Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

bobminator

Coordinatori
  • Content count

    1,826
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

bobminator last won the day on October 12 2020

bobminator had the most liked content!

Community Reputation

4,450 Guru

About bobminator

Contatti

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Provenienza
    Isola D'Elba

Recent Profile Visitors

32,475 profile views
  1. La AEW non si sposterà più a Miami A differenza di quanto deciso ad inizio mese, la AEW avrebbe optato per non trasferirsi più a Miami il mese prossimo, registrando lì tutti gli show di febbraio, compreso il pay-per-view Revolution. A riportare la notizia sono stati i colleghi di Bodyslam.net, i quali qualche settimana fa avevano fornito in anteprima la scelta della compagnia di Tony Khan. Secondo quanto spiegato nell’articolo, la AEW in giornata avrebbe mandato una mail a tutti i propri dipendenti. Con essa li avrebbe avvisati del fatto che sarebbero rimasti a Jacksonville “per un periodo di tempo indeterminato”. Il suddetto sito non ha fornito ulteriori dettagli in merito a questo retromarcia da parte della AEW, che aveva deciso di trasferirsi a Miami sia per risollevare il morale dello spogliatoio sia per approfittare del clima più mite della città rispetto a Jacksonville.
  2. bobminator

    Il diario del forum

  3. Kofi Kingston è infortunato A Raw, Xavier Woods ha lottato da solo, affrontando T-BAR della stable RETRIBUTION. Adesso sappiamo qual’è il motivo dell’apparizione solitaria di Woods. Kofi Kingston sarebbe infatti infortunato alla mascella. Il problema potrebbe essere recente per il ghanese, perchè è stato notato che ha lottato la scorsa settimana, ma è anche possibile che l’ex campione WWE abbia lottato con un infortunio, cosa comune tra i wrestler. I commentatori hanno sottolineato come l’infortunio sia stato subito “nelle ultime settimane.” Non siamo a conoscenza della gravità dell’infortunio di Kofi, ma per il momento potrebbe restare fuori per un po’, magari per recuperare in vista della Royal Rumble. Senza il suo partner, Woods è stato sconfitto da T-BAR soffrendo l’inferiorità numerica nei confronti della RETRIBUTION.
  4. bobminator

    Il diario del forum

  5. Drew McIntyre positivo al Covid Con uno scarno comunicato pubblicato sul proprio sito internet, la WWE ha annunciato che Drew McIntyre è risultato positivo alla SARS-CoV-2, il virus della COVID-19. La notizia è stata poi ripresa anche dall’account Twitter ufficiale della WWE, che tuttavia ha riportato esattamente le stesse parole, senza aggiungere alcun dettaglio ulteriore. Nel comunicato della WWE non sono presenti dettagli di nessun tipo, né sulle tempistiche in merito a quando sarebbe avvenuto il contagio – anche se è facile immaginare che anche per loro la notizia sia arrivata da pochissimo tempo – né sul prossimo futuro riguardo al personaggio di McIntyre. Da notare che è la prima volta che la WWE comunica pubblicamente una positività. Al momento non si hanno dettagli sugli eventuali sintomi sviluppati dallo scozzese; il comunicato, infatti, annuncia solo come l’atleta sia stato messo in quarantena, nulla di più. Ad oggi è solo ragionevole immaginare che stasera non sarà presente a Raw, dove avrebbe dovuto affrontare Randy Orton in un match non titolato. È probabile che il WWE Champion sia risultato positivo in un test fatto a ridosso della puntata al Tropicana Field. Avendo ancora un margine tutto sommato ragionevole di 20 giorni prima della Royal Rumble, è ragionevole pensare che la WWE possa attendere ulteriori sviluppi in merito al suo stato di salute prima di considerare qualsiasi piano b sia in vista della Rumble che per l’intera road to WrestleMania. Ricordiamo come per la Rumble è previsto il match titolato tra lo stesso McIntyre e Goldberg, che ha è tornato a Raw a sorpresa non più tardi di sette giorni fa. Da tempo la WWE è ampiamente criticata per non aver mai messo del tutto in sicurezza i propri spazi di lavoro e per non garantire controlli continui ai propri impiegati e performer durante la pandemia. Già nei mesi scorsi diversi focolai si sono creati negli ambienti della federazione.
  6. Jay White potrebbe lasciare la NJPW per approdare in WWE La New Japan Pro Wrestling rischia di perdere a breve uno dei suoi atleti di punta, nonchè main eventer della quindicesima edizione di Wrestle Kingdom. Si tratta di Jay White che il 5 gennaio, nel match conclusivo della seconda serata di Wrestle Kingdom 15, non è riuscito a battere il neo IWGP Heavyweight e Intercontinental Champion Kota Ibushi. Nella classica conferenza successiva all’evento White, dopo aver parlato della sconfitta e della sua vita, aveva dichiarato che forse sarebbe stato meglio spendere il suo tempo altrove e che quella di New Year Dash sarebbe stata la sua ultima apparizione in NJPW. Il 6 gennaio il wrestler neozelandese ha poi preso parte al co-main event della serata. L’incontro ha visto Tomohiro Ishii, Kazuchika Okada, Hirooki Goto, Toru Yano & YOSHI-HASHI battere Jay White, Bad Luck Fale, Chase Owens, EVIL & Yujiro Takahashi per schienamento di Ishii proprio su White. Si pensava che le sue parole d’addio fossero l’inizio di una nuova storyline per lui in NJPW, ma il membro del Bullet Club potrebbe semplicemente aver detto la verità. Secondo quanto riportato oggi da Super J-Cast, fonte sempre molto vicina alle vicende della compagnia nipponica e già autore di diversi scoop in passato, il contratto di Jay White con la NJPW dovrebbe scadere a fine gennaio. Il rinnovo però non sarebbe così scontato come si potrebbe pensare. Questo perchè sull’atleta è molto forte l’interesse della WWE, la quale ci si aspetta che presenti un’importate offerta contrattuale al neozelandese. Perdere Jay White sarebbe un altro duro colpo per la NJPW che, dopo aver detto addio a Kenny Omega, vedrebbe allontanarsi un altro gaijin sul quale ha puntato molto. Dopo il suo ritorno dall’escursione internazionale, avvenuto nel novembre 2017, White ha assunto la gimmick del “Switchblade”. Ha lottato a Wrestle Kingdom 12 contro Tanahashi e dopo qualche mese ha tradito il CHAOS per unirsi al Bullet Club, diventandone il leader. Ha inoltre ottenuto molte importanti vittorie: tra queste si segnalano quella contro Kenny Omega del 28 gennaio 2018 a New Beginning In Sapporo, che gli valse la vittoria dell’IWGP United States Heavyweight Championship, e contro Kazuchika Okada a Wrestle Kingdom 13. In carriera ha anche vinto una volta il titolo mondiale della NJPW, battendo Hiroshi Tanahashi l’11 febbraio 2019 a New Beginning in Osaka. Super J-Cast si è poi sbilanciato, dicendo che secondo lui c’è il 50% di possibilità che il wrestler rinnovi con la NJPW.
  7. Marty Scurll e la ROH si separano reciprocamente L’ex membro del Bullet Club Marty Scurll non fa più parte della Ring of Honor. La promotion, attraverso un breve comunicato diffuso sui propri social, ha annunciato nella tarda serata di ieri di aver deciso, assieme all’atleta, di separare le loro strade, mettendo fine alla collaborazione. Marty Scurll era al centro delle polemiche da alcuni mesi, essendo stato accusato di tentato stupro da una ragazza lo scorso giugno durante il movimento #SpeakingOut. Il wrestler inglese aveva risposto immediatamente alle accuse, rilasciando una dichiarazione. In essa confermava che c’era stato un rapporto sessuale ma sottolineava come questo fosse stato consensuale. La ROH aveva poi annunciato di aver avviato un’indagine sui membri del roster coinvolti nel movimento #SpeakingOut, ma l’unica azione intrapresa nei confronti di Scurll era stata quella di rimuoverlo dal sito web della compagnia. Qualche giorno dopo tale notizia, Dave Meltzer aveva informato che allora Scurll non aveva più alcun ruolo in ROH. Il wrestler trentaduenne era legato alla ROH dal 2016 e nel corso della sua carriera aveva conquistato una volta sia i ROH World Six-Man Tag Team Championship che il ROH World Television Championship. Nel gennaio 2020 aveva firmato un importante rinnovo pluriennale con la ROH, grazie al quale aveva assunto anche un ruolo centrale all’interno del booking team. Da quando, ad agosto, la compagnia ha ripreso a registrare nuovi contenuti, Marty Scurll non ha presenziato ad alcun taping televisivo e non è stato coinvolto in nessun ruolo dietro le quinte.
  8. Uno dei migliori PPV dell'annata WWE. Le prospettive non erano elevate invece ha raggiunto ottimi livelli in quasi tutti gli incontri
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.