Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

O' Rei David

Utenti
  • Content count

    6,009
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

O' Rei David last won the day on February 22 2019

O' Rei David had the most liked content!

Community Reputation

3,076 Guru

6 Followers

About O' Rei David

  • Rank
    Capitano

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

5,340 profile views
  1. Se andiamo a Napoli l'ASL Napoli 1 potrebbe metterci in quarantena centordici giocatori dentro un albergo per 14 anni, pensiamoci bene
  2. Esattamente. E ora vedrai cosa ci aspetta con quest'altra farsa di Suarez
  3. Da 0.20 in poi. Julio Cesar con la tibia rotta esce dal campo e i barellieri devono lasciarlo giù due volte per il lancio di oggetti vigliacco e continuo. Questa è Napoli
  4. Uno scudetto vinto e tantissime, troppe macerie. L'anno di Sarri è stato deleterio sotto tutti i punti di vista. Vinto lo scudetto per la partenza discreta e per il crollo degli avversari. Juve mai all'altezza e mai convincente tranne che nelle due partite con i prescritti. Che non è poco, vero, ma è l'unico aspetto che salvo della stagione dello scorso anno
  5. O' Rei David

    SPAL JUVE : QUARTI DI FINALE COPPA ITALIA

    Vediamo se all'ASL1 di Napoli andrà bene
  6. Sono robe che succedono solo a Napoli, puoi prendertela quanto vuoi, ma è così. Ho tanti amici napoletani, persone bravissime, ma di Napoli non si può parlare. Se non iniziate a prendere sul serio i problemi che ci sono nella vostra città, che sono problemi innanzitutto di mentalità e di cultura civile (brutta espressione, ma quanto mai veritiera), i suddetti problemi non saranno mai risolti e alla fine dovrete voi stessi scappare dalla vostra città. Quello che sta accadendo questi giorni in ambito sportivo avviene quotidianamente in tutti gli ambiti. Il guappismo, il pensare sempre di essere più furbi degli altri, fregare il prossimo e poi piangere miseria, ecc. ecc. Sicuramente sei la persona più brava del mondo e generalizzare è sempre e sottolineo sempre sbagliato, ma Napoli città meravigliosa e sottolineo meravigliosa, è veramente un mondo a parte
  7. Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha adottato il decreto - ai sensi dell'articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 - con cui si conclude il procedimento avviato nei confronti dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro. Allo stato dei fatti, si legge in una nota, «non sono risultati sussistenti i presupposti richiesti dalla normativa vigente per lo scioglimento dell'Azienda in questione, mancando gli elementi concreti, univoci e rilevanti su collegamenti diretti e indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare». Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha adottato il decreto - ai sensi dell'articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 - con cui si conclude il procedimento avviato nei confronti dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro. Allo stato dei fatti, si legge in una nota, «non sono risultati sussistenti i presupposti richiesti dalla normativa vigente per lo scioglimento dell'azienda in questione, mancando gli elementi concreti, univoci e rilevanti su collegamenti diretti e indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare». «Sono state, comunque, al momento individuate dai competenti uffici del ministero dell'Interno, e rappresentate al prefetto di Napoli, alcune aree di intervento nelle quali sono emerse situazioni di irregolarità amministrativa che hanno determinato evidenti disfunzioni nell'organizzazione e nella gestione delle attività di competenza della predetta azienda sanitaria, con particolare riguardo ai servizi forniti dal presidio ospedaliero San Giovanni Bosco, si spiega. «Nel quadro della leale collaborazione istituzionale tra Stato e Regione è stato, dunque, invitato il prefetto di Napoli a segnalare alla Regione Campania le criticità riscontrate», conclude la nota. "La decisione del ministro Lamorgese di non procedere allo scioglimento per camorra dell'Asl Napoli 1 ci lascia perplessi. Siamo in attesa di conoscere la relazione del Prefetto e le motivazioni con cui il Viminale ha ritenuto di non procedere in questa direzione, come richiesto dallo stesso Prefetto". A dirlo, in una nota, è Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania. "Il mancato scioglimento – aggiunge – non cambia la gravità della situazione: le mafie in Campania sono fortemente radicate. È necessario continuare a tenere alta l'attenzione". Questa è una roba di metà dicembre, poi uno di cosa si vuole stupire, che intervengano a favore della loro squadra del cuore? Ma dai... Grazie Frattini
  8. L'unica ASL del globo terracqueo che interviene su una partita di calcio già regolamentata da un protocollo approvato dal Ministero dello Sport/Salute. E sì che in Campania non ci sono altri problemi. ASL Napoli 1
  9. Siamo alle solite: il furbo in Italia è premiato, il ligio alle regole bastonato. A Napoli poi fottere il prossimo è una mission, uno stile di vita. E poi si lamentano e fanno le vittime. Terzomondismo
  10. O' Rei David

    Mandzukic-Milan: come la prendereste?

    Mario sarà sempre nel mio cuore. Di sicuro non farà la differenza, ma una grande mano gliela darebbe. Meglio sempre averlo a favore che contro
  11. O' Rei David

    Guardiamo il lato positivo: si vede la mano di Pirlo

    Ieri ha fatto benissimo, anzi, se schierava l'under 23 l'avrei applaudito comunque. Era una partita dove avevamo solo da rischiare, da vincere al risparmio e così è avvenuto. Sono rimasti in campo 120 minuti quelli che avevano bisogno di riprendere confidenza con il campo, perciò tutto bene. In più abbiamo vinto
  12. Potevi riassumere il tutto con una sola parola: Varriale
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.