Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

*38allori*

In Ascolto - La VoStra musica

Recommended Posts

 

 

Sebbene ad un primo ascolto disattento questa canzone possa sembrare il racconto della classica, noiosa, trita e ritrita storia di un amore che si interrompe bruscamente, in realtà essa cela un significato molto più profondo.

 

Ognuno di noi è un pezzo unico. Nell'intera Storia dell'Umanità non è mai esistito, non esiste, e mai esisterà una persona in tutto e per tutto identica a me che sto scrivendo questo messaggio, e a te che lo stai leggendo.

 

Ognuno di noi quindi "fa un rumore" particolare: un modo di porsi, di parlare, un'espressione, una risata, un gesto, uno sguardo che è solo ed unicamente nostro, e che nessuno, per quanto possa sforzarsi, potrà mai replicare alla perfezione.

 

Ognuno di noi è destinato a perdere lungo la strada della vita i propri cari (amici, parenti, conoscenti, ...) per i più svariati motivi: litigi, discussioni, insulti, opinioni differenti e, in ultimo, il non trascurabile problema della morte.

 

Quale che sia il motivo di questo allontamento, per quanto possiamo tentare di sfuggire, per quanto possiamo far finta di non ricordare, per quanto possiamo far finta di dimenticare, prima o poi il nostro pensiero tornerà a loro, che "fanno rumore", QUEL LORO unico ed inimitabile "rumore" dentro di noi. E non possiamo farci nulla: non sappiamo se ci fa bene, se il loro rumore ci conviene, ma "fanno rumore".

 

E non possiamo sopportare il fatto che nella realtà questo rumore non ci sia più: non possiamo sopportare questo silenzio innaturale tra noi e loro.

Non potendolo sopportare, in conclusione, decidiamo che di quel LORO bellissimo "rumore" che "fanno", non vogliamo più farne a meno.

 

Per la precisa descrizione del dolore che tutti proviamo a causa dalla nostra natura umana, per l'uso strabiliante della nostra meravigliosa lingua italiana - e quindi di riflesso per il testo del brano - nonchè per la musica, il ritmo, e la voce di Diodato, questa, a parer mio, è una delle migliori composizioni degli ultimi cinquant'anni della Storia della Musica Italiana.

 

Buon ascolto.

---

Sai che cosa penso
Che non dovrei pensare
Che se poi penso sono un animale
E se ti penso tu sei un'anima
Forse è questo temporale
Che mi porta da te
E lo so non dovrei farmi trovare
Senza un ombrello anche se
Ho capito che
Per quanto io fugga
Torno sempre a te

 

Che fai rumore qui
E non lo so se mi fa bene
Se il tuo rumore mi conviene
Ma fai rumore, sì
Ché non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
Tra me e te

 

E me ne vado in giro senza parlare
Senza un posto a cui arrivare
Consumo le mie scarpe
E forse le mie scarpe
Sanno bene dove andare
Che mi ritrovo negli stessi posti
Proprio quei posti che dovevo evitare
E faccio finta di non ricordare
E faccio finta di dimenticare
Ma capisco che
Per quanto io fugga
Torno sempre a te

 

Che fai rumore qui
E non lo so se mi fa bene
Se il tuo rumore mi conviene
Ma fai rumore sì
Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale tra me e te

 

Ma fai rumore sì
Ché non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
E non ne voglio fare a meno oramai
Di quel bellissimo rumore che fai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.