Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Tornello

Utenti
  • Content count

    321
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

264 Buona

About Tornello

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ti sbagli Emanuelson assicura più copertura e va a fare il trequartista à la Nocerino: Ramsey entra al 75esimo perché è lì che va spaccata la partita; a quel punto Emanuelson scala al posto di Darmian, Darmian scala al posto di De Sciglio, De Sciglio va a fare la mezzala destra al posto di Khedira per coprire meglio l'entrata di Ramsey. Perché il calcio è un gioco semplice.
  2. E se non ricordo male Lichtsteiner esterno a tutta fascia: li aveva invertiti di ruolo tipo un ubriaco che fa la formazione a fifa.
  3. Dal 2011 all'anno scorso: Juventus: 634 punti (90,5 di media a stagione) Napoli: 536 punti (76,5 di media a stagione) -98 Roma: 514 punti (73,4 di media a stagione) -120 Lazio: 444 punti (63,4 di media a stagione) -190 Milan: 442 punti (63,1 di media a partita) -192 Fiorentina: 426 punti (60,8 di media a partita) -208 Inter: 425 punti (60,7 di media a partita) -209 A oggi il solco si è allargato ancora (dal -20 del Napoli al -47 della fiorentina). Neppure nell'anno in cui abbiamo tentato un suicidio sportivo (2015/2016) le concorrenti sono riuscite a vincere. Tranne rari e particolari exploit tipo Napoli di Sarri l'anno scorso il gap con le altre è pressoché incolmabile, anche perché noi continuiamo a rinforzare la rosa e le altre vivono in una dimensione economica (e quindi tecnica nel parco giocatori) di netta e oggettiva inferiorità. Quindi sì, è molto probabile che arriveremo prima noi alla quarta stella che le milanesi alla seconda (milan e inter insieme a oggi hanno accumulato circa 450 punti di distacco in 8 anni). Comunque, soprattutto dopo il 2006, godo. Devono continuare a vivere la loro passione sportiva come in questi otto anni, costretti a eccitarsi per un mancato triplete o a sperare al massimo in una nostra non vittoria.
  4. Ma infatti credo che questo sia un punto fondamentale. Il calcio è pur sempre un gioco ed è centrale il come si vince e il come si perde: se martedì fossimo usciti giocando a calcio, tirando in porta, prendendo pali, sbagliando gol, per maggior concretezza dell'avversario, quello che volete, nessuno avrebbe rimproverato più di tanto Allegri, perlomeno non chi ama il calcio e sa bene come questo sport sia pesantemente condizionato dal caso, dai centimetri, dall'episodio. Perdere come abbiamo fatto martedì è ben diverso che perdere giocandosela fino all'ultimo e uscire per mera casualità, sfortuna, maggior bravura dell'avversario nel concretizzare o simili. Questo viene rimproverato ad Allegri, almeno io gli rimprovero questo, non il fatto che siamo usciti, perché giustamente alla fine vince solo uno e questo non vuol dire che tutti gli altri siano dei "falliti" o che tutto il lavoro sia un "fallimento". Quello che per me è un fallimento è vedere una squadra di professionisti del livello della Juve giocare così male per così tante partite, da ormai diversi anni.
  5. Ho la stessa sensazione, sono ovviamente contento dell'ottavo scudetto, ma l'obiettivo minimo dell'anno per me era almeno la semifinale di CL; vincere lo scudetto con una squadra in cui le tue riserve giocherebbero titolari in qualsiasi altra squadra - diciamoci la verità - non è che sia quest'emozione incredibile. Ormai godo più per il rosicamento di napolisti, interisti, romanisti e compagnia rosicante che per le vittorie vere e proprie, anche perché la qualità del gioco è veramente inaccettabile per la squadra che abbiamo; quest'anno ricordo 4/5 partite giocate veramente bene e che mi avevano fatto sperare in qualcosa di diverso dal solito, almeno dal punto di vista dello spettacolo, invece siamo tornati al solito anti calcio speculativo che a me personalmente ha stufato (e l'anno scorso andò pure peggio da questo punto di vista; qualcuno si ricorda le partite giocate l'anno scorso a Firenze, a Roma con la Lazio, in casa con il Napoli, con l'Inda a Milano 11vs10 per settanta minuti e via dicendo? Una roba inguardabile per chi ama il calcio).
  6. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Ci sta che ricordi male, ma all'andata mi pare che il primo tempo li avessimo contenuti meglio, senza fare nulla di eclatante ma senza neanche subire troppo. Mi pare che la pressione loro sia iniziata a farsi costante e pericolosa dopo la vaccata di Cancelo e il pareggio. Gli ultimi 10 minuti è vero sono calati un po' (e l'ingresso di Costa ha cambiato la partita).
  7. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Può darsi, ma io vedo spesso la stessa scena: prima mezz'ora spesso ben giocata, pressing farraginoso e fatto con distanze a catzo di cane ma comunque efficace, riconquista palla agevolata dalla pressione e squadra in controllo. Dopo mezz'ora le energie calano e gli avversari mettono la testa fuori, purtroppo per noi nel caso dell'Ajax gli avversari sono troppo più evoluti tatticamente per contenerli con la "malizia" (cit.) e la difesa posizionale di quarant'anni fa. Posso sbagliarmi ci mancherebbe, ma quando vedo la Juve vedo spesso, quasi sempre, questa dinamica.
  8. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Ieri abbiamo fatto un ottimo primo tempo, disinnescando completamente l'Ajax. Eravamo meritatamente in vantaggio, e la partita si stava incanalando nei giusti binari Abbiamo giocato finché avevamo le energie al massimo, come sono le calate le energie è emerso il gap tattico mostruoso con l'Ajax, esattamente come all'andata. Piuttosto bisognerebbe riflettere su questa poca personalità, vero anche che tutte le pressioni erano su di noi. Ai giocatori mancano sicurezze, è sempre tutto improvvisato, sono sempre in balia degli eventi, sempre costretti a giocare di nervi: giocano il calcio di quarant'anni fa contro avversari che (quando si arriva al clou) giocano con ritmi e principi di gioco moderni. Bisognerebbe riflettere sul fatto che si arriva sempre al momento clou della stagione con infortunati 4/5/6 titolari. La palla non suda (cit.): giochiamo un calcio dispendioso, neppure con l'Empoli siamo capaci di far valere la superiorità tecnica, i giocatori sono sempre costretti a fare la guerra in ogni zona del campo, facciamo correre poco la palla e siamo costretti a correre troppo senza palla, giocatori chiave (Dybala e Pjanic su tutti) snaturati per svolgere compiti tattici dell'era di Rocco, il logorio psicologico e fisico è naturale conseguenza. Bisognerebbe riflettere sul fatto di regalare sempre una partita su due nelle fasi finali di questa maledetta coppa (solitamente quella fuori casa) Vedi sopra: in coppa si deve saper giocare a calcio di squadra, servono principi di gioco moderni, bisogna muoversi insieme, fare pressing collettivo, automatismi per la riconquista della palla alta, giocare a due tocchi, muoversi in funzione del compagno: tutti principi che Allegri ha bollato come "circo" (cit.); è inutile avere Ronaldo se poi non gli arrivano due palle giocabili palla a terra e fronte alla porta in 180 minuti di un quarto di finale.
  9. Se ne vada, per pietà. Io davvero non ne posso più del suo non gioco patologico. Non pretendo di vincere la Champions, ma perlomeno di vedere un calcio dignitoso. Poi si può perdere, vincere, pareggiare. Agnelli pensi che per vincere la serie A potrebbe allenare anche suo cugino (quello pervertito), ma per vincere in Europa si deve giocare a calcio. Per favore cacciatelo e prendete un allenatore vero.
  10. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Esattamente; basta una squadra ben organizzata e che non giochi ai ritmi soporiferi della Serie A per esporci a figure barbine. Possiamo comprare tutti i De Jong e i De Ligt di questo mondo, ma non sono i singoli il nostro problema, il problema è avere un allenatore che li faccia giocare insieme.
  11. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Sì assolutamente ne scrivevo con qualche altro utente anche dopo la partita con il Real, anche per me è un gran giocatore e farà strada a livelli altissimi (c'era la Roma sopra l'anno scorso, ora ci sarà la fila); ma per me beneficia tanto di un gioco collettivo così evoluto, come tutti i suoi compagni del resto. Ce lo vedi nella Juve a fare il lavoro che fa nell'Ajax? Senza scarichi vicini, senza movimenti coordinati, a fare la guerra per fare un passaggio di 15 metri, senza tempi per portare pressing, per me farebbe una fatica tremenda esattamente come i nostri. Curioso di vedere dove andrà, dubito che resterà in Olanda.
  12. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Perfettamente d'accordo. Purtroppo la mentalità di Agnelli sembra questa: vinciamo la serie A (cosa che è perfettamente abbordabile, probabilmente la potremo vincere per altri 5 o 10 anni di seguito vista la pochezza degli avversari) e aspettiamo il colpo di * in CL, in stile Chelsea, perché per la legge dei grandi numeri a forza di arrivare tra le prime 8 prima o dopo capiterà di vincerla. Di vincere attraverso il gioco, di cambiare (o provare a cambiare) una mentalità superata che è anche concausa delle 7 sconfitte in finale, non se ne parla neppure. Per quanto mi riguarda sono stanco del non gioco di questa squadra: in due anni ricordo 5/6 partite giocate bene a calcio, un paio l'anno scorso, tre o quattro quest'anno. DI andare allo stadio ho smesso, troppi soldi per vedere il nulla assoluto in campo.
  13. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Perfettamente d'accordo. Ottimo giocatore, sa fare tutto, è intelligente, ha fisico, ha corsa. Ma levalo da quel contesto e mettilo in una squadra dove il più vicino è sempre a 25 metri, senza opzioni di passaggio, con tutti fermi che lo guardano, sempre senza soluzioni sotto pressing, ed ecco che Van de Beek diventa un centrocampista "normale". Il calcio è un gioco di squadra, noi non giochiamo di squadra e sembrano tutti meno forti di quello che sono, quelli dell'Ajax sembrano tutti più forti di quello che sono perché giocano insieme; questo concetto purtroppo per noi è inafferrabile per Allegri .
  14. Tornello

    Juventus - Ajax 1-2, commenti post partita

    Scherzati in mondovisione da una squadra di ragazzini che costa la metà della metà della metà della nostra, ma che ha una particolarità: ha un allenatore, giocano a calcio insieme, muovono la palla, sono dove devono essere, danno l'impressione di divertirsi, toccano la palla poche volte, la fanno correre e sanno cosa fare. Concetti astrusi e inutili per Allegri, perché il calcio è un gioco semplice (cit.). È da Cardiff che lo dico: potremo vincere 10 campionati di fila contro gli scappati di casa della seria A, contro il Napoli, la Roma, l'Inda e chi volete voi (sempre tutta roba da seconda fascia e nulla più) ma nell'Europa che conta se non giochi a calcio non vai da nessuna parte, con un po' di fortuna puoi raggiungere la finale, perché i campioni li abbiamo, ma per vincere la coppa si deve giocare a calcio. Ma sembra che Agnelli sia contento così, andiamo avanti con Allegri, continuiamo a farci del male.
  15. Sono d'accordo, anche a me ricorda un po' Marchisio, forse una sua versione "migliorata", magari meno di lotta e interdizione ma con più tecnica, più capacità nello stretto, più bravo in rifinitura e pulizia nei passaggi. Sinceramente non lo conosco benissimo per avere un giudizio definitivo, mi ricordo un grandissimo europeo col Galles, certo se sta bene come ieri non vedo molti centrocampisti al mondo così completi e tanto più forti di lui (per dire il primo che mi viene in mente, per me è meglio di verratti).
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.