Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Black&White Legend

Utenti
  • Content count

    4,157
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Black&White Legend last won the day on July 15 2018

Black&White Legend had the most liked content!

Community Reputation

3,015 Guru

About Black&White Legend

  • Rank
    Juventino come tanti

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Turin

Recent Profile Visitors

11,565 profile views
  1. Tecnicamente sono chiaramente giocatori diversi, ma entrambi sanno trattare il pallone. Aaron senza dubbio è un livello sopra essendo anche un rifinitore. Umanamente...beh, considera che Aaron ha anche qualche anno in più. Ha già un percorso d'uomo impostato. Ed è poi quell che pù mi piace dato che personalmente adoro questo genere di persone che tendono a staccarsi dalla massa e non sono quasi "schiave" delle mode del momento. Ripeto...entri nei suoi social e respiri aria fresca, non le solite tamarrate e cose esagerate dei ragazzi d'oggi. Un tipo tutto d'un pezzo insomma. La storia di Rabiot è un attimo turbolenta, per colpe anche da dividersi con altri se vogliamo. Ma inserito in un ambiente di lavoro come è quello nostro credo e spero crescerà in tutti i sensi. Pure la mamma probabilmente si calmerà
  2. Prima cosa che fa: si presenta con un breve discorso in italiano. Non conta il contenuto, conta l'idea per quanto mi riguarda. Già questo fa capire che per approccio e mentalità è un passo avanti. Ed è anche una forma di rispetto che tanti non hanno. Al di là di questo mi ha sempre dato l'idea di essere un profilo ideale, come pochissimi, da Juventus. Lavoro e famiglia. Una bellissima famiglia. Se guardate che persona è sui social capirete che abbiamo con noi un ragazzo d'oro, maturo, serio. Ed è quello che si identifica nel perfetto prototipo di giocatore Juventus, ripeto. Sul campo farà il suo, come sempre. Benvenuto Aaron!
  3. Io conservo la mia idea. La Juventus non vuole Gonzalo soprattutto per questioni economiche. Perchè gli costa troppo e forse non può permettersi in questo momento pure il peso del suo contratto. Tecnicamente vedendo i video degli allenamenti a me sembra un giocatore in grado di starci anche bene in questa Juventus. Disposto magari anche a fare da spalla o non essere comunque la prima donna. Lo vedo inserito, con voglia, ben predisposto. E, sottolineo, un giocatore in grado di esprimere bene i concetti che vuole Sarri. Perchè li conosce da tempo. Sicuramente meglio di un Icardi che qualora arivasse avrebbe tutto da imparare. E tralascio la questione del recupero del giocatore, che richiederà tempo e forse non riuscirà pure del tutto. Il trauma di quest'ultimo anno è a parer mio sottostimato. Non è manco detto torni il giocatore che fu. Icardi oggi lascia in eredità più dubbi rispetto a Higuain. Ma Icardi è una operazione buona dal punto di vista economico, ecco perchè piace. Verrebbe, presumo, per 40-45 milioni, gli fai il contratto di 4-5 anni, lo rilanci un po' alla volta e quasi sicuramente avrai la chance di rivenderlo un domani senza perderci un euro. Anzi. E dal punto di vista dell'ingaggio prende "poco". Gonzalo è schiavo del suo contratto insomma. Oltre che della carta d'identità. Forse l'unica maniera per restare da noi potrebbe essere un decurtamento dell'ingaggio molto sostanzioso e una bella spalmata su più anni. Che dirà il fratello agente Nicholas? Vogliono la Juve? bene..credo che questa sia l'unica possibilità. Ma questa è anche la mia idea, un po' da tifoso e poco da "ragioniere-contabile-ds". Ovvero da uno che sotto sotto vuole ancora molto bene a Gonzalo. In realtà penso che in Società abbiano scelto da tempo sul cavallo da puntare. Finchè c'è Ronaldo d'altra parte ogni altro problema d'attacco è quasi secondario. Altro punto che evidenzio: qualora restasse Gonzalo la figura di Dybala risulterebbe in difficoltà. O ancora più in difficoltà. Con Icardi l'argentino "giovane" avrebbe un vantaggio dato dal fatto di essere già di casa. Partirebbe davanti, come si dice. Gonzalo rischierebbe di mettere in seconda fila Dybala. Svalutandolo (ulteriormente) clamorosamente. La società vuole provare a rilanciare Paulo, mi sembra chiaro. Da qui logica dice che gli va fatto un po' di spazio. Mi spiace per Gonzalo ma la vedo nera..ma nera nera cit.
  4. Oooooohh ora mi piace! Oooohhhhh! Sarri gode
  5. Black&White Legend

    Domani la presentazione di Aaron Ramsey

    Sono molto curioso!
  6. Tralascio un nanosecondo la questione Nara. Il mio dubbio è sulla tenuta mentale di Icardi. Voglio dire..arriva da mesi a dir poco turbolenti, difficili. Economicamente potrebbe risultare anche colpo valido, ma temo che servirebbe del tempo, non so quanto, per far per prima cosa abituare Icardi alla nuova realtà, e in secondo luogo riabituarlo a giocare e a stare convintamente in un campo di calcio. Perché diciamola tutta: questo è un giocatore da ricostruire. Abbiamo il tempo per permetterci questo? Forse si..abbiamo in verità una rosa lunga anche davanti, ma nel caso ci liberassimo di più pedine ecco che Icardi servirebbe pronto in tempi piuttosto rapidi.
  7. Black&White Legend

    Sportmediaset - Dalla Spagna: la Juve studia un piano per Isco

    Potrei pensare di considerare questa come una strada percorribile solo nel caso vedessi messo in opera, da ora in poi, un mercato in uscita di quelli tosti. Cosa che per ora non è...
  8. Sempre molto belli questi video..si percepisce l'intensità che serve mettere in preparazione.
  9. Non vorrei andare troppo contro corrente, cosa che peraltro non è che mi interessi...ma De Ligt il posto lo toglie più a Chiellini che a Bonucci secondo me. De Ligt è il risultato nella testa dei dirigenti di un Chiellini+Barzagli. O meglio..Chiellini è un giocatore che ormai andrà dosato col bilancino per cui se va bene giocherà il 70% delle partite. Bonucci dalla sua ha integrità fisica e, secondo me, si sposa anche bene con De Ligt come caratteristiche. Io vedo un trio ben assortito. L'anno scorso il problema fu ovviare all'assenza di Chiellini e di Benatia. Chiellini c'è come c'era l'anno scorso, compresi i suoi problemi "cronici". Rugani abbiamo visto che è bravino ma probabilmente non farà mai quel salto in avanti che gli si chiede. Se vendi Bonucci sei messo anche "peggio" dell'anno scorso. Certo c'è Demiral (e Romero..anche se al 99.9% andrà a giocare altrove), ma è da vedere se resterà.
  10. Perché io non sono lui. Noi ci siamo sposati a vita con la Juventus. Lui ha scelto di fare altro in nome della professionalità. Eppure è stato qualcosa di importante per la Juventus e per noi. Noi siamo noi. E lui sarà altro da ora in poi. Non ci si deve abbassare al suo livello. La nostra fede calcistica ci deve portare a battere chiunque, tanto più chi ha scelto consapevolmente di volerci fare la battaglia e un tempo era dalla nostra parte. Perché lo rispetto? Perché a differenza sua io non dimentico quel che è stato. Ma il rispetto al fischio d'inizio lo prenderò e lo metterò nel cassetto. Poi vorrò solo vederlo viola in faccia, schiumante di rabbia. Come un avversario a caso, tra tanti. Questo è. Ha scelto lui. La mia rivincita sarà annientarlo in campo, senza per questo augurargli qualcosa di male a parte il fallimento nel suo lavoro nella sua nuova casa.
  11. La pressione di dover battere la Juventus lo distruggerà. Lui pensa interiormente di avere grosse possibilità di battere, quasi da solo, una società che anni fa fu lui a rilanciare. Ma che è diventata quello che è grazie anche a molto altro e a molto lavoro di altri. È un atto di sfida, di superbia, il suo. Personalmente nonostante tutto gli porto e gli porterò sempre rispetto. Ma al fischio d'inizio l'idea che deve mettere in campo la nostra Juventus, quando lo incontreremo, sarà di fargli passare 180 minuti da incubo. Dovrà pentirsi didi aver fatto una scelta di questo tipo. Non ci si può rifugiare dietro la parola professionista. Esistono dei paletti che non permettono ad esempio a Messi di giocare per il Real così come Ronaldo mai giocherebbe in Catalunya. Nessun uomo è più grande della Juventus, lui pensa di esserlo.
  12. Black&White Legend

    [VIDEO] Gol di Dybala con l'Argentina vs Cile

    Entrambe le cose sicuramente. Io sarei curioso di vedere un Dybala nuovamente meno "quantitativo" ma più "qualitativo". Senza arrivare comunque al furetto di Palermo. Perchè si sa che a Torino e per stress atletico complessivo all'interno della singola partita e per numero di partite da disputare in una stagione non puoi non corazzarti come impostazione di base. Però nel suo caso un passettino indietro dal punto di vista dell'agilità a scapito della massa muscolare penso gli farebbe bene e ci restituirebbe un giocatore pronto e meno incline ai passaggi a vuoto.
  13. Black&White Legend

    [VIDEO] Gol di Dybala con l'Argentina vs Cile

    Nel gol fatto stasera non ha denotato particolare lentezza...anzi... Pregevole la chiusura in velocità per anticipare il portiere. Il problema, il suo probema, semmai, è tenere spesso una condizione brillante. Quando è in condizione fa cose di agilità come quelle di stasera.
  14. Black&White Legend

    Il tifoso juventino

    Secondo me si mischia un po' troppo il concetto di "tifoso" con il discorso "tifoso che paga". Sono due cose diverse. La Juventus è una passione per certi versi irrazionale, una cosa che hai dentro, che ami, che senti tua da sempre. Essendo una cosa così profonda e radicata è amore, passatemi il termine, incondizionato. Io credo che negli anni con questo calcio che è diventato molto "merchandising" la parte di amore incondizionata sia stata minata alle fondamenta da quella parte che vede la Juve come una passione che costa; è diventata per molti una "spesa". Per andare a vedere la Juve devo fare i sacrifici, mi costa quello, mi costa quell'altro...incide questo o quello nella mia quotidianità. Non giocano come vorrei, l'allenatore non fa quello che vorrei io; io pago e quindi pretendo! Ecco, i discorsi che ben conoscete insomma. I discorsi del tifoso "consumatore di un servizio" Parte delle persone ha secondo me perso quello spirito puro che puoi avere quando sei bambino (una sensazione che tutti abbiamo presente dove non c'è tensione, non c'è polemica, non c'è ragionamento...c'è solo un sogno...) e a causa dei tempi che avanzano è venuto avanti dell'altro. Dove andremo a finire è piuttosto semplice a parer mio. Il calcio è destinato a diventare un servizio ancor più di oggi. Pago, godo del servizio. Magari mi diverto anche...ma in fondo sarò diventato un cliente. E il cliente critica, esprime pareri, polemizza, dice la sua, sceglie...fa il cliente a tutto tondo. Il grosso della platea non sarà più composto da quei bambini con il sogno in testa ma da tanti clienti mediamente acidelli poichè paganti. Questo è.
  15. Non penso sia un giocatore che ci interessi. Per ovvie ragioni di costo si intende.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.