Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

FRANCESCO SPIRITO

25 Minuti con Michel Platini, esclusivamente in maglia bianconera

Recommended Posts

2 ore fa, _Gobbo ha scritto:

Ciao Francesco

 

il mio è un giudizio molto limitato; allo stadio hai la possibilità di vedere tutto il campo e seguire i giocatori nell'insieme per 90', in tv, per motivi di regia, questa possibilità non è costante e comunque certi dettagli (anche emotivi) non li potrai mai cogliere. 

Fatta la premessa, la cosa che più mi ha colpito di entrambi è la visione di gioco. Quella di Platini era clamorosamente a tutto campo con e senza la palla, penso di poter dire che stiamo parlando di un giocatore con un Q.I. calcistico  tra i più alti di sempre. In quella decina di partite a cui ho fatto riferimento nel post precedente, spesso e volentieri gli ho visto fare regista davanti alla difesa, mezzala di costruzione, trequartista, seconda punta e punta all'interno degli stessi 90 minuti, sbagliando quasi mai tempi di gioco e scelta dei movimenti (un orologio svizzero).

Mi pare che Laudrup invece, la visione di gioco la concentrasse soprattutto negli ultimi 30 metri di campo (sublimi i suoi filtranti) e che palla al piede, atleticamente e in agilità, fosse nettamente superiore a Platini ( vedi dribbling, sprint, strappi, cambi di direzione ecc.), infatti pur essendo un trequartista/sottopunta, quando agiva da ala faceva comunque bella figura.

 

P.S. Di Laudrup ho visto partite del  suo periodo spagnolo più che altro, solo 2-3 con la Juve. 

 

 

 

Imho Platini era più completo, più forte, più leader.  

Sulla tecnica inutile dire qualcosa, le immagini bastano, parliamo dell'elite del calcio e mi riferisco ad entrambi logicamente

Ciao


Davvero piacevole poter dialogare con te. La tua disamina mi trova perfettamente concorde, nulla direi da aggiungere. Se non che gli anni '80 e gran parte degli anni '90 sono stati ricchi di grandi fuoriclasse italiani e stranieri (la Serie A anni '80 e per gran parte degli anni '90, era davvero paragonabile ad un Mondiale...)

 

Su Platini, ti segnalo questa partita (che, probabilmente, avrai già visto) e questo post

 

 

 

Una bella partita di Laudrup, invece, fu quella che giocò contro il Milan di Sacchi, nella finale di andata della Supercoppa Europea 89, terminata 1-1. Per fortuna del Milan, Laudrup (infortunato) non giocò il ritorno a San Siro (dove il Milan vinse per 2-0 se non erro...)

 

Tra l'altro questo match dimostra la differenza tattica tra il Barca di Cruyff (difesa a 3, trequartista, regista difensivo e progenitore del Barca di Guardiola) ed il Milan di Sacchi (integralista nel 4-4-2)

 

 

 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, FRANCESCO SPIRITO ha scritto:

Ciao


Davvero piacevole poter dialogare con te. La tua disamina mi trova perfettamente concorde, nulla direi da aggiungere. Se non che gli anni '80 e gran parte degli anni '90 sono stati ricchi di grandi fuoriclasse italiani e stranieri (la Serie A anni '80 e per gran parte degli anni '90, era davvero paragonabile ad un Mondiale...)

 

Su Platini, ti segnalo questa partita (che, probabilmente, avrai già visto) e questo post

 

 

 

Una bella partita di Laudrup, invece, fu quella che giocò contro il Milan di Sacchi, nella finale di andata della Supercoppa Europea 89, terminata 1-1. Per fortuna del Milan, Laudrup (infortunato) non giocò il ritorno a San Siro (dove il Milan vinse per 2-0 se non erro...)

 

Tra l'altro questo match dimostra la differenza tattica tra il Barca di Cruyff (difesa a 3, trequartista, regista difensivo e progenitore del Barca di Guardiola) ed il Milan di Sacchi (integralista nel 4-4-2)

 

 

 

Grazie, il piacere è mio. Già visto quello Juventus - United, Barcellona - Milan invece no. 

Appena posso la guardo 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, _Gobbo ha scritto:

Grazie, il piacere è mio. Già visto quello Juventus - United, Barcellona - Milan invece no. 

Appena posso la guardo 👍

Ciao

 

Allora, dopo che hai visto questa sfida, attendo poi un tuo giudizio sulla partita e sulla prestazione di Laudrup...

Poi, se ti va, puoi collegarti all'altro post (quello di Manchester - Juve) per esprimere il tuo parere sempre sulla partita e sulla prestazione di Platini...

 

Ciao e buona giornata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 6/10/2020 Alle 18:24, vecchiolupojuventino2 ha scritto:

Spettacolo allo stato puro. Il giocatore migliore che abbiamo avuto nella nostra storia per distacco ed il più completo mai esistito. 

Ciao

 

Assolutamente. Platini era uno e trino: regista, trequartista e goleador...

 

Nell'Europeo 84, realizzò 9 reti, record assoluto per un Campionato d'Europa, anche come media (5 partite in 9 goal). 

 

Per il resto, come stranieri, chi metti nei top all time della Juve (non solo per quanto dato nella Juve ma in generale per quello che hanno rappresentato nella storia del calcio)?  

 

Personalmente, dovendone scegliere sette: Platini, Laudrup, Orsi, Zidane, Sivori, Monti e Charles.... aggiungendo, a questi, ovviamente anche Ronaldo

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Winchester1912 ha scritto:

Mio nonno lo amava alla follia, uno dei più grandi, come uomo, come giocatore, come Juventino @@ 

Ciao

 

Grande! Allora, il consiglio è... non perderti il video che è molto completo (probabilmente il più completo su you tube che trovi su Le Roi...) 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Platini classe allo stato puro

simbolo di una grande Juventus anche fuori da campo. Avvocato e Boniperti irripetibili...

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, hugher ha scritto:

Platini classe allo stato puro

simbolo di una grande Juventus anche fuori da campo. Avvocato e Boniperti irripetibili...

 

Ciao.


Certo, simbolo di una Juve che, per gioco e somma di valori individuali, è stata una delle più grandi squadre di sempre.... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎18‎/‎09‎/‎2020 Alle 21:01, RogerWaters ha scritto:

È giusto che goda chi non lo ha mai visto giocare e che noi torniamo ragazzi

Che poi viste dal vivo queste giocate erano ancora più belle. Come vola il tempo,quanti ricordi un po' appannati e confusi ma bellissimi.Che campione che è stato Michel.Com'è bella la giovinezza, che pur fugge tuttavia….

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

È il giocatore che mi ha fatto diventare bianconero.

Mediano, regista, trequartista, mezz'ala, punta....tutto in un unico giocatore.

L'unico giocatore di epoca moderna che un po' me lo ha ricordato è stato Zidane.

Credo sia impossibile dire quale sia stato il giocatore più forte della storia, epoche diverse, ruoli diversi, diverse squadre...di sicuro però è il giocatore che più mi ha impressionato su un campo di calcio.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 10/6/2020 at 12:31 PM, pecoranera said:

Platini è stato semplicemente un dio!

Il più forte di tutti

Per me se la gioca solo con Cruijff come giocatore "totale". Senza dubbio il più forte che abbia mai vestito la maglia bianconera... Leggenda !

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Juve è bella da sempre ma con Platini era ancora più bella ... giocatore fantastico, unico, irripetibile, sicuramente il più grande nella storia della Juve e fra i più grandi in assoluto

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Platini é stato il più dominante calciatore visto con la maglia della Juventus.

Lui era il padrone deIla squadra e della partita. Tutti ne avevano rispetto e soggezione.

Anche gli avversari.

Sembrava dormisse per lunghi tratti del match, quando i compagni erano in palla lasciava fare e si metteva a disposizione servendo palloni perfetti che esaltavano le incursioni dei terzini, di Boniek e le velleità da bomber di Briaschi e Pablito (il secondo anno).

Però non risparmiava il numero ad effetto che lasciava il pubblico a bocca aperta.

E spesso questo numero non era un dribbling, un tunnel o qualcosa di funambolico.

Michel sapeva impressionare per una giocata apparentemente semplice: un triangolo chiuso dove lo spazio pareva non esserci, un lancio visionario, sia a corto che a lungo raggio, una finta appena accennata ma così naturale da mettere fuori causa gli avversari e aprire spazi ai compagni.

Tanti piccoli particolari, mantenendo sempre classe ed eleganza, anche nel fango.

Non aveva nel fisico il suo punto di forza, ma sui campi pesanti -mentre i "carrarmati" slittavano- danzava agile e spietato.

Era qualcosa di soprannaturale, in quegli anni il pubblico veniva al Comunale per vedere cosa avrebbe regalato Platini per rallegrare la domenica dei suoi fans.

Era una rockstar senza eccessi, ma che trasmetteva le stesse emozioni: era come andare a vedere un grande performer, come Mick Jagger, Freddie Mercury, Bono.

Solo nel caso di Michel lo show andava in onda una volta alla settimana.

Ricordo i viaggi verso Torino, uno degli argomenti fissi era: "cosa si inventerà il Re oggi?"

E il ritorno, ascoltando le interviste post gara di "Tutto il calcio", vedeva Platini quasi sempre protagonista, se non direttamente coinvolto chiamato in causa con una domanda al Trap, al tecnico avversario che lo aveva appena patito, al marcatore che raramente riusciva a limitarlo (ricordo Filippo Galli piazzato a uomo sul 10, con Liedholm a rinnegare decenni di filosofia per paura del francese).

Michel era Michel.

Punto.

  • Mi Piace 2
  • Grazie 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/10/2020 Alle 11:18, a77ila ha scritto:

Per me se la gioca solo con Cruijff come giocatore "totale". Senza dubbio il più forte che abbia mai vestito la maglia bianconera... Leggenda !

Ciao

 

A livello di completezza, trequartista, mezz'ala, ala sinistra (ma poteva giocare anche a destra), seconda punta, anche falso nueve.... io citerei anche il Michael Laudrup della maturità spagnola...  

Il 24/10/2020 Alle 08:26, enzobing76 ha scritto:

È il giocatore che mi ha fatto diventare bianconero.

Mediano, regista, trequartista, mezz'ala, punta....tutto in un unico giocatore.

L'unico giocatore di epoca moderna che un po' me lo ha ricordato è stato Zidane.

Credo sia impossibile dire quale sia stato il giocatore più forte della storia, epoche diverse, ruoli diversi, diverse squadre...di sicuro però è il giocatore che più mi ha impressionato su un campo di calcio.

Ciao

  

A livello di completezza, trequartista, mezz'ala, ala sinistra (ma poteva giocare anche a destra), seconda punta, anche falso nueve.... io citerei anche il Michael Laudrup della maturità spagnola...  

 
  •  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.