Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Phyllis

Utenti
  • Content count

    632
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

385 Buona

About Phyllis

  • Rank
    Primavera

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

422 profile views
  1. Paratici è uscito prima perché sta preparando il rinnovo di Portanova: ventennale a 14 milioni a stagione
  2. Pellegrini dev'essersi trombato la morosa di Paratici, altrimenti non c'è spiegazione
  3. In ordine sparso (e non necessariamente per bravura): - Nedved - Trezeguet - Camoranesi - Del Piero - Jugovic - Dybala - Buffon - Vieri - Schillaci - Pirlo
  4. Anche io prenderei tutta la vita un profilo alla Zaniolo invece di Milik, ma credo che si potrebbe fare semplicemente perché entrambi sono "esuberi" delle rispettive squadre. Con la nuova proprietà non so se la Roma abbia ancora esigenza/volontà di vendere i suoi pezzi pregiati
  5. Che possa essere utile in rosa è probabile, però temo che non diventerà Marcelo col 3-5-2, e la panchina (stipendio e ambizioni personali docent) non è un'alternativa. Abbiamo disperato bisogno di gente veloce e di qualità sulle fasce, a cominciare dai terzini fino alle ali. A prescindere dal chiederci se Bernardeschi potrebbe rinforzare il Napoli, ci dovremmo chiedere se è da formazione titolare di una Juve che vuole vincere in Europa. Poi che lo compri una squadra estera invece di una competitor è anche meglio, ma se deve partire bisogna battere cassa col miglior offerente
  6. Il problema è che il Bernardeschi di adesso, ossia delle ultime 3 stagioni, è quello che abbiamo sotto gli occhi, pur avendo giocato con due allenatori e svariati moduli diversi - e certo non gli è mancata la fiducia (è stato titolare fisso per buona parte della stagione sia con Sarri sia con Allegri). Meglio tenerselo a 4 milioni a stagione con i suoi alti (assai pochi) e bassi (molti) perché non vecchio e italiano, o sbarazzarsene per far posto a gente più pericolosa rischiando di rinforzare il Napoli sulle fasce (che poi, "rinforzare" è un parolone: per quanto forte potrà diventare non credo sarà un Callejon 2.0)? Al momento ti risponderei la seconda, ma non decido io
  7. Premetto che non parlo delle potenzialità del giocatore. Il problema è che mi sembra un "introverso", alla stregua di De Sciglio e Ramsey, e non credo gli farà bene sentire i mormorii del San Paolo (quando e se ce ne saranno), come già successo con Insigne (che pure è napoletano). Poi magari diventa uno scugnizzo, ma non mi pare il tipo
  8. È più sicuro girare per Napoli con la maglia del Pipita che con quella di Lozano, quanto a reputazione...
  9. Berna me lo vedo al primo passaggio sbagliato con la bolgia del San Paolo
  10. Phyllis

    [Corsera] Juve-Messi, ai vertici Adidas piace l'idea

    Ma un biennale pure a Maradona no?
  11. Phyllis

    [Corsera] Juve-Messi, ai vertici Adidas piace l'idea

    Invece a me piace l'idea di uscire i giorni pari con Gal Gadot e quelli dispari con Margot Robbie
  12. Phyllis

    Il miglior decennio musicale

    Personalmente è una bella lotta tra anni '60, '70 e '80, ma propendo per i secondi. Credo che nell'immaginario collettivo (almeno negli USA) la "rivoluzione" portata dalla Disco sia difficilmente paragonabile e quantificabile nella storia della musica, tanto breve e intensa fu - ai livelli del rock psichedelico e del folk rock dylaniano degli anni '60 nell'ambito della cultura hippie e del movimento pacifista. Una sottocultura delle "minoranze" (gay, neri, Latinos, italo-americani) che diventa mainstream e introduce il concetto attuale di "discoteca" e musica dance. A dieci anni dall'omicidio di Martin Luther King, una nera di Boston (Donna Summer) prodotta da un italiano (Moroder) incontrato a Monaco di Baviera, fa ballare l'America e i cinque continenti con un brano con orgasmi simulati. Persino i censori sovietici ritennero opportuno non vietare i Boney M., per dirne una (la Disco ebbe anche un filone russo, tra l'altro). L'archetipo di Tony Manero che conduce una vita anonima ma si trasforma in divo sulla pista da ballo come metafora della disco come musica di svago e del carpe diem in piena Guerra Fredda e con un'economia deprimente. Gli eccessi dello Studio 54, la libera sessualità (etero ed omosessuale, almeno in alcuni ambienti) con la pillola anticoncezionale, lo sdoganamento delle droghe ricreative. Penso che sia calzante la similitudine di quegli anni con un musicista che muore in giovane età: mitizzati in quanto durati relativamente poco (meno di un decennio, prima che iniziasse l'era dell'AIDS e dopo la Disco Demolition Night), intensamente ("sesso, droga e disco"), e quindi con quel sapore agrodolce che ti consegna alla storia.
  13. Phyllis

    Il miglior decennio musicale

    In effetti me l'ero persa, grazie per avermelo fatto notare
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.