Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 04/09/2019 in all areas

  1. 20 points
    Se voi vedeste le cose con meno paraocchi da tifoso vi rendereste conto che il 50/50 è grave quanto gli ululati, poi, se non vi basta, chiedetevi quale altro giocatore della Juve avrebbe potuto dire quelle ca..te e se non lo trovate chiedetevi il perché
  2. 13 points
  3. 9 points
    Mi fa sorridere pensare che c'era chi credeva veramente che il Var avrebbe smorzato...o addirittura eliminato...le polemiche arbitrali... Le polemiche non nascono dalla poca trasparenza...come vogliono farci credere gli acchiappa-allocchi...ma dalla malafede insita nella maggior parte dell'opinione pubblica...che pensa che ci sia sempre qualcosa di torbido quando la propria squadra non vince o...come accade da 8 anni consecutivi...quando a vincere è la Juve... Fa parte del loro DNA...la mancanza di cultura sportiva che ti impedisce di dare meriti all'avversario e di riconoscere i propri errori è un problema atavico che colpisce il nostro movimento...e l'ultimo Juve-Milan credo ne sia stata l'ennesima testimonianza... Una partita nella quale l'arbitro sbaglia da entrambe le parti diventa una partita nella quale solo una squadra è stata penalizzata... Non è vero? Cosa importa...il messaggio che è passato è questo...altrimenti senza polemiche i giornali non vendono...le trasmissioni non hanno ascolti e le società non hanno alibi da presentare ai propri tifosi... Ergo...tu puoi anche mettere ad arbitrare un triumvirato composto da San Giuseppe...San Pietro e Padre Pio...la gente non si fiderà lo stesso... Lasciate che la Juve non vinca più...e magicamente la gente tornerà a credere nella buonafede di tutti... Perchè la domanda che tutti vorrebbero fare ma che nessuno ha il coraggio di fare è "Ma come mai anche col Var vince lo stesso la Juve? Allora c'è nuovamente qualcosa sotto..." Perchè fin quando il Var annullava gol regolari o fischiava rigori contro la Juve andava tutto bene...era tornato il sereno e si respirava aria nuova...appena le cose sono cambiate è tornato tutto come 10 anni fa... E Rizzoli invece che si ostina a voler dare spiegazioni regolamentari a personaggi che non hanno alcuna voglia di ascoltarle...povero fesso...
  4. 9 points
    Siamo alle solite insomma. Danneggia la Juve e tutto va bene, sbaglia a suo favore, perché può accadere come accade ad altre società, e ti fai qualche mese fuori. Ditemi poi come ci possono arbitrare con serenità.
  5. 8 points
    mi piace di più la risposta di Kean che la lettera (un po' banale) di Tardelli
  6. 7 points
    Giusto perchè nei soliti giochini della comunicazione si riesce a motivare un'eliminazione europea coi flauti che suonano (figuriamoci tutto il resto), ci sembra giusto evidenziare con un replay rallentato l'episodio Mandzukic-Romagnoli, prima di tirare due somme sugli episodi di Juve-Milan (non che a noi cambi nulla ovviamente, vista la classifica, ma per dovere di cronaca, visto che si paventa addirittura la prova tv). Dalla gif all'interno del tweet sottostante si vede chiaramente come sia Piatek a tirare giù Mandzukic. È Piatek a commettere fallo. SAREBBE PUNIZIONE PER LA JUVE, in poche parole. Nell'azione c'è poi Romagnoli che frana su Mario, il quale percepisce (vicino al volto) un colpetto col piede del difensore milanista (volontario o meno che sia) e A MALAPENA reagisce, come a dirgli "evita, non ci provare" ecc. Questa roba qua nel meraviglioso mondo della comunicazione rossonera e dei "pifferai magici" che già avevano alterato l'iter degli episodi avvenuti in Supercoppa, è diventato un rigore negato! Fa solo sorridere che si possa persino parlare di prova tv! Ah, quante sanzioni si ricordano per carezze del genere! (e senza nemmeno che ci fosse il fallo precedente, quello veramente da punire!) Qua l'unica certezza è che Piatek è stato salvato dal successivo "chiarimento" con Mario Mandzukic da Szczesny, è grazie a Tek se può ancora ambire al titolo di capocannoniere Sull'episodio di Alex Sandro il discorso è ovviamente diverso. Premettendo che coi falli di mano il pastrocchio di quest'anno è enorme, e che noi in tal senso vantiamo innumerevoli casi a nostro sfavore in questi due anni di var (tra i tanti conosciuti ne citiamo un paio inerenti a Juve-Milan, come il mani di Zapata in Supercoppa, che però era in piedi, non in tackle, o come Juve-Cagliari, che è l'episodio speculare a questo, con chiamata dell'arbitro al var e l'incredibile mantenimento della sua decisione, con la differenza che in quel caso Bradarijc non era in tackle e il braccio andò chiaramente verso il pallone), ce ne sono alcuni che nemmeno sono stati MAI mostrati in tv (come la stoppata a mano aperta e braccio alzato di Mbaye sul colpo di testa di Mandzukic in Bologna-Juve dello scorso anno, da vero aspirante al draft NBA). Detto ciò il "peso" sulla partita è stato (per bravura di Piatek e disattenzione nostra) nullo, visto che il risultato si aggiusta dopo pochi secondi. Non è una scusante per l'episodio (anche se poi ci dovranno spiegare dove mettere il braccio quando si fa una scivolata, visto che dall'inquadratura della tribuna est si capisce come Alex Sandro lo ritragga), ma un dato di fatto scaturito dal procedere della partita. Curioso come poi dalle cronache sia sparito il primo episodio della gara, ovvero il fuorigioco fischiato a Mandzukic lanciato a rete su chiaro passaggio di un milanista (sullo 0-0), o di come molti abbiano fatto fatica solo a menzionare il gol annullato regolare annullato a Kean (Fabbri fischia quando ormai il pallone è sulla testa di Moise, a Reina già battuto, tecnicamente non è un gol annullato, ma noi una cosa del genere la pagammo "col sangue", anni fa...). Quindi riassumendo... Arbitraggio mediocre, ma come minimo con errori da ambo le parti. Come minimo. Ma ora provate ad immaginare gli stessi episodi a parti invertite, e ad un tratto sentirete crescere ancora più forte il rumore prodotto dal suono dei flauti. Solo che stavolta non sono greci. - Leevancleef - - - - - - - - Per completezza ecco qualche replay delle azioni contestate (grazie a @Dale_Cooper). Il fuorigioco per retropassaggio. Nuova specialità della casa. Notare come l'intervento di Romagnoli fosse meritevole anche di ammonizione. Non contenti del fuorigioco per retropassaggio? Ecco la caduta per troppo vento. Ancora il nostro caro Romagnoli si rende protagonista di questa spettacolare caduta. Sarà stata la tramontana? Il maestrale? Chi lo sa. Infine, personalmente, ringrazio Musacchio perché, a causa del vento sopracitato, tiene Mandzukic e non lo fa volar via. Quindi oltre a non dare il secondo cartellino giallo al difensore del Milan io gli avrei tolto pure il primo!!!
  7. 7 points
    Complimenti a Tardelli per aver posto Bonucci (che ha abbondantemente chiarito) sullo stesso piano degli incivili del Cagliari e del loro presidente. Continuare con la strumentalizzazione di dichiarazioni sbagliate ma fatte in buona fede la dice lunga su chi ha scritto questa lettera, piena per lo più di frasi retoriche. Per fortuna Kean (che è molto intelligente) ha risposto focalizzandosi solo sull'amore per la nazionale e sul desiderio di fare una bella carriera. Ancora una volta Kean, che ha solo 18 anni, ne esce meglio.
  8. 5 points
    Discorso bellissimo e risposta fantastica di Kean La risposta mi lascia anche capire che Moise ha la testa giusta (come speravo) e che resterà per tanto tempo
  9. 4 points
    Le parole su Bonucci mi fanno vomitare. Che senso hanno dopo i chiarimenti ripetuti e le scuse di leo? Io ci vedo sempre il male
  10. 3 points
    Ottantacinque scudetti consecutivi voglio. Devono scoppiare come pop corn... Parole Sante, caro Specie l'ultima parte...
  11. 3 points
  12. 3 points
    Tutti che ancora continuano a paragonarlo a Balotelli. Sto ragazzo qua invece tra l'ESULTANZA MERAVIGLIOSA di Cagliari, le parole "IO SONO ITALIANO" con cui ha risposto a quel giornalista e la lettera di risposta a Tardelli nella quale tra le altre cose gli da del "Lei", sta dimostrando un'intelligenza che il "Mario Nazionale" non ha mai avuto. In tanti ce l'avete con i razzisti di Cagliari (giustamente!), ma poi gli tenete appiccicata addosso l'etichetta di nuovo Balotelli solo perché lo ricorda per il colore della pelle.
  13. 3 points
    Se vuoi ti dico la mia opinione: Tra i difensori ce ne sono parecchi di interessanti ma se devo fare un nome ti dico Riccio; a centrocampo Brentan, in attacco Lipari. Comunque buona parte della rosa è interessante..
  14. 3 points
    Sai, in linea di massima non mi piace fare il tifo contro le squadre Italiane (un discorso a parte per i prescritti che sono un'onta per queste nostro paese dalla storia millenaria...), ma i tifosi napoletani sono diventati davvero la negazione di ogni principio sportivo e di ogni valore relativo alla competizione. E con essi giornalisti, dirigenti e tutto ciò che ruota intorno a quella squadra. Sono quanto di più antisportivo esista, senza rispetto per gli avversari e per le regole. Ieri sera, per esempio, a pochissimi minuti dalla gara contro il Genoa, una partita cmq da vincere per loro per non far avvicinare l'Inter e difendere il secondo posto, molti di loro, giornalisti o presunti tali compresi, erano a parlare della partita Juve-Milan, rivendicando le possibile e fantasiose scuse arbitrali ai milanisti come una loro vittoria personale. Sono ossessionati, avvelenati, veri maniaci complusivi verso la Juve. Un odio atavico, profondo, viscerale che non ha giustificazione nè sportiva e neanche sociale. Per loro davvero esistono due partite a settimana: quella giocata dal Napoli e quella di chi gioca contro la Juve. In tutto ciò io cmq ribadisco che la vera sconfitta per noi è accostare questa marmaglia ai nostri colori, riconoscendoli come nostri rivali. Non hanno nulla per definirsi tali. Nè sotto l'aspetto sportivo, nè sotto quello tecnico, nè sotto quello culturale.
  15. 3 points
  16. 3 points
    ma tanto ci saranno utenti juventini che, a breve, sosterranno che matuidì si è sognato tutto. e che kean deve mettere la testa a posto. che il razzismo non esiste, sono tutti insulti, ed è doveroso stare muti e allineati. facendo il tuo dovere perchè sei pagato (e ospite)... mentre gli altri ti insultano dandoti della scimmia.
  17. 2 points
    Jordi, cosa c’è di papà Johan nella squadra di Ten Hag? «Lo stadio, intanto, che porta il suo nome. E poi una filosofia, di gioco e di vita, ormai nel Dna del club: questo Ajax gioca il calcio che sarebbe piaciutoamio padre. Giovane, felice, audace, di attacco. Ad Amsterdam non è mai cambiato: questa generazione ha più talento di altre e controlla sempre la palla.Un piacere per gli occhi vederli giocare. Sorprenderà la Juve? «Ormai non è più una sorpresa: dopo l’impresa contro il Real, è una realtà. Per questo la Juve arriverà ad Amsterdam preparata: ha giocatori di esperienza più Cristiano... Ma l’Ajax non cambierà se stesso, quindi ci sarà da divertirsi». La Juve, pratica e cinica, all’opposto dell’estetica dell’Ajax: è una realtà o una stortura? «Io il calcio italiano non lo vedo più così: ora si segna e si gioca molto di più. Lo specchio è Buffon: negli anni ha dovuto usare i piedi molto di più. Certo, alla Juve c’è sempre una buona organizzazione difensiva, ma sanno anche costruire. Lì trovi il gioco, trovi il calcio». «Vincere è l’unica cosa che conta» è il motto bianconero: sarebbe piaciuto a Cruijff? «Ma cosa deve fare un calciatore? Io non conosco nessuno felice se ha perso, anche se ha dato spettacolo. Di sicuro non puoi giocar sempre bene: per questo serve una organizzazione capace di farti vincere anche quando le cose vanno male. Ma attenti: se giochi un buon calcio, hai più opzioni di farcela. Chi vuole stare in vetta, deve controllare la palla». Cristiano, campione bionico, pare così diverso dalla leggerezza di papà. Si possono accostare in qualche modo? «Nel calcio ci sono tantissimi mortali e pochissimi immortali: posso dire, che come mio padre, anche Cristiano sarà ricordato per sempre. Lui assieme a Messi, senza bisogno di dire chi sia il più bravo: tanti hanno avuto un grande anno, solo loro ne hanno avuti 15 grandissimi. E per misurare la grandezza di Cristiano basta guardare al Real di adesso...». Il cognome di un immortale può essere pesante e lei lo sa. Finale 1973, Ajax-Juve 1-0, suo padre alza la Coppa in bianconero. quella foto ha fatto storia, lo sa? «Di sicuro ai tifosi della Juve non piace... Io la trovo splendida. Vorrei sapere con chi ha scambiato la maglia e, magari, ritrovarla da qualche parte: purtroppo papà, che dopo quella finale andò a Barcellona, non ne ha tenuto una...». Come vedrebbe una semifinale della Juve con Pep, guardiano dell’ortodossia di famiglia? «Guardiola è l’ambasciatore più grande nel mondo di Cruijff: è capace di modernizzare una idea e declinarla in vari Paesi. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  18. 2 points
    Bonucci è un coyote, ruffiano e bullo. Che sia razzista o meno è un problema secondario. Bisogna difenderlo ma non dagli attacchi di Tardelli. Bisogna difenderlo da se stesso convincendolo ad appendere le scarpe al chiodo e a cancellare l’iscrizione da qualunque social.
  19. 2 points
  20. 2 points
    Ringrazio voi tre per tutti. Gentilissimi! @King Kasual Troppo buono. Io penso che... non dico rispondere sempre, perchè sarebbe deprimente e provinciale, ma almeno quando le cose sono palesi ci possono essere mille modi di "farle arrivare" ai microfoni. Se non con l'allenatore che va a parlare (alla Conte) quantomeno con un dirigente che metta i puntini sulle i. O al massimo conto terzi. Perchè poi l'Italia funziona così, il dibattito nasce in base alle dichiarazioni del post partita, e così i titoli dei giornali, così le moviole. Sarebbe bastato che in massima tranquillità si fosse presentato qualcuno a parlare della vittoria, si fosse fatto fare la domanda dopo un po' di parole sulla partita (i meccanismi non devo certo spiegarli io), e avesse detto, col sorriso sulla bocca, senza polemica, ma con FERMEZZA, come stavano le cose. Esistono casi e casi, e a seconda dei casi è giusto rispondere, difendersi, invece di farsi costantemente defecare in testa dai media. E ripeto, non è per i media, di cui mi frega zero, ma per tutto ciò che sono capaci di generare dopo con questo genere di parzialità, dall'odio viscerale alle offese sull'Heysel, alle sedi dei club bruciate, ai bambini fatti uscire dalle tribune perchè con la sciarpa bianconera, e così via.
  21. 2 points
    Col senno di poi, un campionato a parte lo stiamo facendo davvero. Pupone voce della verità. Inviato dal mio HRY-LX1 utilizzando Tapatalk
  22. 2 points
    Ma l'hai sentito l'intervento? Testuale 50 e 50, col classico tono del saccente che deve insegnare a kean a vivere, lui che ha avuto un mental coach fino a trent'anni ed è il giocatore più odiato in italia?
  23. 2 points
  24. 2 points
    Io di Bonucci ho capito che ha dato la colpa dell'episodio al 50% tra tifoseria e Kean, e questa è una cosa gravissima per due semplici motivi 1) Bonucci ha detto una vaccata colossale, ed ha perso l'ennesima orazione per tacere 2) Bonucci non si è neanche preso la briga, al contrario del suo VERO CAPITANO, di documentarsi attentamente su quanto era accodo, ha semplicemente sparato una boiata. tutto questo poi condito da un posto che è stato COSTRETTO a scrivere, in cui in realtà non chiarisce un bel nulla, si professa solo non razzista, PUNTO. Non scrive nessuna scusa nei confronti di Moise, non ammette nessun errore.
  25. 2 points
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.