Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

forzarugani

Utenti
  • Content count

    400
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,628 Guru

About forzarugani

  • Rank
    ex forzabonucci
  • Birthday 05/13/1986

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Bassano del Grappa

Recent Profile Visitors

11,832 profile views
  1. Il gioco che si vuol fare è semplice da spiegare, tanto quanto difficile nella pratica: gestire il palleggio per muovere palla, creando degli spazi nella difesa, nel momento in cui si genera il varco, magari sul rimorchio di un movimento di una punta, un centrocampista deve tagliare, e a quel punto lo si serve per metterlo davanti alla porta. E' un gioco molto semplice concettualmente, ma molto complicato da svolgere in pratica perché servono: 1) superba coordinazione tra i diversi giocatori coinvolti, per evitare di darsi fastidio (ad esempio quando due giocatori vedono lo spazio e ci si gettano entrambi, pestandosi i piedi tra loro vanificando l'azione), per azzeccare i tempi di gioco (evitare di scattare troppo presto quando il compagno con la palla non ha ancora il tempo di dartela e vai in fuorigioco, o troppo tardi quando la palla non la raggiungi più) 2) capacità tecniche di chi deve dare la palla per metterla "coi giri giusti" 3) capacità tecniche del giocatore che liberi davanti alla porta, perché se è uno scarpone probabilmente sbaglierà lo stop (chi ha detto Matuidi?) oppure la conclusione 4) spirito di squadra e collaborazione (che un po' si rifà al punto 1) perché quando un nostro centrocampista si butta dentro, qualcun altro deve dare una mano a coprire la sua zona di campo, in modo da evitare tracolli difensivi nel caso in cui si perda palla (chi ha detto coperture preventive?) Centrocampisti in grado di assolvere a queste funzionalità al momento ne abbiamo due sicuri: Pjanic (che sa dare la palla) e Bentancur (che ha buona tecnica di base per scambi di prima, buon tempismo e grande dinamicità, magari gli manca soltanto un po' di killer istinct sotto porta). Rabiot, se continua con i progressi mostrati, può diventare buono perché sta migliorando il dinamismo e tecnicamente ha un bel tocco di palla (anche se in carriera ha sempre segnato col contagocce), Ramsey sarebbe sulla carta il giocatore ideale, perché ha sia capacità tecniche che dinamismo e senso del gol, ma tra condizione fisica precaria e giocare fuori ruolo (perché non è un trequartista, ma una mezz'ala) non riesce a dare il giusto apporto.
  2. forzarugani

    L'ultimo saluto a Pietro Anastasi

    Che grande persona, più ancora che grandissimo calciatore. Ciao Pietruzzo!
  3. forzarugani

    Stadium semivuoto

    Sicuramente parecchi abbonati tra influenze (proprie o di partner / figli), freddo, blocchi del traffico etc. etc. sono rimasti a casa.
  4. Son 3-4 partite che rende decentemente. Dopo i primi mesi di inguardabilità è un buon traguardo. Ha raggiunto il livello che mi aspettavo da lui, cioé un buon giocatore che è sicuramente migliore del recente Khedira (quello che da 12-18 mesi a questa parte è purtroppo inadatto ai nostri obiettivi). Se rende così almeno nella rosa ci può stare, se migliora ancora tanto meglio, ma francamente neanche in francia mi aveva mai dato l'impressione di essere in grado di diventare un campione, quindi mi accontento già se è funzionale. Poi essendo uno di 25 anni, nulla vieta che uno step lo possa pure fare.
  5. forzarugani

    Prendereste Theo Hernandez?

    Offensivamente è un fattore, più che tecnico, atletico. È da vedere ora che si è dimostrato un giocatore valido, come si adatteranno le squadre avversarie, perché ricordo bene che nei primi 6 mesi di Juve Krasic sembrava inarrestabile, e poi abbiamo visto che fine ha fatto.
  6. forzarugani

    Intercettazione Bonucci-ultrà

    In un paese decente, si dovrebbero mettere sotto inchiesta coloro che avevano accesso alle intercettazioni e hanno permesso il fatto che cose non rilevanti venissero date in pasto a chi non ne aveva diritto (magistrati / forze dell'ordine / operatori di giustizia vari), per trovare i responsabili. L'ordine dei giornalisti (organo oramai inutile se non dannoso purtroppo) dovrebbe occuparsi quindi di prendere provvedimenti contro gli insulsi che le pubblicano. Ma chiaramente in questo paese (e purtroppo anche in moltissimi altri) finisce tutto a tarallucci e vino, magari mandano a monte amicizie o matrimoni, perché un soggetto non indagato parla con un conoscente che è intercettato... robe allucinanti.
  7. Vedo che molti discutono dicendo "servirebbe più questo / l'altro". Secondo me Castrovilli - Tonali - Barella - Zaniolo (ovviamente prima di scassarsi), insomma i giovani centrocampisti della nazionale, sono potenzialmente tutti da centrocampo Juve, in questo momento. Soggettivamente parlando come caratura di giocatore li mettevo 1) Zaniolo 2) Tonali 3) Barella 4) Castrovilli, ma ritengo che tutti e 4 ci possono stare nella nostra rosa. Barella ovviamente è fuori discussione essendo già dell'Inter. Zaniolo ora che si è purtroppo rotto, è diventato troppo rischioso come investimento. Castrovilli è dei lividi che si sa per motivi di piazza sono poco accostabili a noi, se non per cifre allucinanti. Indi per cui quello più prendibile è Tonali. E siccome per come la vedo io la Juventus nella sua storia ha sempre giustamente cercato di avere uno zoccolo duro di italiani in rosa, varrebbe la pena di cercare di portare a casa quelli buoni come Tonali, sempre se le cifre non sono scellerate. 50 cucuzze sono bei soldi, ma se l'importo si può abbassare con contropartite e modalità favorevoli, io lo vedo di buon occhio come investimento.
  8. Tonali ottimo, magari non da 50 milioni, ma il mercato è questo e se Barella ne vale 50, li vale anche Tonali di sicuro. Ha una buona fisicità, ottima tecnica e si muove bene in campo, facendo molto spesso le scelte giuste (cosa non facile alla sua età). Per l'anno prossimo fuori Khedira (ormai purtroppo ex giocatore), fuori Emre Can (che purtroppo Sarri non vede), fuori Matuidi (inadatto al gioco di tecnica che si vuole produrre con Sarri), dentro Tonali. Tonali - Bentancur - Pjanic - Rabiot (se continua a migliorare la condizione) - Bernardeschi (se non troviamo da venderlo, Sarri sembra crederci) - Ramsey (come ruota di scorta, viste le sue condizioni fisiche) per 3 posti a centrocampo, sarebbe un ottimo reparto, soprattutto in termini tecnici. Meglio ancora se si riesce a dare via bene Berna oppure lo stesso Rabiot, e si porta a casa un top (Pogba? Savic?)
  9. C'è chi ha un senso della posizione innato e chi non ce l'ha. Esattamente come una capacità fisica, puoi avere una base genetica e la puoi migliorare con l'allenamento, ma fino ad un certo punto. I giocatori di serie a sono tutti più o meno mediamente capaci nel posizionarsi, se no in linea di massima a certi livelli non ci arrivavano, così come fisicamente sono sempre di ottimo livello rispetto allo sportivo qualunque. Ma come c'è differenza tra i piedi di Messi e quelli di Chiellini, c'è grossa differenza anche tra il senso della posizione di Inzaghi e quello di altri
  10. Giorgiop, una persona competente in ambito calcistico come te, non può non sapere che il ruoloo del difensore centrale (eccetto il portiere ovviamente) è un ruolo che richiede molte capacità di posizionamento e lettura del gioco, oltre che chiaramente tecniche di marcatura e fondamentali tecnici ma non richiede particolare resistenza, in quanto se giochi in una grande squadra, la maggior parte del tempo stai a guardare i compagni, se giochi in una piccola il baricentro estremamente basso della squadra diminuisce la necessità di percorrere continuamente grandi spazi. I ruoli in cui si macinano km in campo, sono sempre quelli dei centrocampisti e degli esterni. Infatti se vai a vedere la classifica di serie A dei giocatori, ordinata per km percorsi nei primi 10 ci sono 9 centrocampisti ed un terzino. Nei primi 20 sono 18 centrocampisti e 2 terzini. Il primo difensore centrale in classifica è niente meno che Giorgio Chiellini alla 42, un'anomalia statistica dato che è stato calcolato su una sola partita (e quindi non un valore statistico molto credibile). Nei primi 50 della classifica, ci sono soltanto 3 centrali (Chiellini, Skriniar e G.Mancini) tutti dopo la 40 esima posizione. Invece ci sono una 40ina di centrocampisti. Brozovic e Pjanic sono nei primi 5 per dire. Bonucci è alla posizione n° 138. Indi per cui, Bonucci mediamente corre MENO di Pirlo / Brozovic / Pjanic e via dicendo. Sono d'accordo invece sul fatto che si affatica certamente di meno, ma la cause è proprio il numero di km nettamente inferiore che percorre in campo.
  11. Ma per favore... in 13 stagioni di Milan Gattuso ha fatto 11 gol (su 468 presenze). In nazionale 1 gol in 73 presenze. Conte in 419 partite in maglia bianconera ha fatto 44 reti, in nazionale 2 reti in 20 presenze. Nella sua carriera ha fatto delle reti bellissime e pesantissime (rovesciata ad euro 2000 ad esempio). Era un altro calcio, in cui c'era meno Tiki taka, ma Conte era tutt'altro che mediocre a livello calcistico. Un centrocampista completo. Poi da quando è degenerato abbandonando la squadra al secondo giorno di ritiro, sta profondamente sui brownies anche a me, ma non mi piace quando si tenta di mistificare la realtà in questa maniera.
  12. Non ho la più pallida idea di chi sia il nuovo allenatore. Speriamo sia scarso, perché Valverde lo era palesemente, e in quanto seria competitor per la Champions, preferivo che la squadra blaugrana avesse uno scarsone in panca.
  13. Concordo con chi dice che la mancata espulsione di Veretout, a parti invertite sarebbe diventato il classico caso mediatico "stile Muntari / Iuliano". Ma d'altro canto il tono dei moviolisti rimane sempre il solito: il mani di Sandro, che favorisce la Roma anziché causare un danno (dato che la palla altrimenti andava in angolo, anziché sui piedi di Under per un'occasionissima al limite dell'area piccola) è nettissimo, addirittura scrivono "Alex Sandro si aiuta con una mano"... cioé, SI AIUTA, rendiamoci conto. Avrei capito se avessero detto "imperizia", "scemenza", ma "SI AIUTA" è da ergastolo dei pennivendoli. Nel lapalissiano rigore su Dybala, oltre a non evidenziare il mancato rosso, si premurano tutti di specificare che "è una furbata", "lo cerca", e via dicendo, cosa che in verità io condivido, ma che non viene MAI E POI MAI evidenziata per ogni sorta di schifezza da DECINE DI ANNI ( e parliamo di centinaia e centinaia di episodi). Il caso Lautaro Martinez, come al solito, si tenta di derubricarlo spargendo false notizie circa una spinta di Zapata per le prime 24-48 ore (quando l'impatto mediatico è maggiore), salvo poi derubricarlo velocemente ad errore umano con toni pacati appena diventa impossibile smentire l'evidenza delle immagini. E no, non si tratta di essere complottisti come quelli che vedono la terra piatta o le scie chimiche, perché a differenza loro noi abbiamo avuto un chiaro ed inequivocabile esempio di come il sistema si coalizzi facilmente contro di noi: FARSOPOLI (e ovviamente ce ne sono stati molti altri di esempi, come lo stesso caso di omessa denuncia di Conte, il caso "Doping", lo pseudodoping di Cannavaro al Parma tirato fuori ad orologeria quando era da noi, le insabbiature di passaportopoli e regalopoli etc etc etc).
  14. Non è che il mondo ce l'ha con De Sciglio, e invece ama Sandro e Cuadrado. La verità è che Cuadrado in fase offensiva è spesso stato un fattore (tanto più in questa stagione) e dietro sbaglia più di qualche volta, ma non è tragico. Diciamo che è da 8 come terzino offensivo e da 4,5 come terzino difensivo, il che lo rende comunque positivo. Alex Sandro offensivamente parlando è un terzino onesto ma niente di più, diciamo da 6,5. Difensivamente parlando è da 6, è vero che fa alcuni errori, ma non sono poi così frequenti, e spesso e volentieri mette anche delle belle pezze dietro su errori di altri (ad esempio Bonucci / De Ligt quando giocano centrali sinistri). De Sciglio (in questa stagione, in cui ha alzato il rendimento nettamente rispetto alla scorsa) offensivamente parlando è da 5 ad essere buoni (in curva bisogna stare attenti alle pallonate quando crossa lui) e dietro per come la vedo io è addirittura peggio, ma un 5 glielo do giusto per incoraggiamento. Poi nello sport, oltre alla bravura, contano anche i colpi di fortuna, e la dura verità è che anche volendo definire errore quello di Alex Sandro che ha causato il rigore (per come la vedo io dopo aver preso una pallonata dove non batte il sole delle attenuanti le hai, e non era mai rigore dato che anziché danneggiare la Roma, l'ha favorita ridando una pericolosa occasione a Under), la partita l'hai vinta lo stesso. Quando De Sciglio, alla prima ufficiale da juventino, entra a 5 minuti dalla fine lasciandosi saltare in maniera imbarazzante da Jordan Lukaku (mica Maradona) causa di fatto la sconfitta nella Supercoppa 2017. Quando De Sciglio con l'Atalanta l'anno passato in Coppa Italia, porta a casa questa pagella da peggiore in campo: è di fatto tra le principali cause della nostra uscita dal trofeo. Io personalmente sono convinto che De Sciglio sia scarso più che sfortunato, tu puoi essere convinto del contrario, fatto sta che la sfortuna non è una qualità. E per due che te ne ho nominate, ne potrei menzionare molte altre. Una nota su Rugani, come si evince dal mio nickname, sono tutt'altro che avverso al buon Daniele, ero anche io tra quelli che lo volevano vedere al posto di De Ligt nei primi mesi. Tuttavia, pur dandogli le attenuanti del caso, va detto che quest'anno ha fatto 3 presenze, di cui 2 nettamente inguardabili.
  15. forzarugani

    Deloitte Football Money League: Juve decima

    Io credo che il vero parametro di riferimento per noi debba essere il Bayern. Hanno valori di sistema simili ai nostri (il sistema paese crucco è nettamente migliore, ma questo fattore è compensato da una lega che ha un'appeal inferiore alla serie a, anche sul mercato interno). La Premier è un altro contesto, difficilmente comparabile a quello della Serie A, perché sull'estero ad esempio sono enormemente facilitati dal fatto che l'inglese sia lingua pressoché universale (a differenza dell'italiano), quindi è complicato prendere gli inglesi a metro di paragone. Real e Barça invece hanno un sistema che viaggia su binari differenti rispetto al nostro, hanno l'azionariato popolare che porta a vantaggi economici diretti (quote associative) ma soprattutto indiretti (in recente passato, sgravi fiscali, finanziamenti a tassi assurdamente agevolati etc etc), quindi secondo me sono poco paragonabili. Squadre come PSG o City, o paradossalmente la stessa Inter, che vivono di sponsorizzazioni farlocche, non hanno senso d'essere comparate con noi. La differenza con il Bayern Monaco è cospicua, se prendiamo il documento Deloitte 2011/2012 però, il Bayern era a 368.4 mentre noi a 195.4, in pratica loro stavano a +88% rispetto a noi. Ad oggi siamo a 459.7 e loro a 660.1, la differenza è di un +43,5% e va detto che in questo computo si è riflettuto ancora poco l'effetto-CR7. E' stato fatto sicuramente un grandissimo lavoro dai nostri dirigenti, anche se il cammino è ancora lunghissimo.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.