone + cilindro ) del Gilera Nexus 500 ( ci va benissimo senza fare altre modifiche )

b) albero a camme Malossi ;

c) emulatore sonda Lambda Malossi .

d) variatore con con cinghia in Kevlar : Malossi od altro )

e) kit frizione-campana Malossi ;

f) marmitta Malossi ( io però ho ancora quella originale )

g) togliete il bauletto post. e rimettete il parabrezza piccolo del 400

.... e poi sfidate il primo T-Max 500 che trovate in giro ... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

.uhm guardate questa moto .... la Black Douglas , modello Sterling ( 125/250 c.c. ) ,

B0olnbCCMAAbWQa.jpg

 

... sembra la foto di una moto antica ,

invece è una moto che costruiscono ancora Oggi !! :) !!

La fanno a Vignate ( Milano ) , ; un gruppo di appassionati di moto d'epoca ha deciso di rifare una moto tale e quale a quelle degli anni '20- !!

 

tipo queste :

 

 

 

 

Helyett-1926-1-500x330.jpg

 

indian_scout_1920.jpg

 

storia_harley_03-300x218.jpg

 

1900-7--473x264.jpg?v=20140130111322

 

Non fatevi trarre in inganno dal nome inglese (o meglio: scozzese).

Le Black Douglas Sterling Autocycle Countryman deLuxe sono italianissime;

sono infatti progettate e costruite a Vignate, in provincia di Milano, da Fabio Cardoni e dall’ingegnere Giuseppe Guerra.

 

La Sterling Autocycle è proposta in due cilindrate, 125

e 230 , al prezzo di 9.600 euro la prima e 11.100 la seconda.

Sono cifre elevate, ma vanno considerate alla luce della esclusività delle moto

e dei costi di sviluppo che sono alle spalle di questo progetto.

La Sterling Autocycle è infatti il frutto di un lavoro interamente italiano.

In Lombardia è stato studiato e poi realizzato il telaio in acciaio ad alta resistenza.

La parte posteriore è rigida, le molle della sella pensano a smorzare i colpi. Davanti lavora invece una spettacolare forcella girder, fedele copia delle unità impiegate nel Ventennio.

Ha 75 mm di escursione e funziona davvero bene.

I dettagli sono curatissimi. Si apprezza immediatamente il grosso serbatoio in alluminio, che ospita nella zona posteriore la batteria.

Sotto il grosso faro anteriore si trova il clacson in ottone e i comandi sul manubrio sono realizzati ad hoc in Italia per rispettare lo stile minimalista di quelli in voga quasi un secolo fa. I cerchi a raggi sono in acciaio e i freni a tamburo (a camma singola).

I pneumatici hanno misura 3.00 per 21” e sono forniti dalla Avon. .ok

 

https://youtu.be/YW9vdYSQlkE

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse i centauri più giovani di Off Topic non sanno che .... ,

il pilota italiano di moto che ha vinto di più ( e forse è stato più famoso ai suoi tempi ) non è nè Valentino Rossi e nè Antonio Cairoli , ma è stato Giacomo Agostini ( 15 campionati mondiali ) .

 

Giacomo Agostini ha corso quasi sempre ( a parte all'inizio con la Moto Morini e alla fine carriera con la Yamaha ) con la MV - Agusta .

Noi motociclisti-anta ... siamo cresciuti con il mito MV di Giacomo Agostini , il sogno , la moto italiana perfetta che asfaltava regolarmente le Bultaco, Husqvarna, Kawasaki, LinTo, Matchless, Norton, Triumph, Suzuki , Yamaha, e compagnia bella ( la UE non ancora entrava nei N/S. incubi ed i Teddeski della BMW , a certi livelli , non "esistevano" ... ) :

agostini_02.jpg

 

 

 

ORA , una piccola officina di Samarate ( VA) : la " Magni " di Magni Giovanni , assembla una copia uguale al mito degli anni '70 : la MV di Agostini !! .allah

..( monta il motore della MV-brutale 800 3cl. accuratamente adattato , la moto pesa solo 160 kg.!!

la moto è costruita su ordinazione e costa ( cara ) 36.000 E. , ma i gioielli costano cari ... e questa non è una moto ma un gioiello ;

ovviamente se avete già una MV 3cil da trasformare ( brutale , F3 , stradale , turismo veloce , ecc. ) pagherete molto meno . )

https://youtu.be/260WSJlNWeQ

Share this post


Link to post
Share on other sites

.faticaccia finito lo stress- partita ( vittoria 6 a 2 ) contro ... Doveri & Co. :patpat:f0afefb5bb5b2bc3a9d01aa85cf481e2-53715-8087c39faad72121becb6d1778778c8e.jpeg

 

vorrei parlare un pò di motociclette :)

 

La Paton :

Nel Novembre 2016 i marchi registrati Paton e le attrezzature per la produzione delle motociclette vengono acquistati dagli imprenditori Stefano Lavazza e Marco De Rossi,

fondatori e titolari dall'azienda milanese SC-Project produttrice di impianti di scarico per moto sia stradali che da competizione.

La nuova sede è a Cassinetta di Lugagnano (Milano)

e Roberto Pattoni, figlio del fondatore Giuseppe Pattoni è parte fondamentale del progetto,

in qualità di responsabile generale del nuovo Reparto Paton Moto.

 

Nel 2017 viene realizzata la nuova Paton S1-R Lightweight stradale ,

evoluzione della Paton S1 .

 

Due moto pronto gara sono state preparate per partecipare al Tourist Trophy sull'Isola di Man

nella categoria Lighweight-650 derivate da moto di serie , modificate soprattutto nel telaio ,

sospensioni , trasmissione-cambio , freni , frizione e carburazione .

La piccola officina Paton ha partecipato con 2 piloti ::

Stefano Bonetti e Michael Rutter

schierati ufficialmente dal Team Paton SC-Project Reparto Corse,

ottenendo una vittoria fermando il cronometro a 01:16:19.324 ( 190 Km/h di media !!) con Michael Rutter ,

battendo , in pratica , tutti i colossi Giapponesi ( Honda , Suzuki , Kawasaki ) .

Il motore deriva dalla Kawasaki Ninja 650 , tutto il resto è realizzato nella piccola Factory milanese .

 

 

 

paton-s1-strada-4.jpg?itok=uW1dlJww

 

paton-625x416.jpg

 

Il "segreto" di questa moto , non è tanto la potenza ( 72 CV) ma la leggerezza : 158 kg. con il pieno di benzina !!

La velocità , dipende dai rapporti che si vogliono montare , con i rapporti lunghi arriva a 250 km./h ... !! ( 210km./h con quelli normali ) .

IL prezzo finale dipende dagli allestimenti ed opzional vari .

Vanno ( + o - ) da 19.500 E. per la S1 standard ( " euro 3" , 73 cv., dovrebbe essere quella delle foto quì sopra ) ,

fino a 35.000 E. per la S1-R lightweight ( potenza massima N.D. , dovrebbe essere " euro 0 " come le moto da corsa ) quì sotto :

 

22196473_1026310487508954_1584323962618559461_n.jpg?oh=7024a9ea0af0df68c504263b27ca0a6c&oe=5A647BD4

 

CATRU-384x300.jpg

 

 

https://youtu.be/H2r0XkTrdq8

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Italia ci sono parecchie piccole officine che costruiscono artigianalmente moto su ordinazione vere e proprie "fuoriserie " ( i giornalisti le chiamano "Factory " ) .

Non so se conoscete ad es. la :

Factory Headbanger di Rovato (BS)

 

Non è il tipo di moto che piace a me , ma sono delle vere e proprie opere d'arti .

Moto tanto belle da far girare la testa. Esemplari unici.

Metallo forgiato artigianalmente, per far vivere sulla strada emozioni irrepitibili.

 

Da piccola realtà italiana, in pochi mesi Headbanger si è fatta conoscere in Francia, Spagna, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Turchia, Cipro, Russia, Emirati Arabi. Il fascino delle Headbanger è nella possibilità offerta all'appassionato di costruirsi la propria moto, diversa da tutte le altre ma omologata per l'uso stradale.

 

- "Headbanger produce moto con la qualità e i criteri della produzione industriale, ma attraverso un montaggio singolo, una a una" - ,

afferma Giorgio Sandi, - " ... l'appassionato può sfruttare a fondo la scheda tecnica d'omologazione che permette infinite varianti. E questa è la vera innovazione in questo Mondo " - .

 

SEI MODELLI BASE.

Hollister, High Flyin', Foxy Lady, Gypsy Soul, e le due novità 2012, Summertime, e Woodstock Boogie: sono gli evocative nomi dei modelli del marchio italiano.

Sette sono, invece, i motori omologati da 88 a 113 pollici cubici (cu. in., da 1.450 a 1.850 cc), montati su un telaio softail disegnato con mano esperta e rifinito a mano, con cerchi a raggi di tutte le dimensioni, selleria in pelle, trasmissione primaria con cinghia a vista da 1 pollice e 3/4 a 3 pollici dipinta a mano, comandi personalizzati, verniciature curatissime realizzate da artisti italiani.

Ogni esemplare Headbanger si differenzia da tutti gli altri per mille particolari, pur restando all'interno della scheda tecnica dell'omologazione.

 

https://youtu.be/Em4nv6fCz6M

 

https://youtu.be/_zVRJj2eeYE

 

https://youtu.be/shvdNm3yo0c

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Mc Deeb ,

è una officina specializzata in modifiche per alcuni marchi , specialmente per i modelli classici

tipo Royal Enfield & Triumph ;

mentre per quanto riguarda le modifiche su modelli più "moderni" tipo Honda, Kawasaki , Suzuki , ecc. , il nome cambia con " Classic Farm Motorcycles " ma l'officina è la stessa .

 

Per costruire le McDeeb ( Royal Enfield-Triunph ) è stata appositamente costituita l'omonima società (McDeeb srl), con sede legale a Milano e sede operativa a Bienno (BS) in via Mazzini, 26 tel. 0364/30.60.09 oppure 338/83.6.255, e-mail: [email protected]

 

Fabrizio di Bella :

- " In ogni McDeeb pulsa un cuore classico perché le nostre special si rifanno apertamente all'epoca d'oro del motociclismo: emozioni legate alla soddisfazione nella guida più che alla velocità fine a se stessa.

 

Queste moto però sono tutt'altro che lente: la coppia vigorosa, la ciclistica compatta e il peso ridotto danno grandi soddisfazioni. Anche da ferma poi con le sue finiture artigianali e il look inconfondibile, una McDeeb vi parlerà di concetti dimenticati in un mondo fatto di plastica e di moto troppo simili tra loro. "-

 

Ovviamente la Classic Farm Motocyles /McDeeb elabora non solo i nuovi modelli ma anche ( soprattutto) quelli vecchi o fuori produzione .

Tipo : la prima serie delle Royal Enfield ( fino al 2007 più o meno )

che sarebbe questa :

 

deluxe.jpg

 

che può diventare ...... così :

 

mcdeeb-clubman-500-superlight.jpg

 

.....o così ::

 

mcdeeb-thruxton-2.jpg

 

 

A parte la trasformazione estetica e degli accessori , c'è anche la possibilità di intervenire sul motore :

......... ES. quello della Hitchcoks Motorcycles , ::::: 

.... s0069.jpg

 

 

 

s0069.jpg

 

 << Questo kit di prestazioni è da 612cc è quello che abbiamo sviluppato, testato e dimostrato da diversi anni , è affidabilissimo .

La differenza di prestazioni è incredibile,

Un motore con questo kit è stato ufficialmente programmato da Classic Bike Magazine fino a 120 cv (con carena). Usando il silenziatore fornito con il cono rimosso, questo motore tipico è stato testato sul dyno a 40 cv , a 5.500 giri. ( con gli gli stessi giri del motore di serie arriva a  23 c.v. )

Se confrontato con lo stesso test su una Enfield standard 500, abbiamo un aumento della potenza dei cavalli alla ruota posteriore del 150% ... !! !!

 

Poi , ovviamente ci sono le trasformazioni sulle moto "normali " .... :

taurus-royal-enfield-4.jpg

 

219600_1785_big_Opening%20Classic%20Farm0041.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno sa darmi qualche consiglio sulle gomme?Ho sempre usato le racetek k1 rr della metzeler e ora vorrei provare altro(anche per questioni di budget .brr ), mi hanno parlato benino delle pirelli diablo 3 e delle supercorsa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno sa darmi qualche consiglio sulle gomme?Ho sempre usato le racetek k1 rr della metzeler e ora vorrei provare altro(anche per questioni di budget .brr ), mi hanno parlato benino delle pirelli diablo 3 e delle supercorsa

Per esperienza personale, le dunlop roadsmart 2, prezzo modesto, molto longeve!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.