Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 04/06/2018 in all areas

  1. 16 points
    non vedo l'ora di provare questo branded experience format più che altro per capire cos'è un branded experience format
  2. 12 points
  3. 5 points
    Il mercato passa anche dagli investimenti sul brand, sul merchandising, sui diritti TV, sugli utili . Le vittorie vengono costruite con tutto Non siate superficiali per favore
  4. 5 points
    "...chilometri d'amore tra neve, pioggia e sole..." ...parole che valgono sempre, ma che forse in questa occasione hanno un sapore diverso, più vicino al concetto di amore verso i nostri colori. Chi non ci prova, chi non crede che possa accadere l'impossibile, che stia casa. Giocatori, staff e tifosi che siano. Fino alla fine. E fino alla fine sarà.
  5. 4 points
    Dopo il k.o. con il Real, il centrocampista bianconero non molla e si sfoga su Twitter: “Sarà durissima ma faremo di tutto per provarci”. E su Ronaldo: “Il gol è una magia, l’applauso dello Stadium ci rende fieri” Guai ad abbassare la testa. Guai a smettere di credere nell’impresa. Claudio Marchisio il giorno dopo il pesantissimo k.o. con il Real Madrid prova a scuotere gli animi e lo fa attraverso il suo profilo Twitter : “Sarà durissima ma faremo di tutto per provarci. E chi crede che sia già finita è perché non è uno di noi”. Insomma, come diceva Alberto Sordi ne “Il presidente del Borgorosso Football Club” (1970), “chi si estranea dalla lotta...”. APPLAUSI — Marchisio commenta anche la prodezza di Cristiano Ronaldo: “Il gol di @cristiano una magia. L’applauso dello Stadium un gesto bellissimo che rende fieri. FORZA JUVE! Lo diciamo forte, lo diciamo con orgoglio! FORZA JUVE!”. In meno di quattro ore 4 mila like e mille retweet e una valanga di commenti euforici, come questo: “Ecco, queste erano le parole che avrei voluto sentir dire da un Capitano a fine partita dopo un 3-0 contro campioni del mondo” Ma c’è anche chi ormai è rassegnato: “Pensiamo al Benevento che dobbiamo portarci a casa questo settimo scudetto” E chi vorrebbe vederlo di più in campo: “È vergognoso veder giocare alcuni giocatori e tu a morire in panchina...” GdS A mio avviso queste sono parole da capitano della Juve, non quelle di chi parte già battuto dai sorteggi perché “quando incontri certi campioni c’è poco da fare”(cit.)
  6. 4 points
    Ma si può sapere che problemi di autostima hai? "Fino al confine" ci è stato appioppato da mezza Italia al solo scopo di sminuire il nostro dominio e mitigare i bruciori al deretano che la stessa mezza Italia sopporta da quasi sette anni,e purtroppo con questo atteggiamento almeno nel tuo caso raggiungono lo scopo. Io mi godo la squadra e ignoro la mezza Italia rosicona. La dirigenza non può aprire maggiormente il portafogli perché il fatturato non lo permette.Real e Barcellona hanno rispettivamente fatturati pari al 100 e 50% superiori al nostro e li hanno ottenuti aggirando le regole,come sta facendo il PSG adesso. La Juve si sta battendo con tutto quello che può e rispettando le regole e sono fiero di una squadra e una società così,visto anche che è dovuta riemergere dall'inferno della B.Te lo ripeto goditi la squadra e le vittorie che conquista e ignora i rosiconi,più li ignori più i loro bruciori aumentano Inviato dal mio HUAWEI NXT-L29 utilizzando Tapatalk
  7. 4 points
    più rileggo queste interviste e più ripenso che stanno dicendo da soli che sono finiti.. e noi a rinnovare contratti.. Stiamo diventando ridicoli. Buffon, il nostro capitano, che dice "è brutto per me".. perchè lui non vincerà la coppa.. che vergogna.. siamo la Juve, non possiamo mettere avati il singolo.. boh..
  8. 3 points
    non è un bar, non ci vai per mangiare e bere,è chiaramente un' esperienza introspettiva dove il cibo è esperienza concettuale rappresentata dai quattro pilastri metafisici "play, learn, eat and shop" che diventano un format, un life style .... no, è solo un bar.
  9. 3 points
    Ma giusto per sapere...ma lo United e il Real, che sono le squadre più ricche del mondo, pensate che i soldi li ricavino TUTTI dallo stadio o dai diritti TV o anche dalle attività collaterali? Se un argomento non vi interessa, potete anche non intervenire.
  10. 3 points
    Citazione di una mediocrità disarmante . Le Champions passano anche da queste cose, da questi sviluppi e da questa crescita
  11. 3 points
    Avranno pure beccato i due talenti mondiali del secolo ma.... gli hanno costruito attorno fior di squadre! Mettessi Ronaldo da noi, in ogni partita, bestemmierebbe in aramaico per tutti i 90 minuti. IMHO
  12. 3 points
    Fuori Buffon, dentro Scezny. Fuori Barzagli, dentro Benatia. Fuori Khedira, dentro Matuidi. Fuori Dybala, dentro Pjanic. Fuori De Sciglio, dentro Lichtsteiner Fuori Asamoah, dentro Sandro Chiellini al suo posto Higuain al suo posto Dentro Cuadrado e Bernardeschi E spazio anche a Marchisio che ci crede.
  13. 2 points
    Metabolizzata la sconfitta in Champions League contro il Real Madrid, Massimiliano Allegri rivolge l'attenzione verso la sfida con il Benevento, in programma domani pomeriggio alle 15:00 in un gremitissimo "Vigorito". Tuttojuve.com riporta integralmente e in tempo reale le parole del tecnico bianconero nella consueta conferenza stampa della vigilia in programma alle 14:00 al Media Center di Vinovo. Teme il contraccolpo psicologico dopo la sconfitta con il Real o la squadra ha raggiunto una maturità tale che il rischio njon c'è? "Domani è una partita di campionato che non possiamo sbagliare, assolutamente da vincere. Tra l'altro contro una squadra che ha vinto ultimamente in casa, perchè ha battuto mercoledì il Verona, la Sampdoria, ha fatto delle buone partite in trasferta, gioca anche bene al calcio. Domani per la prima volta giocheremo alle 3, ci sarà il primo caldo della stagione, quindi bisogna essere pronti con la testa. La squadra è una squadra responsabile. Mancano 8 partite alla fine del campionato e domani è una di quelle da vincere. Perchè poi dopo domani ne mancheranno 7 e comunque sia dovremmo mantenere il vantaggio sul Napoli, altrimenti permettiamo al Napoli di poter rientrare in corsa per lo Scudetto, anzi, dargli più possibilità. Quello che è successo martedì, sono cose che a volte nel calcio capitano, soprattutto in Champions quando giochi contro una grande squadra. Nonostante tutto la squadra ha fatto una bella partita per 60 minuti, poi nel calcio succede tutto e il contrario di tutto. Ma domani è un'altra storia, i nostri obiettivi non cambiano, perchè il campionato è sempre stato il primo obiettivo, poi la Coppa Italia, la Champions e al momento siamo ancora dentro a tutte e tre. Bisogna smaltire la sconfitta, ma le sconfitte vanno smaltite perchè non c'è altro modo per farlo che vincere subito quella dopo". Che messaggio ha dato in questi giorni ai giocatori? Come li ha visti dopo la sconfitta col Real? "Li ho visti - è normale - il giorno dopo un po' abbattuti, dispiaciuti per quello che era successo come tutti, però chi non ha giocato ha fatto un bell'allenamento mercoledì, ieri tutti insieme hanno fatto un bell'allenamento e stamattina abbiamo fatto la rifinitura: siamo tutti pronti perchè dobbiamo riprendere... continuare il cammino in campionato". Quali sono le condizioni di Mandzukic e Cuadrado? C'è la possibilità di rivederli dal primo minuto? "Mandzukic sta bene, stanno tutti bene. A parte Barzagli e Bernardeschi, poi tutti gli altri sono a disposizione. E' possibile che Mandzukic giochi dal primo minuto, così come lo stesso Cuadrado, perchè hanno giocato molte partite tanti giocatori e c'è bisogno di farli rifiatare. Anche perchè poi dopo abbiamo altre partite: abbiamo mercoledì Madrid, domenica la Sampdoria, abbiamo il Crotone, poi ci sono due scontri diretti, Napoli e Inter". Tra il primo e il secondo gol, la Juve ha fatto la migliore delle partite che potesse fare. In qualche modo questo non è preoccupante nella misurazione del valore, nelle differenze tra le due squadre? "Non è preoccupante, però succede... il risultato è la cosa più importante e va vista, però non scordiamoci che l'anno scontro che noi abbiamo subito lo abbiamo dato al Barcellona e - tra virgolette - in quella partita abbiamo subito più che col Real Madrid fino al momento del 2-0. Però faceva la parata Buffon, siamo andati là noi e ha fatto il secondo gol la Juventus; sul 2-0 Suarez ha mancato per due volte il gol e abbiamo fatto il terzo gol noi. Il calcio è questo, soprattutto quando giochi le partite di Champions. Quindi bisogna, a malincuore, accettare questa sconfitta, ma la squadra ha fatto una buona partita e secondo me è cresciuta molto sul piano della gestione della palla, come è successo a Cardiff. Poi a volte ti va tutto contro, però direi che la squadra al momento è dentro la Champions, negli ultimi 4 anni ha fatto due finali, un ottavo di finale contro il Bayern, quindi credo che abbia fatto 4 anni di alto livello europeo contro grandi squadre". L'altra riguarda il futuro.... (sorride, ndr) Si è detto molte volte in questi giorni, come succede quando capita un risultato un po' fragoroso. Anche tu sei convinto che questa squadra abbia bisogno di un rinnovamento profondo? E' necessario ricominciare un ciclo come è successo due anni fa dopo Berlino? In questo ciclo, eventualmente, che posizione avresti tu? "Eventualmente in questo ciclo c'è la posizione dell'allenatore, perchè so fare solo questo, e ogni tanto non faccio neanche bene quello. Detto questo, la Juventus, da quando sono arrivato, questo è il quarto anno... ma dopo Berlino la Juventus ha cambiato 9 titolari, nella rosa della Juventus ci sono 10 giocatori che vanno dal '90 al '97, quindi tutti gli anni la Juventus ha rinnovato, più che rinnovato, ha messo dei giocatori dentro giovani. Quindi non è che l'anno prossimo la Juventus deve fare un rinnovamento, l'anno prossimo la juventus dovrà fare un mercato come ha sempre fatto, e la società ha lavorato in maniera straordinaria quando sono arrivato, perchè abbiamo sempre cambiato, abbiamo messo giocatori giovani di qualità, miscelati con un gruppo di giocatori di grande esperienza. Ora bisogna pensare a quello che è il finale della stagione, il campionato, la Coppa Italia e mercoledì abbiamo questa partita in Champions, dove siamo dei leoni dei feriti ma non siamo ancora morti, e quindi bisogna giocare in un certo modo. E poi sarà sempre una grande partita. Poi valuteremo con la società quali i sono i giocatori da prendere, non prendere, da poter prendere, come la società ha fatto sempre, ma con la società parliamo tutti i giorni di queste cose". Dopo Cardiff lei aveva preso probabilmente la decisione di andare via, salvo poi cambiare idea. Pensa che i risultati da qui a fine stagione, tra i quali la possibile eliminazione in Champions, potrebbero convincerla a rimanere o ad andare via? O è una questione di stimoli? "A parte che abbiamo ancora da finire la stagione nel migliore dei modi, poi dopo Cardiff ho detto che ho pensato... ma perchè? Non dopo Cardiff, dopo il primo anno, dopo Berlino, il giorno dopo, mi sono messo lì e ho pensato: ho stimoli? Perchè dopo che vinci un campionato, la Coppa Italia, fai una finale di Champions, per migliorare devi vincere la Champions. Quindi è questione di stimoli dentro. Il secondo uguale, il terzo anno uguale, quindi ho un contratto con la Juventus, sono contento di stare qui, è normale che in questo momento, il futuro è una roba a cui non penso, devo pensare al presente perchè il presente è fatto di Champions, campionato e Coppa Italia". Questi stimoli possono maturare in questi giorni? Come si può fare un'impresa a Madrid? Cosa serve per fare quel salto di qualità definitivo per giocarsela fino in fondo? "Il salto definitivo.... la Juventus ha fatto quattro anni dove - ripeto - ha fatto un quarto di finale, un ottavo di finale e due finali. Sono numeri importanti per una squadra europea. Se poi tutti gli anni si vuole arrivare in finale e si vuole vincere la Coppa, e si vuol vincere il campionato, e si vuol vincere la Coppa Italia, e quegli altri cosa fanno? La dimostrazione che vincere è una cosa straordinaria. Io non dico che c'è stato rinnovamento, lo dicono i fatti. Dalla finale di Berlino a ora, in tre anni, la Juventus ha cambiato 9 titolari e ha messo dentro 10 giocatori che vanno dal '90 al '97, quindi ha già lavorato per il futuro. La squadra è pronta a proseguire un'avventura, per essere competitiva in Italia e in Europa. Poi in Europa, quando arrivi agli ottavi e ai quarti di finale, può succedere di tutto". Una considerazione sulla fase offensivo. La Juve è la squadra che segna di più da fuori area nel torneo. E' un'attitudine che è cresciuta nei giocatori, è una sua richiesta? "No, è un'attitudini dei giocatori. Tra l'altro domani, a proposito di questo, affrontiamo una squadra che ultimamente è decima in campionato come tiri e come conclusioni effettuate. Quindi la Juventus trae dei vantaggio con i tiri da fuori arera soprattutto perchè Dybala, Pjanic, Khedira, Douglas Costa, sono dei buoni tiratori. Ma domani la cosa che dobbiamo fare bene e l'ho detto ai ragazzi, è il fatto che noi, tra il Milan e Madrid, soprattutto col Milan, abbiamo subito troppi tiri in porta, per quello che era l'abitudine della squadra e quindi bisogna riprendere meglio a fare la fase difensiva. Perchè passare da un momento dove non prendi gol a un momento dove li prendi sempre, è un attimo. E lì dipende tutto dalla volontà e dalla voglia che dobbiamo avere quando non abbiamo la palla". Domani è uno di quei momenti dove Buffon riposa? Dopo tanto tempo c'è la possibilità di vedere almeno per qualche minuto Howedes? "Domani gioca Szczesny e Buffon riposa. Dietro,. valuterò, ma difficilmente giocherà Chiellini. E Howedes, difficilmente partirà titolare, poi a partita in corso può darsi". La sconfitta col Real Madrid può dare più rabbia alla Juve in campionato? "Domani giustamente è una partita che la Juventus, oltre che di tecnica, deve fare di rabbia, perchè tutta la rabbia e la delusione che abbiamo avuto martedì sera, domani va messa in campo contro il Benevento, questo è poco ma sicuro, perchè altrimenti ci andiamo a complicare la vita". Lei aveva grandi aspettative prima della sfida col Real. E' deluso? Gli ha parlato? Cosa si aspetta per il futuro da lui? "Innanzitutto, al contrario di quello che è stato detto, Dybala martedì ha fatto una bella partita, una buona partita. L'espulsione ha pregiudicato la sua prestazione, però si è reso pericoloso, ha tirato, ha giocato bene con la squadra, è stato di raccordo tra i centrocampisti e gli attaccanti, ha fatto secondo me una delle migliori partite, anche sotto l'aspetto tecnico, quindi credo che su quello Paulo stia crescendo, ma soprattutto a livello europeo". Bentancur, dopo la buona prova col Real, è destinato ad ottenere maggiore minutaggio? "Se Bentancur, che è un ragazzo del '97, che ha ottime qualità e sarà sicuramente un giocatore di futuro per la Juventus, non avesse questo, non avrebbe giocato a Barcellona e col Real Madrid, non l'avrei fatto giocare, perchè è vero che sono matto, ma fino a un certo punto". Higuain domani giocherà? "Domani dovrò valutare con chi giocare davanti, ma è probabile che stia fuori. Non ho ancora deciso però". (trascrizione Tuttojuve.com).
  14. 2 points
  15. 2 points
    Esatto! Sta cosa non l'ha sottolineata nessuno. Tutti a dire "ingenuità di Dybala" quando in realtà è l'arbitro ad aver fatto una *! Si vede chiaramente che il suo è un tentativo di agganciare il pallone in volo. Non si può dare un secondo giallo per una cosa del genere...
  16. 2 points
    Segafredo Zanetti è un marchio. Non una persona... (Se eri ironico non s'è capito ). ma si, certo, ero ironico no, non è vero, ammetto che non avevo capito
  17. 2 points
  18. 2 points
    Alcuni non hanno ancora capito che le perculate di interisti, milanisti e compagnia bella sono rosicate di prima categoria, e si preoccupano degli slogan antijuventini. Pensano che se vincessimo la Champions starebbero zitti o ci farebbero i complimenti. Invece non hanno capito che tenteranno di infamarci sempre e comunque. Lo fanno gli anti-Real Madrid che vince 3 Champions in 4 anni, figurati gli antijuve.
  19. 2 points
    La cosa che deve far pensare non è essere eliminati dal real madrid o dal barcellona, ma il come. Dopo la prima partita, direi quasi dopo il primo tempo della prima partita di andata, siamo stati asfaltati. Discorso qualificazione chiuso dopo 45 minuti. Calcisticamente siamo stati umiliati.
  20. 2 points
  21. 2 points
  22. 1 point
    Comunque mi pare che in questo momento il Real Madrid sia di levatura superiore al Barcellona. Penso che la differenza di punti in classifica nella Liga sia ampiamente bugiarda e dovuta a un pessimo periodo di forma del Real a inizio stagione (forse puntavano ad arrivare al top adesso). Nel complesso il Real ha giocatori di livello altissimo in tutti i ruoli. Il Barcellona ha picchi di eccellenza ma anche giocatori di livello inferiore in difesa o a centrocampo. Per quanto concerne Benzema è vero che è sponsorizzato da CR7. Però lo è perché in campo è disposto a qualsiasi sacrificio per far emergere il talento del portoghese. Credo che se pensasse più a lui e meno a CR7 potrebbe dimostrare ampiamente il suo notevolissimo potenziale.
  23. 1 point
    comunque ieri il tanto osannanto Guardiola ha preso schiaffoni a Liverpool, quindi mi da da pensare che a Barcellona avrei vinto pure io
  24. 1 point
    Discorsi ovvi. Non può essere che così. Ma mentre il Barcellona quest'anno sta facendo una grande stagione, ha una difesa imperforabile (15 gol subiti), il Real Madrid è un colabrodo (33, più del doppio), ha gli stessi punti del Valencia nella Liga. Quindi mi pare ovvio che qualcosa non stia girando nella squadra, perché le hanno prese un po' da tutti. I calciatori non sono figurine, per cui Modric è Modric e Marcelo è Marcelo, sempre. Sì. ok. Sono campioni. Ma in questa stagione il rendimento del Real Madrid come squadra è un po' scarso. In compenso ha un Ronaldo che è un cecchino infallibile (praticamente segna solo lui). Il Barcellona invece oltre ad avere Messi, ha tutta una squadra dietro che sta rendendo alla grande. Quindi il giochino Ronaldo : Messi = Real Madrid : Barcellona, o confrontare le due partite di champions delle italiane per trarre verità assolute mi pare un'operazione da terza elementare. C'era bisogno di aprire un topic per scrivere sta genialata? Forse no.
  25. 1 point
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.