Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

SenzaDiTe

Utenti
  • Content count

    1,035
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

687 Eccellente

3 Followers

About SenzaDiTe

  • Rank
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

8,925 profile views
  1. Szczesny 6 Danilo 6 Bonucci 6 Rugani 6 Alex Sandro 6,5 Ramsey 6 Bentancur 6 Rabiot 6 Cuadrado 6,5 Dybala 7 Higuain 5,5 Pjanic sv Matuidi 6,5 Chiellini sv
  2. SenzaDiTe

    Juventus - Brescia 2-0, commenti post partita

    Tu dici ? Fino all'episodio-svolta, avevo visto gli stessi problemi di sempre: possesso palla sterile, gioco troppo accentrato e lento, ogni contropiede un rischio... Dopo che ci siamo trovati in un colpo solo avanti di un gol e in 11 contro 10, qualcosa di meglio si è visto, ma ci mancherebbe ... dato che eravamo in casa contro l'ultima in classifica in 10 Ho dubbi anche sul fatto che i giocatori abbiano voluto dimostrare qualcosa per l'allenatore: se è vero quanto riportava il bordocampista sky, i 3 davanti, soprattutto Dybala, facevano quello che volevano, infischiandosene delle indicazioni di Sarri Prendiamoci i 3 punti, va là, che di questi tempi va bene così, ma se volevamo un qualche segnale di reazione, beh mi sa che dovremo aspettare domenica prossima
  3. SenzaDiTe

    La Repubblica - Agnelli potrebbe richiamare Max Allegri

    Solita fake news di repubblica, purtroppo Ma per una volta coincide con il mio pensiero. La stagione sta prendendo una brutta piega, l'ultima giornata ha i caratteri del turning point. Ne abbiamo vissuti molti dal 2012 e sempre in senso vincente, tipo i derby vinti al 90mo, Pirlo a Genova, Higuain a San Siro, Zaza (solo per citare i primi che mi vengono in mente). Sarri ha vissuto quelli più recenti da nostro avversario (in senso perdente) e non gliene è mai venuto niente di buono. Mi ricordo reazioni nervose, se non addirittura rabbiose; si incupiva, accusava, raramente si è assunto responsabilità, che anzi tendeva a scaricare su altro o altri. Al Chelsea non lo seguivo, ma mi resta il vago ricordo di episodi di forte tensione con i giocatori Ho quindi forti dubbi che sia l'uomo adatto per riprendere in mano il gruppo, per rimotivarlo alla battaglia (e gli stessi dubbi sembra averceli anche lui, come da ultima intervista) D'altro canto, sul piano tecnico, non è che le cose vadano meglio. Il gioco latita, spesso si imbottiglia in un possesso palla onanistico, si è andati avanti finora per lo più di giocate personali. E per contro la squadra ha perso la solidità che c ha sempre fatto vincere le partite, non so quante volte siamo stati (provvisoriamente o definitivamente) rimontati, a occhio direi che in 2 partite su 3 abbiamo preso un gol dopo averlo fatto. E in tutto questo non vedo un work in progress, non vedo idee di fondo che necessitano di tempo per perfezionarsi, ma semmai errori che si ripetono (imbottigliamento di cui sopra, fase difensiva, palle ferme) e più in generale poco o nessun feeling squadra - allenatore In definitiva ho paura che continuando così andremo a sbattere
  4. SenzaDiTe

    La Repubblica - Agnelli potrebbe richiamare Max Allegri

    Prego che sia vero Se vogliamo salvare la stagione, siamo ancora in tempo
  5. SenzaDiTe

    Quanta differenza può fare la fame

    É il tema posto dal weekend, e sicuramente la fame è un fattore che paga. Vedere i cino-prescitti rimontare lo 0-2 mi ha purtroppo ricordato la scena di Padrino 2, quando a Cuba Al Pacino vede i ribelli di Castro e, per quanto scalcagnati, capisce dalla determinazione che hanno negli occhi che vinceranno loro Speriamo di non fare la fine di Batista....ma il trend va purtroppo in quella direzione
  6. Szczesny 5,5 Cuadrado 5 Bonucci 5 De ligt 6 Sandro 5 Pjanic 4,5 Bentacur 5 Rabiot 5 Costa 6 Higuain 4,5 Ronaldo 7 Sarri 4
  7. “GLI INVESTIMENTI NEL CALCIO ITALIANO SONO A PERDERE” - I CINESI SCAPPANO DALLA SERIE A: LA LINK INTERNATIONAL NON HA SOTTOSCRITTO L’AUMENTO DI CAPITALE DEL PARMA E HA DETTO ADDIO AL CLUB. MA IL MANAGEMENT DEL GRUPPO NON PIANGE, ANZI – ALL’ORIGINE NON C’È IL CORONAVIRUS, MA UN’ALTRA MALATTIA: LA SCARSA ATTRATTIVITÀ DEL SISTEMA ITALIA, ANCHE E SOPRATTUTTO NEL PALLONE “A differenza del calcio inglese e spagnolo, gli investimenti nel calcio italiano in questo momento sono a perdere” spiega a Formiche.net il market strategist di Ig Group, Vincenzo Longo “e i cinesi piano piano se ne stanno rendendo conto. Era già successo con il Milan, oggi con il Parma e anche quello di Suning nell’Inter non sta andando benissimo, nonostante la squadra quest’anno sia messa meglio delle scorse stagioni. Quel che è certo è che sta tramontando l’idea che gli investimenti cinesi potessero salvare il calcio italiano”. Buona fortuna merdeke
  8. L' 1a4 in casa è stato con Ciro Ferrara, 3 anni prima Poi con Allegri doppio 2a2 con eliminazione ai supplementari
  9. SenzaDiTe

    Volere "tutto e subito"

    Al di là che mai e poi mai preferirei arrivare secondo con il bel gioco, il punto è che non mi pare di vedere nessun percorso di crescita, ma anzi un feeling mai nato, con l'ambiente, se non anche con i giocatori. E poi per favore basta con il Liverpool di Klopp e il City di Guardiola Non c'entrano niente con la nostra situazione; noi abbiamo una qualità di rosa che i competitor domestici si sognano, abbiamo il miglior giocatore al mondo, ad ogni partita nella nostra panchina siedono almeno 4 o 5 giocatori che nella squadra avversaria sarebbero titolari inamovibili e fondamentali Niente di neanche lontanamente simile hanno mai avuto Guardiola o Klopp La sola situazione paragonabile alla nostra è il PSG in Francia e forse neanche più il Bayern in Germania
  10. Non so se sia odio, di certo non c'entra niente con noi, per storia, atteggiamenti, modo di pensare Non ha nè potrà mai avere feeling con l'ambiente, nè, temo, con lo spogliatoio
  11. Benchè alla loro età mi sentissi anch'io un uomo adulto, in realtà sono ragazzi, in maggioranza ignoranti, con pacchi di soldi e file di gnocca disponibile, ovunque vadano Distrarsi è un attimo Tenerli sul pezzo, concentrati è fondamentale ed è compito dell'allenatore, che è l'unico ad avere la responsabilità dello "spogliatoio" E anche compito dell'allenatore, e rientra sempre negli aspetti motivazionali, rendersi credibile (nel senso che la squadra deve credere in lui) e quindi trovare il modo giusto per fare recepire le proprie idee. La società detta le regole di comportamento generali, ma non può seguire passo a passo il singolo giocatore, perchè non ha la quotidianità, ma anche perchè rischierebbe di invadere la sfera di competenza dell'allenatore e quindi in qualche modo di delegittimarlo (specialità in cui eccelleva l'inter di moratti, che non è proprio un grande modello di gestione). D'altro canto, fino all'anno scorso non avevamo mai avuto problemi di tipo motivazionale, anzi la solidità mentale era una delle nostre migliori caratteristiche e da allora ciò che è cambiato è l'allenatore non certo i dirigenti. Al massimo per non dare tutta la colpa a sarri, magari un po' dipende anche dall'assenza di Chiellini e Barzagli
  12. Szczesny 5 Cuadrado 5 Bonucci 5 De Ligt 6,5 Sandro 5,5 Bentacur 5,5 Pjanic 5 Matuidi 5 Dybala 5,5 Higuain 5 Ronaldo 6,5 Rabiot 5,5 Costa 5 Bernardeschi 5 Sarri inadeguato
  13. Prima recuperiamo Chiellini (giocatore che adoro, sia chiaro, ma che temo vedremo al 100%, sperabilmente, ad inizio prossima stagione)
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.