Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

lorenzo7

Utenti
  • Content count

    3,502
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

lorenzo7 last won the day on November 23 2017

lorenzo7 had the most liked content!

Community Reputation

4,522 Guru

About lorenzo7

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

8,209 profile views
  1. Certo come no... Come sempre che cattiva la Juve! Io dopo quella scena della fascia da capitano, l'avrei anche preso a calci sulle palle...
  2. Cambiare mentalità è sempre la cosa più difficile. Al momento siamo un ibrido tra il vecchio ed il nuovo. Bisogna trovare il coraggio di credere fino in fondo in questo percorso di cambiamento. Altrimenti si corre il rischio di non essere nè l'uno nè l'altro. Con il rischio tra l'altro di mostrare solo i difetti della vecchia e della nuova mentalità.
  3. Fa talmente * la home di quest'anno, che quando ci fanno una maglia tutta fluorescente (!!!!!!!) ma con le righe bianconere, wow tutti a dire che è bellissima... Ma come siamo messi??? 😂
  4. Evidentemente c'era un motivo per cui anni fa stava sempre zitto. E sinceramente rimpiango quei tempi...
  5. Quella del 93 mai detto che fosse scarsa, anzi fu la base su cui si costruì la Juve di Lippi. Ma Vialli ad esempio non era il Vialli di Lippi... Baggio alla Juve ci è stato 5 anni, i primi 3 passati a giocare con Luppi, De Marchi e via dicendo, con Tacconi che bestemmiava dalla mattina alla sera e che, se non fosse stato per Baggio, avrebbe ammazzato qualcuno...
  6. È assolutamente così come dici tu! Chiunque ha assistito a quel mondiale e ha un po' di memoria dovrebbe ricordarlo. Vale lo stesso discorso sul "poco carattere"... Già perché tornare a giocare dopo un ginocchio esploso, trovandosi con una gamba più corta e fare quello che ha fatto lui in campo con dolori lancinanti è tipico dei senza palle. Poi arrivato in età più avanzata, dopo essere stato messo ai margini del calcio ed essere riuscito a ritornare prepotentemente in alto, ti vedi saltare l'altro ginocchio pochi mesi prima del mondiale che più desideri giocare. Qui il "senza palle" si rimette sotto e crede nel sogno impossibile. Lavora duramente e torna battendo tutti i record di recupero, salva il Brescia e... solo un Trap ottuso gli nega quello che si era conquistato sul campo. Io non me lo spiego proprio come si possa definire senza palle uno che fa quello che ha fatto Roby Baggio!
  7. Ma che sei matto??? Porti testimonianze dei diretti interessati che smentiscono le "leggende metropolitane"??? Cattivone... Non si fa!!! 😁
  8. Hai diritto a pensarla come vuoi. Però a parer mio dovresti prendere in considerazione tutta la storia di Baggio per farti un'idea più chiara su di lui e meno intrisa di rancore per un gesto (la sciarpa) che è sempre e solo stato raccontato a senso unico. Sul rigore invece è plausibile che Maifredi vedendo il ragazzo poco sereno e sapendo degli allenamenti tra lui e Mareggini, avesse avanzato questa ipotesi. Poi se le interpreti come una mancanza di rispetto, vorrei capire cosa pensi dei 78 gol in Serie A su 141 partite, nonché i 115 totali su 200 partite, in una Juve minimamente competitiva, che riuscì a vincere una Coppa UEFA grazie alle due magie!
  9. La versione più volte raccontata da Maifredi che fu lui a dire che era meglio non lo tirasse Baggio perché Mareggini lo conosceva molto bene visto che si allenava con lui a tirare i rigori a Firenze, immagino non meriti di essere presa in considerazione...
  10. La verità è che tanti parlano ma non sanno niente della storia di Baggio, perché viceversa sarebbe solo un uomo da ammirare ANCHE perché raccolse quella sciarpa. Pure a me fece male quel gesto, ma poi nel tempo ho scoperto e capito da cosa nacque. Roby Baggio sbarcò a Firenze da ragazzino 18enne con un ginocchio esploso nell'ultima partita giocata col Vicenza. Nonostante ciò la Fiorentina lo prese comunque. Lo operarono al ginocchio. Allora non era come oggi... il risultato fu che la sua gamba rimase più corta dell'altra di un paio di cm. Fu in questo periodo che conobbe il Buddismo. E chi non sa nulla del Buddismo che pratica Baggio (esistono tantissime scuole molto diverse tra loro), non ne parli che fa più bella figura. Ci fu un'intera città a sostenerlo nel suo momento più difficile. E tutto questo sostegno e Amore per lui furono fondamentali per osare credere che fosse possibile tornare a giocare. Ci riuscì scalando un calvario infinito. E il suo desiderio di ripagare tutto quell'affetto era enorme. Venne ceduto dai Pontello alla Juve contro la sua volontà. Non era come oggi che i calciatori hanno voce in capitolo. Lui non disse mai nulla contro la Juve. Semplicemente il suo desiderio era continuare a giocare per quella gente che lo aveva aiutato a credere in se stesso, quando da solo avrebbe soltanto voluto morire (come raccontò la mamma). Venne fatto passare come un traditore dai Pontello, che scaricarono su di lui il peso di questo trasferimento. E questa cosa venne chiarita solo dopo 20 anni. Facciamo giustamente gli offeso e gli indignati quando gli antijuventini parlano di calciopoli senza sapere nulla, continuando imperterriti a ripetere come un mantra le solite fandonie spacciate per verità in quella maledetta estate. Ci lamentiamo che nessuno si interessa della verità. Poi quando esce l'argomento Baggio, moltissimi juventini fanno uguale. Sono rimasti a quell'estate del trasferimento di Baggio, a quella sciarpa, a quelle fandonie raccontate. Non avete approfondito, cercato di capire, non conoscete la verità. Vi interessa solo quel gesto, che CI ha fatto male, ma che non era un gesto contro di noi. Era un gesto di un ragazzo sincero che voleva soltanto dire "non vi ho tradito". E da essere umani, si può soltanto che applaudire!
  11. Mazzola chi? Quello che smise di parlare con suo fratello Ferruccio perché aveva raccontato di cosa faceva Herrera e del doping? Lo rinnegò per tutta la vita. Poi alla morte dei Ferruccio, il buon Sandrino finì per ammettere che quello che aveva detto il fratello era vero. E ancora parla di arbitri?
  12. Vent'anni quindi inesperto per forza di cose, arrivato in un nuovo paese, non parla italiano, inserito in un nuovo sistema difensivo non solo per lui ma per la Juventus in generale, pronti via già si rompe Chiellini e lui subito in campo che ancora deve capire in che parte del mondo è arrivato. Ma che volete da questo ragazzo? Ma vi ricordate o no che un Nedved, che aveva 29 anni ed era già in Italia da tempo, impiegò 4-5 mesi prima di mostrare il suo valore alla Juve? Poi dobbiamo scomodare Zidane e Platini, che impiegarono anche loro diversi mesi prima di sbocciare? E anche qui si trattava di ragazzi più maturi di DeLigt. Vi devo ricordare che questi 3 giocatori hanno poi vinto il Pallone d'oro? Quindi direi che concedere a DeLigt il suo tempo di ambientamento, non solo è doveroso ma anche fondamentale. Lasciatelo in pace, anzi sosteniamolo!
  13. "Dobbiamo giocare bene tecnicamente!" Grande mister Allegri, finalmente dopo 5 anni ci sei riuscito!
  14. lorenzo7

    Confronto: Carlos Tevez vs Gonzalo Higuain

    Voglio tanto bene al Pipita, ma il confronto è duro per lui. Tevez è riuscito a far sembrare un fenomeno Morata. Basta?
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.