Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Al Galoppo

Utenti
  • Content count

    5,838
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

3,119 Guru

3 Followers

About Al Galoppo

  • Rank
    Capitano

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Recent Profile Visitors

9,570 profile views
  1. Qui si sta assistendo persino su Tuttosport a una inaccettabile mistificazione della realtà. Non può mai essere rigore. Stop. Non scherziamo neanche, non si possono neanche leggere opinioni in tal senso, stiamo parlando davvero di una truffa intellettuale. FALLO è un intervento, quello di McKennie non è un intervento. McKennie ha la palla e la sta calciando. Colpisce Mertens ma quest'ultimo non ha la disponibilità della palla, ce l'ha McKennie che sta calciando e neanche vede che si è frapposta una caviglia tra la propria gamba e la palla.
  2. Al Galoppo

    Il calo di questa squadra ha una data precisa

    Io sono il primo a sperare che abbia ragione tu, a me interessa solo che la Juve vinca. Ma ieri nel primo tempo c'era il solito assetto cervellotico e Ronaldo a vagare privato di riferimenti e collocazione a pestarsi i piedi con chiunque. Non puoi pensare di gestire profili simili come fa Gasperini coi Gosens, Malinovski et similia, quando hai giocatori di questo livello li devi sfruttare per quelle che sono le loro capacità e disporre la squadra nel modo migliore possibile, con una attenta organizzazione tattica (che tenga conto dell'avversario e delle caratteristiche dei tuoi in fase di non possesso) e con il miglior supporto possibile ai migliori davanti, perchè la partita te la risolvono in un modo o nell'altro. Noi proviamo a giocare le partite tutte nello stesso modo. Per questo parlo di "recita". E se fai così, senza contromisure, piani B e intuizioni, quando incontri una squadra anche inferiore che ti ha studiato bene e ti chiude a dovere, perdi punti (Crotone, Benevento, etc).
  3. Vedere persone che contestano Ronaldo (che non è chiaramente perfetto ma vale almeno 10 volte qualsiasi altro calciatore - eccetto Messi) non può sorprendere in una contemporaneità dove internet ha creato guasti culturali che hanno portato gli anti-vaccinisti, i terrapiattisti e compagnia ignorante... Ci sarà sempre chi accoglie la realtà per quella che è e chi vi si oppone, forse per cercare di sembrare anticonformista o solo perchè incapace di comprenderla.
  4. Al Galoppo

    Il calo di questa squadra ha una data precisa

    Il declino è cominciato realmente con l'avvicendamento di Allegri. Non che Allegri fosse irrinunciabile, ma si trattava di un profilo talmente competente per la mansione da riuscire a trovare ogni anno la famosa "quadra". E nel calcio conta solo questo. Sarri è stato un downgrade oggettivo ma, trattandosi di un professionista, ha comunque saputo salvare la stagione in corsa annullando se stesso. Pirlo è il vero declino, non essendo un professionista non capirà che nel calcio bisogna fare un gol più dell'avversario. Lui lo vede come se fosse una recita senza l'avversario. Esattamente come un Adani qualsiasi.
  5. Il centrocampo deve essere questo, a 3, McKennie-Bentancur-Arthur sono le migliori risorse che abbiamo in quel reparto e sono profili di alto livello. Questa cosa era chiara già in estate, per chi conosce il calcio. Ieri Kulusevski impresentabile, sbaglia l'80% dei palloni che gioca tra dribbling non riusciti, appoggi fuori misura e controlli difettosi. A Pirlo va spiegato che Ronaldo deve essere lasciato libero sul centrosinistra con un attaccante che gli dia riferimento al centro e senza giocatori che gli pestino i piedi. Da solo non ce la fa a capirlo...
  6. Szczesny 7 provvidenziale su Lozano, più istintivo nel recupero. E' un top Cuadrado 7 partita di grande generosità, nella parte finale qualche errore di troppo quando, saltati gli schemi, bisogna scaricarla subito Bonucci 7 disinnesca gli avanti napoletani a cui viene concesso pochissimo, ordinato e preciso in uscita Chiellini 7 se sta bene fisicamente è ancora una roccia. Purtroppo ormai accade raramente. Danilo 6 si fa uccellare da Lozano ed è grave, ma la restante partita di alto livello mette una pezza a quel blackout Chiesa 6 non al meglio e senza una chiara commessa Arthur 6,5 giocatore che va messo nelle condizioni di rendere, ha qualità e verticalità Bentancur 6,5 è un potenziale top player che Pirlo sta sprecando, se messo a fare quello che sa fare, lo fa benissimo McKennie 7 dinamismo che mette in crisi il Napoli, e non banale. Sa giocare a calcio Kulusevski 5 peggiore in campo per distacco. Che siano tentativi di dribbling, appoggi o controlli, lui li sbaglia quasi tutti Ronaldo 7 Puntuale e reattivo, penalizzato finchè non la sblocca dalla solita disposizione cervellotica, senza riferimenti e con compagni costantemente a pestargli i piedi Bernardeschi 6 è un giocatore offensivo, andrebbe usato come tale. Non è l'horror che abbiamo visto a tratti, chiaramente non è neanche un campione, è solo usato male e sfiduciato Rabiot 6 ha poco tempo per fare i suoi soliti danni Morata 6,5 fino al gol sbaglia quasi tutto, ma il gol è quello che conta in questo sport All Pirlo 6 ci prova a complicare la vita ai nostri, come al solito. Nella ripresa l'abbassamento del ritmo sembra quasi un ammutinamento.
  7. Ma Pirlo è comprensibile che abbia accettato suvvia, il paragone non è calzante, tu sei consapevole di non capire niente di medicina e dunque rifiuteresti. Lui crede davvero di capire come si faccia l'allenatore. Si sbaglia, non ne ha competenza ma l'incompetenza non è una colpa, è legittima la sua aspirazione tanto quanto la sua errata convinzione. Il dolo è di chi ha responsabilità sportiva e deve dare un team di lavoro in mano a un responsabile e mette il team in mano alla persona sbagliata.
  8. Al Galoppo

    Le attenuanti di Pirlo, numeri alla mano

    Senza nulla togliere alla bontà delle analisi, Pirlo non ha attenuanti. Le assenze le hanno avute tutti gli allenatori a lui precedenti. Le assenze le hanno anche Milan, Inter e Napoli. Il Milan in testa, poi, ne ha avute di ben più gravi proprio relativamente ai suoi profili migliori (Ibra, Chala, Theo). Non è dunque un fattore determinante. Quello che determina è l'approccio amatoriale alla gestione di una attività che invece richiederebbe il professionismo.
  9. Non vedi correlazione tra "giocare male" e "vincere" perchè, oggettivamente, sono concetti inconciliabili. Se vinci hai giocato per forza bene. O per meglio dire, "meglio dell'avversario". L'equivoco nasce dall'attribuire un senso errato alla definizione di "giocare" che è, e non può essere altro, introdurre la sfera nella porta avversaria una volta più di quanto faccia l'avversario con te. Questo è lo scopo del gioco, unico e non ce ne sono altri, attribuire a fluidità di manovra, spaziature, aggressione degli spazi etc. una connotazione di "giocare" slegandoli dalla fase realizzativa (l'unica che conta) produce gli equivoci a cui tanti poi si prestano. Detto ciò, il mercato della Juventus non può essere seriamente messo in discussione. Chiesa, Kulusevski, De Ligt, Demiral, Arthur, McKennie, Morata sono tutti profili che gli altri club italiani possono invidiarci, nessuno si sogna di mettere in discussione il fatto che l'organico della Juventus sia quello più ricco da ogni punto di vista. Il lavoro dell'allenatore è poi semplicemente mettere i giocatori nelle migliori condizioni di rendere. Questo non avviene. A libro paga c'è un commentatore tv che si è prefissato, e rivendica anche, l'idea di: - fare aggressione alta - giocare sempre nello stesso modo, a prescindere dagli interpreti e degli avversari Questo è, appunto, non calcio. Il calcio è contrapposizione e contesto, se giochi con l'Inter come giochi col Crotone significa che tu di questo sport non capisci il senso che non è "fare la tua partita" ma trovare il sistema ogni volta di fare un gol più dell'avversario. Gli ultimi 2 anni di Allegri hanno visto: 17/18 - double, record di gol segnati, campionato vinto con seconda a 91 punti 18/19 - flop in coppa italia e champions, campionato vinto a dicembre Quest'anno c'è il serio rischio di rimanere fuori dalla Champions con un organico migliore rispetto a quello di 2 anni fa. Questo è, poi se vogliamo far finta di non rendercene conto allora è un altro discorso...
  10. Scusate ma di cosa vi lamentate? Sono arrivati i 4-0 al Parma, i 4-1 a Udinese e Ferencvaros, i 3-0 a Barcellona e Dinamo Kiev. Non siete stati accontentati? Goleade e calciosbettacolohhh! Questo volevate e vi si diceva "vincere è l'unica cosa che conta" ma niente, volevate il wrestling (la recita predeterminata, lo show) e l'avete avuto, ora qual'è il problema? Che sportivamente facciamo *? Ma non eravate zemaniani e bramosi di calcio offensivo e ignorante? Siete state accontentati. Ora o stappate lo champagne o ammettete di non capire un acca di calcio. Perchè se ora vi lamentate, oltre che incompetenti, siete anche ipocriti...
  11. Douglas Costa non ritorna se non di passaggio per andare altrove. Non serve.
  12. Il centrocampo è il solito, l'ennesimo, specchietto per le allodole. Purtroppo è pieno di allodole. I centrocampisti della Juventus sono forti e da Juventus, nessuno che ha giocato a calcio seriamente criticherebbe mai Bentancur o Arthur, si sono già viste le potenzialità di entrambi in altri contesti. Il problema è come vengono schierati e con quale approccio.
  13. Il modulo conta molto poco. La domanda è: qual'è l'approccio? "Fare la nostra partita"? Pirlo non è arrivato a pagina 2 almeno del manuale delle frasi ignoranti dette nel mondo del calcio?
  14. Il management Juve a furia di sentire che la Juve poteva vincere con chiunque in panchina, si è fatta convincere da questa cavolata. Come volevasi dimostrare, non basta avere la rosa più forte se chi la amministra non capisce nulla di ciò che fa.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.